• 0 commenti

TopNews | Le migliori news della settimana pubblicate su Plaffo! 19 – 25 Giugno 2017

TopNews è la nostra rubrica settimanale che raccogliere i migliori articoli della settimana pubblicati su Plaffo, un modo semplice per vedere un riassunto delle migliori news pubblicate sul nostro blog e magari discuterne insieme a distanza di qualche giorno.

TopNews2

Di seguito le notizie più interessati pubblicate su Plaffo dal 19 al 25 giugno 2017:

WhatsApp: Fine supporto per Windows Phone 8 il 31 dicembre 2017

WhatsApp, tramite la propria pagina di supporto, comunica che a breve altre versioni saranno colpiti da questa decisione, in particolare ecco la lista dei sistemi operativi che non saranno più supportati a breve.

Surface Note: Il concept basato sul brevetto Microsoft del tablet “mobile” ripiegabile

Ryan Smalley, sulla base del brevetto Microsoft, ha pensato bene di creare un concept su questo dispositivo “mobile” ripiegabile chiamato “Surface Note”.

L’app ufficiale Spotify arriva sullo Store di Windows 10

L’app ufficiale Spotify, il popolare servizio musicale on demand arrivato anche in Italia nel 2013 molto apprezzato per la possibilità di ascoltare tutto il catalogo con un piccolo abbonamento mensile o gratuitamente grazie al supporto della pubblicità, sbarca sullo Store di Windows 10.

Windows 10 Mobile – Build 15226 (feature 2) disponibile per gli Insider [AGG. x2 – Build 16226 su PC]

Microsoft ha provveduto questa settimana a rilasciare nuove  build dedicata a Windows 10 e Windows 10 Mobile per gli utenti Insider iscritti nella modalità Fast.

Windows 10 S, emergono nuove limitazioni

ZDNet sarebbe venuta a conoscenza di un documento di Microsoft dove vengono elencati una serie di applicazioni e componenti non eseguibile all’interno del nuovo Windows 10 S, ultimo OS presentato in occasione del lancio di Surface Laptop.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *