• 78 commenti

Kantar: Le vendite degli smartphone Windows sotto la quota 1% in tutto il mondo tranne in Italia

Kantar Worldpanel ComTech ha pubblicato in queste ore i nuovi dati di vendita degli smartphone a livello mondiale, dalle percentuali pubblicate possiamo scoprire l’andamento dei terminali Windows nei diversi paesi.

I dati si riferiscono alle vendite del mese di Settembre, Ottobre e Novembre 2017, rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. Come possiamo vedere dal grafico, la percentuale di smartphone Windows venduti in Italia è scesa di 2.1 punti portandosi all’1,9% del totale. In prima posizione troviamo Android con 82,3% del totale (+3.1) e iOS in seconda posizione con il 15,8% (-0.6%).

In pratica come possiamo vedere dalla tabella sotto, la percentuale di smartphone Windows è sotto quota 1% in tutto il mondo, solo in Italia ancora resiste con un timido 1.9% (rispetto all’1.8% di settembre, link).

Guardando i dati sembra chiaro come la gran parte degli utenti che hanno abbandonato Windows hanno scelto Android come sistema operativo e solo una minima parte ha invece deciso di cambiare verso un dispositivo iOS.

Di seguito trovate la tabella con i dati dettagliati per ogni paese:

 

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. yepp ha detto:

    Android 8.0 + Android 8.1 = 0.5% + 0.2% = 0.7%
    Direi che per W10M è un successo visto che batte Android 8.x

  2. Sebastiano ha detto:

    Grazie al caxx, noi in Italia abbiamo Yepp!!!

  3. H1 ha detto:

    Inevitabile…
    Mi stupisco che iOS, con l’uscita di iphone 8 e iphone x non sia salito, anzi in molti paesi perde terreno

    • Geminus ha detto:

      I dati sono riferiti ad un periodo durante la maggior parte del quale l’ iPhone X non era ancora in vendita. Un dato interessante e’ che malgrado ciò in Cina Apple ha incrementato la sua quota di mercato del 4.6% mentre Android ha perso la stessa percentuale. Ed ovviamente il 4.6% in piu in Cina corrisponde a tanti, ma tanti, telefoni.

      • Luca Serri ha detto:

        Proprio oggi ho letto una notizia in cui mostrano che iPhone X ha avuto un bel successo in Cina, oltre che in Giappone e UK.

  4. salvatore ha detto:

    Peccato

  5. Emanuele ha detto:

    Android è nel mobile come Windows nei desktop, praticamente monopolio.

    • massimo ha detto:

      Purtroppo si, spero solo che affondi appl almeno come magra consolazione

      • Hankel ha detto:

        scusa ma a questo punto un competitor (per quanto di una certa nicchia) fa sempre bene

        • massimo ha detto:

          beh no…
          pensaci, gli antitrust hanno fatto danni enormi a Microsoft
          essendo ormai Googlemafia monopolio in alcuni settori gli antitrust lo ridimensioneranno, per forza, sono le normative internazionali

          • Geminus ha detto:

            Microsoft fini’ nel mirino dell’ antitrust non perché avesse, de facto, una posizione di monopolio ma per come l’ aveva ottenuta ed i metodi utilizzati per mantenerla.

          • massimo ha detto:

            metodi copiati e superati a pieni voti da googlemafia
            con gli antitrust di mezzo mondo che zitti zitti imbertano la pagnotta e fanno finta di niente

          • Geminus ha detto:

            Certo, Certo… e’ un gomblotto.

          • Truko ha detto:

            E che non lo sai? ‘massimo’ ha 50 lauree e altrettanti master per poterlo dire. Mica è il primo scemo che scrive su un blog di nicchia…OPS!

          • Geminus ha detto:

            LOL…

          • Truko ha detto:

            Che c’è, ti rode che Microsoft venga martellata da cani e porci? xD

            È la legge del meno pirla, che tu per primo non segui.

            E sai che ti dico? Ben ti sta questo trattamento infame. Anzi…mi auguro che ti vada sempre peggio con il tuo Lumia. Voglio vederti passare alla conferenza piangendo in burundese. Ahahahaha

          • massimo ha detto:

            e aggiungo googlemafia è un’azienda che si è affermata grazie ad un virus la Google toolbar che schiantava milioni di pc (progetto del signor sundar pichai..)
            l’avesse fatto una persona qualunque di scrivere e distribuire un virus che faceva danni ai pc l’arrestavano dopo 3 nanosecondi…

            invece lui è sundar pichai… eh vuoi mettere
            che banditi

          • Truko ha detto:

            Eh lo so, è dura accettare di essere solo un povero coglione con un Lumia.

            Ma non ti angustiare, nella prossima vita puoi ancora sperare…

          • massimo ha detto:

            mi sembri un po’ invidioso..

          • Truko ha detto:

            Si aspè, che mi sta salendo l’invidia per un telefono senza app e con aggiornamenti che non aggiungono nuove funzionalità.

            Tenti la strada della presa per i fondelli, sapendo di essere sgamabile quanto e più di yepp.

      • Truko ha detto:

        Mi sa che affonderete prima voi che Apple.

      • steek ha detto:

        ahn non in una resurrezione di MS mobile ma si augura sempre il male agli altri XD

        • massimo ha detto:

          beh… chiaro lo spero
          ma è più facile che android butti fuori dal mercato ios teoricamente

          • steek ha detto:

            iOS non uscirà mai dal mercato. E’ Apple che è stata brava a creare una fidelizzazione delle masse e quando crei un ecosistema attorno è difficile che la gente dopo aver speso parecchi soldi in app, servizi etc passi ad Android od altro.

          • massimo ha detto:

            teoricamente si, teoricamente no

            la cosa mi ricorda un po’ il settore gaming su PC
            se hai 500 titoli non passerai mai ad un sistema operativo diverso
            ed infatti MS come OS sul settore gaming è imbattibile, ever

          • Carmelo ha detto:

            si ma spero il contrario. Altrimenti passo al 3310 3g piuttosto di avere un telefono android. XD

          • massimo ha detto:

            appl è un ambiete più proprietario e chiuso di android

      • Carmelo ha detto:

        vorrei che ci fosse una situazione in cui android affondi e i principali os diventano ios e Windows che si dividono il mercato e lottano per avere la meglio con quote di utilizzo molto vicine. del tipo ios 40%, Windows 40%, android 19%, altri 1%

        • massimo ha detto:

          ragazzi, il problema è che lato smartphone la situazione di mercato è di “pseudo-oligopolio”, intendo i soggetti sono 2, ma in realtà è un cartello
          quindi è come se fossero uno solo

          in quanto gmafia (e ed è documentato) paga ad appl 3miliardi di dollari l’anno per stare come motore di ricerca di default sui loro sistemi (ios+macos)

          http : / / bgr . com / 2017 / 08 / 14 / google-search-iphone-billions-payment /

          in questa situazione di fatto totalmente ILLEGALE (e gli antitrust lo sanno, vedi l’ultima multina dell’Unione Europea a gmafia..) per una terza impresa, grande che sia, diventa impossibile poter emergere

          infatti sono crollate tutte, blackberry os, Windows phone, jolla ecc..

          il mercato è talmente viziato che è quasi impossibile creare un terzo ecosistema
          quindi possiamo dire che nel mercato degli ecosistemi “telefonici” non c’è più
          scelta, il player (2) di fatto sono un solo cartello

          • Gianlu27 ha detto:

            “per una terza impresa, grande che sia, diventa impossibile poter emergere. infatti sono crollate tutte, blackberry os, Windows phone, jolla ecc.”

            Sbagli di grosso. Non è che sono fallite perché era impossibile emergere, ma perché non hanno saputo offrire un’offerta all’altezza dei rivali. Altrimenti avrebbero avuto anche loro il giusto spazio. Ma se non offi un’alternativa valida, cosa ci si aspetta?

          • massimo ha detto:

            non sono d’accordo

          • Luca Serri ha detto:

            Eh ma c’è il gombloddo, sono tutti contro Microsoft, ci sono Apple e Google che sono d’accordo e pagano gli altri per ostacolare MS…

          • alex ha detto:

            Non mi sembra però che BlackBerry e Jolla (o Tizen) siano di Microsoft

          • Luca Serri ha detto:

            Infatti il mio commento era ironico, visto che massimo è convinto dell’esistenza di un complotto contro Microsoft.

          • alex ha detto:

            Purtroppo in questo caso appoggio la teoria del GOMBLODDO1!1!, non si sta mica parlando di scie chimiche o rettiliani.
            Secondo me questo complotto non è solo contro Microsoft (che sta subendo una sorta di punizione per contrappasso, meritata o meno che sia) ma contro tutti i potenziali competitor di Google.

          • Luca Serri ha detto:

            Non c’è nessun complotto, Google si comporta come farebbe qualsiasi azienda (cioè facendo i propri interessi anche in modo discutibile) e l’Antitrust non dorme solo con loro. Guarda per esempio le porcate che fanno i nostri operatori e le “punizioni” ridicole che ricevono.

          • Gino G ha detto:

            Sarebbe molto più facile se ci fosse un complotto. Semplicemente l’utenza non è propriamente sveglia, e se la pillola viene zuccherata per bene possono bersi qualsiasi cosa. Dopo aver mangiato la storia delle schermate blu di Windows 98 ormai Microsoft è quello. Loro si portano dietro una cattiva fama dall’epoca, il discorso non si è mai evoluto. Forse giusto Vista è riuscito a peggiorarla, ma altre motivazioni valide non ce ne sono.
            Google invece è rimasta l’aziendina rivoluzionaria che lascia che i propri dipendenti portino il cane al lavoro.

          • massimo ha detto:

            gombloddo un ca$$o si chiama concorrenza

          • Luca Serri ha detto:

            Appunto, non c’è nessun complotto. Eri tu a dire che c’è un complotto ai danni di Microsoft da parte di Apple e Google.

          • Gianlu27 ha detto:

            Certa gente non la capisco sul serio. Ma se un prodotto è migliore dell’altro, perché devo scegliere quello peggiore?

            Altrimenti possiamo dire che MS complotta per mantenere il dominio nei PC, quando in realtà semplicemente non c’è nessun concorrente pronto a prenderne il posto, come per gli smartphone. Sono tutte baggianate

          • Luca Serri ha detto:

            Esatto. Possiamo dire che Google in alcuni casi è stata proprio str*nza (per esempio l’app di Youtube by Microsoft), ma quelle sono porcate che fa qualsiasi multinazionale ne abbia la possibilità. E bisogna ammettere che anche MS ha commesso degli errori, che le hanno impedito di ottenere il successo che avrebbe meritato in ambito smartphone.

          • Gianlu27 ha detto:

            Appunto. Sempre a dare la colpa agli altri, ma si chiama business.

            Sul mobile MS è stata un totale disastro a livello di marketing e mi sembra sia chiaro quanto il marketing conti tanto al giorno d’oggi. Inutile prendersela con gli altri se poi è la tua società stessa a combinare un disastro. Windows Phone non era all’altezza di android (se non in fascia bassa), Windows 10 Mobile era un disastro, mancanvano le app (e qui MS ha grosse responsabilità), il marketing stava a zero. Cosa si aspettavano? Che Windows su mobile con queste prospettive potesse imporsi? No, non funziona così. Vedi anche Blackberry. Vedi Jolla. Facile dare la colpa agli altri e al mercato, ma se hai un prodotto valido e se hai una buona strategia, il tuo spazio sul mercato te lo prendi: e lo si è visto in quel minimo momento in cui MS sembrasse avere una strategia che Windows Phone stava iniziando a prendere piede e a conquistarsi la propria parte. Poi se loro hanno mandato tutto a quel Paese non vedo come possa essere colpa di Apple e Google.

            È pieno di esempi dove puoi prenderti la tua parte di mercato, soprattutto in ampio tecnologico. Certo che se poi fai le cose fatte in malo modo, inutile prendersela con il mercato.

          • Luca Serri ha detto:

            Windows 10 Mobile ormai è chiaro che l’hanno affossato loro stessi. Va bene tutto, ma in Microsoft non sono così scemi da pensare che un prodotto del genere potesse avere un minimo successo.
            Quanto a Windows Phone, l’errore grosso è stata la dormita fra il 2007 e il 2010, che pure Nokia ha pagato carissima. WP di per sè era buono e 8.1 aveva più o meno tutto ciò di cui un utente medio ha bisogno, l’unico limite era come sempre lo store, sia per il ritardo prima citato che per altre scelte discutibili di MS, su tutte l’obbligo di riscrivere tutto da zero a ogni major release: con iOS e Android un’app va solo rimaneggiata per supportare appieno le novità dell’ultima versione, non c’è bisogno di rifarla da capo e portarne avanti due versioni separate, e questa non è una cosa da poco.
            Insomma, Google e Apple non avevano nessun bisogno di accordarsi per far fuori Microsoft, così come non avevano bisogno di pagare le terze parti per non supportarla. (Sì, c’è anche chi sostiene che pagassero sottobanco gli sviluppatori terzi per ostacolare la casa di Redmond.)

          • massimo ha detto:

            peccato che questo lo scrivono le autorità antitrust…
            e sbaglio io

            poi ci sono anche dei sottosviluppati mentali che scrivono “gomblotto”
            il mercato informatico è viziato da un cartello
            se siete degli analfabeta io non ci posso fare nulla

            poi oltre che analfabeta siete anche dei bugiardi

            nessuno si ricorda il caso shazam?
            comprata da apple, sparita app Windows

            beatmusic, comprata da apple sparita app Windows

            waze, comprata da Google sparita app Windows

            se Microsoft avesse fatto così con minecraft sarebbero arrivati dopo 2 giorni gli antitrust a smembrarla come hanno già fatto in passato

            siete ignoranti e bugiardi

          • Gianlu27 ha detto:

            Tu hai seri problemi, credimi.

          • massimo ha detto:

            eh certo ho il coraggio e la sincerità di scrivere come vanno le cose
            bugiardi patentati

          • Gianlu27 ha detto:

            Hai scritto una cosa che non c’entra una mazza con quello che ho detto io. Mi hai dato del bugiardo e dell’ignorante per nulla.

            Secondo te chi ha problemi? Direi tu, e anche tanti.

          • Gianlu27 ha detto:

            L’eroe moderno insomma.

            Quindi suppongo che MS allora è la brutta e cattiva della situazione perché non permette a Chrome OS, Ubuntu, Linux e Mac OS di emergere nel settore desktop. Quindi andiamo dall’antitrust e denunciamo MS facendo chiudere Windows, visto che questo è il ragionamento.

  6. ILCONDOTTIERO ha detto:

    Dai c’è la possiamo ancora fare a risalire la china ne sono fermamente convinto. L’ Oroscopo dice di essere ottimisti…..

  7. Hankel ha detto:

    cosa vendono ancora?

  8. Truko ha detto:

    Ora sappiamo perché il mondo intero ha sempre una scusa per prenderci per il culo (l’Europa più di tutti).

  9. Truko ha detto:

    Nougat 21.1%

    appsherald. com/2018/01/10/report-oreo-still-not-achieved-1-market-share/

    Capisco che fare il fan a tutti costi porta via del tempo, ma almeno cercare su Google per fare meno la figura del peracottaro sarebbe gradito.

  10. Truko ha detto:

    Comunque sono sempre più contento della fine riservata a WM.

    Ma mi sarei aspettato che andasse a finire peggio, anche solo per vedere gente come yepp accampare scuse grossolane.

  11. Carmelo ha detto:

    tonyxx85 ma che senso ha questa statistica? se c’erano lumia in commercio ci sarebbero state vendite (poche percentuali quello che sia). Ma se non c’è prodotti in vendita come possono mai crescere? E come se dico diminuite le vendite del Motorola V3. evviva…
    Casomai statistiche di utilizzo ok ma di vendite non ha senso

    • yepp ha detto:

      Infatti il dato più interessante che non emerge da queste statistiche, è lo 0.7% di Android 8.x rispetto al vastissimo numero di dispositivi Android che circolano. Cioè solo quella misera percentuale di dispositivi Android è riuscita ad aggiornarsi alle ultime 2 versioni (8.0 e 8.1) di Android.
      Android 8.0 + Android 8.1 = 0.5% + 0.2% = 0.7%
      E poi dicono di noi che non siamo più supportati…

    • MatitaNera ha detto:

      non ha senso commentarla non la notizia in sè

    • Raiden ha detto:

      In lumia in commercio ci sono ancora, vai su Amazon o Ebay (parlo di nuovi e inceloffanati) ad esempio giusto per fare due nomi, che poi non vengano più prodotti o venduti tramite la casa madre è un altro discorso.

  12. Gianni ha detto:

    Non per essere offtopic ma vedo Blackberry a 0 (zero), mi sembra strano sia come vendita che utilizzo visto che da quasi 2 anni commercializzano ottimi prodotti con Android, fetta di mercato minima ma certamente non zero….mi riserverò di controllare io stesso su quel sito.
    Circa WM & WP…non abbiamo molto altro da dire, oramai.

    • GiobyOne ha detto:

      Credo che le statistiche si riferiscano al SO, quindi a BB10. I BB con android sono nel calderone, altrimenti avremmo anche Samsung, Huawei ecc..

  13. steek ha detto:

    Ho riacceso il mio vecchio lumia 735 ed ho trovato ancora un aggiornamento di feature 2 @.@ ..che cell epico!! Mi è scesa una lacrimuccia.
    E cmq si, Twitter viaggia una meraviglia.
    Ms dovrai soffrire le pene dell’inferno per aver fatto morire w10m e app!!

  14. 3Panda ha detto:

    Mi sa che quell’1,9% sono io, con il mio Lumia 950 nuovo acquistato un mese e mezzo fa a 200 euro che era rimanenza su uno scaffale… Ne avevano altri due bianchi, forza che raggiungiamo il 3%…..

  15. Blue ha detto:

    OT Salve ragazzi ho un problema: da circa 24h WhatsApp non si apre più, resta in loop su sto caricando. Ho provato a spegnere e riaccendere, togliere la batteria, disinstallare e reinstallare, disinstallare installare WhatsApp beta, ma ancora niente…suggerimenti?

    Lumia 640 insider Preview

  16. Gianlu27 ha detto:

    Un conto è spodestare, un conto è prendersi una parte. E Telegram piano piano si sta prendendo la sua parte. E in base a quella puoi costruire.

    Però c’è da dire anche una cosa: se tu sei indietro, devi anche saperti muovere. Vedi MS nel mobile: aveva le sue chances, ma a livello di marketing l’ha gestito malissimo. Ma non appena ha fatto un minimo di pubblicità mostrando i punti forti dei devices, le vendite sono aumentate. Non possiamo dare tutta la colpa al mercato se poi tu stesso non ti proproni in un certo modo. Telegram ha 300miliardi di funzioni fantastiche, ma funzioni che, personalmente, non avrei mai approfondito/conosciuto se non fosse stato per il gruppo universitario.

    Devi anche saper farti conoscere. Non basta buttare un prodotto nel mercato e aspettare. Prima di tutto il prodotto deve essere quantomeno all’altezza dei rivali (cosa che Windows Phone, Blackberry OS e Jolla non erano), poi devi sapere fare marketing per prenderti la tua parte. Lo spazio c’è, devi anche sapere come muoverti. Anche per Whatsapp è stato così eh, c’erano già altri servizi di messaggistica più famosi di Whatsapp a suo tempo.

    • Luca Serri ha detto:

      Whatsapp era stata una delle primissime (se non proprio la prima) ad avere la verifica tramite SMS invece dell’account “tradizionale”. Questo l’ha aiutata non poco, perché a quanto pare laggente nonostante tutti i discorsi sulla privacy non si fa problemi a dar via il proprio numero di telefono per risparmiare un minuto di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *