• 35 commenti

WhatsApp (versione stabile) si aggiorna alla versione 2.17.152

WhatsApp, la popolare applicazione di messaggistica multipiattaforma, ha provveduto da pochi minuti a rilasciare un aggiornamento su Windows Phone per la propria app nella versione stabile.

WhatsApp per Windows Phone si aggiorna alla versione 2.17.152 implementando le novità viste nella beta:

  • Aggiunta nelle “impostazioni” -> “chat e chiamate” la nuova voce “elimina tutte” che permette di eliminare tutti i messaggi o salvare solo quelli contrassegnati importanti.
  • Nuovo tasto in-chat per passare velocemente all’ultimo messaggio ricevuto in una conmversazione
  • Miglioramenti nella gestione dei contatti
  • Miglioramenti nella notifica ai propri contatti quando abbiamo cambiato numero di telefono
  • Miglioramenti nell’anteprima dei link
  • Miglioramenti per capire se un video ricevuto può essere riprodotto correttamente dal lettore integrato
  • Miglioramenti nel download/upload dei file multimediali
  • Miglioramenti nella riproduzione dei video mentre WhatsApp li sta scaricando
  • Miglioramenti nel protocollo VoIP

Se siete interessati, potete scaricare WhatsApp per Windows Phone gratuitamente tramite il link diretto che trovate sotto.

Grazie a tutti per la segnalazione!

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Gianluca Ghini ha detto:

    Grandi, sempre attivi anche di notte! Si è aggiornato anche Netflix.

  2. Cristian Meid Madè ha detto:

    Va bene tutto, ma a me ci mette ancora 19 secondi per aprirsi.
    E ho un 930

    • Marco82 ha detto:

      Come 19 secondi? Hai qualche problema al tuo telefono mi sa.
      A me con il 930 ci mette 1-2 secondi ad aprire l’applicazione, a riaprirsi quando viene richiamato dal multitasking é leggermente più lento, a volte ci mette 3 o 4 secondi.

    • SoParanoid ha detto:

      Quoto..anche a me,con lumia 950, ci mette due o tre secondi…ma non ce la si fa proprio a renderlo immediato ??

      • Carmelo ha detto:

        a me col 950 xl in media 2 secondi quando è chiuso, quando è in multitasking ci mette 1 secondo, diciamo non è male. lievemente si potrebbe ancora migliorare ma cmq va bene

      • Marco82 ha detto:

        Fino a che non svilupperanno applicazione nativamente per W10, non sarà mai immediato.

    • Fabio b ha detto:

      Nelle impostazioni, utilizza “solo 3G” e ti stupirai :) Anche della durata della tua batteria :)

    • CarMan ha detto:

      Nel mio caso tempi nettamente più brevi.

    • Joel Pizzillo ha detto:

      Io uso WhatsApp Beta sul 930, ad aprirsi ci mette 1 secondo, a riaprilo dal multitasking 0,5 secondi, forse dipende da che rete si usa come hanno detto sotto

    • Cristian Meid Madè ha detto:

      Bo.. Ho provato a cancellare conversazioni e file condivisi tra i contatti e sembra un pelo più veloce. Noto una maggiore velocità sotto wifi, ma comunque resto sui 10/11 secondi

  3. SoParanoid ha detto:

    qualcuno sa aiutarmi a chiarire questo dubbio : se ho un contatto “non collegato” in contatti (ad su google si chiama “pippo” e su skype la stessa persona ha il nome “pluto”) in whatsapp mi mette il nome di skype ? E quindi vedo il nome scelto da lui su skype…se poi invece li collego in contatti, whatsapp mette il nome della rubrica di google (ovvero il nome che ho scelto io per salvare quel contatto..)

  4. CarMan ha detto:

    Da ieri sera, dopo aver effettuato l’aggiornamento del sistema operativo a CU ufficiale, il suono di notifica dell’app non funziona come vorrei. Nel senso che io imposto una suoneria, ma lei fa quello che vuole, e mi notifica con un altro suono. Anche dopo questo aggiornamento di WhatsApp. Provato soft reset, ma niente. Qualcuno nota lo stesso problema? Rimedi?

    • Matteo ha detto:

      Stesso problema..credo dipenda da wa…

      • CarMan ha detto:

        Risolto. Impostazioni >Suoni>Gestisci suonerie delle app. Arrivati al menù Notifiche e azioni, scrollate verso il basso fino a trovare WhatsApp. Toccatela, scrollate giu fino al menù nel quale con ogni probabilità troverete Suono di notifica>Nessuno. Modificate questo parametro inserendo “Predefinito”. Ma tutto questo solo dopo aver impostato la vostra suoneria preferita dentro le impostazioni di WhatsApp.

    • socorros ha detto:

      Hai provato a modificare il suono di notifica in WhatsApp?

  5. Freerider ha detto:

    OT. su myappfree c’è un’ottima app per Windows 10 che permette di continuare il lavoro tra dispositivi Windows 10. Queste sono le funzioni che mi piacevano dell’ecosistema omogeneo, peccato che MS non le implementi in prima persona e non vuol far capire la comodità di avere tutti i dispositivi Windows. Che gran peccato vedere un’ottimo progetto dopo anni di nulla fallire in questo modo, senza la parte mobile l’ecosistema di Windows perderà un pezzo importantissimo.

    • Fabio b ha detto:

      MS è presente sugli altri sistemi con i suoi cavalli di battaglia più forti. L’ecosistema Windows non ne risentirà.

      • Freerider ha detto:

        Se non usassi anche un Windows mobile, tutti i vari servizi “core” di Windows non credo che li userei, userei i servizi nativi dell’OS mobile in questione. Infatti, guarda caso, a parte office, tutti i servizi core di Windows, su android sono praticamente sconosciuti e non utilizzati.

        • Fabio b ha detto:

          Non di Windows, ma di Microsoft. Non puoi mettere da parte office. Office è almeno il 50% dell’ecosistema MS.

        • cipo ha detto:

          Se usi un PC con Windows10 i servizi Microsoft li installi anche, ad esempio, su iPhone e tutto è sincronizzato.. molto comodo… io ho pc Windows10 (desktop e portatile) un lumia 925 come primo cellulare e un iPhone5 con lo stesso account Microsoft attivo… stessi contatti, calendari, onedrive ecc…

          • Freerider ha detto:

            Si ma quei servizi sono servizi cloud molto comodi dallo smartphone, se avessi un android, per come sono fatto, preferire usare i servizi nativi dell’OS mobile e quindi userei i servizi di Google e di conseguenza su Windows mi troverei costretto ad usare chrome come un secondo OS. Per quello dico che MS sta facendo la cazz4ta ad abbandonare il mobile, per me è essenziale per fare usare i nuovi servizi di Windows 10.

          • cipo ha detto:

            Si..capisco il tuo discorso.

          • Fabio b ha detto:

            Ma cosa significa servizio nativo? Un sistema operativo è una cosa, un servizio è un’altra. A MS non fa alcuna differenza dove li usi, basta che li usi.

          • Freerider ha detto:

            I servizi usano api e dll di sistema. Magari un sistema ha delle chiamate private che le applicazioni di terzi non possono sfruttare mentre i servizi nativi si. Ad esempio, usando cortana sia su android (pochissimo ora mai) che su Windows, si vede chiaramente che su android è un’app a se stante, mentre su Windows è integrata nell’OS e molto più facile e potente rispetto alla controparte android. In più, quanti si sbattono a cercare servizi diversi di quelli dell’OS? Uno si trova gdrive integrato in tutto l’OS, perché dovrebbe perdere tempo ad implementare OneDrive e relativo account e stare attento ogni volta che fa qualcosa che venga utilizzato OneDrive?

          • Fabio b ha detto:

            Tanta confusione e parecchia imprecisione. Un conto sono le API non documentate (ne esistono parecchie ma nessuno le usa perché chi le mette a disposizione può modificarle come vuole e senza preavviso). Il nome API è un modo comune per indicare una metodologia ufficiale e supportata del vendor di interagire con il proprio sistema. Tutte le API di Windows (any version) sono essenzialmente DLL. La differenza tra API private e API pubbliche ha poco senso. Le implementazioni variano e possono variare per pochi motivi: architettura, utilizzo delle risorse, capacità dello sviluppatore, soldi investiti nel progetto.

      • Alexv ha detto:

        Mi sembra alquanto illogico voler essere sui frigoriferi e non sugli smartphone.

    • Antosaa ha detto:

      Concordo pienamente!!!

  6. Freerider ha detto:

    Certo, Cortana un milione di download, quindi poco meno di un milione di persone che usano bing su android, OneDrive altrettanto, mentre su Windows 10 c’è più gente che lo vuole disattivare i servizi core che quelli che li usano. Ti sembrano ottimi numeri? Forse per una startup. Se parliamo di office365 va tutto a gonfie vele, se si guardano i nuovi servizi di win10, potrebbero anche dismetterli domani che solo pochissimi se ne accorgerebbero. Basta solo vedere i problemi che ci sono stati con gli account MS un mese fa, solo due blog di Windows se ne sono accorti, per tutto il mondo non era successo niente, se fosse successa una cosa del genere con gli account Google, ne avrebbero parlato anche al telegiornale.

    • cipo ha detto:

      Cosa è successo agli account?

    • Igioz ha detto:

      cosa è successo?
      ho notato qualche problema di login x un paio di gg, ma a parte questo nulla di strano

      • Freerider ha detto:

        Si erano quelli i problemi. A me non faceva più fare login a OneDrive e mi diceva che non poteva sincronizzare la posta. Se uno utilizza molto questi servizi sono problemi molto gravi. Vedendo appunto che praticamente nessuno se ne è accorto, vuol dire che non sono cosi diffuso. Prova a bloccare la login alle email o a Google drive, vedrai quanti forum parlerebbero di questo problema. Per me è un indice di quanto siano poco diffusi i servizi di Microsoft.

  7. Fabio b ha detto:

    Sono molto buoni e producono gettito facilmente.Questo è business

  8. Alexv ha detto:

    Meno male adesso è un po’ più veloce ad aprirsi. Ci mette meno di due secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *