• 81 commenti

Kantar: L’Italia si conferma il paese con la più alta percentuale di smartphone Windows Phone venduti!

Kantar Worldpanel ComTech ha pubblicato in queste ore i nuovi dati di vendita degli smartphone a livello mondiale, dalle percentuali pubblicate possiamo scoprire l’andamento di Windows Phone nei diversi paesi.

kantar1

I dati si riferiscono alle vendite del mese di Novembre, Dicembre e Gennaio 2014, rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. Come possiamo vedere dal grafico sopra, la percentuale di smartphone Windows Phone venduti in Italia è salita di 3,8 punti portandosi al 17% del totale (rispetto al 13,2 dello scorso anno). A perdere nel nostro paese sono iOS (-9,8), BlackBerry (-0,3%) e altri OS mobile (-4,2%). Oltre a Windows Phone ad aumentare la propria quota troviamo Google con Android che guadagna 10,5 punti percentuali.

Di seguito il grafico con le diverse percentuali dei sistemi operativi mobile nel mondo:

kantar_windows_phone_10via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. giggggggi ha detto:

    il prossimo grande mercato potrebbe essere la spagna. anche negli stati uniti piano piano….

  2. giggggggi ha detto:

    il prossimo grande mercato potrebbe essere la spagna. anche negli stati uniti piano piano….

  3. Giacomo ha detto:

    iOS perde punti quasi in ogni paese. Daje WP

  4. Giacomo ha detto:

    iOS perde punti quasi in ogni paese. Daje WP

  5. kame2 ha detto:

    Praticamente assente in Giappone e in Cina.. Cazzarola..

  6. kame2 ha detto:

    Praticamente assente in Giappone e in Cina.. Cazzarola..

  7. dan ha detto:

    WP crescerà solo se continuera ad aggiornare tutti gli smartphone che ha già in circolazione.. xk questa è l’unica vera carta che può giocarsi e che può convincere gli utenti a rimanere in windows phone invece che passare ad android… E a lungo andare diventerà un vero e proprio punto di forza a differenza di altri OS che appena acquistati, escludendo i top di gamma da 700€-300€, sono già vecchi e non supportati… Lode a WP 8.1 :)

  8. dan ha detto:

    WP crescerà solo se continuera ad aggiornare tutti gli smartphone che ha già in circolazione.. xk questa è l’unica vera carta che può giocarsi e che può convincere gli utenti a rimanere in windows phone invece che passare ad android… E a lungo andare diventerà un vero e proprio punto di forza a differenza di altri OS che appena acquistati, escludendo i top di gamma da 700€-300€, sono già vecchi e non supportati… Lode a WP 8.1 :)

  9. Damiano ha detto:

    17% in Italia e iOS al 12% :)

  10. Damiano ha detto:

    17% in Italia e iOS al 12% :)

  11. Drak69 ha detto:

    a me interessa solo che arrivi al 10% cosi da risultare molto appetibile agli sviluppatori…non cerco la conquista del mondo xD

  12. IRNBNN ha detto:

    a me interessa solo che arrivi al 10% cosi da risultare molto appetibile agli sviluppatori…non cerco la conquista del mondo xD

  13. MCiD ha detto:

    Trend di vendite costantemente in salita. Se solo MS velocizzasse i tempi di attesa tra un aggiornamento e l’altro la risalita potrebbe avere un’accelerazione ma proprio nun gna fanno…

  14. MCiD ha detto:

    Trend di vendite costantemente in salita. Se solo MS velocizzasse i tempi di attesa tra un aggiornamento e l’altro la risalita potrebbe avere un’accelerazione ma proprio nun gna fanno…

  15. ClaudioP2 ha detto:

    Direi che queste percentuali in Italia sono spiegabili solo con la presenza di Plaffo ;)
    Poi forse perché siamo il paese con più cose da fotografare al mondo :P

  16. ClaudioP2 ha detto:

    Direi che queste percentuali in Italia sono spiegabili solo con la presenza di Plaffo ;)
    Poi forse perché siamo il paese con più cose da fotografare al mondo :P

  17. TheJoker. ha detto:

    Che brutta fine che ha fatto BlackBerry..

  18. TheJoker. ha detto:

    Che brutta fine che ha fatto BlackBerry..

  19. matt_disq ha detto:

    E poi ci sono sviluppatori italiani che fanno app in inglese..va beh

    • Luca Serri ha detto:

      l’inglese è almeno 10 volte più diffuso oltre che molto più importante, penso che abbia diritto ad avere la precedenza no? ;)

      • francesco ha detto:

        no deve fare l’itagliano pe pprima quando ce stava il duce l’itagliano veniva prima de tutto…

        ITAGLIA AGLI ITAGLIANI!

    • anus_elephant ha detto:

      impara l’inglese. siamo nel 2014.

      • matt_disq ha detto:

        A ridicoloo, che c’entra l’anno!
        Ps: probabilmente parlo e capisco inglese meglio di te, ma fa lo stesso
        Comunque resta il fatto che ad sviluppatore italiano costerebbe 0 fare app in italiano, sopratutto visto il fatto citato nell’articolo

  20. matt_disq ha detto:

    E poi ci sono sviluppatori italiani che fanno app in inglese..va beh

  21. Cresh ha detto:

    Nipponia unico paese in cui IOS cresce, mi cade un mito, pensavo che loro fossero i più avanti con la tecnologia :|

    • _Marok_ ha detto:

      Sono anche campioni mondiali di mode strane e stravaganti unite ad una dose insana di ossessione per i paesi occidentali, per cui non mi stupisco.

  22. Cresh ha detto:

    Nipponia unico paese in cui IOS cresce, mi cade un mito, pensavo che loro fossero i più avanti con la tecnologia :|

    • _Marok_ ha detto:

      Sono anche campioni mondiali di mode strane e stravaganti unite ad una dose insana di ossessione per i paesi occidentali, per cui non mi stupisco.

  23. ostix ha detto:

    Tutto ciò (in italia) è stato possibile grazie al lumia 520 e al -voluto- crollo di prezzo del lumia 920.

    Poi ci sono quelli come che ritengono inconcepibile un telefono senza navigatore off-line .

  24. ostix ha detto:

    Tutto ciò (in italia) è stato possibile grazie al lumia 520 e al -voluto- crollo di prezzo del lumia 920.

    Poi ci sono quelli come che ritengono inconcepibile un telefono senza navigatore off-line .

  25. Salem ha detto:

    Ecco.. Ci meriteremmo un terminale tutto nostro come ringraziamento

  26. Salem ha detto:

    Ecco.. Ci meriteremmo un terminale tutto nostro come ringraziamento

  27. Luca ha detto:

    Quindi perché molte applicazioni nazionali sono esclusive Android e iOs? Così tanta diffusione e nessun operatore sforna app decenti con live tile. Troppe banche assenti. Troppi servizi nazionali. Perché continuano a fare solo applicazioni per gli altri? Snai, etc. incluse. Boicottaggio?

  28. Luca ha detto:

    Quindi perché molte applicazioni nazionali sono esclusive Android e iOs? Così tanta diffusione e nessun operatore sforna app decenti con live tile. Troppe banche assenti. Troppi servizi nazionali. Perché continuano a fare solo applicazioni per gli altri? Snai, etc. incluse. Boicottaggio?

    • sblansh ha detto:

      Perché queste sono le percentuali di vendita e non la diffusione oggettiva sul mercato. Credo almeno

      • Yari da Novara ha detto:

        No, dici bene. ;)

      • leoniDAM ha detto:

        La base installata è un dato relativamente poco significativo, ai fini dello sviluppatore il cui scopo è vendere la sua apps, a lui interessa quanti saranno i nuovi acquirenti della sua apps.
        Sapere che ci sono 1 000 000 di utenti non è che serva a molto, perché non mi interessano ne quelli a cui ho già venduto l’app (che ovviamente non la ricompreranno) ne il resto della base installata (probabilmente se non l’hanno comprata fino ad ora non lo faranno mai), mentre sapere che ogni 3 mesi ho 100 000 possibili nuovi clienti è molto più interessante e mi dice che ho possibilità di incrementare il mio fatturato.
        Quindi è questo il dato che interessa allo sviluppatore, il problema è che molti sviluppatori non conoscono questi dati, così come ci sono tanti altri studi che dicono che gli utenti Windows Phone mediamente spendono di più degli utenti Android.
        Il discorso è un po’ diverso invece per quanto riguarda apps tipo quelle per controllare il conto in banca dove conta di più quanti sono gli utenti di quel determinato servizio ad utilizzare quella piattaforma

        • Superdotato ha detto:

          Ma che blateri? Conta il bacino d’utenza!!
          Poi quanto spende mediamente un utente è relativo perche magari non comprano la tua app o viceversa
          Se ora hai 2 mln di utenti e fai un’app per la tua banca ad esempio che ha 50.000 utenti con ebanking dei 100.000 nuovi utenti te ne fai poco.. Tu sai che in percentuale i tuoi clienti hanno un 60% android un 35 iPhone e un 5 WP (sono cifre a caso relativo ai dispositivi in circolazione non vendite.. Cifre inventate per l’esempio)
          50.000 Utenti / 100 (totale degli OS) *5 (percentuale di WP) = 2500 persone.. Un po poche per fare un’app ben fatta per wp rispetto a 30.000 ipotetici utenti android e 17500 utenti ios.. Ecco se conti che l’app come minimo costa 5.000€ (un’app per una banca molto di più) presto fatto.. L’app non si farà
          Ecco come si calcola la fattibilità di un’app non solo coi dati dello store

          • leoniDAM ha detto:

            Facciamo un esempio pratico: alla fine del 2012 fino a diciamo a metà del 2013 la base installata di telefoni WP7.x era maggiore di telefoni WP8, verso dove pensi che sia meglio orientarsi?
            Su una piattaforma il cui bacino di utenza è alto (rispetto all’altra) o berso quella con il maggior tasso di crescita?
            Ho anche specificato che per apps tipo quella per una banca ciò che conta è la penetrazione di una piattaforma nel bacino di utenza della banca, che non corrisponde ne nella base installata, ne nel market share.

          • Superdotato ha detto:

            Dipende sempre dal tipo di app ma facendola per chi ha più utenti inizi a guadagnare da subito.. Il che non è male.. Poi con WP ti chiusi la possibilità di crescere nel mondo e non solo in quei 4 paesi dove effettivamente vendw

          • leoniDAM ha detto:

            Se parliamo di un’app di una banca poco conta la possibilità di vendere anche all’estero, se parliamo di altre apps, i numeri in Europa sono buoni e cred oche già il mercato europeo possa essere interessante, inoltre ti apri alla possibilità di avere la tua app anche su Windows 8 (passare da WP a Windows è un attimo) ed i suoi 200 milioni di utenti

    • AntonioCap ha detto:

      Perché altri pagano affinché non vengano sviluppate app. ;)

  29. sblansh ha detto:

    Perché queste sono le percentuali di vendita e non la diffusione oggettiva sul mercato. Credo almeno

    • Yari da Novara ha detto:

      No, dici bene. ;)

    • leoniDAM ha detto:

      La base installata è un dato relativamente poco significativo, ai fini dello sviluppatore il cui scopo è vendere la sua apps, a lui interessa quanti saranno i nuovi acquirenti della sua apps.
      Sapere che ci sono 1 000 000 di utenti non è che serva a molto, perché non mi interessano ne quelli a cui ho già venduto l’app (che ovviamente non la ricompreranno) ne il resto della base installata (probabilmente se non l’hanno comprata fino ad ora non lo faranno mai), mentre sapere che ogni 3 mesi ho 100 000 possibili nuovi clienti è molto più interessante e mi dice che ho possibilità di incrementare il mio fatturato.
      Quindi è questo il dato che interessa allo sviluppatore, il problema è che molti sviluppatori non conoscono questi dati, così come ci sono tanti altri studi che dicono che gli utenti Windows Phone mediamente spendono di più degli utenti Android.
      Il discorso è un po’ diverso invece per quanto riguarda apps tipo quelle per controllare il conto in banca dove conta di più quanti sono gli utenti di quel determinato servizio ad utilizzare quella piattaforma

      • Rick Deckard ha detto:

        Ma che blateri? Conta il bacino d’utenza!!
        Poi quanto spende mediamente un utente è relativo perche magari non comprano la tua app o viceversa
        Se ora hai 2 mln di utenti e fai un’app per la tua banca ad esempio che ha 50.000 utenti con ebanking dei 100.000 nuovi utenti te ne fai poco.. Tu sai che in percentuale i tuoi clienti hanno un 60% android un 35 iPhone e un 5 WP (sono cifre a caso relativo ai dispositivi in circolazione non vendite.. Cifre inventate per l’esempio)
        50.000 / 100 *5 = 2500 persone.. Un po poche per fare un’app ben fatta per wp.
        Ecco come si calcola la fattibilità di un’app non solo coi dati dello store

        • leoniDAM ha detto:

          Facciamo un esempio pratico: alla fine del 2012 fino a diciamo a metà del 2013 la base installata di telefoni WP7.x era maggiore di telefoni WP8, verso dove pensi che sia meglio orientarsi?
          Su una piattaforma il cui bacino di utenza è alto (rispetto all’altra) o berso quella con il maggior tasso di crescita?
          Ho anche specificato che per apps tipo quella per una banca ciò che conta è la penetrazione di una piattaforma nel bacino di utenza della banca, che non corrisponde ne nella base installata, ne nel market share.

          • Rick Deckard ha detto:

            Dipende sempre dal tipo di app ma facendola per chi ha più utenti inizi a guadagnare da subito.. Il che non è male.. Poi con WP ti chiusi la possibilità di crescere nel mondo e non solo in quei 4 paesi dove effettivamente vendw

          • leoniDAM ha detto:

            Se parliamo di un’app di una banca poco conta la possibilità di vendere anche all’estero, se parliamo di altre apps, i numeri in Europa sono buoni e cred oche già il mercato europeo possa essere interessante, inoltre ti apri alla possibilità di avere la tua app anche su Windows 8 (passare da WP a Windows è un attimo) ed i suoi 200 milioni di utenti

  30. M_90 ha detto:

    buon risultato.

  31. genny ha detto:

    Ahhahh spagna paese di hacker!!!!

  32. genny ha detto:

    Ahhahh spagna paese di hacker!!!!

  33. Antonioerre ha detto:

    Perché altri pagano affinché non vengano sviluppate app. ;)

  34. Daniele ha detto:

    volevo sapere se esiste qualche modo per fare il porting di qualche app di ios o android su wp8?

    • leoniDAM ha detto:

      certo che è possibile, poi vabbè, dipende dall’app quanto sia più o meno facile

      • Daniele ha detto:

        Io vorrei portare un app che ho visto su ios dove selezioni una zona marittima e lui ti da tutte le info sulle maree…solo che farla da zero non so come si fa…

        Ho trovato una nuova app sul nostro store simile a quella che volevo…si chiama tides e a pagamento ma con versione di prova…se funziona si darà il contributo all creatore dell app

  35. Daniele ha detto:

    volevo sapere se esiste qualche modo per fare il porting di qualche app di ios o android su wp8?

    • leoniDAM ha detto:

      certo che è possibile, poi vabbè, dipende dall’app quanto sia più o meno facile

      • Daniele ha detto:

        Io vorrei portare un app che ho visto su ios dove selezioni una zona marittima e lui ti da tutte le info sulle maree…solo che farla da zero non so come si fa…

        Ho trovato una nuova app sul nostro store simile a quella che volevo…si chiama tides e a pagamento ma con versione di prova…se funziona si darà il contributo all creatore dell app

  36. Francesco ha detto:

    Cioè , in America ha solo 5, e gli fanno un Lumia Icon ultramegaiper esclusiva verizon? Ma che ca…..!!! Lo vogliamo anche in Italia……
    Vogliamo Icon
    Vogliamo Icon

  37. Francesco ha detto:

    Cioè , in America ha solo 5, e gli fanno un Lumia Icon ultramegaiper esclusiva verizon? Ma che ca…..!!! Lo vogliamo anche in Italia……
    Vogliamo Icon
    Vogliamo Icon

  38. Andrea Fascina ha detto:

    mi unisco al coro di quelli che si lamentano…siamo quelli che comprano di piu’, eppure i modelli nuovi o non li vediamo o li vediamo dopo…contiamo davvero cosi’ poco come numeri? il nostro 20% vale meno del 2/3% in Usa?

  39. Andrea Fascina ha detto:

    mi unisco al coro di quelli che si lamentano…siamo quelli che comprano di piu’, eppure i modelli nuovi o non li vediamo o li vediamo dopo…contiamo davvero cosi’ poco come numeri? il nostro 20% vale meno del 2/3% in Usa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *