• 76 commenti

Microsoft denuncia:”Google non ci permette di pubblicare la nostra app YouTube”

La lunghissima battaglia che vede Microsoft da un lato e Google dall’altro continua senza esclusione di colpi: certamente vi sarete accorti che a Windows Phone manca un software per Youtube creato ad-hoc direttamente da Microsoft;  i nostri vecchi lettori certamente sapranno il motivo.

Una app ufficiale per il famoso servizio di video-sharing di Google manca su Windows Phone, la causa di ciò è da attribuire a Google la quale non da il permesso alla casa di Redmond di creare un proprio software.

Leggendo un nostro vecchio articolo (con un commento di Catania, purtroppo, ancora attuale)  si può notare come già nel 2011 Microsoft aveva denunciato questo comportamento di Google, descrivendolo come anti-concorrenziale.

Con l’anno nuovo appena cominciato Microsoft ha rinnovato la propria denuncia in un articolo scritto da Dave Heiner  nel blog della multinazionale, “Google continua a impedire a Microsoft di offrire ai consumatori un app YouTube per Windows Phone realizzata da noi” sostiene Dave.

Questo comportamento di Google non è affatto nuovo, infatti recentemente Google ha ha pubblicamente annunciato che non offrirà più servizi Microsoft Exchange Active Sync creando non poca confusione sul web, oltre al fatto di non aver alcuna intenzione di sviluppare applicazioni per i neonati Windows Phone 8 (oltre a Windows Phone 7.5 / 7.8) e Windows 8.

Il rapporto tra i due colossi statunitensi continua ad inasprirsi giorno dopo giorno, come finirà questa “guerra”?

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. litning ha detto:

    Per ora metrotube tiene bene il colpo… Ma ovvio che se microsoft POTESSE fare una sua app … Risulterebbe ( secondo me ) molto piu ottimizzata e fluida… Detto questo spero vivamente che la google registri nel prossimo futuro un tasso di mortalita istantanea e fulminea nelle sue sedi…non dico tutti ….ma un buon 60% sarebbe buono …..

    • Arjol ha detto:

      è vero metrotube è la migliore io ce lo da quando ho comprato il mio smartphone

    • Alberto ha detto:

      In linea di principio concordo. Tuttavia se Mcsft facesse un’App come quella di Facebook … sai che schifo ! :)

      • Gipobbe ha detto:

        Concordo.. A differenza di tutte le altre piattaforme è Microsoft a sviluppare l’app di facebook, e i risultati sono…. Beh, li sapete già.. A me basterebbe solo che lasciassero in pace gli sviluppatori di metrotube.. E che gli sviluppatori Microsoft si mettessero d’impegno a RIFARE da zero l’app di facebook perché ora come ora è indegna.. E poi non capisco.. Google è ai ferri corti con la Apple per la questione dei brevetti, e poi gli fa le applicazioni migliori.. Perché con WP non lo fa? Capisco che Wp non è un SO molto diffuso, ma cavolo, questa è proprio discriminazione..

        • leoniDAM ha detto:

          La mia opinione è che iOS non è un concorrente diretto di Android, o meglio WP lo è molto più di iOS.
          Un iPhone concorre direttamente solo con una stretta fascia di terminali Android, mentre WP oltre ai top di gamma fa (vorrebbe e/o potrebbe fare) concorrenza anche nella fascia media e bassa, per questo WP è un avversario più temibile di iOS ed è per questo che Google sta attuando questa campagna di boicottaggio di MS

          • GiobyOne ha detto:

            Giusto, inoltre considera che i clienti di Android sono gli stessi di WP, quindi piena concorrenza, mentre con Apple non c’e’ concorrenza nell’accattivarsi i vari Samsung, Lg, ecc.. ecc…

        • kame2andrea ha detto:

          Perché dici? Perché ha un vastissimo ecosistema e diffusione percui monetizza non poco con le app su ios.. Se wp avesse una pari diffusione Google non la snobberebbe mai, anzi così facendo spera di tagliarli le gambe per non avere un antagonista nel vero segmento di mercato che fa la fortuna di android, quello medio – basso

        • andy ha detto:

          iOS è una macchina sforna soldi. Gli utenti sono quelli che spendono di più di tutte le piattaforme e gli sviluppatori sono tra i più affezzionati e redditizi.
          Non c’è da stupirsi

    • LolloG ha detto:

      Scusami ma metrotube è diventato a pagamento?

  2. Lorenzo ha detto:

    Interessante notare il fatto che gli organi europei, appena era stato annunciato Windows RT, già si innervosivano per il fatto che Internet Explorer fosse installato di default (senza quella menata pazzesca del ballot screen per la scelta del browser).
    Tenendo conto che Youtube è il leader incontrastato, mi chiedo a che punto sia la stratosferica multa che l’Europa dovrebbe somministrare a Google per evidente abuso di posizione dominante, a danno e dei concorrente e, sopratutto, a danno di noi consumatori…

    • antonioerre ha detto:

      Infatti su questo Google è già sotto indagine antitrust sia in USA che in Europa. :)

    • andy ha detto:

      Ma quale multa e multa. Google non blocca Youtube su WP. Se vuoi guardare un video apri il browser e vai lì.

      Il problema sta nel fatto che MICROSOFT vuole sviluppare l’applicazione e non GOOGLE. Ovviamente quest’ultima nono rilascierà mai le sue API private a microsoft, perchè è SEMPRE Google a SVILUPPARE le migliori versioni delle sue applicazioni.

      • antonioerre ha detto:

        No, caro. Purtroppo blocca le API per Microsoft. E dal sito mobile NON è possibile vedere tutti i video come sul sito.

    • Giova ha detto:

      E ricordiamo in questa sede che chi ha dato quella stratosferica multa a microsoft é stato il nostro ex (fortunatamente) presidente del consiglio Mario Monti.. Multe alla apple perche dentro ai suoi portatili c’è safari ancora non se ne vedono.. Vaffanculo all’unione europea.. Sono sottomessi dalla apple.. Ricordo che tempo fa si discussa di uno standard per i carica batterie dei telefoni in europa, (micro usb) e la legge fu approvata.. Oggi gli unici telefoni che non usano questo standard sono gli iphone, e di multe nemmeno l’ombra..

  3. endri16 ha detto:

    Spero con una multa milionaria nei confronti di google da parte dell’anti trust americano.

  4. tia ha detto:

    C’è un nuovo autore degli articoli di Plaffo

  5. Dam ha detto:

    Ogni volta che sento parlare di youtube il mio commento è sempre lo stesso:
    sta diventando insopportabile con tutta la pubblicità che ti costringono a guardare!!!

    Detto questo, penso che Google stia cominciando a fare la parte del cattivo, che a turno hanno impersonato tutti.

    Non si può permettere di scegliere chi può usufruire dei suoi servizi.
    E’ da tiranni non permettere ad un utente windows phone di avere un’app ufficiale.
    Metrotube funziona da dio ma appena Google si invente di modificare mezza api bisogna aspettare un fix.

  6. mic ha detto:

    Google è forte, e si merita il potere che ha. Ma questo non lo autorizza a fare ciò che vuole, esiste una cosa che si chiama dignità, che pare che google non possegga. Se hai paura della concorrenza impegnati e migliora, non segare le gambe agli altri. Vergogna.

  7. Mic-Schumacher ha detto:

    quoto in pieno…….ps: bentornati Ragazzi!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. antonioerre ha detto:

    Google ha paura della concorrenza per il semplice fatto che la concorrenza ha prodotti migliori, se no non farebbe così, ma semplicemente se ne fregherebbe.
    A Google sono TERRORIZZATI da Microsoft, certo non da Apple.
    Queste mosse, consentitemi di usare il termine “stronze”, sono segni solo di debolezza e certo non di forza. Il predominio di Google non può durare per sempre così come non è durato per sempre quello di Microsoft.
    Forse pochi sanno o si ricordano che Google, molto meno strafottente e straripante di ora, si mise a piangere come le sedicenni che non hanno ricevuto un pony rosa per i 16 anni, quando Microsoft realizzò Windows Vista con la funzione cerca (desktop) integrata. Pretendevano che Microsoft depotenziasse la ricerca integrata perché sostenevano che questa disturbasse l’utilizzo di app di terze parti come la loro (Google desktop search, ve la ricordate? Faceva pena di suo, ma va beh…).
    Bene. Microsoft non aspettò lagnanze dell’antitrust e, nel Service Pack 1, modificò la ricerca integrata, accogliendo, completamente, le “lagnanze” di Google. Questo si chiama “fair play”. Cosa che Google non conosce e che sarà la sua rovina.
    Un conto è la competizione corretta e un altro è agire in modo anticompetitivo come se fossimo ancora negli anni ’90…
    La “posizione dominante” di Microsoft c’è ma dipende da come la si guarda, soprattutto oggi. Se si considera il mondo dei computer includendo anche altri dispositivi che, a tutti gli effetti ci rientrano, Microsoft detiene MENO del 20% di tutto il settore, quindi che cosa vogliono codesti?
    http://blogs.computerworld.com/windows/21472/microsoft-has-only-20-total-computer-market-half-google-and-trailing-apple-says-goldman-sachs

    • litning ha detto:

      Esatto su tutto…ed aggiungo nuovamente…che solo un fulmine su ogni testa a quelli della goooogle farebbe cambiar le cose… Signori è guerra aperta…e spero che wp vinca…

    • andy ha detto:

      Ecco i soliti Italiani che parlano senza aver capito come stanno le cose:

      Inanzitutto è Google e solo Google che sviluppa l’applicazione di Youtube..Credere che gli sviluppatori di iOS abbiano sviluppato l’app per il proprio dispositivo?

      Poi youtube è una piattaforma di Google, quindi saranno loro a decidere cosa farne, no? Non capisco chi accusa Google di aver paura di WP che non ha neanche il 3% di market share

      • Dam ha detto:

        Mah…l’articolo dice:

        Google continua a impedire a Microsoft di offrire ai consumatori un app YouTube per Windows Phone realizzata DA NOI”

        quel da noi è detto da Dave Heiner, Vice President & Deputy General Counsel, Microsoft

        Articolo originale: Microsoft is ready to release a high quality YouTube app for Windows Phone. We just need permission to access YouTube in the way that other phones already do, permission Google has refused to provide

        Quindi forse dovresti puntare il dito verso di te e ripetere la prima frase

        • andy ha detto:

          Appunto. Il problema sta nel fatto che MICROSOFT vuole sviluppare l’applicazione e non GOOGLE. Ovviamente quest’ultima non rilascierà mai le sue API private a microsoft, perchè è SEMPRE Google a SVILUPPARE le migliori versioni delle sue applicazioni.

          • Dam ha detto:

            Non so bene come funzioni la cosa, penso che più che api “private” siano “privilegiate”.
            Un po come quelle che permettono l’integrazione di facebook.

            Poi penso sia questioni di accordi…se ms sborsa qualche soldino google gli concede le api, invece a quanto pare non è così.

            Comunque youtube è un servizio, guadagna con la pubblicità e un app su wp porterebbe il 3% in più di pubblicità che secondo me vale il costo dello sviluppo.

      • Lorenzo ha detto:

        Wow, se quella di iOs (fino al 5, che è l’utlimo che potevo avere sull’iPad) è stata sviluppata da Google… Dio ci scampi che la sviluppino loro anche per WP, per amod di Dio, era orrenda a voler essere buoni.
        “Poi youtube è una piattaforma di Google, quindi saranno loro a decidere cosa farne, no?”: per me filerebbe anche liscia come l’olio, un po’ come dire “Windows è il SO operativo di Microsoft, lasciassero decidere Microsoft se implementare nativamente IE e rilasciare o meno la documentazione per rendere più performanti i browser di terze parti”. Se la seconda parte della mia frase ti stride, beh, allora stride a me la prima. Se non stride nessuna delle 2, abbiamo un grosso problema, perchè in ultima analisi ci rimettiamo solo noi consumatori, e proprio per questo motivo esistono organismi che siano esterni alle aziende e che vigilino sui comportamenti adottati (o dovrebbero farlo) con impazialità. Hai presente?

        • Mic-Schumacher ha detto:

          Sei un grande! Questo è un ragionamento inattaccabile…. Infatti Andy non risponde più l’ hai affossato nei ragionamenti!

      • fra ha detto:

        Ma cosa vuol dire??? Che tutti gli italiani non capiscono nulla??? Senti caro, io sono italiano e credo di non essere un completo idiota e da italiano ho anche una quanto minima DIGNITÀ da italiano, quindi vedi di moderare i termini…

      • mr.hyde ha detto:

        beh la Microsoft per il suo stradominio è stata punita dalle leggi antitrust perché vendeva software eccellente a prezzi più bassi della concorrenza..
        ed è obbligato a dover permettere di far utilizzare altri browser sul suo sistema operativo, perché Google deve passarla liscia?

      • leoniDAM ha detto:

        L’informatica non è arrivata dove tutti oggi vediamo con questo ragionamento!
        I PC e tutto quello che è l’elettronica di oggi è arrivata a questo punto perché IBM, in un momento in cui ogni casa vendeva il proprio sistema, decise di mettere a disposizioni di chiunque volesse le specifiche dei Personal Computer e così nacque il mercato dei PC IBM Compatibili (nome ufficiale degli attuali e moderni PC) accanto alla liberalizzazione dell’hardware c’era anche una liberalizzazione del software grazie alla quale chiunque avrebbe potuto sviluppare applicazioni per i personal computer.

        Tutt’oggi, rilasciare API pubbliche di un proprio prodotto ne consente la possibilità di diffondersi grazie alle opportunità create da terzi.
        il successo di Windows a cosa pensi sia dovuto? Alle centinaia migliaia di applicazioni disponibili.
        YouTuobe come, tanti altri servizi dispone, di API pubbliche che consentono a sviluppatori terzi di integrare tale servizio nelle loro applicazioni o che le loro applicazioni possano interagire con YouTube.
        L’azione di Google è di chiaro ostruzionismo perché da un lato ha dichiarato di non voler supportare Windows Phone, dall’altro vuole esplicitamente impedire ad una softwarehouse terza di accollarsi i costi di sviluppo di un’app dalla quale Google trarrebbe un vantaggio gratuito

    • huggye ha detto:

      dai, ora faccio un’app che crea una start screen e accuso microsoft di disturbarne l’uso con la start screen di windows 8 :°D

  9. Nicoripara ha detto:

    Bisogna dire che in w8 non posso ancora configurare la mail di google. Parlo nel pc,si fanno i dispetti tra loro e a pagare siamo noi.

    • litning ha detto:

      Si vero… Allora 2 fulmini a testa si meritano Lol

    • antonioerre ha detto:

      Infatti quella di Google è una mossa che fa un dispetto A TE che usi i suoi servizi più che a Microsoft, perhcé l’IMAP su W8 funziona perfettamente, quindi è Google che sabota le connessioni avendo come target Windows 8.
      Passate ad Outlook.com ragazzi e abbandonate st’azienda arrogante e che racconta un sacco di palle. Del resto Smith era nel board di Apple e quindi alla mistificazione è grandemente abituato.
      Calo poi un delizioso materasso pietoso (il velo non copre a sufficienza) sulla scelta di Cardav anziché EAS. Il primo ha una qualità e una sicurezza che dire ridicoli gli si fa ancora un favore…

  10. michele ha detto:

    Se prima avevo una piccolissima intenzione di prendere un android, beh la voglia mi è passata del tutto! Wp tutta la vita….

  11. Paolo ha detto:

    Ma scusate ma mi spiegate come hanno fatto gli sviluppatori di metro tube a creare questa app, se google non rilascia le api private ?

  12. Mario ha detto:

    infatti non possiamo vedere i video di VEVO dal sito m.youtube.it e siamo gli unici!!

  13. luca ha detto:

    Google, con android, comanda il mercato mobile per ovvie ragioni. Semplicemente non vuole favorire la concorrenza di casa Redmond ma avere come unico vero rivale apple per il quale le applicazioni Google sono disponibili. Credo che siano semplici mosse di mercato così come la apple che non adatta i suoi iphone e ipad agli standard dell’attuale telefonia mobile (es. Bluetooth, nfc, ricaricatori). Oltretutto non è la mancanza dell’app youtube che rende wp minore di android ma ben altro e vi sto scrivendo da un lumia 710 (pessimo acquisto)

  14. Wilmer ha detto:

    Io ho paura che il problema possa”ingigantire” a dismisura: Ms punzecchia Google con youtube e accordi economici per violazione di brevetti con gli OEM,Google punzecchia Ms con le Api di yt e non fornendo servizi. Se Ms x ripicca (magari con l’autorizzazione di qualche giudice) togliesse tutti i propri servizi ad Android finirebbe che nessuno saprebbe più cosa acquistare xché nessun telefono sarebbe completo.
    Io me ne frego di chi vince, perdiamo sempre noi.

    • Lorenzo ha detto:

      Già!
      Fortunatamente MS sta andando per la sua strada ed, infatti, è di pochi giorni fa la notizia del primo gioco per iOS con integrazione XBoX Live.
      MS non è che sia una azienda magnanima, ha il suo tornaconto, ma in questo caso anche gli utenti ne guadagnano, e non è poca cosa :)

  15. hobe ha detto:

    io volevo segnalare il gioco doom and destiny per windows phone 7.5 , provatele è gratis e bellissimo

  16. tia ha detto:

    OT: Nokia Lumia 510 in vendita a 199€… Sempre i soliti esagerati con i prezzi

  17. DS ha detto:

    Google ha paura…

  18. jock ha detto:

    che inizino a fare un app Facebook decente e a lavorare con gli sviluppatori di whatsapp invece di fare polemiche con google. MS è sempre stata iperchiusa nel suo ecosistema che cazzo vuole ora?? È comprensibile che Google si comporti cosi dato che nasce da una filosofia diversa e Windows Phone globalmente ha un mercato irrilevante…

    • Wilmer ha detto:

      Èhhh…. Prego???

    • Mic-Schumacher ha detto:

      Saro l’ unico,ma dopo l’ ultimo aggiornamento whatapp a ne va benissimo nn perde neanche una notifica( lumia900)

      • jock ha detto:

        Guarda io nn mi lamento piu di tanto di whatsapp per ms…ma mi pare ovvio che nn sia ai livelli delle app per iOS e Android, a partire dall impossibilità di inviare video fino alla ridotta scelta di smiles

    • Lorenzo ha detto:

      Attenzione a dire “Facciano tuel che vogliono”… ti immagini se da domani dovessero, in Microsoft, dire “Dalla prossima patch i server Exchange funzioneranno SOLO con terminali WP”. Oppure ancora “Da marzo 2013 verrà rilasciata una patch mandatory che, di fatto, renderà impossibile al crawler di google e di terze parti di indicizzare pagine e contenuti dei siti ospitati su IIS. Patch applicata da IIS 6 in avanti, se non verrà applicata TUTTE le successivie patch, anche si di sicurezza, non saranno installabili. La nuova patch lavorerà SOLO con Bing” ?
      D’altra parte IIS è un loro prodotto, no, perchè non potrebbero farlo? Sarebbe un’idiozia sotto molti punti di vista, ma se diventa il far west perchè no?
      Cerchiamo di non schierarci dalla parte dei vari produttori ma di schierarci SEMPRE E SOLO dalla nostra parte, e cioè dalla parte dei Clienti di tali azienze che, ricordiamolo, vivono SOLO perchè noi consumiamo!!!

      • jock ha detto:

        Guarda quello credo sia un esempio comparativo poco calzante, i video di yuotube li vedi, che poi la app nn sia perfetta amen ma nn è che Google ha chiuso YouTube ai possessori di wp. Riguardo al Microsoft Exchange nn so di preciso, so che anche su iphone ci sono dei problemi con la lettura do Gmail a iPhone… Io la casella Gmail la uso poco ma a me funziona nn ha mai dato problemi…cio che intendevo dire è che prima di uscire cn queste polemiche inutili “acchiappa attenzione” dovrebbe implementare il suo mercato di apps ! Che comincino a darsi da fare da quel lato e ad ascoltare e risolvere i problemi e le esigenze di noi utenti invece di stare a far polemica ! Sono i primi ad essere stati chiusissimi verso gli altri os e caselle di posta (vedi con msn ad esempio che infatti è morto) nn vedo perche Google dovrebbe avvicinarsi a wp ora visto che è una realtà piccola che parte da una filosofia completamente diversa. Cominci ms a “opensourcerarsi”, ad esempio dando la possibilità di dettare Google nel tasto ricerca invece di Bing

        • Lorenzo ha detto:

          Prima come, come alcuni facevano notare, non tutti i video sono visibili da WP.
          Il mio esempio era ovviamente una estremizzazione che voleva far riflettere sul pericolo del “far west”, dove ognuno possa fare quel che vuole in barba a tutto e tutti.
          Se poi vogliamo parlare dell’apertura di MS all’OpenSource… beh, direi che proprio l’anno concluso ha visto MS impegnata e non poco, con rilasci su CodePlex di svariato OpenSource (cmq per esempio MVC, Web API, EF).. ma cmq questo ha poco a che fare con l’OpenSource, quanto piuttosto con la chiusura di una piattaforma che è il leader e lo “stanrdard” di condivisione dei video de facto.
          Google non sono non si avvicina a WP, ma addittura se ne allontana e, ancora di più, dismette servizi; se poi vogliamo parlare delle strategie che sta mettendo in campo G per guadagnare terreno anche sul campo dei Social Network (per esempio obbligare chi crea una ccount gmail a creare contestualmente anche il profilo G+), questo la dice lunga sulla “prepotenza” cui NOI, mica Microsof e Facebook, ma noi siamo esposti.. se a te sta bene ok, a me un po’ meno ;)

          • jock ha detto:

            Io volevo solo far notare quanto ancora sia da sviluppare questo os sotto mille punti di vista e questi si mettono a far polemiche con Google. E l aggiornamento al 7.8 sn li che lo scrivono in tutta fretta in sti giorni…

          • Lorenzo ha detto:

            No, dai, spero che il 7.8 l’abbiano già pronto da mo :)))
            Google sta facendo un po’ il bello e il brutto tempo come gli pare, e a noi non può andare bene così,a prescindere da Microsoft o Apple come suoi diretti concorrenti (almeno per il mercato Smartphone).
            WP ha del lavoro da fare, è vero, ma direi che di lavoro ne è anche stato fatto tanto, e sopratutto non sempre ad inseguire ma anche ad innovare, rispetto agli altri, e di questo va dato atto.
            Ci sono aree di eccellenza, altre di forte miglioramento e altre più o meno allineate, come per tutti…

  19. francesco ha detto:

    Bastardi…secondo me lo stanno facendo perché hanno paura che windows phone 8 superi android e quindi Ci tagliano le app…dovrebbe fare lo stesso anche Microsoft e loro direbbero addio a app importanti come office Skype e msn!!!

  20. stefano ha detto:

    Per quanto mi riguarda google se non esistesse sarebbe uguale.. Invito tutti a non usare nulla che arrivi da quella società!

  21. Gab.O.Le ha detto:

    Purtroppo il mio Live ID è associato al mio indizzo GMAIL e per forza di cose non posso quindi eliminarlo… quando mai non ho creato un nuovo ID Hotmail… d’oh!

    • jock ha detto:

      Ma scusa fatti un altro account live id e lo sostituisco a quello di Google se hai tutta st urgenza…-_-

      • Gab.O.Le ha detto:

        Non ho tutta sta urgenza… ma fare il cambio di live ID vuol dire cestinare tutto ciò che c’è collegato al mio account attuale… non mi sembra cosa da poco… -.-

        • jock ha detto:

          Forse nn ho capito bene io: cosa vorresti fare di preciso ? Slegare il tuo love id da Gmail? Se è questo che vuoi fare lo puoi fare benissimo e nn hai bisogno di cancellare nessun account, ma solo di creare un live id nuovo da linkare

          • Gab.O.Le ha detto:

            Si, ma vorrebbe dire fare un reset del telefono e perdere tutto ciò che ho con l’ID attuale… no?

  22. Gianmarco957 ha detto:

    Certo, l’app metro-tube mantiene, ma bisogna considerare che il Nokia Lumia 920 ha messo in guardia sia Google che Apple, è ovvio che poi le varie case produttrici cerchino comunque di contrastare “con qualsiasi mezzo” le rispettive concorrenti.

  23. Tonaz ha detto:

    Google…ma lisciami le mele!!

  24. Fischio ha detto:

    Sondaggio: meglio tube pro o metrotube? Mettete + per la prima e – per la seconda

  25. luca ha detto:

    che coglioni quelli di Google….cmq purtroppo l’ essere umano è assetato di potere…nessuno ha il suo il concetto di condivisione e libertà si tende sempre verso la dittatura, in fondo di innovativo non c’è nulla è tutto molto arcaico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *