• 90 commenti

Conferme sull’utilizzo del codice nativo per gli sviluppatori con Windows Phone 8!

Una delle restrizioni principali del sistema Windows Phone è sicuramente l’impossibilità degli sviluppatori a non poter utilizzare il codice nativo per sviluppare le loro applicazioni, utilizzando in alternativa linguaggi di alto livello come Silverlight e XNA.

Senza dubbio questo tipo di restrizione mantiene il sistema più sicuro da applicazioni che potrebbero recare danni ai dati presenti sul terminale, di contro abbiamo applicazioni che non riescono a controllare tutte le parti del terminale per via delle API non accessibili e soprattutto difficoltà da parte degli sviluppatori ad effettuare il porting dei propri giochi sviluppate su altre piattaforme . Microsoft in passato ha dichiarato che in futuro questo tipo di restrizione sarà colmata in modo da poter utilizzare codice nativo da parte degli sviluppatori portando nel marketplace applicazioni di alta qualità a livello funzionale e utile per gli utenti ma soprattutto più veloci.

Secondo un’offerta di lavoro da parte di Microsoft, l’azienda sta ricercando un Software Developer che dovrebbe compiere una sorta di test automatizzati per assicurarsi che le applicazioni scritte in codice nativo siano stabili e affidabili in Windows Phone.

Tra i vantaggi dell’utilizzo del codice nativo da parte degli sviluppatori per applicazioni e giochi troviamo quello più importante ovvero, la capacità di effettuare il porting di applicazioni e giochi provenienti dalle piattaforme concorrenti in maniera semplice. Questo porterà sicuramente dei benefici nel marketplace arricchendo e soddisfacendo le richieste di molti utenti utilizzatori. Potete leggere l’offerta di lavoro di Microsoft a questo link.

via

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • annacarletti

    Più applicazioni Apple sul nostro wp 😀

  • TDK

    ahi ahi vuol dire che arriverà anche il LAG!!!
    Pessima mossa!!!

    • Cosa intendi scusa? Il codice nativo è addirittura più performante dei linguaggi ad alto livello perchè il codice non deve essere interpretato e tradotto in codice nativo, si salta un passaggio.

      • TDK

        sì ma se gli sviluppatori avranno maggior accesso al terminale faranno più casini e faranno crashare l’os!!!

        • Stone

          Qui ti do ragione TDK!

        • kais

          dipende da come Ms ha regolato l’accesso e con quali paletti per ogni singola app.

    • Abarth89

      Già.. Cominceremo a vedere app scadenti molto probabilmente.. Vabbe che anche adesso ce ne sono (basta vedere la più cessosa di tutte, quella di Adobe Reader), però così aumenteranno.. Poi spero di sbagliarmi, ma ci sono certe app per android ed ios che fanno pena, portarle su Wp non sarebbe una buona mossa a mio avviso..

  • Abarth89

    A proposito di aggiornamenti, si sa niente di Tango per Omnia W?

    • Miki_73

      Ciao Abarth89
      volevo farti una domanda sull’ Omnia W:
      anche a te capita che quando lo smartphone indica connessione 3G+ (TRE G con il più affianco), c’è campo ma in realtà non si connette ad internet?
      Con la TRE, quando il telefono è sotto 3G funziona tutto, con il 3G+ non si è connessi.

      • Abarth89

        Strano, io ti dirò che con vodafone e tim con la rete 3g va molto lento, e a volte non carica le pagine internet, ma con la 3g+ mi va più veloce della connessione wifi!
        Non è che è perchè col 3g+ ti va in roaming con qualche altro operatore?

        • Miki_73

          Misteri della RETE!
          No, a me con l’operatore TRE, quando la rete è in 3G è una scheggia, addirittura navigando o scaricando non noto differenze rispetto a quando sono connesso in casa con il WIFI. Ogni tanto pero’ entra in 3G+ ed a quel punto è un po’ come fossi in roaming: sono sempre sotto operatore TRE ma di fatto se provo ad usare qualche applicaziono che necessita la connessione o se provo a navigare, non ho connessione dati.

          • newtarg

            ..la 3 funziona solo in 3g!..ecco perchè!…infatti la sim funziona solo su terminali umts!…credo sia per quello!…ma nn ne soo sicuro..quindi nn lapidatemi…ahahah…

          • Abarth89

            Non so cosa dirti allora, mi dispiace, però come dice newtarg, potrebbe essere che 3 lavora in umts, mentre quando va in hsdpa o hsupa (che se non sbaglio dovrebbe essere proprio il 3g+) si blocca e cambia linea… Mah.. E comunque ti parlo da ignorante in materia, perchè qui da me, 3 non esiste neanche, quindi non potrei neanche fare una prova!

      • maxgreco

        Io ho voda e nel paese dove lavoro è sempre in 3g+ ma lento come il wap… La realtà è che o bas….i ti fanno credere di avere una super linea xke leggi l’iconcina sopra allo schermo poi pero se provi a navigare ti viene il latte alle ginocchia… X me usano questi trucchetti x imbrogliare noi poveri utenti che crediamo ancora a babbo natale e alla fatina dei denti settimana prossima passo a Tim vediamo come va…

        • alberto

          mmmmm…… non so se consigliarti di passare a tim, ho un omnia7 con sim tim. a me succede che se sono in 3g non ho rete dati, ma se compare la fantomatica + allora viaggia in rete. il problema è che questo succede di tanto in tanto e quando sono in 3g e quindi non ho rete il cel mi dice che non HO LA CONNESSIONE DATI.
          poi dopo un paio di minuti ritarna la maledetta + e riparte!!!!
          l ho già portato un paio di volte in assistenza e me lo hanno resettato, ma il difetto è rimasto. ho chisto di cambiarmi ora l’antenna perchè secondo me è un problema hardware.

          • maxgreco

            No nn è il telefono sono i gestori che imbrogliano una volta il campo quelle chiamate tacche del segnale erano reali pochi fronzoli simbolini vari ecc oggi guardo e vedo 4 tacche in 3g+ e non riceve nenache i messaggi di whatsapp!! chiaro che mica dico che passando a Tim risolvo, ma visto che mi di viole prendere x il c..o almeno decido a chi dare i miei soldi e con chi approfittare delle offerte

  • Lore

    @TDK@ Premesso che pure a me la cosa spaventi, ma… che intendi per LAG ? Che tipo di ritardi ti aspetti, non capisco…

  • lore83sv

    Più che dei lag mi preoccuperei dei malware…

    • kais

      quello a differenza di android non avverrà perchè non hai accesso ad altri market e quello interno è controllato…come avviene su ios d’altronde.

  • Beppe

    In pratica vuol dire che in questo modo potremmo avere app come advanced configuration o WP7 root tools utilizzabili senza dover fare interop-unlock o custom rom, perchè gireranno direttamente sul nostro smart dato che microsoft toglierà la restrizione sulle API del codice nativo…perciò potremmo fare cose banali come cambiare colori degli accent o personalizzare le suonerie con app che vengono direttamente dal marketplace magari, o che cmq non necessitano dello sblocco ,beh questo dipenderà anche dalla natura di wp 8, se già ci permetterà di modificare i colori di default o le suonerie allora molte app che adesso utilizziamo con lo sblocco saranno inutili, almeno si spera.

    P.S. microsoft ti prego fammi un favore, dai la possibilità agli utenti di usare il bluetooth per lo scambio dati come il resto del mondo e soprattutto la possibilità di lasciare il wi-fi attivo anche con lo stand-by del terminale, se no le notifiche che non notificano perchè si spegne il wi-fi non servono ad’un cazzo!!

    • Antonio

      Non puoi immaginarti il fastidio che mi provoca questa storia del wifi che va in stanby, a dir poco ridicolo, e non capisco il perchè non venga evidenziato questo enorme handicap, che per quanto mi riguarda rende il device quasi del tutto inutile.
      Spero che con wp8 diano la possibilità all’utente di poter scegliere una connessione permanente con il wifi.

    • kais

      per resto del mondo riguardo il bt intendi android e symbian? perchè iphone che è il device piu venduto non ce l’ha e nessuno se ne lamenta.

  • Essendo un programmatore (anche di WP7) vorrei postare un errata corrige per PeppeGC per evitare di diffondere concetti inesatti. Ho un proposito costruttivo, non voglio accendere nessun flame.
    1) Silverlight e XNA non sono linguaggi in alternativa al codice nativo. Attualmente sui device WP7 si può programmare in due linguaggi: Visual Basic .net e C#. Silverlight e XNA sono dei framework per la creazione di applicazioni tramite i succitati linguaggi.
    2) Il fatto di non voler permettere l’uso del codice nativo sono di diversa natura: può creare memory leak non controllabili dal S.O. (applicazioni che consumano sempre e sempre più memoria), è più difficilmente controllabile e può creare instabilità più difficilmente gestibili dal S.O. Insomma, vietarlo fa si che l’esperienza d’uso rimanga ottima anche con App pessime. Se queste app pessime fossero in codice nativo potrebbero potenzialmnente inchiodare il device e far “danni” più difficilmente riconoscibili da strumenti di analisi.
    3) Codice nativo non significa necessariamente accesso a tutte le funzionalità del device. Probabilmente si potrà sviluppare in codice nativo ma con tutte le limitazioni attuali delle API, che magari (spero tanto!) verranno un po’ ampliate. Ad oggi solo selezionate applicazioni (pochissime, in genere quelle degli operatori telefonici e Navigon) possono accedere a PInvoke e COM Interop, ovvero far più di quel che permettono le API.
    4) Non capisco il commento sul lag. Codice nativo non ha nulla a che fare con il lag, anzi, essendo eseguito più velocemente del codice gestito attuale permette la realizzazione di giochi più ricchi e veloci con meno lag…

    • Beppe

      Mannaggia e io che speravo che la “liberazione” della API native permettesse maggior flessibilità, peccato, speriamo che cmq WP8 sia più libertino e permetta la creazione di app più specifiche senza nessuno sblocco, o come minimo più scelta di default.

      Senti visto che sei un programmatore (sicuramente mooolto più bravo di me che ho appena iniziato a capirci qualcosa) volevo chiederti se secondo te esiste un modo per permettere al wi-fi di non spegnersi durante lo stand-by del terminale in modo tale da ricevere sempre le notifiche anche a schermo spento, un pò come si può fare su android per intenderci.

      • Attenzione, ho detto “non significa necessariamente”, Microsoft potrebbe decidere di lasciare libero accesso ad API di più basso livello ma francamente la vedo difficile. Non sarebbe nella strada imboccata da quando hanno creato WP7. Volevo solo rendere chiaro che codice nativo e API sono due cose che non hanno nulla a che fare, quindi dire che si potrà programmare in codice nativo non significa -necessariamente- che ci saranno API più libere. Cmq anch’io spero tanto che le API si aprano parecchio perchè ad oggi i programmi WP7 sono legati mani e piedi e possono fare davvero poco a livello di interazione con l’hardware… Spesso leggo commenti negativi alle App del tipo “pessima, non permette nemmeno di fare questo o quello” dove “questo o quello” sono cose che l’App non potrebbe mai fare, stando alle API che si hanno a disposizione.
        Scusa oggi sono prolisso. Ti rispondo: no, non si può. Non saprei se hai un device interop unlocked magari c’è qualcosa di homebrew… ma la vedo dura. Ai tempi di Windows Mobile si poteva modificare di tutto di più, ora è tutto blindato!

        • Beppe

          Si in effetti è giusto che cerchino la massima sicurezza per mantenere il loro OS sicuro e reattivo, spero però che cerchino il giusto equilibrio tra sicurezza, reattività e libertà di programmazione.

          Cmq grazie dei chiarimenti, gentilissimo…ciao.

          • Purtroppo il compromesso lascerà sempre qualcuno deluso, però sono convinto anch’io che si possa aprire più porte agli sviluppatori in tutta sicurezza. Io la mia proposta a Microsoft l’ho fatta quando hanno chiesto il parere degli sviluppatori. Chissà se verrà presa in considerazione 🙂
            Ciao

    • newtarg

      @henrik:
      ciao…ma perchè nn entri più spesso almeno ci dai alcune dritte o informazioni maggiori…?!..la presenza d gente preparata e informata su temi oggettivi fa sempre piacere! 😉

      • Mi fa molto piacere che apprezzi il mio contributo 🙂 Purtroppo il mio problema è che ho davvero poco tempo libero. Comunque se ci riuscirò cercherò di dire la mia, se posso chiarire qualcosa mi fa piacere 🙂

        • Abarth89

          Ti aspettiamo! 🙂

        • newtarg

          @henrik:
          ..e si dai…nn potremo di sicuro accrescere le tue conoscenze ma almeno ti farai 4 risate fra le minchiate che spariamo di tanto in tanto!…ahhaahah..e di conseguenza svilupperai in maniera più divertente! 😉
          ..a presto..ciao

          • Va che non sono mica un guru! Ho solo tanta passione per la programmazione (che è anche il mio lavoro) di conseguenza conosco dal lato tecnico il software ed i device. Cmq. le proprie conoscenze si accrescono parlando con chiunque… 🙂 O almeno questo è il mio principio ispiratore. C’è sempre da imparare per tutti nella vita, sempre! Mai smettere di imparare!!!
            Vi verrò a trovare volentieri quando posso 🙂

    • Tommy

      Bellissimo intervento!!

    • Tommy

      … bellissimo intervento!!

      • Tommy

        Scusate la duplicazione 🙂

    • rec1978

      Ti voglio straquotare per due motivi: 1) Sei stato preciso e dettagliato 2) Mi hai evitato di scrivere le stesse cose che avrei voluto dire io 😀

      Comunque l’accesso alle potenzialità del SO rimarrà sempre e comunque dietro alle API quindi di fatto ciò che queste non permettono di fare non lo si farà comunque… E come dici tu: speriamo in un ampliamento di queste ultime…

      Il discorso LAG non ha senso… Cioè… Se da un lato è vero che andando più a fondo nel SO si aumenta la possibilità di far danni, d’altro canto è anche giusto dire che se un’app è fatta “da cani” in ogni caso potrebbe tirare risorse e rallentare il SO…

      Avevo anche letto da qualche parte che MS intendeva portare anche il linguaggio C++ fra quelli supportati, cosa che potrebbe favorire il porting delle app ma sinceramente non so quanto questa notizia sia attendibile…

      Per come la vedo io sinceramente rimanere dietro ai framework la trovo la scelta più giusta, sia in termini di sicurezza che di portabilità sulle varie piattaforme come PC, XBOX e via dicendo, ovviamente ampliando moltissimo queste librerie affinchè possano dare accesso a molte più funzionalità del SO…

      L’accesso indiscriminato alle API potrebbe da un lato dare molta libertà, ma di contro potrebbe far perdere un po’ l’identità delle interfacce, dello stile e di tutte quelle cose che contraddistinguono WP e che tirano un po le file per non rendere il SO stesso disorientante come accade su Android… Esempio:
      se concedo un accesso profondo alle API e quant’altro da parte di tutti, i costruttori stessi potrebbero customizzare i proprio device ottenendo di fatto tante versioni diverse di interfaccia, colori, menù… Insomma non so quanto questa cosa mi attirerebbe… WP è bello anche per la sua chiara identità METRO…

      • Grazie rec1978! 🙂 Cmq per codice nativo si intende ben codice generato con il C/C++ 🙂
        Ovvio, mi sono dimenticato di dirlo che con il codice nativo il problema è quello: mentre il codice .net può girare a prescindere dal processore (come fa java) il codice nativo no! Se nasce per un’architettura gira solo lì. Quindi se hanno intenzione di far girare le App WP7 su Windows 8 su architettura x86 le app con codice nativo saranno escluse da questa compatibilità, a meno che vengano ricompilate appositamente. Ma qui ci si addentra troppo in ipotesi! 🙂

        • kais

          le app di wp7 gireranno solo su windows 8 per arm…già dichiarato da Ms.

          • leoniDAM

            Micosoft ha detto che le attuali applicazioni per WP7 gireranno sulla prossima major release di WP, ma se questa effettivamente utilizzerà WinRT, allora tali applicazioni gireranno (o potranno girare a meno di diverse scelte “politiche”) indistintamente su PC, tablet x86, tablet ARM e cellulari (o al massimo con qualche relativamente piccola modifica dipendentemente dalla complessità dell’applicazione) dato che questi device condivideranno lo stesso framework. Fra gli scopi del codice managed c’è come obiettivo proprio la portabilità del software su tutte le piattaforme che implementano il framework e l’unificazone delle piattaforme è il principio ispiratore di Metro e WinRT

          • kais

            sapevo diversamente ma meglio così…

    • Ciao HENRIK SOZZI,
      visto che sei un programmatore, io avrei un’idea buona per una app, e vorrei trovare qualcuno del mestiere per svilupparla. Tu saresti disponibile?
      Grazie,
      Marco.

      • Io purtroppo sviluppo per WP7 la sera a casa, nel tempo che la mia bimba mi lascia libero (giusto per renderti conto che non potrei realizzarla domani) però potrei essere interessato. Ho già raccolto una richiesta così… 🙂 Clicca sul mio nome, chiedimi l’amicizia su facebook e scrivimi in privato che valuto volentieri la proposta e ti rispondo.
        Intanto grazie 🙂

      • newtarg

        ..marco..mo lo vuoi fare scappare..nn lo stressate!?!?!….aahahah..scherzo!…ma credo che sia meglio sviluppare ciò che loro credono sia fattibile e nel modo migliore…meglio poche ma buone insomma…le richieste di come e cosa migliorare facciamole al blog ufficiale microsoft…anche se credo lì prendano in considerazione i numeri…cioè quello che più viene richiesto insomma!…(o neanche quello..forse!)…oppure ti metti a sviluppare pure te..e la cosa ci farà tutti felici!!!! 😉

  • grigo

    ma cosa centrano i lag? se il sistema operativo è ottimizzato per l hardwere del tuo cell nn ci saranno lag ne rallentamenti. ma perke invece di dire cavolate nn sfrutti questo tempo per imparare qualcosa sull informatica in generale??almeno la smeteresto di dire cavolate ke nn stanno ne in cielo ne in terra…o sei un semplice e comune troll??

    • Abarth89

      Secondo me quello che deve informarsi sei tu.. Se un app è scritta e fatta male, l’ottmizzazione hardware del so non c’entra niente e va a fan****, basta vedere l’app di adobe, lagga da paura, fai un pinch to zoom e non lo rileva o lo fa a scatti e solo dove vuole lei, fai lo scrolling e se tutto va bene sta li ferma..

      • newtarg

        ..parlare d lag di una sola app è diverso dal concetto di app fatte male (o nn ancora ben sviluppate) che laggano l’intero os e interferiscono su altro!…

        • Abarth89

          Su quello hai pienamente ragione, forse abbiamo inteso in maniera diversa allora, perchè io ho pensato che riferisse all’app che lagga, non all’intero os!

  • BlAsCo

    Ha riparlato a vanvera testina di kappa senza sapere niente.

  • gl3nn88

    Plaffo avete letto questa notizia? http://wmpoweruser.com/microsoft-introduces-short-url-service-for-skydrive-files/ finalmente Microsoft ha messo gli short url nei link di Skydrive!! Purtroppo però a quanto sembra è solo attraverso il sito internet di Skydrive. Speriamo lo implementino anche sull’app di Skydrive perché a me che la uso spesso fa comodo non dover mandare per msg o per email link chilometrici!

  • Se il kernel di Windows Phone 8 derivasse da quello di Windows 8 (e ho detto SE) le applicazioni avranno un ciclo di vita simile a quello di Mango (come quelle per WinRT), quindi con un controllo maggiore del sistema e l’impossibilità di consumare CPU se in backglound. Con Windows CE questo non è possibile, mentre con WinRT le cose possono cambiare e diventa possibile dare agli sviluppatori un accesso diretto alle API native. Questo teoricamente permette anche di usare framework alternativi (come Adobe AIR) facilitando il porting delle app sviluppate per altri OS.

    • kais

      da quello che so il kernel sarà unificato e non derivato, vedremo.

    • rec1978

      Io fossi in MS non concederei l’accesso diretto alle API… Personalmente ritengo che la scelta di usare i framework come strato intermedio fra app e SO la trovo la scelta migliore in quanto più portabile fra le piattaforme MS… Infondo con il 95% del mercato PC, con il dominio in quello delle console e con WP in crescita, trovo che MS non abbia bisogno di portare niente da nessun altro, semplicemente gli sviluppatori programmeranno per piattaforma MS perchè è la più diffusa, univoca e coerente al mondo.

      Ovviamente in tutto questo discorso concordo con in discorso che MS dovrebbe ampliare tantissimo i framework stessi in modo da fare un’accesso verso il SO stesso molto più vasto e profondo, ma garantendo comunque lo schermo del framework stesso.

      La riflessione che vorrei fare è anche: se pensiamo al solo mondo mobile in cui WP ha abbena il 2% del mercato è ovvio pensare che necessiti di impegnarsi per il portigi di app e funzionalità dai linguaggi e sorgeti degli altri SO verso se stesso… Ma se tutto il mio ecosistema racchiude in maniera uniforme il 95% dei PC, console, web e smartphone, garantendo compatibilità fra queste… Beh forse sarebbe il caso che siano gli altri a pensare al modo di fare porting e non MS…

      Lo standard lo detta il mercato e non le regole scritte su un foglio di carta… E’ un po’ il discordo dell’HTML: esistono degli standard e spesso si sente dire che internet explorer è fuori standard… Ma Internet Explorer detiene il 51% della diffusione mondiale… Quindi mi chiederei:”chi è fuori standard?” e soprattutto: “chi è giusto che si adatti? MS che modificherebbe il 51% dei prodotti usati o gli altri che si dividono fra loro il 49%”…

      E’ come dire che lo standard per legge è la FI*A ma poi la maggior parte della gente lo prendesse nel CU*O… Qual’è lo standard? 😀

    • leoniDAM

      il kernel di Mango è WinCE ma le applicazioni vengono congelate quando non eseguite in foreground.

      Ma non credo che con WinRT verrà dato accesso diretto alle API native in WP8, già su W8 in ambiente Metro no ci sarà accesso completo alle API Win32 e sono recenti le polemiche di Mozilla riguardo l’accesso all’ambiente standard su Windows RT (dove potrà girare solo IE ed Office mentre le altre applicazioni potranno utilizzare solo WinRT) e dubito fortemente che MS conceda la possibilità di utilizzare framework alternativi considerando ciò che è Metro per Microsoft

  • grigo

    ma i pag saranno dell’ app ke è scritta male…quindi ke sia in codice nativo o meno nn determina la presenza lag..anzi se si utilizza codice nativo l app a parità di ottimizzazione dovrebbe andare meglio??da quello ke ho capito del commento di tdk è ke le app scritte in codice nativo male potrebbero causare lag al sistema..cosa impossibile dato ke in win Phone nn esiste un vero multitastink..mi sembra infatti ke quando usciamo dall app senza chiuderla essa va tipo in ibernazione e quindi nn può rallentare il sistema..ovvio ke se l app è scritta male ke sia in codice nativo o meno lagga lo stesso….è scritta male

    • newtarg

      …beh…scusa la domanda stupida ma allora come fanno a funzionare whatsapp, viber e famiglia con le notifiche push se nn esiste il multitasking?…

      • Ha ragione grigo, oggi in WP7 è così: le app in background sono in memoria (con Mango perchè prima neanche quello, venivano proprio chiuse) ma inattive, cioè non possono eseguire codice.
        WhatsApp & C funzionano appunto con notifiche push ovvero ti arriva una notifica push al telefono (gestito dall’infrastruttura del sistema operativo direttamente) e cliccando sulla notifica viene aperta l’App che aveva registrato quello specifico messaggio push. Il che significa che tutto ciò avviene senza che Whatsapp sia chiamato in causa, solo quando clicchi sulla notifica lo mandi in esecuzione.
        Tant’è vero (se vuoi fare la prova del nove) che se hai un messsagio o foto in invio (con l’orologino accanto) e premi start, mandando in background l’applicazione, quando ripasserai di nuovo a WhatsApp troverai l’elemento ancora in attesa di invio perchè nel frattempo non ha avuto modo di far nulla.

  • Ciao HENRIK SOZZI,
    visto che sei un programmatore, io avrei un’idea buona per una app, e vorrei trovare qualcuno del mestiere per svilupparla. Tu saresti disponibile?
    Grazie,
    Marco.

    • Ma quante volte mi hai scrito??? 😀 Dai, clicca sul mio nome e scrivimi in privato su facebook che ti rispondo 🙂

  • grigo

    @newtarg
    in effetti mi ero dimenticato di quella parte…cm in poche parole quello ke noi chiamiamo multitasking è il fast app seiching ke fa quello ke ho detto prima(iberna) in effetti pero alcune app possono adoperare in background, pero esso è soggetto ad alcune limitazioni di Microsoft..ora ad essere sinceri nn so bene quali siano..ma credo ke cm queste app siano molto limitate..se qualcuno sa nel dettaglio sarebbe meglio…magari henrick ke mi parr aver capito essere uno sviluppatore..

  • grigo

    @henrik
    quindi concludendo il ragionamento un app nn può arrecare lag al sistema wp7 perché appunto rimane in memoria e nn viene processato dal procio..confermi o smentisci??:)

    • Straconfermo! 🙂

      • newtarg

        …almeno su questo c’ho preso!…ahahahah

  • grigo

    se nn ricordo male le app di wp8 gireranno solo su w8 ma la versione arm…quindi probabilmente nei tablet verranno usati processori con architettura uguale ai nostri wp…w8 x86 avrà un marcKEt di diverso..almeno questo è ciò ke ricordo..quindi il problema da te esposto nn dovrebbe sussiste…

    • Questo avrebbe molto senso tecnicamente e permetterebbe, probabilmente, di far girare anche le app con codice nativo. W8 e WP8 mi incuriosiscono parecchio…. Aspetto fremente sperando che diano una ROM beta in anteprima agli sviluppatori come hanno fatto con mango! 🙂

      • newtarg

        ,…mi sembra di aver letto da qualche parte che ciò avverrà…la beta verrà rilasciata come è successo per mango..in estate mi pare…ma nn ricordo bene…

        • Dai?! Io non ho letto questa cosa quindi… speriamo! 🙂

          • newtarg

            ..mi pare di si..succederà dopo il prossimo congresso d giugno..se ricordo bene si parlava d luglio per la beta rilasciata solo per gli sviluppatori…ma leggo da tante parti percui nn ricordo dove l’ho letto e se è una notizia certa!..speriamo bene! ;-)..di sicuro mi ricordo che si temeva nn dessero la beta per paura che succedesse come per mango e delle presunte novità scopiazzate dalla concorrenza!…

    • leoniDAM

      Beh credo che tutti i cellulari attualmente usano come architettura processori ARM, ad oggi non me ne risultano con processori x86, inoltre WP7 se non sbaglio ha il supporto solo a processori arm.
      Da un punto di vista teorico una applicazione sviluppata con WinRT, senza P/Invoke non dovrebbe avere difficoltà a girare su nessuna piattaforma che implementi WinRT. A meno che tale piattaforma non implementi un subset del framework e l’applicazione utilizzi API non implementate

      • Il mio commento si riferiva al codice nativo che al contrario del codice managed, come giustamente avevi ricordato te più su, non può essere eseguito su un’architettura diversa da quella per cui è stato compilato.

  • grigo

    grazie!!! quindi sulla storia dei lag avevo ragione io 🙂 grigo 1-0 chi mi ha mezzo voto negativo 🙂

    • TDK

      VITTORIA DI PIRRO!!

  • grigo

    mi accontento di poco 🙂 cm apparte gli scherzi la prox volta se nn sei sicuro formula la frase in forma interrogativa..perke un utente medio ke legge una affermazione come la tua si può demoralizzare e allontanare da wp7..e nn credo ke tu voglia una cosa simile.

  • grigo

    intel ha già commercializzato una cpu per smartphonez ke è x86…ci gira android

  • Fabrizio

    lo spero anche io che le app di wp gireranno sui tablet winRT…essendo entrambi arm questo puo’ essere perfettamente fattibile,ma ci sono cmq una serie di problemi da considerare…la prima fra tutte che mi viene in mente è la risoluzione. tutti i wp sono in 800×480,mentre i tablet avranno svariate risoluzioni,e sicuramente tutte + alte…poi ce ne sono altre di natura + tecnica,ma è lunga da parlarne in un piccolo post.

  • Gabrimazzo

    Musica, games e download hanno accesso al multitasking completo diciamo le cose come stanno. Se no ti scorderesti le app come tune-in. I giochi se lo svliuppatore è competente restano in background.

  • Fabrizio

    Io non ho presente un gioco che va in background…non lo fa neanche IE che è nativo,figuriamoci le app

  • Gabrimazzo

    Akane the kunoichi, provalo è pure bello. Internet Explorer non va in background? Sicuro?

  • grigo

    nn è background è fast app switching…cerca su Internet o leggi post più in alto..c è un enorme differenza tra le 2…

  • Gabrimazzo

    Akane è in background, provatelo. Francamente di quello che si scrive me ne frego, io provo. Anche Internet per la musica va in background testa grooveshark html5.