• 46 commenti

Windows Phone: Un grave bug disabilita l’hub Messaggi con la ricezione di un semplice SMS [AGGIORNAMENTO x1 – Microsoft Conferma]

Un utente dei colleghi di WinRumors ha scoperto che tutti i terminali Windows Phone soffrono di un grave bug che porta alla disabilitazione della sezione Messaggi di Windows Phone semplicemente con la ricezione di un SMS particolare.

In pratica, inviando un semplice SMS con un testo particolare, il terminale Windows Phone che lo riceve si riavvia e da quel momento non sarà più possibile accedere all’hub Messaggi. L’unica soluzione al momento sarebbe quella di effettuare un hard reset del dispositivo.
I colleghi di WinRumors hanno testato questo bug su diversi dispositivi sia con la versione dell’OS 7720 che 7740 riscontrandolo su tutti i terminali provati.

Il bug funzione anche nel caso il messaggio sia stato inviato da Facebook o Live Messenger. Ovviamente il tutto è stato segnalato subito a Microsoft inviando anche in testo da inserire nel messaggio per bloccare il dispositivo, al momento non c’è una dichiarazione ufficiale.

Lo stesso bug viene riscontrato se nella Homescreen abbiamo inserito un contatto e quest’ultimo pubblica il testo come status su Facebook o Live Messenger. In questo caso esiste una soluzione, in pratica, all’accensione del dispositivo bisogna rimuovere la Tile associata prima che visualizzi lo stato e blocchi la sezione.

Di seguito un video dimostrativo:

Aggiornamento x1:

Microsoft nella giornata di oggi ha confermato il bug e ha promesso che sta lavorando per risolvere il problema. Ad annunciarlo è stato Greg Sullivan, Senior product manager di Windows Phone.

“Siamo consapevoli del problema e il nostro team di tecnici lo sta esaminando. Una volta che avremo maggiori dettagli, prenderemo le misure appropriate per garantire che i nostri utenti siano protetti”.

Microsoft si è già dimostrata tempestiva ad intervenire con un aggiornamento in passato, come successo recentemente per l’aggiornamento di sicurezza del browser a causa di alcuni certificati SSL fraudolenti. Aspettiamo quindi che il colosso americano risolva e rilasci una soluzione per questo bug.

via