• 10 commenti

Sony spende 3 volte Microsoft nel pubblicizzare la console di nuova generazione!

Dal 10 novembre sono disponibili sul mercato mondiale le console di nuova generazione di casa Microsoft Xbox Series X e Xbox Series S (UFFICIALE: Xbox Series X e S arrivano il 10 novembre rispettivamente a 499€ e 299€ [AGG. x1 – Disponibili)) e dal 19 novembre anche la nuova console di casa Sony PlayStation 5.

Il lancio delle nuove console è accompagnato ovviamente da una forte campagna di marketing e stando alle info riportate da MediaRadar, nel periodo che va dal 19 ottobre al 15 novembre 2020 Sony ha investito cifre 3 volte maggiori rispetto a Microsoft nel pubblicizzare la console.

Per la precisione MediaRadar segnala che tra TV, stampa e web, Sony ha investito ben 15 milioni di dollari per promuovere PlayStation 5, Microsoft nello stesso periodo ha investito circa 5 milioni di dollari per la promozione di Xbox Series X.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Francesco ha detto:

    Ha investito meno nella pubblicità ma ha comprato tutta bethesda… va bene così :D

    • Miki73 ha detto:

      Ha fatto sicuramente un investimento pazzesco ma per quanto riguarda il lancio della nuova console ha toppato clamorosamente come solo Microsoft a volte riesce a fare: XboxOne SeriesX nei negozi e non esiste un gioco nextgen con cui giocarci… Mai successo nella storia di nessuna console della storia. E infatti chiunque conosca abbia comprato una nuova console, anche se utente da sempre Xbox, questa volta si è comprato la Play5 perché è l’unica con due giochi nextgen :-/

      • Francesco ha detto:

        Concordo, il gioco di lancio doveva essere Halo… purtroppo visto il casino che si era generato dal video gameplay è stato rinviato

        il punto di forza di MS oggi è chiaramente il gamepass che con 12€ al mese ti da accesso veramente ad un sacco di titoli, una volta provato è dura dire addio e pagare i giochi 70€ ciascuno (se non per quei pochi capolavori che lo meritano)

  2. 500spiccioli ha detto:

    Microsoft non ha bisogno di pubblicità, la sua console si vende da sola🥴
    Mio figlio vorrebbe la nuova console della Sony, ogni volta che rientro mi fa vedere i video dedicati. 😳
    Ma Sony non poteva copiare Microsoft nel tenere nascosta la scatola da gioco? 😑

    • Miki73 ha detto:

      Sai perché vuole la Play? Sembra assurdo ma perché tra le due é l’unica console che è uscita con dei giochi… Sulla Xbox al massimo si possono giocare a “vecchi giochi” per la XboxOne un po’ potenziati graficamente

      • Internauta ha detto:

        E cos’è un male? Non per forza devono uscire nuovi giochi, soprattutto perchè il mercato oramai è saturo e i “nuovi giochi” sono sempre la stessa roba di giochi anche di 10 anni fa.

  3. Cicciobello ha detto:

    Eh già, ha speso di meno e ha venduto di meno. D’altronde riprendersi subito dal confronto precedente straperso con PS4, era quasi impossibile.

    • Francesco ha detto:

      Di sicuro venderà meno, alla fine Xbox è ormai un servizio disponibile su tv, smartphone, pc ecc… quindi di console pure ne venderà meno per forza.

      In questo caso non ha senso, sia sony che ms hanno venduto il 100% dei pochi esemplari disponibili, vince chi ne ha prodotte di più in pratica nel primo mese :D

      • Cicciobello ha detto:

        Leggo che sono state prodotte meno xbox e le vendite sono circa 5 a 1. Se Microsoft ne avesse prodotte 5 volte tanto quante ne avrebbe vendute? Nessuno lo sa, ma non credo mai quanto PS5, che è partita con più giochi al lancio e con tanti utenti felici della PS4.

  4. Internauta ha detto:

    Ma guarda è sempre stato un marchio di garanzia Microsoft non per la pubblicità ma per il livello di soddisfazione dell’utenza totale.
    Quindi è naturale che non investe mai in molta pubblicità, ci penseranno gli utenti a influenzare e a fare pubblicità.
    E’ sempre stata così Microsoft, e nulla da dire a questa politica.
    Io stesso avrei speso poco sulla pubblicità che tanto oggi giorno è onnipresente ed è diventata inutile (per gli intelligenti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *