• 24 commenti

Ufficiale: Microsoft annuncia Surface Pro 6, Surface Laptop 2 e Surface Studio 2 | + Cuffie Surface

Microsoft tramite un evento dedicato alla stampa a New York, ha ufficialmente svelato le nuove versioni di Surface Pro, Surface Laptop e Surface Studio, oltre che all’introduzione di cuffie a marchio Surface.

Vedi anche: Surface Pro 6, Surface Laptop 2 e Surface Studio 2 in Italia nella prima parte del 2019

Microsoft Surface Pro 6

Surface Pro 6 riprende l’estetica della versione versione precedente con un aggiornamento lato processore (Intel quad-core di 8° generazione) e l’introduzione della colorazione nera. Confermata la mancanza della porta USB Type-C

Il dispositivo sarà in vendita negli Stati Uniti dal 16 Ottobre a partire da 899$ per la versione con Intel Core i5 (non ci sono al momento info sulla disponibilità italiana).

Il formato iconico che ha decretato il successo della categoria 2 in 1 spinge sull’acceleratore e lavora il 67% più velocemente grazie ai processori Intel Quad Core di ottava generazione. Disponibile nell’elegante versione nera, Surface Pro 6 offre il meglio in termini di portabilità per la vita digitale di oggi, una connettività sempre affidabile e mobilità senza eguali, coronati da potenza e prestazioni eccezionali. La batteria di Surface Pro 6 dura tutto il giorno, garantendo fino a 13,5 ore di lavoro, svago, o entrambi. La cerniera full-friction permette il passaggio fluido tra le modalità Laptop, Studio e Tablet: la versatilità di cui hai bisogno per essere creativo e produttivo in ogni situazione. La presentazione dei contenuti sarà un vero spettacolo grazie al display PixelSense da 12,3 pollici e al collegamento multischermo. Inoltre, da oggi Surface Pro 6 incorpora anche una fotocamera da 8.0 MP con autofocus.

Microsoft Laptop 2

Anche Surface Laptop 2 riprende le stesse linee della versione precedente con un aggiornamento lato processore (Intel quad-core di 8° generazione) e l’introduzione della colorazione nera. Anche in questo caso non troviamo la porta USB Type-C

Il dispositivo sarà in vendita negli Stati Uniti dal 16 Ottobre a partire da 999$ per la versione con Intel Core i5 (non ci sono al momento info sulla disponibilità italiana).

Surface Laptop 2 traduce stile e velocità in un elegante prodotto sottile e ultra leggero, sempre facile da portare con sé, a ricarica rapida. Il gusto del design e della realizzazione di Surface Laptop è sottolineato dal sapiente accostamento tra il dettaglio raffinato dei materiali e le linee pulite ed eleganti, a cui si aggiunge il tocco di lusso della tastiera Signature, rivestita in Alcantara. Come annunciato oggi, all’ampia gamma di colori che comprende platino, bordeaux e blu cobalto, si aggiunge ora anche la versione nera. Surface Laptop 2 mette il turbo con il processore Intel Quad Core di ottava generazione, la batteria con autonomia fino a 14,5 ore e la tastiera più rapida e silenziosa. Il touchscreen immersivo PixelSense da 13,5 pollici consente una navigazione più rapida e naturale, grazie anche al display edge-to-edge e alla cornice ultra sottile. Surface Laptop 2 vanta inoltre casse OmniSonic, per un audio di prim’ordine.

Microsoft Surface Studio 2

Surface Studio 2 si mostra con lo stesso fattore di forma ma con il processore Intel i7-7820HQ, 16/32 GB di RAM e scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1060 6GB GDDR5 o NVIDIA GeForce GTX 1070 8GB GDDR5. Inoltre troviamo uno schermo più luminoso del 38% e più contrastato del 22%.

Considerato da molti sinonimo di innovazione e della nascita di una categoria di prodotti senza precedenti, Surface Studio è progettato al servizio dell’inventiva e trasforma la vostra postazione di lavoro in una fucina creativa. Con prestazioni grafiche aumentate del 50%, Surface Studio 2 batte tutti i record di velocità di casa Surface, con potenza e prestazioni professionali. Il display regolabile Brilliant PixelSense da 28 pollici è un portento: uno schermo brillante, una tela extra large su cui trasferire le tue idee. Inoltre, Surface Studio 2 integra sempre il sistema operativo Windows 10 Pro, che offre il massimo della protezione, efficaci tool di gestione e maggiore produttività grazie all’app Desktop remoto e a Cortana. Da oggi Surface Studio 2 supporta i collegamenti USB-C e Xbox Wireless, per prestazioni di gioco elevate, e offre l’ultimo modello di Surface Pen sensibile all’inclinazione, con 4096 livelli di pressione. Surface Studio 2 si integra ovviamente con Surface Dial e permette un’ampia sperimentazione con le funzionalità Ink supportate da diversi software, tra cui Office

Surface Headphones

Microsoft ha inoltre annunciato le Surface Headphones, cuffie senza fili con ben 8 microfoni totali in grado di effettuare un’ottima cancellazione del rumore e garantire un ascolto ottimale, non manca il pieno supporto a Cortana. Il prezzo? Si parla di 350$ con disponibilità entro fine anno.

La prima proposta smart targata Microsoft per la categoria delle cuffie premium. Le caratteristiche sono quelle che il pubblico ha ormai imparato ad associare a Surface: design di pregio, fattura di livello artigianale e interoperabilità con i servizi e le esperienze che più apprezzi. Con Surface Headphones l’ascolto si fa più intelligente, l’audio è eccezionale e le chiamate si fanno a mani libere; lasciate fuori il resto del mondo e aumentate la produttività grazie alla funzione regolabile di cancellazione del rumore, per concentrarvi sul vostro lavoro o semplicemente godervi in pace la vostra musica preferita. E quando le togliete? La funzione di pausa automatica ferma persino la riproduzione del video o del film che state guardando. Anche l’assistente digitale Cortana è integrata e gestibile a mani libere, a vostra disposizione per inviarvi notifiche proattive, leggere le mail o avviare la prossima conference call.

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Max

    Se non cambia la esperienza d’uso della parte tablet non va da nessuna parte. Ma forse non gli interessa.

    • Mirko

      Infatti non hanno presenta top tablet O_O

      Utilizzo Surface Pro 4 da anni con grandissima soddisfazione, chiaramente come un 2-in-1

      • Max

        ho anche io il surface, ma l’esperienza touch tablet è deprimente.

    • Fabio b

      Il tablet è un pretesto. Penso che l’era dei tablet sia terminata con buona grazia di Dio. Non sono mai serviti realmente a nulla se non per navigare e guardare video al parco per meno di 4 ore. Diventerà un nice to have.

      • Max

        di fatto tutti hanno un tablet, ed in alcuni ambiti è preferibile ad un pc, ad esempio un agente di stazione, un medico a visita del paziente di corsia ecc. oltretutto per centro controllo di casa tramite domotica non vedo oggetto più idoneo al tablet. quindi non ha senso la tua risposta.

        • Fabio b

          Io in ospedale, al san raffaele o niguarda di milano non li vedo tutti questi tablet e c’è un motivo: la cartella clinica deve essere disponibile all’infermiere. Un agente di stazione cosa ci fa? Non hanno neppure il budget per comprare gli applicativi necessari (noi lavoriamo con Trenitalia e polizia). Il centro di controllo in una casa è perfettamente gestibile, e comodamente, da uno smartphone. Come vedi, la tua risposta ha poco senso. Tu hai un tablet? per cosa lo usi?

          • Max

            Vivi in un mondo tutto tuo, prendo tutti i giorni il treno e tutti i capi stazione hanno un tablet in mano non so proprio cosa ci facciano non è di mio interesse. lavoro come consulente informatico presso 3 ospedali e tutti hanno, non per mia scelta, fornito un tablet per visionare i pazienti mentre i dottori sono in movimento nelle corsie e altri applicativi che non conosco perchè non è di mia competenza faccio altro. Il centro di controllo lo puoi gestire pure con un telefono da 4 pollici ma è ben diverso da avere un tablet che sta li a fare solo quello, con schermo più grande e usabile anche se stai al telefono. io il tablet lo posseggo, ne ho più di uno, il surface per portarmelo quando mi serve in giro per attività sistemistiche e un tablet xiaomi fisso in casa per tutta la gestione di lampadine, sensori, tapparelle ecc. Comunque è palesemente falso che lavori per trenitalia perhè o io ho le allucinazioni o quello che vedo in mano agli addetti sul treno con una custodia ben leggibile di trenitalia e un display di 8 pollici sono una pizza con i pomodori.

          • Fabio b

            nei due ospedali che ti ho citato, la cosa non esiste. Non conosco altre realtà. Non capisco cosa ci facciano, la cartella è sempre aggiornata a mano. Almeno quelle che vedo io. 4 pollici? ma sa che sei rimasto a 4 anni fa. Con 6 pollici gestisci la tua casa più che comodamente credimi. Che ci fa un capo stazione con un tablet? o con un PC? Legge le mail? Naviga su internet o forse legge la normativa per il trasporto (l’abbiamo fornita noi – lo so). E’ l’uso improprio che non ha alcun senso. Se lo sostituisci al PLC non è che stai usando un tablet, stai usando un tipo diverso di display. Lo puoi usare anche per leggere le ricette ma non è necessario per leggere le ricette.Non semplifica nulla e non fa in alcun caso differenza. Almeno nella mia modesta esperienza.

          • Max

            Guarda ho rischiato a fare la foto all’agente Delle ferrovie dello stato l, come vedi usano un tablet Samsung, ove fanno comunicazione di servizio, guardano lo stato degli altri treni e convalidano biglietti. Quindi hai detto la prima bugia. Per gli ospedali non è che conta sola la tua esperienza è per questo che dico che vivi nel tuo mondo. Ancasa ti assicuro che il tablet dedicato alla domotica è solo utile. Addio. https://uploads.disquscdn.com/images/6cffedf2db6994880aa2717c7ea7b88dfa88e1137eb2548677a55a1ff47b7ae3.jpg

          • Fabio b

            Controllano i biglietti? Non si oblitera più? Lo stato dei treni? Ma glielo hai chiesto o stai inventando? Sai che significa? Forse ti riferisci alle tempistiche e ritardi vari. L’esperienza, per me, è l’unica cosa che conta.. il resto è ideologia o peggio. Credo in quello che vedo e sono in grado di vedere oltre il fumo anche grazie all’esperienza di ormai 25 anni di lavoro. Il tablet è meglio per la domotica? certo allora anche un surface hub è meglio. Quello che ti sto dicendo è che in 6 pollici hai comodamente tutto quello che serve. Se a te serve di più non è un mio problema.

          • Max

            AO sai vedere o no? tutti i capi treni li vedo tutti, ma tutti con un tablet con la custodia di treni italia, ma che neghi anche l’evidenza? ho controllato mentre usava il tablet ha degli applicativi trenitalia che non ho mai visto, quindi smettila di dire scemenze. Poi se per te avere un tablet messo sulla parete o sul tavolino fisso per gestire casa è un impiccio è tuo il problema, lo smartphone lo uso per altro. ora basta mi stai scocciando.

          • Fabio b

            Certo, uno degli applicativi è nostro. Ad ogni modo vedo che non hai capito. Meglio droppare.

          • Max

            ma sparisci.

  • Fabio b

    Ora come ora, a chi realmente interessa?

  • Fabio b

    Beh, qualcosina hanno fatto. No? D’altronde, questa è la Apple Way. Dovremmo esserci tutti abituati. I surface non sono per tutti. Devono solo indicare la via.

  • MatitaNera

    tutto qui?

    • Daniele

      A te proprio non piace nessun prodotto Microsoft noto…

      • MatitaNera

        Io uso windows e ambienti di sviluppo windows da sempre

        • Daniele

          Con soddisfazione? 😀 Dai tuoi messaggi vedo che sei abbastanza criticone verso il mondo Microsoft (su mobile posso capire, ma su altri campi MS non è messa malissimo)

          • MatitaNera

            Su OS desktop e ambienti di sviluppo poco o niente da dire

          • MatitaNera

            E nemmeno su area database

      • italo

        Questa volta non sono piaciuti neanche a me. Si è trattato di una semplice revisione hardware tra l’altro omettendo ancora una volta la type-c su laptop e pro. Immaginavo per lo studio la possibilità di configurare fino a 128gb di RAM come i nuovi iMac, e nemmeno… Cmq non si è trattato di una conferenza “grande” come quelle del 2015/2016… Vedremo…

        • Daniele

          Che sia un update minore certamente, ma sono comunque ottimi dispositivi.

          La conferenza non è stata trasmessa in streaming proprio perchè non c’erano novità succose, un aggiornamento minore, da possessore di Surface Pro 4 non mi porta chiaramente a cambiarlo

          • italo

            Io ho un Surface Book con performance base che va alla grande ma speravo di rivenderlo per tornare al pro (ho avuto il pro 3) che sarà meno potente ma mi consente di montare video tranquillamente con première e come tablet, per leggerezza e portabilità, si fa preferire. Ma la mancanza di usb-c è grave x me