• 40 commenti

Windows Phone e iOS meglio di Android sugli aggiornamenti di sicurezza

SecurityLab ha deciso di analizzare il rilascio degli aggiornamenti di sicurezza per quanto riguarda il mondo degli smartphone, come prevedibile, il sistema con il miglior supporto risulta essere iOS, a seguire Microsoft con Windows Phone e solo terzo Android.

Apple forte un OS proprietario dedicato solo ad un numero ridotto di device di fascia alta realizzati da lei riesce a garantire aggiornamento di sicurezza fino a 5 anni, Microsoft da questo punto di vista riesce a fare molto bene, infatti nonostante sia utilizzato da un numero di device di varia fascia e realizzati da più produttori, gli aggiornamenti cumulativi vengono rilasciati per tutti mensilmente per una durata di tempo di 4 anni. Android come è facile immaginare si trova in fanalino di coda in quanto viene data piena libertà ai vari produttori che spesso “abbandonano” i propri device dopo 1 anno o poco più, in particolare sui device di fascia medio-bassa.

Di seguito la tabella pubblicata:

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Alexandro ha detto:

    Su Android si dovrebbero considerare i singoli produttori (anche se sono veramente lenti anche sui top di gamma, vedi Oreo disponibile da pochi giorni su S8 e che non arriverà mai sui fascia bassa).

    Chi vuole aggiornamenti garantiti e android deve guardare i Pixel

    • minzi ha detto:

      ma infatti in quella tabella e articolo si considerano i singoli produttori
      e il migliior oem android non ha fatto meglio ne fa meglio di Windows e ios
      inclusi i pixel (che sono in tabella anche con i rispettivi dati)

  2. marco renna ha detto:

    Questa mi sembra un affermazione un po azzardata, mi spiego: Su ios senza dubbio ma dire che windows phone vince la palma su android avendo solo lo 0.1%di mercato é come dire: Che senso ha sviluppare un malware per un telefono che usano 4? Ovviamente su android ce e ci sono piu mal intenzionati i telefono sono 2 miliardi…. Per la serie neanche chi sviluppa virus si prodiga per windows andrebbe in perdita. Però, per windows desktop i virus piu annessi e connessi sono 10 volte tanto quanti sono quelli per android… I conti si fanno alla pari non 2 miliardi : A 20

    • Tom Bombadil ha detto:

      Dipende anche dalla natura dei SO. iOS e Windows Mobile sono due sistemi chiusi. Android è un sistema aperto.

    • Diego ha detto:

      Attento non si parla di numero di virus, ma degli aggiornamenti di sicurezza che molti costruttori android non rilasciano mai se non i primi mesi.

    • minzi ha detto:

      non è proprio così, da svariati studi e dati ufficiali pubblicati confrontando alla pari Windows desktop e android….android ha molti più virus e vulnerabilità rispetto Windows desktop ( non ricordo se erano il doppio o poco meno o poco più)

  3. Carmelo ha detto:

    era scontato

  4. Francesco81 ha detto:

    Questa era una cosa a favore di MS, tutti i device aggiornati (anche quelli da 50€) indipendentemente dai costruttori (al massimo per gli update importanti dove serviva la certificazione c’èra la insider). Peccato che abbia mollato

  5. minzi ha detto:

    continuo a non capire perché considerare ancora in confronti Windows sugli Smartphone…..se lo stesso produttore non lo considera più e non è montato ne venduto su alcun dispositivo in supporto da anni…che senso ha? solo perché l’os ha 1 altro anno di supporto e perché in passato è stato un importante competitor e 3 forza degli Smartphone?
    il passato e passato,un’analisi di febbraio 2018 non può rimanere ancorata al 2016/2017

  6. Unmondodipecore ha detto:

    SI ROSICAAAAAA!!!!!!!!

  7. Unmondodipecore ha detto:

    Tutto tace. Quasi quasi mi fanno pure un po pena….
    Ah ah ah ah ah ah ah!!!!…

  8. Poffarbacco ha detto:

    Questa è l’unica cosa che rimpiango di Windows dopo il passaggio ad Android.

    E anche il wake up dello schermo quando arriva un sms o messaggio di Whatsapp. Non è che esiste qualche app del genere su Android? (anche a pagamento)

    • Gino G ha detto:

      Ciao, sì, ricordo che Metro Notifications lo faceva. Forse anche floatify.

    • sonodio ha detto:

      Io uso anche android.
      Sempre peggio.
      Ogni aggiornamento bug che si aggiungo ad altri bug.
      E molte volte te li devi tenere fino all’uscita dellla versione nuova.
      Pessimo.

  9. Teo ha detto:

    Si sa che android non è sicuro ma è anche il più venduto.

    • Unmondodipecore ha detto:

      Certo!!!… siccome é il più venduto, pure se ti fottono dati personali e di pagamento, non fa niente! Tanto é il più venduto, facciamoci incxlare!…

      • minzi ha detto:

        tanto a ben pochi importa della sicurezza…
        se non vuoi essere inc…o basta cambiare cell non appena l’oem smette di aggiornarlo e soprattutto non dare permessi alle app,non cliccare su link/pulsanti/banner etc etc dubbi, non scaricare app, bloccare qualsiasi addebito da parte dell’operatore telefonico, non accendere Bluetooth ed nfc, collegarsi solo al proprio wifi debitamente protetto

        • Unmondodipecore ha detto:

          E tu pensi che la maggior parte delle pecore sappiano queste cose?!
          Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!!….

      • marco renna ha detto:

        Sta cosa che “ti fottono i dati personali” sta cominciando a diventare un po vecchia come scusa, a prescindere dal telefono che sia Windows,android o un iphone, i dati come carte di credito ecc non ce li metto a prescindere su un dispositivo che posso perdere o che mi possono rubare, solo un pazzo lo farebbe, i codici fin quando la memoria tiene li archivio nella memoria, quindi anche se mi hackerano il cell al massimo trovano i numeri di telefono, ma anche li basta impostare un codice di sblocco e si risolve, ormai pure gli android più sgangherati hanno lo sblocco con impronta digitale, poi vabbè per i virus di android li prendi solo se te li cerchi ho un tel android, ho sempre scaricato app dal playstore e mai avuto problemi, di solito sono chi viola i permessi di root e scarica altrove che si becca i virus

        • minzi ha detto:

          il problema grosso di android è che le app non girano in sandbox, non sono isolate dal sistema e dalle altre app anche senza root i permessi sono troppo profondi e accessibili da qualsiasi app
          il problema è proprio il playstore, Google controlla poco e male….poco fa ha rimosso 700000 app malevole dal playstore che lei stessa aveva certificato e pubblicato e per anni quelle app sono state li sul suo store certificato scaricabili da chiunque…quante altre ce ne sono?
          Google permette la pubblicazioni di app clone dell’originale con stesso nome e icona, te le mette anche tra le app suggerite in home page del playstore….non vigila sui permessi richiesti dalle app e sul contenuto delle app.
          Finalmente con android p sembra che abbiano deciso di darci un taglio con rendendo disponibili certi permessi alle app di terzi e già la gente a lamentarsi.
          Questi sono i problemi

          Almeno su Windows phone uno sapeva per certo che qualsiasi app installavi e davi permessi, quell’app non poteva uscire e modificare sistema e altre app o accedere ai loro dati

          Tu dirai che la gente potrebbe stare attenta ai permessi che concede alle app, e se sono eccessivi di non usarle….ma il blocco di permessi standard che vengono abilitati in auto installando l’app sono già di per se tantissimi…per quelle ufficiali uno si fida ma per quelle di terzi?
          Sarà stato anche quello che ha permesso ad android di diffondersi a macchia d’olio tra i dev, a Google ha fatto comodo non vedere,idem agli oem e quindi agli utenti…..ma a meno che di essere power user la sicurezza su android non esiste a meno di usare knox di Samsung
          Io non ho avuto mai problemi finora in 8 mesi ma mentre su Windows phone e ios installavo qualsiasi cosa e cliccavo dappertutto senza farmi problemi in serenità su android sto attento, mi limito e vigilo perché ogni cavolo di click da browser può dare problemi, un permesso in più in un’app dubbia può dare problemi…autenticazione in 2 fasi con otp variabile e impronta digitale, crittografia dei dati sempre attiva e blocco di apertura automatica di molte app….quanti lo fanno?

          • marco renna ha detto:

            Sinceramente le app che vengono scaricare sono sempre le stesse, Trenitalia trenord, e le app utilità cosa che proprio Windows neanche si sogna di avere. Ma scherzi ci mancherebbe altro, a dirla tutta preferisco uno store dove trovo quello che mi serve, piuttosto di uno store dove non ha neanche le app basilari. Anzi quelle 4 che ha 2 girano pure male. Che facciano pace con Google altrimenti possono pure inventarsi surface mini tablet telefoni pieghevoli, ma se ci mettono du Windows 10 m siamo punto e a capo. Certamente se avessi 700 euro da buttare prenderei un iphone, ma 700 euro per un telefono non li spendo per principio, mi faccio un pc nuovo piuttosto e avanzo i soldi

          • sonodio ha detto:

            Dove é pieno di virus in ogni dove.
            Quando cerchi lapp di Vodafone devi fare una ricerca alla cia per trovare qualla giusta e vera.

          • marco renna ha detto:

            bhe in questo caso non è che ci vuole la cia per capire quel’è l’app ufficiale. un po di “elasticità mentale ci vuole”

          • minzi ha detto:

            ( sono fortemente contrario alle app utilità visto che molto spesso sono loro la causa di tanti problemi su qualsiasi os) detto questo sono d’accordo con te, e proprio per quello che dici che non ci sarà nessun dispositivo Microsoft che voglia fare concorrenza ad android e ios, l’hanno ripetuto più volte ufficialmente e se faranno qualcosa di mini, piegabile non sarà un dispositivo che vada a sostituire Smartphone/tablet android e ios ma che li vada ad affiancare per quel target di utenza che necessita di funzioni e software Windows che android e ios non possono e/o non vogliono offrire…..e ovviamente quel target specifico di utenza è una piccolissima percentuale di quella che attualmente guarda ad android e ios, ma Ms lo sa e gli sta bene….ora sta agli utenti capire bene cosa necessitano e di pensarci bene prima di acquistare futuri prodotti che coprano le loro necessità e comprare un prodotto per quello che è, e non per quello che potrebbe essere o che è stato in passato.

          • Gino G ha detto:

            Io comunque sono un po’ contrario a quest’idea che Android sia per chi si accontenta.

        • sonodio ha detto:

          Te non ce li metti, la stragrande maggioranza degli utilizzatori del mondo ce li mette eccome.
          Usano il loro
          telefono per fare tutto,anche per prender la saga dei virus e molto altro.
          Da i dati ,il piu attaccato e bucato oramai é android ha sorpassato Windows da molto,anche perché éun os approssimativo e inaffidabile.
          il palystore é un vero disastro,basta leggere le notizie di tutti i giorni.
          La totalita dei virus di androdi si prendono da quello.
          Anche nio nonno diceva che non aveva problemi prima che gli fregassero i dati importanti.

          • ilmondobrucia ha detto:

            Se lo dice

          • ilmondobrucia ha detto:

            Ma se questo w10m è veramente così sicuro e affidabile perché non è usato dalle più importanti cariche politiche e dallo stesso Belfiore..
            Polizia… FBI… 007… Dovrebbe fare il botto di vendite…

      • ilmondobrucia ha detto:

        Le persone sono talmente boccalone che fanno la fila per avere 10 euro di sconto per compilare un foglio dove mettere i propri dati personali.
        O rispondete a email / WhatsApp spam che hanno vinto un buono sconto al supermercato…

        Le cose sono 2… O siamo talmente defficenti che ci devono mettere dentro una gabbia dorata, o c’è qualcuno con un po’ di sale in zucca e si rende conto di come gira il mondo.

  10. Luca Serri ha detto:

    Appunto, proprio per quello non si può valutare a priori la sicurezza guardando solo se l’OS è open o closed. Il tuo discorso sugli aggiornamenti è giustissimo.

  11. Gino G ha detto:

    Mi pare che però Metro Notifications non sostituisse la lockscreen. Solo le notifiche a scomparsa. Quando la provai ero su Lollipop ed ogni tanto comparivano banner doppi, non so come vada su Nougat. L’avevo disinstallata perché usavo anche la funzionalità di personalizzazione della vibrazione e del suono e a volte partivano quelle di default. :/

  12. Lumia 950 ok ha detto:

    Fiero della sicurezza e del rispetto della privacy del mio telefono Windows 10 Mobile! Anche senza Pokemon Go si vive uguale ragazzi!

    • Luca Serri ha detto:

      La tua privacy l’hai già salutata con il semplice accesso a internet, non credere di essere al sicuro. Certo, se pensi che l’unica mancanza di W10M siano le cag*te come Pokémon Go, dovresti espandere un po’ le tue vedute…

    • ilmondobrucia ha detto:

      “Fiero della sicurezza.” Lavori per il pentagono? Sei uno 007? Un politico importante?

      “No mi iscrivo a disqus con il Nick name lumia 950 ok, perché almeno la password rimane al sicuro”

  13. Jabber00 ha detto:

    Tutti potrebbero visionarlo e trovare la vulnerabilita’. Poi arrivano casi tipo Heartbleed (che riguarda una libreria usata anche da colossi che non si erano accorti di nulla) e capisci che il mondo open perfetto non esiste, indipendentemente dalle patch degli OEM Android.

    • minzi ha detto:

      concordo
      fidati che non è che non si erano accorti di nulla, lo sapevano ma finchè i contro sono minori dei pro allora si fa finta di niente e si cade dalle nuvole…è tutto una questione di costi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *