• 44 commenti

Microsoft, nel cloud una crescita inarrestabile

Gli ultimi dati rilasciati da Microsoft in occasione della presentazione della trimestrale Aprile – Giugno 2017 hanno fornito spunti interessanti sull’andamento delle divisioni di cui si compone il Business della multinazionale di Redmond.

Dopo alcune considerazioni esposte in merito all’andamento della linea Surface, in recupero rispetto alla trimestrale precedente, è interessante notare i dati che arrivano per quanto riguarda la piattaforma Cloud di Microsoft e di Azure.

Quello del Cloud computing è un settore che da parecchio tempo sta riservando sempre più soddisfazioni per Microsoft, con crescite esponenziali e continue ad ogni report. Ormai Microsoft è stabilmente la seconda piattaforma in ambito Cloud Computing e sta ormai quasi insidiando il primato di Amazon. Gli altri competitor, primo tra tutti Google e poi IBM, risultano nettamente staccati rispetto alle prime due piattaforme.

Nel 2015 Satya Nadella promise di raggiungere entro il 2018 un fatturato annuale di circa 20 MLD $ in ambito cloud computing, un’impresa ormai prossima al conseguimento. Il Q4 2017 si è chiuso per Redmond con 18,9 MLD $ di fatturato, ma ancora più impressionante è la crescita che si è avuta in questi anni, come si nota dal grafico riportato direttamente da Microsoft e basata su Statista/Business Insider.

Microsoft potrebbe presto detronizzare Amazon dalla sua prima posizione in 18/24 mesi e raggiungere un fatturato annuale prossimo ai 50 MLD $ entro il 2021 secondo le analisi di KeyBanc. Alla luce di questi dati e delle previsioni appare ora sempre più chiaro il perché dello slogan coniato da tempo su Microsoft: “Cloud First”.

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Fabio1

    Numeri impressionanti, i consumer vedono solo PC e Smartphone, ma dietro c’è molto altro e li fanno gran soldi

  • Alexandro

    Non credevo che Amazon fosse così forte sul cloud

    Comunque, ottimi risultati per MS, speriamo in tempi migliori sul mobile in futuro

  • Teo

    A me interessava il mobile. Il pc mi serve per fare quattro cose. Per tutto il resto ce la concorrenza

  • Fede64

    I servizi rendono molto di più della produzione di beni. Nadella lha capito

  • Teo

    Ma nemmeno gratis con lo stesso prezzo ci prendo il p10lite altro che sto schifo di tel

    • tecnas76

      Il telefono è di fascia mediobassa, ma mentre la Nokia piano piano sta risalendo la china, wm sta lentamente affondando.

      • pioppone

        risalendo la china è una espressione un po esagerata, diciamo che sta riprovando.
        Il marchio ha ancora il suo fascino (specialmente in europa) ma che riesca a tornare tra i big della telefonia mobile è ancora un incognita.

      • minzi

        hmd (nokia non sta facendo telefoni, ci mette solo il marchio su telefoni di un’altra società che li fa fare ad un’altra società terza) non ha nemmeno iniziato e sta toppando pesantemente ancora prima di iniziare, i lumia sono stati dismessi come scelta dal produttore….se sono dismessi di certo non possono crescere

  • jockhorror

    Drastico.. Ma il discorso non fa una piega

    • minzi

      magari la metafora viene capita meglio…sono passati 2 anni che hanno smesso di fare telefoni (che han fatto per 3 anni), hanno detto che non ne faranno più e non sono più interessati ma a distanza di 2 anni trovi tante persone che chiedono altri telefoni…..è assurdo! non ci fossero alternative lo capirei ma ci sono migliaia di alternative di qualsiasi prezzo e tipologia

  • Enrysoft

    Ringrazio sentitamente i lettori che ci seguono consapevoli comunque del mio focus sulla linea Surface.

    • minzi

      grazie a te!

  • pioppone

    Pienamente d’accordo sul discorso della varietà del termine “mobile”, sono invece solo parzialmente d’accordo con te con la metafora del ferramenta.
    Hai ragione che non ci puoi comprare il gelato in ferramenta, ma in questo caso il ferramenta si era messo a vendere i gelati artigianali e poi ha smesso, lasciando gli avventori abituali senza il gelato che preferivano e costringendoli ad andare in un’altra gelateria.
    Certo il cliente non puo’ farci nulla ma ne sarà dispiaciuto.

    • minzi

      è un’attività commerciale privata libera di mettersi a fare anche mobili da giardino il giorno dopo
      Il ferramenta su 30-40 anni che era in attività ha fatto per 3 anni il gelato artigianale e poi ha smesso….10% della sua attività nel tempo! Nessuno costringe nessuno, se te preferivi quella gelateria e poi non puoi andarci più ci fai una ragione, il ferramenta non ha nessuno obbligo di venderlo! Il fatto che uno può aver preferito quello in sua totale libertà di scelta non significa che ha il diritto di continuare a sceglierlo e non di non essere costretto ad rivolgerti altrove….legalmente si chiama stalking

  • marcoesseBg

    complimenti sinceri, per la pazienza, ma credo che non serva a molto… visto il “personaggio”… 😉

    • minzi

      no perché veramente sembra il bambino piccioso a cui il ferramenta dice “mi dispiace non vendo gelati” e lui “ma io voglio il gelato e lo voglio da te, fammelo, fammelo e subitoooo”

  • Luca Serri

    Avesse qualcosa di Nokia oltre al marchio… (che però potrebbe bastare per attrarre qualche fan di vecchia data).

  • bruno

    Prodotti cinesi con il marchio Nokia.

    Il Nokia 3 fa veramente pena,hardware datato e os penoso e mal ottimizzato.
    Questo sara la stessa sbobba.
    C’è di molto meglio in giro.
    Nokia non fa piu telefoni da parecchio oramai.

  • GiobyOne

    Ok ok, per tutti i servizi, ciò non toglie che molti servizi (outlook, bing, store leggasi acquisti, ad ecc…ecc..), oggi si fanno partendo dal mobile. Trovate un nuovo utente ragazzo che compra un android e si crea un utente Microsoft invece di un utente GMail con tutti gli annessi. Boh … vedremo

    • paolo

      Non penso che a ms interessino molto i ragazzi. Presumo siano i servizi business (azure) a rendere.

  • minzi

    costi maggiori secondo te di :assumere legalmente decine di migliaia di operai, comprare terreni e fabbriche, macchinari, formazioni ai macchinari, assumere centinaia di persone se non migliaia per lo sviluppo software, assumere migliaia di persone per il supporto software, assistenza hardware,assumere migliaia di promoter, ottenere permessi per lavoratori e fabbriche, permessi con gli oem e gli operatori, tutta la parte legale per i contratti,controllo qualità etc etc…accordi con i vari distributori e marketing per la clientela etc etc e poi vedere se va tutto bene la filiera?
    Io so cosa significa tirare su server e infrastrutture cloud, tu sai cosa significa imbastire e supportare centinaia di migliaia di lavoratori e migliaia di macchine, oem partner e distributori e decine di fabbriche e stati con tutti gli aspetti legali,welfare e burocratici?

    • paolo

      Decine di migliaia di operai??? È come dire che Apple ha costruito le fabbriche della Foxconn ed assunto i suoi operai!

    • Hankel

      non è che sia necessario tutto questo vincolarsi a fabbriche e dipendenti, oggi ci metti un attimo a salutare il produttore conto terzi ;P
      e comunque puoi avere buoni margini anche sull’hardware (Apple docet, ma anche Samsung e Huawei non vanno male…) ma è un settore dove la concorrenza è molto più spietata (un settore dove è relativamente più semplice entrare, guarda le decine di aziende cinesi…)

      Dall’altra pare invece non è cosi semplice inserirsi in soluzioni software (soprattutto aziendali), Microsoft è fortunata perché ha una posizione di vantaggio grazie alla presenza consolidata con Windows e Office e le più recenti soluzioni cloud

      e di investimenti ne servono tanti

  • minzi

    veramente hanno già dichiarato ufficialmente che non rifaranno gelato e non ne fanno più dal 2015….sono 2 anni, non 2 giorni
    dopo 2 anni il fatto solo di pensare e di credere di stare aspettando qualcosa quando è stato detto il contrario la dice lunga su chi passa davanti il negozio e vede cartelli mai scritti o inventati per credere che da un giorno all’altro ritroverà quello che si aspetta di trovare lui ma non quello che ha deciso di vendere il negoziante

    • paolo

      E i tweet criptici su futuri dispositivi mobile, definitivi ed innovativi? Che poi dare “comunicazioni” poco chiare via tweet non mi pare proprio professionale.
      Comunque dove è questo comunicato con scritto “non faremo mai più telefoni”? Credo di essermelo perso. Io ricordo che dissero che non ne avrebbero fatti “per un po’” subito dopo il 950. Da nessuna parte (compresi blog specializzati) ho letto scelte definitive. C’erano solo illazioni, speranze e voci di corridoio.

  • GiobyOne

    Si ma sono i “ragazzi” che diverranno gli utenti business di domani. Io, mia moglie ed altre persone della nostra eta’ utilizziamo account Hotmail, Live pochi Outlook, la stragrande maggioranza dei nostri figli hanno tutti la gmail. E siccome BigG offre gli stessi servizi (drive store ecc) tra 10 anni lo scenario sara’ cambiato. Resta forte Office, senza dubbio.
    Una mia opinione, poi vedremo.

    • Luca Serri

      Considera che comunque se capiti in un’azienda che usa Office 365 & co non puoi impuntarti a dire “ma io ho Gmail e Google Docs”, ti adegui e tieni Google per uso personale mentre utilizzi Outlook in ambito lavorativo.

      • GiobyOne

        Ciao Luca, verissimo quello che dici, ma io lavoro in una “mega azienda” attualmente utilizziamo zimbra per la posta (50.000 account) e sono stati presi contatti con google per valutare il passaggio. Di recente ho fatto utilizzare la GSuite invece dei vari servizi di posta offerti dai provider (Aruba, Interfree e Register … per la mia esperienza) e devo dire che effettivamente hanno fatto passi da gigante.

        • Luca Serri

          Immagino che Microsoft non se ne stia a guardare sentendosi invincibile, visto che hanno già commesso questo grave errore nel mobile e ne pagano tuttora le conseguenze. Portare Office & co su iOS e Android è già un esempio di reazione, che finora ha dato pienamente ragione a MS.

  • OT: il mio lumia 950 sempre più una merda….
    Batteria andata dopo 6 mesi… sempre piu lento.
    poco fa apro WhatsApp, una lentezza unica per aprirsi, più del solito. esco, apro Instagram, completamente impallato, vado nel multitasking per chiudere l’applicazione ma è lentissimo pure quello, quasi bloccato. premo ripetutamente il tasto sblocco, ma lo schermo non reagisce, premo il tasto Windows, ma niente, neanche vibra per confermare il tocco. preso dalla stizza tolgo la cover per staccare la batteria e riavviarlo manualmente. Dalla foga tolgo la cover dall’alto, finale della storia cover rovinata, la striscia di plastica vicino al volume ora si è allungata e fa una curva quando la inserisco… fatto di burro sto coso…

    • Francesco

      Sei mesi? É in garanzia allora. Sulla cover, per fare quello che hai fatto, pur essendo la cover morbida, Si vede che sei stato maldestro, non é che le cover di altro cell siamo indistruttibili. Dal canto mio, mai avuto problemi

  • paolo

    Quindi in realtà non hanno mai detto nulla in modo chiaro…chiamala comunicazione ufficiale. E poi i tweet criptici sono recenti, significa che per due anni non hanno detto nulla.
    Ps so perfettamente che i blog non sono comunicati ufficiali, come non lo sono dei tweet di singoli individui. Era per dire che se neanche blog che si occupano di questo argomento lo hanno capito significa che ms ha seri problemi di comunicazione.

  • Luca Serri

    Android almeno si salva per i widget, o magari per qualche launcher particolare (nel mio caso Arrow con la scheda dedicata a Wunderlist, che trovo molto utile).

    • paolo

      Sì ma in una pagina ce ne stanno veramente pochi. Quello che più mi piace della home di w10m è che ci sono un sacco di informazioni tutte a colpo d’occhio.

      • Luca Serri

        Infatti pure a me piace molto di più la Start di WP/W10M come estetica e funzionalità. Però ormai dobbiamo adeguarci.

  • paolo

    Sì, perché si è comprata Nokia e quelli erano gli accordi. Adesso secondo te aprirebbe fabbriche nuove per fare telefoni??? Piccola differenza, molto piccola!

  • paolo

    Link comunicato ufficiale?

  • paolo

    Può essere. L’altra cosa che mi pare poco chiara è che dal comportamento di ms sembra che oltre a non voler produrre smartphone (e questo ci può stare) non siano proprio più interessati ad essere sul mercato col loro os. Hanno anche detto questo? Perché il supporto che stanno dando all’os è al limite della decenza: aggiornamenti ridicoli, bug storici lasciati lì (la tile di Cortana io la vedo ferma da non so quanto). È evidente che “tirino a campare” tanto per arrivare al 2018 e mi pare strano che abbandonino un mercato che sicuramente ha ancora qualche anno davanti a sè (poi passeremo a chissà cosa).

  • Luca Serri

    Forse miravano anche a un po’ di brevetti (se non vado errato ne hanno acquisiti alcuni). Forse pensavano di poter continuare sull’onda positiva, visto che a fine 2013 WP era un po’ in crescita. Forse volevano assicurarsi continuità, dato che l’accordo di esclusività con Nokia scadeva lo scorso anno. O forse la dirigenza precedente credeva davvero di poter sfondare a un certo punto.
    Di sicuro il fatto che l’acquisizione della divisione mobile di Nokia sia avvenuta proprio nel mezzo di un cambio al vertice tra due CEO con idee molto diverse non ha aiutato.

  • Luca Serri

    Posso chiederti dove l’hai letto? Non pensavo che l’acquisizione fosse proprio la causa del cambio di CEO.

    • minzi

      senza contare che nadella diversi mesi fa ha commentato pure l’acquisizione di nokia definendola uno sbaglio aziendale che non era nemmeno voluto dall’azienda ms ma solo da una parte non più presente in azienda
      allusione parecchio chiara ma senza fare nomi

  • paolo

    Una specie di ricatto, visto così.

    Nokia anche detta “Symbian a testa bassa” 😀
    MS l’avrà anche comprata in saldo ma credo gli sia costato parecchio negli anni (penso anche solo alle centinaia se non migliaia di dipendenti “doppioni” tra le due società, che sicuramente non ha potuto licenziare immediatamente per qualche accordo).

  • paolo

    Maemo era bellissimo imho; infatti ci ho sviluppato parecchio divertendomi…tanto che Nokia mi mandò un N950 con Meego (che mi piacque meno anche se aveva del buono nelle gestures e praticamente non fu mai completato perché poi arrivò MS) come riconoscimento per il “supporto alla comunità”…o roba del genere.
    Mi piaceva molto anche la scelta di Nokia di comprarsi Qt ed usarlo come framework per tutti i suoi device: con Qt sviluppavi per Windows, Linux, Symbian, Maemo e Meego con poche differenze di codice (una sorta di UWA).
    Anche Palm pre mi sembrava interessante, ma non ho mai avuto occasione di usarlo o svilupparci sopra.

  • paolo

    Il multipiattaforma è una bellissima cosa. Basta che non abbandonino .net core dopo che ho convinto i miei superiori ad usare solo quello da ora in avanti (dove possibile). 😀