• 44 commenti

Microsoft, nel cloud una crescita inarrestabile

Gli ultimi dati rilasciati da Microsoft in occasione della presentazione della trimestrale Aprile – Giugno 2017 hanno fornito spunti interessanti sull’andamento delle divisioni di cui si compone il Business della multinazionale di Redmond.

Dopo alcune considerazioni esposte in merito all’andamento della linea Surface, in recupero rispetto alla trimestrale precedente, è interessante notare i dati che arrivano per quanto riguarda la piattaforma Cloud di Microsoft e di Azure.

Quello del Cloud computing è un settore che da parecchio tempo sta riservando sempre più soddisfazioni per Microsoft, con crescite esponenziali e continue ad ogni report. Ormai Microsoft è stabilmente la seconda piattaforma in ambito Cloud Computing e sta ormai quasi insidiando il primato di Amazon. Gli altri competitor, primo tra tutti Google e poi IBM, risultano nettamente staccati rispetto alle prime due piattaforme.

Nel 2015 Satya Nadella promise di raggiungere entro il 2018 un fatturato annuale di circa 20 MLD $ in ambito cloud computing, un’impresa ormai prossima al conseguimento. Il Q4 2017 si è chiuso per Redmond con 18,9 MLD $ di fatturato, ma ancora più impressionante è la crescita che si è avuta in questi anni, come si nota dal grafico riportato direttamente da Microsoft e basata su Statista/Business Insider.

Microsoft potrebbe presto detronizzare Amazon dalla sua prima posizione in 18/24 mesi e raggiungere un fatturato annuale prossimo ai 50 MLD $ entro il 2021 secondo le analisi di KeyBanc. Alla luce di questi dati e delle previsioni appare ora sempre più chiaro il perché dello slogan coniato da tempo su Microsoft: “Cloud First”.