• 38 commenti

Microsoft a lavoro su una terza versione di Hololens in arrivo nel 2019, seconda versione annullata | Rumor

Microsoft HoloLens è un visore con display trasparente che ci permette di sovrapporre degli oggetti virtuali su quelli reali realizzato da Microsoft e che ha suscitato molto interesse da parte di aziende e sviluppatori.

Stando alle fonti del blogger Brad Sams di thurrott.com, sempre vicini al mondo Microsoft, la casa di Redmond avrebbe deciso di abbandonare la seconda versione di Hololens e di concentrarsi su una terza versione.

In pratica sembra che Microsoft, considerando anche la poca concorrenza verso questo specifico settore, non ritiene fondamentale rilasciare una versione V2 (come da tabella di marcia) con migliorie incrementali, la scelta sarebbe caduta verso una terza versione che permetterà di avere un salto generazionale più marcato e di effetto verso il grande pubblico. Per quanto riguarda le tempistiche non sono di certo immediate, stando a questa fonte Microsoft prevede il rilascio di questa nuova versione nel 2019, difficilmente prima.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Emanuele ha detto:

    Più che altro dovrebbero lavorare su una versione che abbia un prezzo umano per la massa

    • MatitaNera ha detto:

      alla massa non interessa mettersi addosso qualcosa, lo vogliamo capire ?

    • Gianlu27 ha detto:

      Ci vorrà ancora del tempo, è una tecnologia nuova su cui MS ha un grande vantaggio sulla concorrenza (che praticamente non c’è), quindi può prendere il tutto con calma per sviluppare a dovere.

      Certo che al momento penso ci siano diverse cose da sistemare: ad esempio è un dispositivo da utilizzare solo in casa o al lavoro, sarebbe assurdo andare in giro con una cosa del genere, quindi credo che stiano anche pensando di fare qualcosa di più compatto. Non credo che arriverà a breve per tutti, ci sono diverse cose da sviluppare e mettere a posto e penso che MS si sia presa tempo per fare tutto ciò. Poi ecco, ci vorrà del tempo pure per il prezzo, sicuramente la prima versione “per la massa” costerà comunque un botto di soldi

      • TiaPortal ha detto:

        come non c’é concorrenza?? Sulla realtá aumentata e su quella virtuale stanno lavorando “solo” facebook, google, Sony(che ha giá annunciato che presenterá qualcosa non legato al settore gaming), Amazon solo per citare le + famose… In questo momento sono tutti convinti sia la nuova rivoluzione… vedremo, ma io nutro dei dubbi a riguardo(mi sembra la storia dei televisori 3d)

        • Daniele ha detto:

          Quello di FB, HTC e altri NON ha nulla a che fare con HoloLens, ma proprio un concetto totalmente diverso

          • TiaPortal ha detto:

            ribadisco tanti ci lavorano, puntando su strade e soluzioni anche molto diverse tra loro, ma ribadisco che nessuno ha qualcosa di commercializzabile, il resto sono solo congetture e non c’é nessuna assicurazione che qualcuna di queste soluzioni avrá successo.

        • Fabio b ha detto:

          tra realtà aumentata e virtuale esiste un abisso

          • TiaPortal ha detto:

            grazie per l’inutile precisazione fortuna che mi hai illuminato… il mio concetto é: in tanti puntano a tirar fuori qualcosa sul mercato con una di queste due tecnologie, puntando su settori e soluzioni diverse… il vantaggio l’avrá chi riuscira a convincere con un prodotto pronto e completo(sempre a patto che qualcuno riuscirá a sfondare cosa che dubito)

          • Fabio b ha detto:

            Prego, ma nel post precedente sembravi piuttosto confuso.

          • TiaPortal ha detto:

            E tu in tutti i tuoi mi sembri piuttosto fb

  2. MatitaNera ha detto:

    sorprendente….

  3. Vincenzo ha detto:

    “Stasera ci sarà una sorpresa
    A stasera…” cit.

  4. MatitaNera ha detto:

    no no ci pensa il mercato…ultimamente MS è esperta di cose da far piacere alla massa

  5. MatitaNera ha detto:

    realista, non ci vuole questa grande intelligenza, ce la puoi fare

  6. MatitaNera ha detto:

    perchè non è così…ma credi quello che vuoi, cosa ti devo dire…

  7. 00SAMU ha detto:

    Speriamo che prima o poi ne facciano una versione ad un prezzo che non bisogna fare un mutuo per averlo

  8. #ludwig ha detto:

    Per lo stesso motivo per cui non hanno voluto un “comodo” smartwatch.

  9. Fabio b ha detto:

    Sono d’accordo! Non è vero che la concorrenza non esiste ma è ancora parecchio indietro. Le performance devono essere migliorate. La latenza è ancora importante anche se, in ambienti di lavoro non è un problema. E’ ovvio che il driver sarà il gaming e il porno. Ma manca ancora un pochino di tempo perché si possa letteralmente abbandonare il monitor e gioire del maggior coinvolgimento. La strada è tracciata.

    • TiaPortal ha detto:

      In questo momento mi sembra stiano “tutti” seguendo la strada della realtá aumentata…da facebook a sony passando per google e amazon… al momento mi sembra che nessuno MS compresa abbia in mano un prodotto tecnicamente pronto x il mercato… Non sono sicuro che MS sia + avanti, ma in ogni caso bisogna vedere se qualcuno sará ingrado di entrare sul mercato con un prodotto che piaccia alla gente(e non é affatto detto sia il primo, anzi il rischio e di fare da apripista per gli altri)

      • Fabio b ha detto:

        Sono almeno un anno avanti agli altri e stanno investendo molto. Il loro concept è quanto meno quello più azzeccato e la vision non è quella spudoratamente consumer degli altri. L’ambiente di prototipazione e sviluppo è il vero mondo di HoloLens e dove può fare già ora la differenza. Gli altri pensano ai giochini o poco più. Certo devono stare sul treno, ma per ora, almeno quel treno lo guida MS

    • MatitaNera ha detto:

      manca un “pochino” per abbandonare il monitor ?…

  10. MatitaNera ha detto:

    nel titolo forse è più corretto “al lavoro” anzichè “a lavoro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *