• 35 commenti

Addio a Skype Qik, Microsoft annuncia che dal 24 Marzo non sarà più utilizzabile!

Alla fine del 2014 abbiamo assistito al rilascio di Skype Qik, un’applicazione realizzata da Microsoft studiata per condividere video con i nostri amici (Skype Qik: La nuova app di messaggistica video di gruppo disponibile su Windows Phone, Android e iOS!).

by

Microsoft, tramite un post sul proprio blog ufficiale Skype, comunica che dal 24 Marzo il servizio Skype Qik sarà chiuso e non sarà più possibile inviare o ricevere messaggi, questo in quanto le funzionalità di Skype Qik sono state implementate su Skype e molti utenti utilizzano il servizio principale per scambiare messaggi video. Da questo arriva la decisione di chiudere Skype Qik il prossimo mese, Microsoft consiglia quindi di salvare eventuali messaggi importanti prima del 24 marzo.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. alex ha detto:

    Mi stava per prendere un colpo, mannaggia a voi! ;)

  2. Francesco ha detto:

    Avevo letto addio skype senza leggere qik o.o

  3. vic3000 ha detto:

    Era già ovvia la cosa. Avrebbero dovuto farlo fin dall’inizio

  4. Holy87 ha detto:

    Peccato, idea carina ma usata da praticamente nessuno.

  5. marxi ha detto:

    Prima fanno le cavolate e poi le devono chiudere.

  6. blackcloud ha detto:

    OT
    Ho un allarme che mi invia email e per questo devo avere sempre a casa un cellulare acceso con suoneria. Inizialmente usavo il mio personale poi però per evitare di smanettare ogni sera con notifiche e modalità non disturbare per evitare che mi suoni anche per altri motivi ho configurato un lumi 610 con aggiornamento email continuo e con un account dedicato in modo che arrivino solo quelle. Il problema è che essendo senza sim perde la connessione wifi dopo che lo schermo si blocca per poi ricollegarsi ogni tanto.. quindi di fatto le email arrivano anche un’ ora dopo anziché essere in push..
    Qualcuno ha una soluzione a questo problema? O qualche consiglio per ovviare, magari comprando un vecchio cell max 40€?
    Grazie!

    • SergioT ha detto:

      Questo perché ha Windows Phone 7!!!
      Prendi un QUALSIASI Lumia, va bene anche il 520, con Windows Phone 8 (che tra l’altro, a breve, potrai aggiornare a Windows Mobile 10) e possibilmente utilizza un Account Mail con OUTLOOK o con GMAIL.

      • blackcloud ha detto:

        Ho capito. Quindi devo per forza prendere un altro telefono. Ma un vecchio symbian con wifi andrebbe bene? Riceverebbe le email in push?
        O un android cinesone?

  7. Matteo Noli ha detto:

    Per lo staff, ho visto il cambiamento in “La prima cummunity italiana su Windows 10”, una curiosità, avete intenzione di aprirvi un po’ a tutto il mondo windows, o rimarrete principalmente sul mobile? :)

  8. Jacksoft ha detto:

    Invece di migliorare l’app classica… Boh, MS.

    • Samu ha detto:

      Leggi bene l’articolo.

      • Jacksoft ha detto:

        Eh, ed ho dedotto che hanno creato un’app inutile per poi chiuderla poco più tardi, quando avrebbero potuto lavorare su come migliorare l’attuale Skype.

        • Samu ha detto:

          L’hanno fatto e lo stanno ancora facendo per desktop…mentre l’app mobile è indietro

          • Jacksoft ha detto:

            Appunto. E di parecchio, direi.

          • Mariano Mercuri ha detto:

            alcune funzioni introdotte in desktop sono integrate in messaggi ora, con Redstone, come ad esempio le mini gif o l’invio di foto e video, e piano piano miglioreranno quella, non esisterà più l’app di skype se non per gli altri, tra Windows 10 Mobile e PC (se non installi il client desktop e usi solo “messaggi”) sarà una specie di iMessage

          • Jacksoft ha detto:

            Redstone. Noi non abbiamo manco visto TH2… Non pigliamoci per i fondelli, DAI!

          • Mariano Mercuri ha detto:

            cazzo vuol dire? io redstone ce l’ho… poi quando arriverà a tutti non si sa e purtroppo ci stanno mettendo troppo, ma il punto è che Microsoft ci sta lavorando e non ha intenzione di lasciarci indietro… del resto io ho parlato personalmente con Gabe e gli altri sviluppatori (anche se ero mezzo ubriaco), tu? (sì me la tiro ma ieri è stata troppo una serata fighissima!)

          • Jacksoft ha detto:

            Eh, in Alpha. Bella roba. Qui dobbiamo RAGIONARE CON LE RTM!
            Con Alpha e Beta son tutti bravi ad avere la roba.
            E se Microsoft davvero ci stesse lavorando a quest’ora avremmo avuto quel che dovrà essere Redstone come RTM già a partire da dicembre 2015! Altro che “non ha intenzione di lasciarci indietro”!
            Eh, e che hai parlato con Gabe che vuol dire? Ci vorrebbero i ceffoni a lui ed a tutto il team Windows per come siamo CADUTI IN BASSO nel giro di 2 anni!

  9. Santiago Cannelli ha detto:

    Che passo falso?

  10. Del Fante Guido ha detto:

    Non aveva senso fare questa app, funzione da integrare dentro skype sicuro

  11. Jacksoft ha detto:

    Anche su WP? E quando?

  12. marxi ha detto:

    L’avevo capito. Io dicevo non ha senso fare un app a parte. Ecco la cavolata. Penso sia normale chiamarla cavolata come le tante che sta facendo microsoft

    • Mariano Mercuri ha detto:

      oh capita… anche Samsung aveva fatto ChatON che nessuno si è cagato… o Hangouts che nonostante sia molto usata, non ha comunque lo stesso successo che potrebbe avere considerando che chi ha Android ha un account Google per usarla ma la usano davvero in pochi se lo rapportiamo al numero di Android in circolazione… il motivo è uno: WhatsApp e, in misura molto minore, Messenger di Facebook… la gente non vuole altro (a torto o a ragione non è nostro diritto dirlo)

  13. Gino G ha detto:

    beh, è un po’ il modello in voga presso facebook…

  14. ♏ichele 10 © ha detto:

    Non aveva ragioni di esistere. Speriamo adesso si concentrino sempre di più nel migliorare l’app principale: Skype.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *