• 32 commenti

Steve Lord: Windows Phone è il sistema operativo mobile più sicuro sul mercato

Il tema della sicurezza su smartphone è un argomento sicuramente molto importante in quanto con le numerose funzionalità presenti sui device odierni è molto probabile che al suo interno troviamo foto, e-mail e file privati che ovviamente non vorremmo condividere con altri.

cybersecurity-feature-2

Il sito WhatMobile intervistando Steve Lord, un hacker che grazie alle proprie conoscenze aiuta le aziende a individuare falle sui propri sistemi, ha dichiarato che Windows Phone è attualmente il sistema operativo mobile più sicuro presente sul mercato.

In particolare Steve Lord dichiara:

Tutti hanno vantaggi e svantaggi. Attualmente Windows Phone sembra essere quello più difficile da violare. Blackberry ha la lunga tradizione di essere molto concentrato sulla sicurezza. Se ho fisicamente l’accesso al dispositivo, trovo che Android sia il bersaglio più semplice. Quindi viene iPhone, poi le precedenti versioni di BlackBerry. Se (l’attacco) avviene tramite rete o devo attaccare tramite email o messaggio, Android è solitamente il bersaglio più debole.

Gli smartphone precedenti tendono ad essere considerati meno sicuri dal momento che sono affetti da debolezze note. Se state usando un vecchio telefono, fareste meglio ad usare un cellulare tradizionale. Se dovete avere un precedente smartphone, utilizzate un precedente BlackBerry basato su BB10 o un Windows Phone con Windows Phone 8 o versione superiore.

I dispositivi più a rischio sono quelli con root / jailbreak in quanto danno accesso a funzioni del sistema operativo non possibili con le API pubbliche, per questo aggiunge è preferibile utilizzare esclusivamente app scaricate dallo Store ufficiale in quanto vengono prima analizzate per evitare rischi per l’utente, in particolare per gli utenti Windows Phone e iOS, su Android la certificazione è molto più leggera.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Enrico Maiorino ha detto:

    Si vero

  2. Stefano ha detto:

    Alcune limitazioni sono dovuti proprio a questo, qui le app sono un “pacchetto” che non hanno accesso ai dati esterni se non quelli controllati direttamente dall’OS.

    • Eugenio Volcov ha detto:

      il problema che con android con accesso fisico al device lo buchi in 40 modi diversi , tra malware spyware, puoi tracciare un telefono , intercettarci le conversazioni, psw di account , carte credito tutto quel che vuoi , per non parlare dei dati privati , solo oggi hanno iniziato sulla riga del “criptare” i dati e prima ancora sammy col (knox?!) , però pure questo sistema di sicurezza è raggirabile se alla fonte hai un OS aperto e con falle che possono esser sfruttate .

      • sonodio ha detto:

        Per non parlare del criptaggio che su android e’ un disastro.
        Lollipop era molto peggio della versione precedente(non so l’ultima come si comporta)che tristezza di os

  3. Mirko ha detto:

    Non avevo dubbi! Senza contare che su Android, almeno di non aver il telefono da 700€, moltissimi telefoni installando app iniziano a rallentare, su WP con il 520 mai un rallentamento

  4. H1 ha detto:

    Ma che dite, Android è super sicuro

    “Nuovo malware non rimovibile su Android, costringe alla sostituzione dello smartphone”http://www.hwupgrade.it/news/telefonia/nuovo-malware-non-rimovibile-su-android-costringe-alla-sostituzione-dello-smartphone_59473.html

  5. Vincenzo ha detto:

    noi anche per questo motivo lo abbiamo comprato…

  6. ermedir ha detto:

    Windows é sicuro perché é stato pensato così, con i pro e i contro che questo ha comportato

  7. Mikaelik ha detto:

    Dovrebbero chiamarlo Windows wall

  8. Jabber00 ha detto:

    Questo e’ proprio un hacker che e’ pagato per trovare falle nei sistemi: plausibilmente, ha avuto a che fare con tutti e 4 gli OS (android, ios, BB e WP).
    La diffusione, nel contesto, non c’entra: mac os e’ poco diffuso, ci sono pochi malware, ma gli esperti di sicurezza lo considerano indietro a Linux e Win (da Vista in poi).

  9. Fabio b ha detto:

    Eggià :) lo confermo

  10. Fabio b ha detto:

    purtroppo è Linux ad essere insicuro. Lo store è solo il veicolo. Per quanto adottino dispositivi software di sicurezza, il cuore di Android è malato. La malattia molte volte si chiama root.

    • Stefano S. ha detto:

      Non solo.
      La malattia è rappresentata dal fatto che quasi tutti i produttori non aggiornano il sistema Android se non per pochi modelli recenti e di fascia alta. Scoperta una vulnerabilità, Google la risolve nei suoi Nexus ma gli altri produttori (Samsung, LG, ecc.) non si adeguano.

  11. Fabio b ha detto:

    Ecco perché in ambiente enterprise è una grande occasione :)

  12. Fabio b ha detto:

    Il problema è nel core dell’OS. Linux di per se ha solo ACL e nessun contesto di sicurezza. Il software viene eseguito con i minimi privilegi ma tanto i setup quanto i software malscritti o ilmalware stesso è in grado di generare errori non gestiti che provocano escalation fino a root. Una volta in possesso di questi privilegi è possibile fare tutto. WP e IOS sono sandboxed, ogni applicazione agisce in un preciso contesto di sicurezza e cio che avviene semplicemente per Android non può accadere su altri. WP utilizza dominio e thread model, estremamente complicato da violare. IOS utilizza una tecnologia differente basata su share e memoria condivisa. Non facile come Android ma comunque violabile. WP è certamente il migliore poiché implementa la stessa tecnologia di Windows.

  13. David Lorenzin ha detto:

    Cerro,che un “hacker” con nome e cognome che fa interviste…. Vabbuó ;)

    • alex ha detto:

      Pst… Ehi… Alcuni vengono assunti e stipendiati dalle aziende per trovare falle nei loro sistemi di sicurezza ma non dirlo agli altri (già lo sanno ;) )

      • David Lorenzin ha detto:

        LOL…Si ma non lo dicono, e non gli fanno fare interviste con nome cognome e foto dedica x gli ammiratori, fidati ;)

        • Holy87 ha detto:

          Ma no, Kevin Mitnick ha un profilo twitter ed ha avuto molte interviste, poi su una rete svizzera intervistarono anche un altro hacker che dimostrò anche come penetrare nella sicurezza di 5 persone diverse (facendo anche vedere come), ovviamente volontarie.
          Non c’è niente di strano ad essere un hacker White hat, ti assumono le aziende per testare i loro sistemi di sicurezza.

        • alex ha detto:

          Fidati tu è come dico io XD
          Ce ne sono a centinaia di interviste simili di questi “normali impiegati”

  14. David Lorenzin ha detto:

    No, Android fa proprio cagare nn é questione di “app pericolose”.
    A parte il fatto che un OS serio dovrebbe impedire ad una app di “uscire” dalla sua sandbox, ma lasciamo stare facciamo finta di non scaricare ma nessuna app, metá miei amici con S6 hanno casini con popup e virus solo usando il browser !!!
    Gratis = Schifo

  15. David Lorenzin ha detto:

    Si sta solo usando il termine “hacker” in modo improprio, solo questo :)

  16. Francesco Nunnari ha detto:

    almeno questo non ce lo toglie nessuno per il secondo anno di seguito!microsoft secondo me quando pubblicizza i suoi lumia dovrebbe far notare anche questo che di certo non e’ una cosa da poco sopratutto quando il sistema e’ piu’ sicuro di ios motivo di vanto tempo fa della apple ora microsoft dovrebbe fare altrettanto..e’ di sicuro un ottimo pregio!

  17. Stefano S. ha detto:

    In parte è vero.
    Però se viene scoperta una vulnerabilità, Microsoft la risolve e tutti (o quasi) i dispositivi sono abilitati a ricevere l’aggiornamento e ad esserne protetti.
    Android non è così perché l’aggiornamento dipende dal singolo produttore il quale quasi mai lo mette a disposizione se non per modelli recenti e di fascia alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *