• 45 commenti

Microsoft Research lavora per portare la durata della batteria degli smartphone a 7 giorni

Se negli ultimi anni abbiamo assistito ad un avanzamento impressionante nel mondo mobile, lo stesso non possiamo dire sulla durata della batteria integrata in questi terminali, anzi il gran numero di funzioni hanno portato i nostri smartphone ad avere una durata media di un giorno.

li-ion-battery-swelling

Ranveer Chandra di Microsoft Research ha spiegato come siano a lavoro per cercare di portare la durata della batteria degli smartphone a 7 giorni, senza aumentare la dimensione di quest’ultime.

Ranveer spiega che l’avanzamento nella realizzazione di batterie non ha seguito il ritmo esponenziale visto nei miglioramenti dell’hardware informatico, la densità che si può accumulare nelle batterie in pratica è solo raddoppiata negli ultimi 15 anni. Microsoft è al lavoro per progettare dispositivi mobile in grado di essere utilizzati per una settimana, l’idea principale è quella di utilizzare due batterie più piccole invece di una molto grande. Una dovrebbe essere ottimizzata per fornire in modo efficiente molta quantità di corrente (ad esempio quando si gioca), l’altra ottimizzata per rilasciare poca corrente (ad esempio quando il telefono è inattivo). Dai prototipi realizzati dall’azienda si scopre come questa tecnica migliora la durata della batteria dal 20 al 50%.

Un’altra modalità su cui sono a lavoro viene chiamata E-Loupe, un sistema che permette di identificare le applicazioni che consumano più memoria quando il telefono non viene utilizzato dall’utente in modo da rallentarne il processo per massimizzare la durata della batteria.

viavia

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Andrea ha detto:

    Interessante, sarebbe una gran cosa.

  2. Lucio Finocchiaro ha detto:

    Non sforzatevi così tanto..mi bastano due giorni.

    • darkedstyle ha detto:

      Concordo 2 giorni di utilizzo consistente…

    • Riccardo ha detto:

      Prova a pensare cosa comporta sul mercato in termini competitivi avere un Lumia con 5 giorni di autonomia ed iphone con metà giornata..
      Per i due giorni ci sono L1520 e 1320..

      • Cresh ha detto:

        Io se esce un Lumia top di gamma che dura una settimana lo compro subito

        • Riccardo ha detto:

          Appunto! E sarebbe un grandissimo fattore nell’aumentare la clientela Windows Phone, mentre un dispositivo che fa ‘solo’ due giorni non ha tutto quell’appeal.. Diventerebbe un riferimento, costringendo il mercato ad evolvere ed aumentando notevolmente il bacino d’utenza wp, il che andrebbe a favore di Microsoft e degli attuali utenti..

          • Alpha ha detto:

            Qua non si può dare torto…basta fare una pubblicità brevissima ovunque con scritto “pensaci una volta alla settimana” e vedrai quanta gente lo vorrà…tutte le persone che lo usano solo per lavoro, tutte le persone che se ne fregano di molti altri fattori…poi aumentando lo share aumenterebbero le app e qua svanirebbe anche questo problema…peccato che se ci stanno lavorando ancora loro significa che siamo ancora lontani…

        • Abarth89 ha detto:

          E io ti seguo a ruota! Sarà il famigerato lumia 3310! :D

      • tia ha detto:

        Ma quelli sono tablet non telefoni!
        Meglio puntare in basso e arrivare 2 giorni piuttosto di ste sparate da 7 giorni…

        • Cresh ha detto:

          Mah, fa conto che 7 giorni sono come i 25 km/l di una macchina moderna: Reali solo in condizioni particolari. Però andare sui tre/quattro giorni non sarebbe male!

          • Adriano ha detto:

            Ma questo lo dici tu. I consumi miei sono tra i 20 e i 25km/l ed é una vettura a benzina di 2 tonnellate!

          • Cresh ha detto:

            Questo non lo metto in dubbio, mi sono espresso male: quello che intendevo è che con le statistiche sono sempre buoni: anche io leggo sul sito della Nokia che il 920 fa 5 ore di internet, ma dopo un uso intensissimo di tre ore e mezzo è completamente morto XD

          • Adriano ha detto:

            Ah sì hai ragione :)
            Effettivamente, se lo guardi in questo modo, quelli di Microsoft sono dei TONTI… Sul 920 scrivono autonomia di 19 giorni e ora vogliono creare un telefono con autonomia di 7 giorni? Ragionano all’incontrario!
            Non so perché scrivono valori così assurdi. Sui vecchi Nokia, quando scrivevano autonomia 400ore, potevi calvolare un 8-10 giorni di autonomia. Ora scrivono 456 ore e non arrivi a 2 giorni.

    • Franco ha detto:

      C’è già. E si chiama Motorola RAZR MAXX. L’ho preso in sostituzione del mio defunto Optimus 7 (non dimenticherò mai l’ottima esperienza WP7). Due giorni sono alla portata di mano (ho mail, whatsapp, Facebook e 3G SEMPRE attivi dalle 8 alle 23). Addirittura tre con un uso più blando.

      Pure il Lumia 1520 ha un ottima batteria. Ma su un terminale quadcore, con display a 6 pollici….. trovo un controsenso quei 3400 mAh. 4000 sarebbero stati più interessanti.

  3. Alpha ha detto:

    Ottima cosa…ma la prima domanda è “ma perché la tecnologia più semplice (Due Batterie) non viene implementata subito? La quantità di energia attuale basterebbe già per arrivare tranquillamente a fine giornata…

    • Ren ha detto:

      Perché non è cosi semplice da fare sebbene a parole lo sembri. L’idea di base è ottima e dubito che Microsoft abbia problemi nell’inserimento di due batterie piuttosto che una: il problema, semmai, è la parte software. Perché qui si parla di dare alle due batterie compiti diversi, ciò significa che bisogna creare software e algoritmi che facciano “capire” all’una o all’altra batteria quando devono entrare in azione. Per non parlare del fatto che il passaggio di corrente da una fonte all’altra non è cosi semplice: il dispositivo non deve risentirne. Ad ogni modo se riuscissero ad arrivare ai 7 giorni con un eventualmente Surface Phone, conquisterebbero il mercato. Considerate che è una tecnologia che se brevettata non si limiterà solo agli smartphone ma anche a tablet, pc ecc. Bene così.

  4. Nico ha detto:

    Contento di tutti questi bei progetti (3d, ricarica solare ecc) ma quando diventeranno concreti e disponibili per i consumatori?

  5. Clemente De Lucia ha detto:

    Questa si che e’ una cosa che serve davvero agli smartphone attuali e se veramente si arriverà a portare la batteria a 7 giorni veramente sarebbe fantastico e solo Microsoft attualmente può fare con il gruppo di ricercatori Nokia che si ritrova

    • Abarth89 ha detto:

      Beh, non per fare il guastafeste, ma anche Apple potrebbe farlo, e sinceramente ne avrebbe più bisogno lei di Microsoft! :D

      • Alpha ha detto:

        Non credo che Apple andrà incontro ai compromessi che i primi terminali con simili tecnologie dovranno adottare…

        • Abarth89 ha detto:

          Probabile, però se ci pensi la forza di Apple su tablet e soprattutto notebook é sempre stata l’autonomia molto buona rispetto ai suoi concorrenti, e mi sono sempre chiesto perché su un dispositivo che oltre al fatto delle prestazioni abbia anche bisogno di autonomia sia così indietro..poi ben venga uno o l’altro, certo é che darebbe una buona spinta alle vendite di dispositivi lumia un’autonomia del genere, cosa che gioverebbe poi a tutto l’intero giro di app/sviluppatori/acquirenti ecc..

  6. Giacomo ha detto:

    Basta che non vendano questa tecnologia agli altri D:

  7. marso ha detto:

    Ma intanto perché non far durare le batterie almeno 24 ore?

  8. Abarth89 ha detto:

    Tra 3/4 anni probabilmente…

    • TonioC ha detto:

      ..intanto il 3d touch è previsto per la fine di questo anno…

      • Abarth89 ha detto:

        É vero, però se ci pensi bene già l’anno scorso circa da questo periodo si sentiva parlare di tecnologia touch 3d, ancora prima dell’uscita del Lumia 925, mentre questa é la prima volta che si sente nominare, e secondo me attualmente é l’innovazione più urgente in assoluto nel mercato smartphone..

        • Andre ha detto:

          Beh, io invece ho sentito almeno 2 anni fa di un brevetto della Apple che parlava di batteria ad idrogeno (si parlava di 7 giorni autonomia su un iphone).
          É questo il bello di Apple, brevetta il mondo intero (hanno brevettato gli angoli curvi) ma usa sempre le stesse tecnologie!

          • GGG ha detto:

            Batteria all’idrogeno? E per di più su uno smartphone? Che cosa folle. E c’è pure gente che ci crede?

  9. GiobyOne ha detto:

    Giustissimo, navighiamo a vista, almeno 24h di uso vero (telefono,chat,multimediale) sono un miraggio ad oggi. Quindi invece di 7gg datecene uno, ma vero. (vale per tutti i produttori)

  10. Alessandro ha detto:

    La batteria è il più grande problema degli smartphone moderni, ormai sono velocissimi, si possono utilizzare come navigatore satellitare, per condividere la rete internet, per navigare, per fare videochiamate, per giocare ecc ma bisogna utilizzarlo con il contagocce perché altrimenti rimani senza batteria prima di tornare a casa…

  11. _Marok_ ha detto:

    E’ una ricerca che mira a migliorare la batteria per lo stand-by dello smatphone, per quanto sia comunque ben accetta non sono granchè utili 7 giorni di NON uso.
    Il problema non è la durata nel non usarli, ma quella quando ci si fa qualcosa.

    • Luca ha detto:

      Perchè, intanto un telefono che “smette” di consumare ogni qualvolta non lo stai utilizzando ti dispiacerebbe?

    • Eugenio Volk ha detto:

      guarda in standby i 7 giorni se li fanno anche oggi eh.. Ma l’hai letto l’articolo? Vogliono mettere 2 batterie . Una pensata per lavori da carico pesanti quando il sistema lo richiede quindi che possa erogare più “Potenza” , la seconda per standby e uso medio basso (chiamate sms , standby) . Mai notato che il telefono scalda se usi giochi ,programmi pesanti come navigazione gps o giochi? non è dovuto solo al carico della CPU , ma anche alla batteria che scalda , e più scalda più resistenza offre alla elettricità e più consuma in maniera quasi esponenziale, quindi mettendo una batteria progettata solo per carichi pesanti quella scalderà molto meno o in maniera irrisoria avendo la circuitteria fatta appositamente.

      • Adriano ha detto:

        no, i 7 giorni te li scordi proprio! E se te li fa, non é un telefono con WP!
        E le 2 batterie, hai 2 problemi:
        – cosa succede quando la batteria per giochi é scarico e l’altra no? Non ti avvia più i giochi?
        – cosa succede quando la batteria per stand by é scarica e l’altra no? Si spegne il telefono?

        • DavideAmazing ha detto:

          Leggi bene l’articolo, entrambe le batterie sono OTTIMIZZATE per una determinata funzione, quindi non significa che ognuna svolgerà un incarico proprio perché sono realizzate fisicamente in un determinato modo. Quindi, molto probabilmente, se uno gioca parecchio, e si scarica la batteria ottimizzata in questo, il telefono potrebbe continuare a sfruttare per i giochi la batteria ottimizzata per lo stand-by! Credo anche che la batteria ottimizzata per lo Stand-by, nel caso fosse scarica, potrebbe essere rimpiazzata dall’altra! Credo che sia possibile, ad ogni modo non sono un tecnico e potrei anche sbagliarmi, ma loro di sicuro sanno come fare, e personalmente sono felicissimo che ci stiamo lavorando, se rivoluzionano questo campo, vedremo persone che acquisteranno WP saranno sempre più convinti :)

          • Adriano ha detto:

            E se non ci gioco mai? Devo portartmi dietro una batteria che non uso mai?

          • Eugenio Volk ha detto:

            che centra il gioco.. se usi programmi che ti ciucciano tante risorse si accende quella batteria. che ne so usi gps e nello stesso tempo navigazione internet o chiamata skype. inoltre una batteria ottimizzata per erogare tanta potenza può comunque in caso di neccessità erogarne meno senza perderci nulla. Invece s eprendi una batteria normale e ci attacchi 40 cose vedi come diventa una caldaia.

        • Eugenio Volk ha detto:

          questa soluzione delle 2 batterie è la soluzione a breve termine per incrementare ORA del 25-50% la durata delle batterie quindi o non di 7 volte bensì 1-2 giorni completi di uso intenso. Invece l’autonomia dei 7 giorni finchè non trovano qualche soluzione i vari chimici sony lg e altri che producono batterie non ci saranno incrementi ulteriori.

  12. brnovsky ha detto:

    Io ho letto tempo fa di uno sviluppo sui tempi di ricarica, vale a dire portarli ad un minuto per la carica completa. Quella anche sarebbe una comodità non indifferente.

  13. ernestoal ha detto:

    tanto la massa vorrà sempre l’iPhone, anche se la batteria durasse un quarto d’ora. la tecnologia non può sconfiggere la religione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *