• 13 commenti

Microsoft firma un accordo anche con Nikon per i brevetti infranti da Android

Sono passati parecchi mesi da quando Microsoft annunciò una serie di accordi che la vedeva beneficiaria nei confronti di case produttrici di dispositivi Android.

La casa di Redmond ha annunciato, tramite il proprio blog ufficiale, di aver firmato un accordo con Nikon che prevede il pagamento di royalties da parte dell’azienda giapponese a Microsoft a causa di infrazione di brevetti dei prodotti con OS Android dell’azienda.

Come abbiamo già visto lo scorso anno, questa strategia di Microsoft che consiste nell’attaccare i singoli produttori e non direttamente Google ha già portato nelle casse di Microsoft una considerevole quantità di denaro: infatti Samsung, HTC ed LG sono solo alcune delle decine di case produttrici di dispositivi Android che versa al gigante del software una somma di denaro per ogni singolo oggetto venduto.

Il comunicato stampa pubblicato da Microsoft, come sempre, non spiega nulla nel dettaglio, nemmeno l’importo per ogni dispositivo che Nikon dovrà versare . Ormai la stragrande maggioranza dei costruttori Android pagano Microsoft per l’utilizzo di questi brevetti, grande esclusa in questa vicenda è Motorola, ora sotto l’ala protettrice di Google.

via 

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Francesco ha detto:

    Si vociferava che i produttori dovessero pagare royalities per fesserie allucinanti tipo il visualizzare la pagina bianca mentre sta caricando un’altra pagina web. Insomma, si sa che il sistema di brevetti fa acqua da tutte le parti…
    Se realmente Microsoft sfruttasse idiozie del genere per capitalizzare ancor di più di quello che già fa, sarebbe qualcosa di oscenamente osceno.

    • Gianluca ha detto:

      Ma anche se fosse sarebbe comunque suo diritto farlo oltre che una giusta risposta alle bambinerie di google verso Microsoft… E in tal modo scoraggia i produttori nel scegliere Android, ottima scelta di marketing :)

    • Alessandro di Arezzo ha detto:

      Classico comportamento degli Italiani, non rispettare le regole!

    • Gab.O.Le ha detto:

      Scusa ma hai mai depositato un brevetto? hai presente quali sono i costi ed i tempi per poterlo fare?
      Se MS ha speso tempo e denaro per realizzarli, è giusto che tenga a farli valere… e non è una questione di “idiozie”, ma è semplice corretta gestione aziendale.
      (MS come Apple, HP, Motorola, ecc…)

  2. paolo ha detto:

    Un po’OT, ma avete notato che ora (almeno con wp8), la pagina di google si apre in modalità desktop? Fino a poco fa, anche utilizzando le impostazioni desktop, si apriva la versione mobile. Ora invece funziona correttamente

  3. stefano ha detto:

    Io uso solo Bing. Google deve sparire!

  4. Endri16 ha detto:

    Ma google c’è ancora???????

  5. Nicoripara ha detto:

    Se lo stesso impegno ,ma diciamo anche la metà,fosse usato per sistemare quello che manca (app comprese) in pochi giorni sarebbe il sistema operativo migliore del mondo.

  6. jock ha detto:

    Ma brevetti di cosa nn capisco

  7. Matteo ha detto:

    Ma Google a parte scopiazzare a destra e sinistra (interfaccia di android uguale ad iPhone e brevetti Microsoft infranti) é capace di fare qualcosa da sola, con le sue gambe? Ma pensa te….. Neanche fossero cinesi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *