• 8 commenti

Windows 11 è ora disponibile! Tutte le info e come installarlo senza attendere! [anche sui PC non supportati]

Finalmente ci siamo, oggi 5 ottobre 2021 arriva ufficialmente Windows 11, la nuova versione del sistema operativo desktop di casa Microsoft che sarà disponibile come aggiornamento gratuito per i PC Windows 10 idonei e precaricato sui nuovo PC alla vendita.

Windows 11 è ufficialmente disponibile a partire da oggi gratuitamente come aggiornamento a Windows 10 o preinstallato sui nuovi PC Windows. Microsoft specifica che il rilascio avverrà a scaglioni e che si completerà nel corso dei prossimi mesi, si parla per il completamento di un generico inizio 2022.

Per verificare se il proprio PC è compatibile con i requisiti richiesti da Windows 11, potete utilizzare l’applicazione ufficiale Controllo integrità PC scaricabile gratuitamente da questo link.

Installazione manuale

Vi ricordiamo che potete effettuare l’aggiornamento subito manualmente utilizzando il tool “Assistente aggiornamento Windows 11”, creare una chiavetta USB di installazione tramite “Media Creation Tool” o direttamente con il download dell’ISO ufficiale. Potete scaricare i tool per aggiornare subito a Windows 11 dal sito Microsoft a questo link.

Processore non supportato?

Windows 11 richiede almeno un processore Intel di 8° generazione o AMD Ryzen 2, se la vostra CPU non è ufficialmente supportata potete comunque installare Windows 11 manualmente tramite un’installazione pulita del sistema operativo (potete utilizzare il tool Media Creation Tool per la creazione di una chiavetta USB o CD di installazione).

Novità:

Con Windows 11 Microsoft rinnoverà in moltissime parti la grafica del sistema operativo, a partire dalla barra delle applicazioni con icone (completamente rinnovate) poste in centro, nuovo menu Start, Centro notifiche, Centro operativo, impostazioni, finestre con angoli arrotondati, multitasking con strumenti come Affianca layout, Microsoft Teams integrato, Widget , nuovo Microsoft Store, diverse app rinnovate e molto altro. Una delle caratteristiche mostrate durante l’evento di presentazione, ovvero il supporto nativo alla app Android, invece non sarà disponibile al lancio ma arriverà in un secondo momento.

Requisiti di sistema minimi:

  • Processore: Almeno 1 gigahertz (GHz) con 2 o più core su un processore a 64 bit compatibile o System on a Chip (SoC)
  • Memoria RAM: da 4 GB
  • Archiviazione: Dispositivo di archiviazione da almeno 64 GB
  • Firmware del sistema: Compatibile con UEFI, Avvio protetto
  • TPM: Trusted Platform Module (TPM) versione 2.0
  • Scheda video: Compatibile con DirectX 12 o versione successiva con driver WDDM 2.0
  • Schermo: Schermo ad alta definizione (720p) con una diagonale maggiore di 9 pollici, 8 bit per canale di colore
  • Per l’aggiornamento, il tuo dispositivo deve eseguire Windows 10 , versione 2004 o versioni successive.

Aggiornamento x1 – 06/10/2021

Piccolo update per segnalarvi che la stessa Microsoft sul proprio sito ufficiale spiega come installare Windows 11 sui PC non supportati. In particolare la casa di Redmond segnala che se il vostro PC non ha una CPU supportata o il TPM 2.0 (richiede almeno TPM 1.2) e volete installare Windows 11, potete semplicemente creare la seguente chiave di registro in modo da non venire bloccati per la mancanza di specifiche minime:

  • Avviare l’editor di registro con regedit.exe
  • Andate nel percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\Setup\MoSetup
  • Create una nuova DWORD e chiamatela: AllowUpgradesWithUnsupportedTPMOrCPU
  • Assegnate il valore 1

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Mirko ha detto:

    Provato con assistente aggiornamento e dice che il mio PC non è compatibile con Windows 11 :(

  2. Francesco ha detto:

    Azz puntualissima Microsoft, credevo lo rendevano disponibile in serata. Domani mattina procedo con il tool, sono davvero curioso come sarà il nuovo menu start

  3. Alexandro ha detto:

    Allora, appena installato tramite la creazione della chiavetta con Media Creation Tool, il mio PC aveva solo il processore non supportato (Rayzen 5 di prima gen), tutto installato senza problemi, non mi ha detto neppure che non era compatibile durante l’installazione.

  4. yepp ha detto:

    Attenzione che “Se si sceglie di installare Windows 11 in un dispositivo che non soddisfa questi requisiti, e si riconoscono e si comprendono i rischi”,
    quindi se clickate su “si riconoscono e si comprendono i rischi” è spiegato che: “I dispositivi che non soddisfano questi requisiti di sistema non saranno più garantiti per ricevere gli aggiornamenti, inclusi ma non limitati agli aggiornamenti di sicurezza”.
    In sintesi, se forzate l’aggiornamento il vostro PC diventa un fermacarte in quanto smetterà di ricevere qualsiasi tipo di aggiornamento da Windows Update 🙃
    https://support.microsoft.com/it-it/windows/modi-per-installare-windows-11-e0edbbfb-cfc5-4011-868b-2ce77ac7c70e

    • Diego ha detto:

      Su twitter hanno già detto che gli aggiornamenti mensili arriveranno sempre, il dubbio rimane per gli aggiornamento annuali (che probabilmente si dovrà fare nuovamente manuale)

  5. Diego ha detto:

    Invece io non ho capito una cosa, ho installato Win11 tramite chiavetta USB da zero, nonostante abbia un Rayzen 5 1° generazione (tutto il resto compatibile), non mi ha segnalato nessuna incompatibilità durante tutta la fase di installazione e anche ora andando su Windows Update non c’è nessun avviso di incompatibilità. Normale?

  6. yepp ha detto:

    ☄BREAKING NEWS☄
    Alcuni utenti che hanno fatto l’aggiornamento da Windows 10 a Windows 11 si sono ritrovati con la vecchia barra delle applicazioni: 😲😲😲
    https://www.bleepingcomputer.com/news/microsoft/windows-11-bug-reverts-users-back-to-the-windows-10-taskbar
    => Questo bug è la prova schiacciante che dimostra che Windows 11 è solo un Windows 10 con una nuova skin o quasi… 🙃

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *