• 0 commenti

Microsoft richiederà la prova della vaccinazione COVID-19 per entrare nei propri uffici degli Stati Uniti [AGGIORNAMENTO – x1]

In seguito alla situazione del Coronavirus (COVID-19), Microsoft ormai da tempo ha attuato alcune misure di prevenzione e di tutela dei propri dipendenti e clienti, in particolare con un forte incentivo a lavorare in smartworking.

Microsoft ha in programma di aprire completamente i propri uffici negli Stati Uniti “non prima” del 4 ottobre 2021, in merito a questa apertura l’azienda ha informato i propri dipendenti e partner che richiederà la prova di vaccinazione al covid per entrare in tutti i propri uffici negli Stati Uniti già a partire dal mese di settembre. I dipendenti che hanno una condizione non idonea al vaccino potranno ottenere un pass speciale.

Inoltre il personale che si prende cura di persone immunodepresse o che sono genitori con bambini troppo piccoli per ottenere il vaccino potrà lavorare da casa fino a gennaio.

Aggiornamento x1 – 14/09/2021

A causa dell’incremento del numero dei casi di Covid negli Stati Uniti, Microsoft ha deciso che la riapertura della sua sede a Redmond e degli altri suoi uffici statunitensi è stata rinviata a tempo indeterminato.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *