• 56 commenti

Windows 10 sempre più integrato con Android e iOS

Da diversi minuti è iniziato ufficialmente l’evento Build 2018, la conferenza annuale Microsoft dedicata agli sviluppatori dove l’azienda di Redmond mostra le novità in arrivo e le nuove opportunità per gli sviluppatori (Microsoft Build 2018: L’evento di apertura in diretta streaming oggi dalle ore 17.30 italiane).

Tra i vari annunci, Microsoft durante questo evento conferma il pieno supporto ai sistemi operativi mobile concorrenti (maggiori dettagli saranno forniti domani 8 maggio), in particolare su Windows 10 è in arrivo:

  • Your Phone (disponibile a questo link) – Un nuovo modo di connettere il proprio smartphone al PC con Windows 10, permettendo di accedere istantaneamente a messaggi di testo, foto e notifiche. Sarà possibile inserire direttamente le foto dal proprio dispositivo mobile in un documento sul PC semplicemente tramite “drag and drop”, senza dover estrarre lo smartphone dalla tasca. Il roll-out di questa nuova funzionalità inizierà presto nell’ambito del Windows Insider Program.
  • Microsoft Edge su iPhone ora potrà accedere a Timeline in modo da avere la stessa sessione di navigazione sullo smartphone (e viceversa)
  • Microsoft Launcher su Android supporterà Timeline, in particolare con le app compatibili presenti su entrambe le piattaforme.

viavia

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Mirko88 ha detto:

    Molto bene, avare l’integrazione del proprio smartphone Android su Windows 10 la trovo un’ottima mossa, alla fine W10 è utilizzato dalla maggior parte degli utenti e questi utenti utilizzano Android e iOS sul telefono.

  2. Daniele ha detto:

    Ci sta il messaggio ironico, però voglio specificare che non si tratta di una novità (lascia stare yepp).

    Microsoft ha detto che supporterà a pieno Android e iOS in quanto NON più impegnata nel mondo degli smartphone, anche se uscirà il tanto discusso dispositivo pieghevole sarà una cosa differente (come un classico notebook e Surface Pro), il supporto per i classici smartphone continuerà.

    Da quando ha iniziato a supportare tutti (anche con Office) Microsoft ha iniziato a guadagnare una caterva di soldi, in borsa praticamente vola, tra le migliori aziende al mondo.

    • Tom Bombadil ha detto:

      Bha, a me è chiaro il tuo discorso da almeno un paio di anni!

      Purtroppo altri sono un po’ duri d’orecchio e sono ancora fermi alla guerra degli OS, alla guerra dei Browser e a pensare solo per fazioni o schieramenti.

      Microsoft ha capito che è inutile lottare contro Android o iOS, non puoi eliminare i concorrenti da un giorno all’altro. Sono realtà che esistono, che hanno i loro pregi, i loro difetti e che hanno un livello di penetrazione molto alto tra i consumatori.

      Microsoft ha capito che Android e iOS possono essere un’opportunità.

      Sono contento che Microsoft non abbia un device mobile competitivo sul mercato? No!

      Sono contento di poter utilizzare un ottimo terminale con altro OS e poter fare affidamento sulle App Microsoft: Si!

      Ma mica sono contento per Microsoft o per Android, sono contento di poter svolgere le operazioni che devo svolgere nel massimo dell’efficienza possibile. Chi sia ad offrirmi questa opportunità poco importa!

  3. marcoesseBg ha detto:

    a me non mi hai fatto ridere, in compenso mi hai fatto scappare tanta bella c@cc@, vedi tu’ che effetto che fai… spero che alle girls non gli fai lo stesso effetto!! ahahah

    • Tom Bombadil ha detto:

      Mi spiace tanto se ti manca il senso dell’umorismo. Ce ne faremo una ragione.

      Invece mi fa piacere l’effetto che ho avuto sul tuo sistema digestivo. È importante espletare per bene le funzioni corporali.

      Sembrate tutti un po’ stitici e nervosetti voi fanboy.

      Per quanto riguarda l’ultimo punto… ho troppo rispetto per il genere femminile per risponderti.

      Sei rimasto un po’ all’età della pietra. Evolviti!

      • marcoesseBg ha detto:

        ahahahahah che bella cag@ta che mi hai fatto fare ahahah di corpo con tanto gusto ahahahah

        • Tom Bombadil ha detto:

          Sarai mica un coprofago? Il purtroppo non l’ho mai assaggiata, non so se il gusto è tanto o poco!

          • marcoesseBg ha detto:

            ciao cervello bruciato alias ilmondochebrucia
            ahahahaha

          • Tom Bombadil ha detto:

            Mi sa che hai molta esperienza di cervelli bruciati, vero?

          • marcoesseBg ha detto:

            meglio che la smetti di toccarti troppo, che poi mi diventi cieco e non puoi più scrivere i tuoi commenti superlassativi ahaahhah

          • Tom Bombadil ha detto:

            Potrei scrivere cieco e con le mani legate dietro la schiena. Riuscirei comunque ad esprimermi più elegantemente di te. Cmq se stai ancora defecando probabilmente hai qualche problema, proverei a variare la dieta. Un po’ fissato con le feci vedo. La mia teoria sulla coprofagia forse non è tanto lontana dalla verità. Anche Bruno è molto affascinato dalle feci. Dovreste organizzare una cena insieme!

            P. S. L’autoerotismo è un’attività fondamentale per il benessere della specie umana. Dovresti praticarne di più, forse saresti meno nervosetto.

          • marcoesseBg ha detto:

            adesso mi hai fatto scurreggiare, ad anche ruttare di gusto, questi sono gli effetti che provochi ahahah

          • Tom Bombadil ha detto:

            Un uomo da sposare insomma!

          • Gino G ha detto:

            C’è una fascia d’età in cui c’è questa incredibile fissazione con le feci, quella che va dai 5 anni alla tarda adolescenza.

          • Tom Bombadil ha detto:

            Cito Freud (preso da Wiki):

            “Secondo il modello di sviluppo a fasi di Freud, la fase anale è il secondo periodo di sviluppo del bambino: essa succede alla fase orale e precede la fase fallica. Si colloca a un’età compresa fra i 18 e i 36 mesi circa.

            In questo periodo gli interessi del bambino si spostano dalla zona orale a quella anale, in concomitanza con lo sviluppo fisico e l’acquisizione del controllo delle funzioni sfinteriche.

            Il bambino prova appagamento nel gestire i movimenti sfinterici in autonomia, e in essi trova il soddisfacimento delle pulsioni imparando così a sviluppare autostima e autonomia.

            Il bambino inoltre prova interesse e piacere per i propri escrementi, tanto da considerarli talvolta come un dono fatto alla madre. Anche in questa fase, come in quella orale, il bambino può provare angoscia e frustrazione riconducibili al rapporto individuo/società: le istituzioni esigono dall’individuo adeguamento alle norme e autocontrollo — in questo caso, i genitori esigono che il bambino si abitui ad utilizzare il vasino e si autocontrolli.”

            Direi che calza a pennello!

      • marcoesseBg ha detto:

        fan boy de che??? se ho 3 Xiaomi pirl8 ahahahah

        • Tom Bombadil ha detto:

          Ah, allora ti chiedo scusa. Pensavo ne avessi solo due. Ora che mi hai detto che ne hai tre effettivamente devo rivalutare tutta la situazione.

  4. yepp ha detto:

    La timeline ala fine finisce per essere riempita dalla cronologia dei siti che si vediamo. Ha poca utilità su uno Smartphone ed solo un baraccone che ciuccia batteria

    • Tom Bombadil ha detto:

      Esatto. E’ solo una mossa da parte di Microsoft per scaricare tutti i terminali Android e iOS ed essere finalmente la regina del mercato con W10M!

  5. yepp ha detto:

    La timeline ha poca utilità su uno smartphone e finisce per essere un baraccone ridondante che ciuccia solo batteria. Ci finiscono dentro tutti i siti che si visitano e se devi cercare qualcosa di diverso da un sito mi sa che fai prima ad aprire direttamente l’app che ti serve

    • Tom Bombadil ha detto:

      Esatto. E’ solo una mossa da parte di Microsoft per scaricare tutti i terminali Android e iOS ed essere finalmente la regina del mercato con W10M!

    • Tom Bombadil ha detto:

      Yepp dice che la Timeline ha poca utilità.

      Microsoft oltre a parlarne il primo giorno le dedica tutta la prima parte del secondo!

      Windows ❤ all your devices!

  6. Teo ha detto:

    Cotona in italiano non ci sarà mai come successo gia sui residuati bellici di lumia 1520 e 930 i cui possessori a forza di aspettare si sono mummificati e poi ms è americana

    • Tom Bombadil ha detto:

      Veramente Cortana in italiano c’é giá, su tutti i computer con Windows 10.

      Quello che manca é la variante in lingua italiana di Cortana per Android e iOS!

      Che MS sia americana non vuol dire nulla. Dovremmo avere tutto in inglese, indiano o cinese se seguissimo il tuo ragionamento!

  7. Tom Bombadil ha detto:

    Mi spiace che il tuo commento sia finito in fondo a questa discussione becera che abbiamo intavolato.

    Letta cosí sembra che concordi pienamente anche sugli iPhon cilindrici!

  8. Tom Bombadil ha detto:

    Che confusione!

  9. Tom Bombadil ha detto:

    Eccone un altro che dice che io lodo Android (o denigro Microsoft). Lo faccio anche con te (visto che con gli altri non ha funzionato magari sono piú fortunato): mi citi un solo (basta uno) commento dove io lodo Android o in alternativa denigro Microsoft.

    Tu parli come se W10M all’epoca stesse andando a gonfie vele e Nadella avesse, in un atto di follia, chiuso tutto.

    Dici che gli inetti dimenticano il passato, ma se vai a rivedere quote di mercato e fatturato di Microsoft capiresti che Nadella é arrivato quando W10M era agonizzante.

    Si poteva fare diversamente? Si!

    Si poteva investire ancora di piú nella speranza (quindi un rischio) che le cose migliorassero? Si!

    Sarebbe cambiato qualcosa? Bho!

    Hanno chiuso! Sono passati anni. Avete avuto tutto il tempo di elaborare il lutto. Invece siete ancora qui a recriminare per quello che é successo.

    Ma basta! Guardate avanti! Godetevi la tecnologia che piú vi aggrada! Vi piace BlackBerry con Blackberry OS? Usatelo! Vi piace Nokia con Symbian? Usatelo! Vi piace un PC con Linux? Usatelo! Vi piace Windows con W10M? Usatelo!

    Ma perfavore smettetela di fare le vittime!

    Non mi sembra di vedere gente che piange per

    -Microsoft Bob,
    -Windows CE,
    -Microsoft Kin,
    -Zune,
    -TabletPC,
    -MSN Smartwatch,
    -Windows RT,
    -Microsoft Band,
    -Kinect,
    -Windows Auto

    o altre diavolerie che sono finite nella storia dei fallimenti di Microsoft e in cui la societá ha investito un sacco di soldi!

    • Luca Serri ha detto:

      Tecnicamente Nadella è arrivato quando c’era ancora WP e quest’ultimo, seppur “stagnante”, non era così agonizzante. Però in linea generale concordo pienamente con il tuo pensiero, lui sta facendo il proprio lavoro (anche bene a giudicare dai risultati) e per quanto possa dispiacere a noi utenti è inutile lamentarsi.

      • Tom Bombadil ha detto:

        Premesso che leggo sempre con interesse i tuoi commenti, ma ti devo contraddire sul termine “stagnante”.

        Nadella è diventato CEO di Microsoft il 4 febbraio 2014.

        Nel Q214 (cioè il trimestre che comprende Aprile, Maggio, Giugno) i dati disponibili sulle vendite dei dispositivi Windows Phone (non solo Lumia) per il primo trimestre sotto Nadella CEO evidenziavano che Windows Phone aveva inviato 7,4 milioni di pezzi (iOS 35,2, Android 255,3), che il suo Market Share era dello 2,5% (11,7% iOS, 84,7% Android).

        Nel Q213 aveva inviato 8,2 milioni di pezzi e lo share era del 3,4%.

        Una contrazione del 9,4%. Se prendiamo le vendite dei soli Lumia, la contrazione rispetto all’anno precedente è stata del 21%.

        Quando Nadella è arrivato lo share era del 2,5% (il nulla cosmico) e le vendite erano andate giù del 21%.

        “Stagnante” mi sembra un termine poco adatto.

        • Luca Serri ha detto:

          Spiego meglio perché ho usato questo termine. Guardando l’andamento della diffusione, WP all’inizio era cresciuto rapidamente fino al 2-3%, poi per parecchio tempo era rimasto intorno a quella cifra, nonostante le vendite buone in alcuni Paesi come l’Italia (dove era arrivato anche a superare iOS in numerosi trimestri). Tra l’altro è per questo molti credono erroneamente che le cose andassero bene, quando vendite e diffusione sono due cose ben diverse e non correlate. Il mio “stagnante” è riferito al fatto che lo share era più o meno costante, le vendite dei singoli trimestri non le ho riguardate.

          • Tom Bombadil ha detto:

            Cmq rimane il fatto che -9,4% non lo definirei proprio costante. I piani di Microsoft erano cmq ben altri, sfondare almeno il 10%, non il 2,5% per giunta in contrazione rispetto al 3,4% dell’anno precedente.

            Era già sul mercato da 4 anni!

          • Luca Serri ha detto:

            Ad essere sincero non ricordo di aver mai visto un 3.4% in diffusione, forse abbiamo fonti diverse che danno risultati leggermente differenti. Sicuro che i dati di cui parli si riferiscano proprio alla diffusione e non anche loro alle vendite?

          • Tom Bombadil ha detto:

            3,4% era lo share di vendite del Q213.

            Per i fatturati ha poco senso guardare la diffusione totale. Si guarda solo lo share delle vendite dei vari trimestri e le variazioni tra i vari trimestri (sia che siano consecutivi o distanziati di un anno.

          • Luca Serri ha detto:

            Ah ok, allora stavamo parlando di due cose diverse (ma nemmeno troppo in questo caso). Io tendo a guardare di più la diffusione (forse perché molti la credevano più alta confondendosi con le vendite), ma hai ragione a dire che le vendite sono ciò che conta per quegli ambiti, e su questo c’è anche da dire che Microsoft vendeva i Lumia in perdita in quel periodo: ricordo che tra fine 2014 e inizio 2015 le perdite del settore mobile erano di miliardi a semestre, mica noccioline.

          • Tom Bombadil ha detto:

            Si, diciamo che leggendo i dati non sempre é chiaro a cosa si stiano riferendo e anch’io faccio a volte confusione.

            La diffusione è importante perché ci da un quadro generale della situazione. Ma la cosa veremante importante sono i dati di vendita (anche se qui si parla sempre di terminali spediti, non venduti).

            Se fai conto che nel Q214 sono stati spediti 7,4 milioni di pezzi con W10M e 255,3 milioni di Android capisci che la battaglia della diffusione globale é una guerra su un lasso di tempo lunghissimo e probabilmente é persa in partenza.

            Invece sono fondamentali le variazioni tra i vari trimestri e il confronto tra trimestri uguali anno dopo anno.

            Ho trovato una tabella riassuntiva. Qui i dati sono leggermente differenti perché al Q213 Microsoft viene data al 3,3 (invece che al 3,4%) e il Q214 al 2,8 (invece che al 2,5%). La variazione in negarito rimane comunque.

            Quello che si evince é che il sistema operativo di casa Microsoft é sostanzialmente passato innoservato. Non c’é stato mai un picco vero e proprio di vendite. E´ salita di poco e molto piano e non é mai riuscita ad impensierire Android o iOS. Capisci che nel 2014 continuare ad insistere su vendite che si attestavano sotto il 3% (nonostante la presentazioni di ottimi terminali, anche rivoluzionari sotto molti aspetti tipo Lumia 920 Q42012, Lumia 1020 Q313, Lumia 930 Q214) era una follia finaziaria!

            Guarda iPhone che balzi che fa nei vari Q4 in concomitanza della presentazione dei suoi teminali!

            https://uploads.disquscdn.com/images/504e2a265d33035f3fca918dfad574b29a39d4d10cca9b4efb2eec86e9e92fe3.png

          • Gino G ha detto:

            Sì ma detta così la storia sembra che il problema di Windows Phone fosse che non vendeva. Eh no, le scarse vendite erano un effetto, non una causa. Voglio dire: quei dati lì sono frutto di politiche sbagliate. Tante. Non solo le app.
            Non è che la gente ha rifiutato WP così tanto per.

          • Tom Bombadil ha detto:

            Sono parzialmente d’accordo con te.

            Nel senso che ci sono stati due fattori, politiche secondo me poco aggressive da parte di Microsoft che non ha mai saputo pubblicizzare a dovere i suoi prodotti (solo la linea Surface é stata una felice eccezione) e disinteresse diffuso delle persone.

            Diaciamo che se Nokia (con il suo nome e il suo prestigio) non é riuscita ad attirare l’attenzione della gente era difficile che ci riuscissero altri!

          • Gino G ha detto:

            Il periodo low cost, no?

          • Luca Serri ha detto:

            ??

          • Gino G ha detto:

            Il periodo dei vari 630, 530, 435, 535, 640 ecc., l’invasione dei Windows Phone più economici. Telefoni che notoriamente offrono un risicatissimo margine di guadagno (al contrario delle fasce più alte e dei flagship – che proprio in quel periodo sono mancati, mentre la concorrenza li offriva a ritmo annuale se non semestrale come Sony).

          • Luca Serri ha detto:

            Ah sì, era il periodo dei millemila fascia bassa pressoché identici e del top di gamma praticamente non pervenuto (anche grazie all’esclusiva Merdazon).

    • Gino G ha detto:

      Beh, io sono una persona rancorosa e voglio recriminare perché il progetto è stato gestito male e a me Windows Phone piaceva assai. Così come mi piaceva Symbian. Diciamo che la facenda si è portata dietro tante vittime eccellenti che a me mancano.

      • Tom Bombadil ha detto:

        Anche a me piaceva Symbian, ma era diventato ormai anacronistico. L’ultimo Nokia che ho avuto con Symbian é stato un 5230 e si capiva che adattare Symbian ai terminali full-touch sarebbe stata una bella impresa.

        Nokia ha sottovalutato troppo iPhone e Android in quel periodo, forte del suo monopolio.

        WP é stata una sfida, purtroppo persa anche quella!

        • Gino G ha detto:

          Sì, Symbian era davvero troppo ancorato al passato e quando Nokia è corsa ai ripari era tardissimo. Nemmeno io ho vissuto l’ultima ora (quella di Belle per intenderci) ma ogni tanto la voglia di recuperarmi un 700/701 per curiosità mi viene.

  10. Tom Bombadil ha detto:

    Allora cercherò di essere più chiaro e meno fraintendibile.

    Non ho nessun sentimento particolare verso Android. Ha moltissimi difetti (politica degli aggiornamenti, frammentazione, ecc. ecc.).

    Ad oggi l’unica scelta è tra iOS e Android. Non condivido la politica dei prezzi di iOS (come non condivido quella dei Surface) e quindi mi sono rassegnato ad Android.

    Se ci fosse un’alternativa valida la prenderei in considerazione, che sia un terminale Windows, Amazon o Tesla (la butto lì, prima o poi Elon questo sfizio se lo toglie).

    Detto questo il funerale a Windows Mobile è stato fatto. Microsoft non fa più telefoni, Belfiore ha dichiarato che non ci saranno nuove funzionalità, lo sviluppo è stato separato, i pochi sviluppatori che c’erano hanno man mano abbandonato la piattaforma, un Build 2018 dove la costante dei due giorni è stata la Timeline per Android e iOS. Ci sono stati più video di iPhone X e Samsung 9 che di Surface. Non credo sia legale venire a casa tua e ritirarti il cellulare, se lo fosse probabilmente lo avrebbero già fatto.

    All’arrivo del nuovo CEO i Lumia stabilivano il record in negativo di vendite rispetto all’anno precedente -21% passando da una share del 3,4 al 2,5% (mi sa che il pubblico non stava apprezzando poi così tanto.

    Quindi Nadella che ancora non aveva mosso un dito si è ritrovato con un settore Mobile in gravissima difficoltà, con contrazione delle vendite e diminuzione dello share proprio nel momento in cui stavano spingendo.

    Le perdite non sono arrivate dopo, c’erano già all’arrivo di Nadella. Smettiamola di raccontarci favole!

    I fatturati non sono chiacchiere. Il fatturato è l’unico scopo di un CEO che risponde direttamente agli azionisti! Sono le regole del mercato, mica le chiacchiere da bar su questo forum riguardo all’aggiornamento dell’app TV Online Univ per vedere i canali TV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *