• 5 commenti

Ecco il video dello Smartwatch Nokia cancellato (Moonraker)

Nel mese di giugno dello scorso anno abbiamo visto alcuni rendering di Moonraker , uno smartwatch compatibile con Windows Phone in sviluppo da parte di Nokia prima dell’acquisizione da parte di Microsoft (Trapelano alcuni rendering dello smartwatch Nokia in sviluppo prima dell’acquisizione di Microsoft).

microsoftmoonraker3.0

Lo smartwatch Nokia (nome in codice Moonraker), stando a diverse fonti è stato cancellato da Microsoft dopo l’acquisizione del reparto mobile di Nokia a favore del proprio Microsoft Band e doveva essere rilasciato in concomitanza con il Lumia 930.

Da Nokibar ecco ora arrivare il primo video hands-on che mostra lo Smartwatch Nokia, inoltre viene confermato che il dispositivo era stato progettato per avere uno store delle applicazioni in modo da permettere agli sviluppatori di implementare nuove funzioni.

Di seguito il video trapelato:

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

    Altro che l’inutile e fallimentare ms band

  2. Mattia ha detto:

    Che scelta del menga… addirittura abbandonato anche il band, così non MS si mette fuori anche dal mercato Smartwatch (magari torna tra 3 anni quando ci sarà il boom e dovrà realizzare un nuovo ecosistema con anni di ritardo rispetto ai competitor)

    • Luca Serri ha detto:

      Per dire in anticipo che è una scelta sbagliata conosci alla perfezione sia le caratteristiche che il funzionamento di questo smartwatch e hai fatto approfondite analisi di mercato in vari campi?

      • MatitaNera ha detto:

        il fatto che (quasi) tutti gli altri ne producano un po’ mi fa pensare, senza approfondite analisi

        • Luca Serri ha detto:

          Se la mettiamo così, anche il fatto che continuino a restare di nicchia nonostante la presenza di prodotti buoni fa pensare. Fossimo proprio agli inizi con device molto acerbi il discorso sarebbe diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *