• 100 commenti

L’aggiornamento a Windows 10 Anniversary Update atteso per il 2 agosto! [AGG. x2 – UFFICIALE]

Microsoft ha già annunciato da tempo che il primo aggiornamento importante dedicato a Windows 10, chiamato ufficialmente “Windows 10 Anniversary Update” avverrà questa estate, oggi arriva la possibile data di rilascio.

microsoft-build-2016-event-verge_283

Microsoft infatti ha pubblicato da pochi minuti un post sul proprio sito ufficiale intitolato “Microsoft annuncia Windows 10 Anniversary Update disponibile dal 2 Agosto” senza essere accompagnato dall’articolo vero e proprio. Si tratta probabilmente di un articolo in fase di scrittura pubblicato per errore da parte di Microsoft, vedremo se questa data sarà confermata abreve o meno.

Al momento non è noto se il rilascio del primo importante aggiornamento dedicato a Windows 10 avverrà in contemporanea su PC/tablet e smartphone.

Aggiornamento x1

Ora è ufficiale, Microsoft ha annunciato da pochi minuti che Windows 10 Anniversary Update sarà disponibile per tutti i dispositivi Windows 10 gratuitamente dal 2 agosto.

Microsoft aggiunge che Windows 10 si conferma la versione di Windows con la crescita più rapida di sempre ed è attualmente installato su oltre 350 milioni di dispositivi e utilizzato per più di 135 miliardi di ore da parte dei consumatori. Terry Myerson, Executive Vice President Windows and Devices, ha dichiarato: “Con l’introduzione di Windows 10 abbiamo voluto fornire la più avanzata e sicura versione del sistema operativo, ma anche creare un’esperienza in continuo miglioramento nel tempo. Windows 10 Anniversary Update è l’emblema di questa visione e siamo impazienti di migliorarlo ulteriormente in futuro”

DownloadAnniversaryUpdate_12mb

Tra le novità in arrivo con Windows 10 Anniversary Update troviamo:

Più funzioni di sicurezza per un sistema più protetto:
Per tutti gli utenti che già utilizzano Windows 10, l’aggiornamento contiene nuovi upgrade per Windows Hello e Windows Defender

  • Con Windows Hello, le persone potranno accedere in sicurezza, senza alcuna password, ad applicazioni come DropBox e altre e a siti web con autenticazione biometrica utilizzando Microsoft Edge, il primo e unico browser che supporta la biometrica a livello nativo.
  • Il software antimalware Windows Defender è stato migliorato integrando l’opzione di programmazione automatica delle scansioni rapide del PC; inoltre, fornisce notifiche e riepiloghi al completamento del processo di scansione e segnala eventuali minacce rilevate.
  • Windows Defender Advanced Threat Protection, studiato per il rilevamento, l’analisi e la risposta ad attacchi di malware grazie alle informazioni ricevute dalla più vasta rete al mondo di sensori e ad un’avanzata e competente protezione contro le minacce, incluso un team di ricercatori esperti Microsoft in ambito di sicurezza;
  • Windows Information Protection, noto in precedenza come “protezione dei dati aziendali” è destinato a tutelare le aziende contro le perdite accidentali di dati, separando quelli personali dagli aziendali.

Windows Ink Più del 70% delle persone passano oltre un’ora al giorno utilizzando una penna. La scrittura è infatti uno degli aspetti principali degli aspetti creativi e di apprendimento, come confermato anche da numerosi studi che indicano come gli studenti memorizzino più facilmente le informazioni scrivendo. Windows Ink, disponibile per la prima volta grazie all’Anniversary Update, porta la scrittura nelle attività quotidiane digitali consentendo di scrivere su un dispositivo esattamente come se si stesse scrivendo su un foglio di carta. L’esperienza dell’utente con il proprio device è potenziata e resa ancora più immediata grazie a:

  • integrazione con Office e altre applicazioni tra cui Microsoft Edge e Maps
  • possibilità di prendere appunti più rapidamente, annotare su foto e screenshot o rendere graficamente un’idea
  • potenziamento della funzione Smart Sticky Notes per prendere appunti

Cortana: l’assistente personale digitale più produttiva al mondo e che conta oggi più di 1.500 Cortana Apps presenti su Windows Store, migliora ulteriormente grazie all’accesso dalla schermata di blocco, al miglioramento della capacità di salvare e richiamare le informazioni e alla sincronizzazione tra dispositivi. Ad esempio da oggi è possibile utilizzare Cortana senza sbloccare lo schermo per farle domande, ascoltare la musica o impostare un reminder.

Maggiore efficienza, estensioni e accessibilità con Microsoft Edge: l’aggiornamento porta dei miglioramenti nel risparmio energetico, l’uso di un numero inferiore di cicli CPU, un consumo minore della memoria e un minor impatto dell’attività di background e dei contenuti periferici, come le pubblicità in Flash. Nello Store Windows saranno disponibili anche estensioni di Microsoft Edge, quali il pulsante “Pin it” di Pinterest, l’assistente Amazon e altri. Ora la nuova architettura di accessibilità per Microsoft Edge supporta anche moderni standard web, tra cui HTML5, CSS3 e ARIA. Questo aggiornamento consente di esporre contenuto e struttura della pagina con maggiore chiarezza grazie alla tecnologia assistita. Inoltre, la compilazione di moduli mediante la navigazione da tastiera e gli screen reader miglioreranno l’esperienza di navigazione per persone con diverse abilità.

Un’esperienza di gioco unica. Con Xbox Play Anywhere, gli appassionati possono comprare un titolo una sola volta e giocarci sia su PC Windows 10 sia su Xbox One, con sincronizzazione su entrambe le piattaforme dei progressi e gli obbiettivi raggiunti. Xbox Play Anywhere sarà disponibile per tutti i nuovi titoli annunciati da Microsoft Studios, e acquistabili sul Windows Store sia per Windows 10 sia per Xbox One. Inoltre, a breve Cortana sarà disponibile anche su Xbox One con l’obiettivo di aiutare gli appassionati a trovare nuovi fantastici giochi e scoprire cosa stanno facendo i propri amici. Cortana permetterà inoltre, di creare la propria squadra, raggiungere obbiettivi comuni e di accendere la console semplicemente dicendo “Hey Cortana, accendi Xbox”. Tra le caratteristiche richieste dai fan di Xbox, c’è anche la Language Region Independence che permetterà ai giocatori di scegliere la lingua che preferiscono, indipendentemente da dove si trovano, e il supporto per la musica di sottofondo. La nuova Xbox One S da 500GB compresa di Anniversary Update sarà disponibile quest’estate a partire da €299. Invece, l’edizione limitata Xbox One S da 2TB sarà disponibile da agosto a partire da €399; sarà l’unica console con supporto HDR gaming e 4k Ultra HD video e Blu-ray.

L’innovazione per le scuole unisce più dispositivi a partire da $179. Una nuova applicazione per PC utilizzati nelle scuole permetterà agli insegnanti di configurare i dispositivi attraverso 3 semplici step. Gli strumenti di Windows Imaging e Configuration Designer permetteranno alle scuole con un supporto IT di installare dispositivi condivisi in pochi minuti. Per test di valutazione che non devono consentire il copia-incolla e l’accesso a file, l’applicazione Take and Test permette di creare un ambiente più sicuro per le verifiche online.

Uno dei modi migliori per ottenere Windows 10 Anniversary Update è di aggiornare a Windows 10 prima della scadenza dell’offerta gratuita, prevista il 29 luglio 2016

Aggiornamento x2

Dona Sarkar, a capo della divisione Windows Insider, ha confermato che Windows 10 Anniversary Update sarà disponibile dal 2 agosto anche per gli smartphone con OS Windows 10 Mobile. Aggiungendo che ci vorrà qualche tempo prima che tutti i dispositivi a livello mondiale riceveranno l’update, segno che il rilascio avverrà a scaglioni.

Ds

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Roberto ha detto:

    Mmm prima il MS Band bianco e ora questo… troppi errori e leak voluti? Chissà!

  2. Alessandro ha detto:

    Hanno cancellato la pagina :D

  3. simone ha detto:

    Speriamo che non sia legato alla procedura simil insider ma direttamente notificato a tutti quelli ancora fermi a 8.1..

  4. Gianlu27 ha detto:

    Giustamente, siccome si chiama anniversary update, perché non farlo uscire in una giornata diversa “dall’anniversario” trollandoci tutti? :P :D

  5. Gianlu27 ha detto:

    “Si tratta probabilmente di un articolo in fase di scrittura pubblicato per errore”

    Io ogni volta che leggo “per errore” mi chiedo sempre.. Ma davvero pensate sia per errore? O lo fanno volontariamente per creare hype, oppure senza offesa, ma hanno veramente degli idioti che non sanno gestire un sito. Ma realmente una compagnia importante come Microsoft pubblica un articolo incompleto per errore. O sono stupidi o :)

  6. FastRing ha detto:

    Questa impercettibile protrazione è pane per i denti marci di Shalashamerda e Jacksoft.

  7. Francesco® ha detto:

    Ma cazzo, il 2 agosto ma per pochi giorni che vi costa davvero anniversary? Una volta che potevano essere credibili. Gia un primo slittamento, vi faccio cedere che fra poco se ne parla a fine estate. Sembra quando devi avere una raccomandazione in italia: Facciamo passare prima le ferie

    • Vittorio Vaselli ha detto:

      Forse perché il 2 è martedì…di solito non escono di martedì le build?

      • Francesco® ha detto:

        Si vabbè però il 29 anniversario era carino come evento, che l’hanno chiamato a fare annivarsary? Sarebbe stato importante. Tutti ne avrebbero pelato, invece cosi tutti ne parlano male. Lo vogliono loro

    • Luca Serri ha detto:

      Ma quale slittamento se di date ufficiali non ne esistevano e non ne esistono nemmeno ora?

      • Francesco® ha detto:

        Lo so date ufficiali non esistono con windows, mettono nimi a cazzo allora, anniversary forse in americano significa un altra cosa

  8. Francesco Nunnari ha detto:

    Anche se questa notizia dovesse rivelarsi concreta va benissimo,l’importante e’ che il posticipo del “big aggiornamento” resti solo di due giorni e non di due mesi e piu’ come microsoft ci ha abituato!ma voglio credere che non sara’ cosi’…aveva promesso con windows 10 aggiornamenti piu’ costanti e frequenti,ed effettivamente lo sta facendo e aveva anche promesso grandi aggiornamenti corposi in date prestabilite senza ritardi,vedremo se manterra’ anche questa promessa!

  9. Alexv ha detto:

    E inizia la via crucis dell’aggiornamento…

  10. yepp ha detto:

    Secondo me, l’aggiornamento potrà essere effettuato manualmente già nel giorno stesso dell’anniversario

  11. Lorenzo Vecchione ha detto:

    La microsoft non ha mai detto che il giorno sarebbe stato il 29, quindi non esiste alcun slittamento. E, tra l’altro, neanche questa notizia é “ufficiale”. Quindi, se annunciassero una data diversa non ci sarebbe motivo di arrabbiarsi

  12. francesco ha detto:

    Ecco qua gia cominciano a rimandare.

  13. alex ha detto:

    Capisco che gli aggiornamenti ormai li rilasciano di martedì ma essendo l’anniversary update potevano anche fare uno strappo e rilasciarlo il 29/7, così sembra che sono in ritardo :/

    • Anna Paduano ha detto:

      Ma non può perdere la sua reputazione nel rimandare, quindi per non fare brutta figura lo hanno posticipato di pochi giorni.

      • Luca Serri ha detto:

        Non sono pochi giorni che ribaltano la situazione. Immagino che abbiamo comunque i loro motivi per non rilasciarlo proprio il 29

  14. Giuseppe ha detto:

    Tutte le case ritardano, é la storia che lo dice.

  15. corrado06 ha detto:

    E dopo l’aggiornamento …. I soliti avranno i soliti problemi. Mese più mese meno cosa cambia? Passate la vita ad aggiornare altro da fare nooo? Mi spiace per voi, preferisco la spiaggia e una camionata di birre ad un update estivo.

  16. #ludwig ha detto:

    Leggendo molti commenti sotto, capisco che i 4 GIORNI in più rispetto all’anniversario reale (29/7) rappresentano un autentico dramma.

  17. CarMan ha detto:

    So che probabilmente scatenerò un putiferio, ma lo dico lo stesso. Senza offesa per nessuno, vi prego.
    Questo blog è frequentato da lagnosi piagnoni che non fanno altro che lamentarsi in continuazione. Si può anche cambiare piattaforma, le alternative non mancano! Io avevo un iPhone e sono passato a Lumia. Ne ho già avuti due, di cui non mi lamento affatto. A casa ho un Mac, che non cambierei mai per un pc, che uso al lavoro. Questo mi comporta alcune limitazioni, soprattutto nella sincronizzazione tra i dispositivi, ma so che è così, pace.
    Microsoft funziona così; segue la sua strada. Questa minestra o la classica finestra.

    • Zio Paperone ha detto:

      Mi ricorda tanto i Nostradamus del 2012 che dicevano che “con windows 9 non ci sarà più il desktop, solo app! Rassegnatevi, MS ha già deciso come sarà il futuro e voi sarete solo dei vecchi obsoleti che non si sanno adattare alle novità!!1”
      Ah quanti ricordi :’)

  18. Michele Bissaro ha detto:

    Ragazzi mi consigliate di aggiornare a Windows 10 il mio pc fisso da gaming?

  19. Gino G ha detto:

    oggesù, ma stica se è il 29 luglio o il 15 agosto…
    se poi vogliamo essere precisi sia il 29 luglio 2015 che il 2 agosto 2016 cadono nella trentunesima settimana dell’anno, quindi l’anniversario è più che rispettato!

    piuttosto, speriamo non ci siano pastrocchi come quelli capitati con l’aggiornamento di novembre… (app e impostazioni cancellate)

  20. Francesco® ha detto:

    Non fa niente che rimandano, basta che funziona bene. Cit

  21. Steen ha detto:

    Spero mettano il tool perché il mio portatile non li riceve gli aggiornamenti a scaglioni

  22. Hal Twister ha detto:

    Però si chiama 1607 e non 1608.

  23. mirkettaro ha detto:

    Scusate, ma è confermata la possibilità del recupero dell’attivazione tramite account microsoft con l’Anniversary Update?
    Cioè io oggi aggiorno a 10, il 2 agosto faccio l’update, collego l’attivazione all’account microsoft, e se poi ad esempio a settembre cambio motherboard o altro ho ancora l’attivazione e quindi 10 gratis?

  24. corrado06 ha detto:

    Auguroni anticipati! Per tutti gl’altri …. Sono contento che ci siano ancora dei normali in giro.Un brindisi collettivo per War 78!

  25. floriano ha detto:

    mmmm vedo solo rifiniture, non c’è fretta per aggiornare…

  26. corrado06 ha detto:

    Figurati, tech parlando é un signor update “famigliare” .Alla prossima

  27. Gerardo Considerato ha detto:

    OT – Ho appena acquistato un notebook con Windows 10 Home preinstallato, ma ho già provveduto a chiedere il rimborso della relativa licenza poiché possiedo già una licenza di Windows 10 Pro. Volevo chiedervi un paio di cose:

    1) La licenza Windows del notebook è ovviamente OEM e come tale è “cablata” al notebook. Per installare l’OS in versione Pro, è sufficiente avviare un DVD o pen drive USB con sopra il nuovo OS? Oppure il notebook tenterà di usare la licenza che ha già di per suo?

    2) Posso già installare il nuovo OS oppure devo aspettare che la procedura di rimborso vada a buon fine?

    • massimo ha detto:

      Io la licenza home l’avrei tenuta per un altro pc di riserva, cmq la prima che hai detto (punto 1) e puoi farlo subito

      • Luca Serri ha detto:

        Cosa te ne fai se la licenza è OEM? Non puoi riusarla.

        • massimo ha detto:

          Se hai la pk e medesima marca di pc di solito non ci sono problemi
          Cosa rara ad oggi purtroppo perché le pk non le mettono più nei bollini sui pc..

          • Luca Serri ha detto:

            Sicuro? Da quel che so si legano a quella particolare mobo, ma non ho mai provato perché fortunatamente non ho mai dovuto cambiarla.

          • Gerardo Considerato ha detto:

            Confermo che nel mio caso non c’è nessun codice fornito col notebook, l’unica scelta all’avvio del computer è accettare l’EULA (senza neanche un’opzione per saltare). Ho dovuto procedere all’arresto forzato manuale :(

          • massimo ha detto:

            A voglia fatto da acer a acer o da hp a hp
            Con altre marche non saprei mai provato

      • Gerardo Considerato ha detto:

        La licenza è cablata al notebook, non sono presenti product key da inserire/attivare. Comunque se posso già agire, oggi procedo con un’installazione pulita della mia licenza.
        Ne approfitto per chiedervi anche: dovrò mantenere un’eventuale partizione di recovery presente sul computer, o posso eliminarla e al più sovrascriverla con una recovery nuova di Windows 10 Pro?

        • massimo ha detto:

          Immagino purtroppo sui pc nuovi di solito c’è il bollino senza più la pk..

          La domanda è di difficile risposta, sul mio laptop ho dovuto eliminare tutto il partizionamento UEFI per poter installare la versione pro, su altri pc invece è stato sufficiente formattare la partiz. di sistema

      • Gerardo Considerato ha detto:

        Alla fine ho proceduto ad istallare Windows con una ISO Multiple Editions (quindi contenente sia Home sia Pro), ma sono incappato in un imprevisto. Nel corso dell’installazione non mi è stato chiesto il product key e solo a installazione ultimata ho scoperto che l’OS installato era Home e non Pro, ora vi spiego il perché: in pratica il setup ha identificato la presenza di un product key nel BIOS e ha usato quello automaticamente, installando di conseguenza la versione Home. Il “bello” è che ho anche accettato la EULA del sistema, ma fortunatamente non ho mai acceso la WiFi quindi non ho effettivamente attivato il sistema.
        Ora ho disinstallato tutto ancora una volta e ho seguito una procedura per “forzare” l’uso del mio codice Pro, infatti ora la versione installata è proprio Windows 10 Pro. Mi chiedo però se ora posso collegarmi a internet attivando l’OS Pro oppure se è meglio aspettare l’arrivo del bonifico da parte di Asus (la pratica di rimborso è stata lampo e ormai manca solo l’accredito del bonifico). Voi cosa mi consigliate? C’è un modo per sapere se il codice Windows del BIOS è già stato invalidato o meno?

  28. corrado06 ha detto:

    Puoi cambiare tutti i componenti hardware del pc, ma la mobo no. Chiamando la Microsoft e se hai fortuna con l’operatore ti ridá un altro product key. L’ho giâ fatto due volte con win 7.
    Se vai su microsoft answer desk trovi tutte le risposte !
    Consiglio quando li chiami: si cordiale e tira fuori qualche scusa, al 99% ti risolvono il problema. Se hai invece la versione retail no problem. Oem appartiene al pc e quindi alla Mobo.

    • massimo ha detto:

      Al 99% ti risolvono il problema, confermo
      Ms è un’azienda amica degli utenti, non sono così fiscali

      • mirkettaro ha detto:

        Infatti io chiedevo se hanno implementato l’attivazione senza chiamare l’assistenza, perché ora ok, cambi modo e poi chiami, ma dal 29 luglio se devo cambiare mobo come devo fare? Chiamo l’assistenza come adesso o con l’au si salva l’attivazione sull’account e quindi basta fare la procedura di riattivazione?

  29. alec ha detto:

    Ma hanno specificato da qualche parte se arriverà la notifica agli 8.1 o se dovranno passare per l’app come abbiamo fatto noi?

  30. cipo ha detto:

    Si sa qualcosa della scadenza gratuita dell’aggiornamento il 29 Luglio (proroghe)?
    Non sono ancora riuscito a convincere mia sorella quanto windows10 sia comunque meglio del buon “Windows 7”!

    • Freerider ha detto:

      Si, se non aggiorni entro il 29 luglio per avere Windows 10 dovrai pagare. Sono in guerra con la mia compagna per farle aggiornare il pc, ma non ne vuole sapere.

      • cipo ha detto:

        ha ha ha!
        Si era quello che sapevo..poi si vociferava di proroghe..
        (Ok come la vedo gli aggiorno il notebook… poi avrà tempo 30gg per decidere!!!)

    • -TrollBuster- ha detto:

      Aggiorna e poi torna indietro, così ti riservi la licenza gratuita pur rimanendo a 7.

      • cipo ha detto:

        Si ma io credo che una volta aggiornato e usato “passa la paura”
        e si rimane con “il 10”!

        • -TrollBuster- ha detto:

          Questo dipende da chi lo deve utilizzare.
          Io lo uso dal giorno dell’uscita e non tornerei mai indietro, mio fratello invece la pensa diversamente :)

  31. Francesco® ha detto:

    OT: come faccio a vedere la cronologia dei brani che cortana mi ha cercato (come shazam)?

  32. Max ha detto:

    Come hai cancellato la cartella?

  33. marcoesse L.930-Surface3 ha detto:

    Secondo voi se aggiorno il mio 930 a WM10 da 8.1 quando potrei essere “certo” di passare direttamente alla anniversary
    verso ferragosto….?
    grazie

  34. mr.serious ha detto:

    Piccolo O.T.
    Da sempre estimatore Windows, lumia 820 dal 2012, oggi grazie alle offerte wind ho la possibilità di provare un P9 lite a soli 129€ anziché 299. Lo userò a fondo na a freddo posso dire che la staticità di Android come già sapevo non mi scende proprio ma obbiettivamente per il resto reattività e funzionalità distinte, per quel prezzo purtroppo credo che al momento non esiste un W che regga il confronto.

  35. Max ha detto:

    Allora fai un ripristino di Windows con parametri di fabbrica.

  36. Gino G ha detto:

    e il tuo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *