• 16 commenti

Procedura Civile: L’app per Windows Phone che propone il codice di Procedura Civile sul nostro smartphone

Dallo stesso sviluppatore delle app “codice civile” e “codice penale”, ecco arrivare su Windows Phone 8 e Windows Phone 7 una nuova applicazione chiamata Procedura Civile.

proceduraCivile

L’app propone con una grafica e usabilità delle precedenti il codice di Procedura Civile direttamente sul nostro smartphone.

Di seguito la descrizione che possiamo leggere nello Store:

Codice di Procedura Civile è ora disponibile!
Include funzioni di ricerca e articoli indicizzati.
“Il codice di procedura civile italiano è stato approvato con il Regio Decreto 28 ottobre 1940, n.1443 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 253 del 28-10-1940. Peculiare fu la prolungata Vacatio legis), che entrò ufficialmente in vigore il 21 aprile 1942 (anche se è accertato che il decreto n. 1443/40 e la Gazzetta Ufficiale furono antidatati). Il testo del ’42 fu il frutto del lavoro di una commissione ministeriale affiancata da un comitato più ristretto presieduto dal ministro della Giustizia Dino Grandi e composto da Piero Calamandrei, Francesco Carnelutti, Enrico Redenti e dal magistrato Leopoldo Conforti. Esso costituì il punto d’approdo di una serie di tentativi e progetti che percorse l’arco di un ventennio.”
DICHIARAZIONE DI NON ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’
1.1 Le informazioni presenti nell’applicazione sono costituite da elaborazioni autonome dell’autore, fonti e dati di pubblico dominio.
1.2 Le sopracitate informazioni possono contenere imprecisioni tecniche e/o errori e tutto quanto appare nell’applicazione viene fornito “così com’è”, senza garanzie di alcun tipo, implicite o esplicite.
1.3 L’Autore dell’applicazione non presta alcuna garanzia sull’accuratezza del contenuto della stessa. Non si assume alcuna responsabilità diretta ed indiretta per eventuali danni provocati dall’uso delle informazioni fornite.

1.4 L’Autore non può, in nessun caso, essere ritenuto responsabile per i danni o le perdite di qualsiasi natura che l’Utente assuma di aver subito per l’uso delle Informazioni contenute in questa applicazione.
1.5 Ogni abuso verrà perseguito civilmente e penalmente nelle sedi giudiziarie competenti.

Se siete interessati, potete scaricare l’applicazione al prezzo di 1.99€, purtroppo non è possibile prima scaricare la versione di prova gratuita.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. pippo ha detto:

    e’ veramente valida, fatta molto bene…..certo che la versione di prova non farebbe male….

  2. pippo ha detto:

    e’ veramente valida, fatta molto bene…..certo che la versione di prova non farebbe male….

  3. Matabu ha detto:

    L’app vergognosamente assente è giustizia civile… Presente per ios Android e blackberry. Al ministero della Giustizia non avranno Windows phone. Ho mandato una mail e mi hanno risposto che era in fase di sviluppo… A giugno dell’anno scorso…. O_O

  4. Matabu ha detto:

    L’app vergognosamente assente è giustizia civile… Presente per ios Android e blackberry. Al ministero della Giustizia non avranno Windows phone. Ho mandato una mail e mi hanno risposto che era in fase di sviluppo… A giugno dell’anno scorso…. O_O

  5. Maxinmare ha detto:

    Per giustizia civile ho scritto anch’io al Cisia di Palermo (ovvero l’unita del Ministero della Giustizia responsabile per lo sviluppo dell’app in questione).
    La prima volta (ad ottobre) mi dissero che era in programma.

    La seconda volta pochi giorni fa. Mi hanno risposto che hanno quale problema tecnico ma che comunque contano di far uscire l’app, almeno in versione ridotta, entro l’anno….

    Sognavo di andarmene in Tribunale con il solo 920…. Invece mi sa che, almeno per il momento, mi toccherà continuare a portarmi l’ipad in borsa….

  6. Maxinmare ha detto:

    Per giustizia civile ho scritto anch’io al Cisia di Palermo (ovvero l’unita del Ministero della Giustizia responsabile per lo sviluppo dell’app in questione).
    La prima volta (ad ottobre) mi dissero che era in programma.

    La seconda volta pochi giorni fa. Mi hanno risposto che hanno quale problema tecnico ma che comunque contano di far uscire l’app, almeno in versione ridotta, entro l’anno….

    Sognavo di andarmene in Tribunale con il solo 920…. Invece mi sa che, almeno per il momento, mi toccherà continuare a portarmi l’ipad in borsa….

  7. Vincenzo Corsaro ha detto:

    L’app e bella e pure interessante, ma sopratutto per chi come me fa giurisprudenza, ha necessità di app che contengono tutti più importanti strumenti giuridici, (di cui i 4 codici, sono solo una parte), e per adesso sullo store sono solo due le app di questo tipo, mentre invece sull’apple store, e sul play store c’è ne centinaia, e per questo che windows phone deve crescere, per poter incentivare gli sviluppatori a fare app serie (e non solo i classici giochini per cretini).
    E per rispondere a Maxinmare, ti voglio dire che se aspetti che le istituzioni si preoccupino di queste cose sei fuori strada, se aspetti app di questo tipo puoi solo sperare nei gruppi editoriali e negli sviluppatori indipendenti, ma non certo nelle istituzioni.

    • Matabu ha detto:

      Vincenzo… Sai cos’è Giustizia civile?!? Deve farla per forza il ministero…
      Se posso darti un consiglio mai comprare app di questo genere a meno che non siano aggiornate in tempi rapidi. La procedura civile cambia ogni due secondi e personalmente a meno che non siano sviluppate da case editrici giuridiche non le considero nemmeno. Possono comunque essere uno strumento leggero in udienza ma da prendere con le pinze…

  8. Vincenzo Corsaro ha detto:

    L’app e bella e pure interessante, ma sopratutto per chi come me fa giurisprudenza, ha necessità di app che contengono tutti più importanti strumenti giuridici, (di cui i 4 codici, sono solo una parte), e per adesso sullo store sono solo due le app di questo tipo, mentre invece sull’apple store, e sul play store c’è ne centinaia, e per questo che windows phone deve crescere, per poter incentivare gli sviluppatori a fare app serie (e non solo i classici giochini per cretini).
    E per rispondere a Maxinmare, ti voglio dire che se aspetti che le istituzioni si preoccupino di queste cose sei fuori strada, se aspetti app di questo tipo puoi solo sperare nei gruppi editoriali e negli sviluppatori indipendenti, ma non certo nelle istituzioni.

    • Matabu ha detto:

      Vincenzo… Sai cos’è Giustizia civile?!? Deve farla per forza il ministero…
      Se posso darti un consiglio mai comprare app di questo genere a meno che non siano aggiornate in tempi rapidi. La procedura civile cambia ogni due secondi e personalmente a meno che non siano sviluppate da case editrici giuridiche non le considero nemmeno. Possono comunque essere uno strumento leggero in udienza ma da prendere con le pinze…

  9. Giovanni Caputo ha detto:

    Ciao, solo lo sviluppatore delle su citate app, dove e come posso trovare le infomazioni per creare un app di giustizia civile? Potete inviarmi anche una mail. Grazie a turri

    • Maxinmare ha detto:

      Giovanni Caputo

      Vincenzo Corsaro

      Purtroppo reputo difficile (se non impossibile) creare l’app Giustizia Civile senza accedere al data base del Ministero della Giusizia.

      L’app in questione, infatti, si occupa di poter accedere (conoscendo i numeri di ruolo generale) allo stato delle singole cause pendenti nei vari tribunali italiani.

      E molto comoda per gli avvocati perchè consente di salvare e rinominare sul device (col nome dei clienti) le varie cause che uno segue in tutti i tribunali italiani e di avere una schemata di calendario dove vengono riportate le varie udienza, con orari, sezioni, giudici, ecc.

      Le cause posono essere poi aggiornate, con tutti i vari rinvii, ogni volta che si apre la app.

      Per dare un idea delle sue utilità e del suo funzionamento basta guardare quà (è la ersione android, ma la ersione ios, che posseggo su ipad, è praticamente identica):

      http://forges.forumpa.it/assets/Speeches/8249/di_02_borsari_giulio.pdf

      Questa – ottima – app è stata siluppata per android, per blackberry, per ios e persino per symbian… Il problema è che ad oggi – incredibilmente – manca ancora il supporto per i Windows Phone (7 ed 8).

      Esiste una versione web (molto meno curata … poichè si può accedere solo ad ua causa per volta, non si salva nulla e non c’è quindi alcuna funzione “calendario”) rinvenibile quì:

      http://pst.giustizia.it/PST/it/pst_2_6.wp

      Per il resto, i responsabili dello sviluppo della APP per conto del Ministero sono quelli del CISIA di Palermo. Disponibilissimi (mi rispondono sempre) ma a dir loro c’è qualche problemino tecnico che sinora gli ha impedito lo sviluppo dell’app per WP8.

      L’app per gli altrisistemi operativi è davvero eccellente.

      Io, come tanti altri, la vorrei anche per WP…. Che dire… speriamo bene….

  10. Giovanni Caputo ha detto:

    Ciao, solo lo sviluppatore delle su citate app, dove e come posso trovare le infomazioni per creare un app di giustizia civile? Potete inviarmi anche una mail. Grazie a turri

    • Maxinmare ha detto:

      Giovanni Caputo

      Vincenzo Corsaro

      Purtroppo reputo difficile (se non impossibile) creare l’app Giustizia Civile senza accedere al data base del Ministero della Giusizia.

      L’app in questione, infatti, si occupa di poter accedere (conoscendo i numeri di ruolo generale) allo stato delle singole cause pendenti nei vari tribunali italiani.

      E molto comoda per gli avvocati perchè consente di salvare e rinominare sul device (col nome dei clienti) le varie cause che uno segue in tutti i tribunali italiani e di avere una schemata di calendario dove vengono riportate le varie udienza, con orari, sezioni, giudici, ecc.

      Le cause posono essere poi aggiornate, con tutti i vari rinvii, ogni volta che si apre la app.

      Per dare un idea delle sue utilità e del suo funzionamento basta guardare quà (è la ersione android, ma la ersione ios, che posseggo su ipad, è praticamente identica):

      http://forges.forumpa.it/assets/Speeches/8249/di_02_borsari_giulio.pdf

      Questa – ottima – app è stata siluppata per android, per blackberry, per ios e persino per symbian… Il problema è che ad oggi – incredibilmente – manca ancora il supporto per i Windows Phone (7 ed 8).

      Esiste una versione web (molto meno curata … poichè si può accedere solo ad ua causa per volta, non si salva nulla e non c’è quindi alcuna funzione “calendario”) rinvenibile quì:

      http://pst.giustizia.it/PST/it/pst_2_6.wp

      Per il resto, i responsabili dello sviluppo della APP per conto del Ministero sono quelli del CISIA di Palermo. Disponibilissimi (mi rispondono sempre) ma a dir loro c’è qualche problemino tecnico che sinora gli ha impedito lo sviluppo dell’app per WP8.

      L’app per gli altrisistemi operativi è davvero eccellente.

      Io, come tanti altri, la vorrei anche per WP…. Che dire… speriamo bene….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *