• 5 commenti

Microsoft inizia a contattare gli sviluppatori che hanno app non compatibili con Windows Phone Tango

Microsoft ha iniziato a contattare gli sviluppatori Windows Phone che hanno sviluppato applicazioni che stanno dentro quel 5% di app che “non funzionano in modo soddisfacente sui terminali con 256MB di memoria RAM”.

A darne notizia sono stati i colleghi di WPCentral, visto che la propria app ufficiale rientra in questa percentuale limitata. Microsoft sta contattando gli sviluppatori interessati tramite e-mail, in modo da dargli il tempo necessario per ottimizzare la propria applicazione e renderla disponibile entro l’arrivo dei terminali Windows Phone a basso costo.

Di seguito l’e-mail che gli sviluppatori interessati stanno ricevendo:

Dalla e-mail si evince che le applicazioni che fanno parte di questo 5% saranno automaticamente escluse dal marketplace degli utenti che compreranno uno dei nuovi smartphone Windows Phone a basso costo con 256MB di memoria RAM. Altro elemento interessante è la conferma che la versione finale del nuovo SDK (che permette di emulare dispositivi con memoria ram limitata) è previsto per arrivare nel mese di Marzo.

Se siete tra quegli sviluppatori che avete ricevuto l’e-mail, potete leggere due post sul sito degli sviluppatori Nokia che vi aiuteranno a rendere ottimizzata la vostra app per questi smartphone (LINK1LINK2).

Noi di Plaffo non abbiamo ricevuto nessuna e-mail, quindi la nostra applicazione ufficiale dovrebbe girare perfettamente anche sui dispositivi con 256MB di memoria RAM.

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Mirko

    Meno male, anche perchè senza l’app di plaffo a che serve WP? 😀

    • rec1978

      😀

  • Brizius

    Non capisco una cosa?! Tra SO e app (comprese quelle in task) arriva a riempire la RAM? È questo il problema di quel 5%? Sono app troppo fameliche di RAM?

    • Gerry

      Esatto, avendo la metà della RAM dei terminali oggi in commercio, se app (sonmo poche) che vanno oltre ai 256MB di ram di consumo tra os e app, non possono essere utilizzate

  • Arrivata ieri, solo una su 12 apps sarebbe risultata nn compatibile, fixata in una oretta di lavoro grazie al profiler. Considerando che alcune ns apps sono abbastanza esose di risorse (Motion Cam) sui nuovi devices low girerà davvero quasi tutto 🙂