• 5 commenti

Cortana e Alexa, matrimonio in vista

Era nell’aria da tempo, ora c’è il comunicato ufficiale di Microsoft, raggiungibile qui, e di Amazon a questo link: le 2 società renderanno disponibili entrambi i rispettivi assistenti vocali sui loro prodotti.

Nel dettaglio Cortana verrà installata sulla famiglia di prodotti Echo di Amazon mentre contemporaneamente Alexa potrà essere utilizzata sui PC con installato Windows 10. L’apertura dell’assistente vocale concorrente sembra potrà essere richiesto non direttamente ma attraverso un comando vocale all’assistente primario con un comando specifico del tipo “Hey Cortana, apri Alexa” o “Hey Alexa, apri Cortana”.

La novità sembra frutto di una strategia che ha messo d’accordo i due colossi nell’intento di fare seria concorrenza a Siri di Apple e Google Assistant: da un lato abbiamo Microsoft con un assistente vocale ormai rodato e affidabile ma che allo stato attuale manca ancora su parecchie famiglie hardware se si escludono i PC e i convertibili con Windows 10, dall’altro abbiamo Amazon con una maggior presenza di Alexa nei suoi dispositivi e più in generale in tutto il settore dei “personal device” ma che necessita di una maggior integrazione lato software con la piattaforma Windows e più in generale con software di produttività quali il pacchetto Office o Outlook.

Peraltro la strategia sembra determinata dalla netta convinzione che i CEO dei due colossi, Nadella e Bezos, hanno riguardo gli assistenti vocali: secondo la loro visione l’utente sempre più in futuro ne utilizzerà più di uno sia per la diversa personalità che ognuno di loro ha sia per l’accuratezza fornita a seconda degli ambiti di utilizzo; non a caso ci sono settori dove uno eccelle e l’altro difetta o viceversa.