• 52 commenti

NetMarketshare – Con la fine dell’update gratuito a Windows 10, la quota di mercato stenta a crescere

NetMarketshare, società di web analytics specializzata in analisi web, ha pubblicato le proprie statistiche relative alla percentuale dei sistemi operativi nel mondo aggiornate alla fine di ottobre 2016.

ott2016

A 14 mesi dal rilascio di Windows 10 (desktop), la quota di mercato della nuova versione del sistema operativo di Microsoft è del 22,59% (+0.06 rispetto lo scorso mese), in prima posizione ovviamente Windows 7 con il 48,38% e nell’ultimo scalino del podio Windows 8.1 con l’8,4% (togliendo la posizione per la prima volta a Windows XP). A seguire troviamo Windows XP all’8,27%, Mac OS X 10.11 al 2.79%, Linux al 2.18% e Windows 8 al 2.17%

Come era facile immaginare, Windows 10 ha avuto una grande crescita durante il primo anno dal rilascio grazie all’aggiornamento gratuito (fino a luglio), negli ultimi mesi la quota di mercato stenta invece a crescere (Agosto al 22.99%, Settembre 22.53% e Ottobre 22.59).

Di seguito il grafico globale nel mondo desktop tra Windows, MAC e Linux, ovviamente Microsoft rimane la regina incontrastata con il 91.39% del mercato:

ag

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. RafaStyle ha detto:

    Il pc non é uno Smartphone, non si cambia ogni 2 o 3 anni, almeno nella maggior parte dei casi. Metteteci il fatto che chi si trova bene non ha la minima voglia di cambiare… E il gioco é fatto. Non conosco nessuno che compra le licenze di w10 a quei prezzi folli, ma il cambio di os lo fa direttamente col pc nuovo..

    • Vittorio Vaselli ha detto:

      lo smartphone si cambia ogni anno, il pc ogni 2-3 anni al massimo 5.

      • RafaStyle ha detto:

        Certo.. Perche chi spende 1000 euro per un ottimo fisso o chi ne spende 2000 per un imac lo cambia in 2/3 anni? Magari qualche riccone o qualche figlio di papa

        • Vittorio Vaselli ha detto:

          guarda che io sono ancora meno ricco, ho preso un asus a 600€ quasi 4 anni fa, ho dovuto cambiare due volte l’alimentatore, devo girare con antenna esterna, speaker esterno, la batteria ormai dura un cazzo e ci ho dovuto mettere un SSD. Sto spendendo soldi per cercare di farlo sopravvivere, ma credo che non ce la possano fare.

          • RafaStyle ha detto:

            Ma non sto qui ad indagare… Uno Smartphone per esempio ai livelli attuali se prendi un iphone 7 oggi ci fai benissimo 3 anni senza un minimo problema. Ovvio che con un android da 200 euro la situazione é totalmente diversa. Ma sui telefoni é totalmente diverso il discorso perche spesso chi passa da iphone 6 al 6s per esempio non lo fa per necessita ma per altro. Sui pc é diverso, ti faccio un esempio ho un pc dai circa 8 anni… All’epoca era un signor pc, ora sono diversi anni che é rallentato anche se w10 ha fatto miracoli, ma come vedi io penso sia un prodotto a lungo termine che compri una volta ma fatto bene e ci vai avanti a lungo. Ovvio qualche manutenzione e aggiornamento serve ma si va avanti. Se prendi un imac da 2000 euro oggi di certo tra 3 anni non lo cambi proprio per farti un altro esempio.Per i portatili si sa che la vita é molto piu corta, conosco gente che ha i tuoi stessi problemi, ma devo dire che anche chi li costruisce ci mette del suo eh

          • Max ha detto:

            io ho molta gente che ha iphone 4s, lumia 920 e ci fanno tutto ugualmente.

          • Jabber00 ha detto:

            Il 90% dei computer, una volta dotati di SSD e una buona quantita’ di RAM, salvo problemi hardware, e’ sufficiente per 5/6/7/8 anni. Ormai la potenza e’ piu’ che sufficiente per la maggior parte degli utilizzi e non c’e’ una vera killer application che faccia diventare obsolete le macchine.
            E con gli smartphone si sta arrivando alla stessa situazione.

          • Vittorio Vaselli ha detto:

            Parlavo di notebook, il problema diventano batteria, schermo, casse, antenna, alimentatore

          • Jabber00 ha detto:

            Batterie ed alimentatore ci sta, schermo, casse e antenne sono l’eccezione, se il computer e’ ingegnerizzato un minimo bene e non al risparmio e i materiali sono decenti (non come certi Acer che ho visto sfaldarsi sulle cerniere).

          • Max ha detto:

            infatti gli smartphone stanno per arrivare al limite tecnologico. vediamo cosa accadrà poi.

          • Max ha detto:

            Quello che mi sfugge è (posseggo anche un XPS 15 aziendale), ma che diavolo ci fate con un portatile? cioè siete professionisti che lo portano in giro? allora si ma per il resto il fisso tutta la vita, io non getterei mai 600 euro al cesso per un asus quando potrei avere un fisso, per la mobilità basta un tablet.

          • Vittorio Vaselli ha detto:

            Studio, devo portarlo da casa dei miei a casa mia e spesso é necessario portarlo al politecnico. Senza contare che un fisso nei miei 26mq non saprei dove metterlo.

          • Max ha detto:

            bè allora si! 26 so pochini proprio.

        • Fabio b ha detto:

          Direi che gli IMAC se la passano davvero male male. Non è neppure sicuro che continuino la produzione. Fino ad ora, non si sa :)

      • Luca Serri ha detto:

        Il mio portatile ha più di 6 anni eppure funziona benissimo. Ho solo messo un SSD perché mi era andato a meretrici l’HDD, che poi sono pure riuscito a sistemare. E non era neanche un mostro all’acquisto, ha i5 e 4 GB di RAM.

      • floriano ha detto:

        per il pc è da 10 anni che le prestazioni sono più o meno quelle…

        • Max ha detto:

          DELLE CPU delle gpu non credo.

          • floriano ha detto:

            le gpu ormai neanche le considero, per i miei usi basta e avanza una integrata Intel.

            del 4k e fullhd non so che farmene (e credo d’essere in ampia compagnia) , inoltre ci sono vari modi per giocare, ci sono sia i cellulari, Tablet che le varie console.

            i videogiocatori accaniti ed esigenti che usano il pc penso che ormai siano una nicchia (almeno credo) …

          • Max ha detto:

            Sei riuscito in poche righe a dire talmente tante cassate che mi viene da ridere. Per prima cosa il game su pc è florido e crea un enorme fatturato, tanto più delle console ed è considerato il mondo dei giochi futuri.

            Per seconda cosa uno che mi dice i giochi su il telefono o tablet o è un vecchio o uno con poco cervello, non tanto per il fatto che ci giochi o no ma solo per tale pensiero. Le console sono un discorso a parte. L’integrata può andare bene per word e internet, poi non capisco uno amante di tecnologia che non gioca con il pc? no vabbè vai a commentare su donna moderna.

          • floriano ha detto:

            qualche giochino ce l’ho pure io su pc, ho parecchi emulatori, ho pure una wii, diciamo che preferisco la giocabilità alla grafica ;)

            rispetto a Windows Vista comunque i nuovi Windows non necessitano di schede video potenti per funzionare a dovere, è già qualcosa ;)

            ps. fai un sondaggio fra i giovani d’oggi e vedi che usano maggiormente per giocare, di sicuro clash of clans e clash royale sono onnipresenti….

          • Max ha detto:

            Infatti i ragazzi vanno educati in tutto, cultura da gioco compresa.

          • Fabio b ha detto:

            Io penso di aver dato a sufficienza in passato. Ora non mi interessano più, perché decisamente banali e poco avvincenti (e non parlo di grafica): meglio una buona serie televisiva :) Dovessero cambiare…

          • Max ha detto:

            Ognuno segue ciò che gli interessa.

          • Fabio b ha detto:

            In questo caso penso che siano un bel gruppetto, quanto basta per trascinare il mercato di nvidia e company. Oggi come oggi, mi sembra folle che un pc debba avere un alimentatore da 1000W per poter giocare come si deve.

          • Max ha detto:

            Non serve nessun alimentazione a 1000w almeno che non utilizzi 2 schede video.

          • Fabio b ha detto:

            Sto parlando di giocatori seri. Per tutto il resto basta Iris.

          • Max ha detto:

            Per giocare in maniera dignitosa su un full hd bastano schede da 150/200 euro non servono le 1080, poi se vuoi tutto maxxato e uno schermo 2k è un altro film, io ho una Nvida 1070 e uno schermo da 34 pollici e in quel caso giochi decentemente. Ovvio che il livello di decenza cambia da persona a persona.

          • Fabio b ha detto:

            Condivido, ma gli entusisati sono già al 4k da un annetto :)

          • Max ha detto:

            il mio schermo è 3440×1440 e la 1070 lo gestisce abbastanza bene. gli entusiasti sono un problema per il mondo gaming pc perchè nei forum mandano il messaggio sbagliato che se non hai una configurazione top non è possibile giocare con il pc, questo è falso, tutto dipende da quello che si vuole e dal monitor che si ha, un buon full hd da ottime soddisfazione e la differenza si c’è ma è da sopraffini.

          • Fabio b ha detto:

            Ma delle GPU non interessa quasi a nessuno, gamer esclusi

          • Max ha detto:

            Sono buone anche per i montatori video e per chi usa autocad.

          • Fabio b ha detto:

            Penso siano GPU differenti da quelle dedicate al gioco. Mercato tutto particoloare.

          • Max ha detto:

            autocad ci vogliono le quadro ma in ogni caso anche schede video normali aiutano, per il montaggio video molti software permettono di usare la gpu ERGO.

          • Fabio b ha detto:

            si, ok, cuda può essere utilizzato per velocizzare calcoli e parallelizzare processi. Tuttavia i benefici reali ancora non ne vedo se non nelle routine di encodig/decoding, encrypt/decrypt e image rendering.

      • skywalkersenior ha detto:

        Per fortuna non è un obbligo.
        Lo smartphone lo tengo finché dura (più di 2 anni come minimo) ed il pc lo aggiorno finché i costi lo consentono (+ ram, disco ssd, nuova scheda video, ecc…). Il mio pc ha superato abbondantemente il lustro e non intendo ancora cambiarlo

    • MV Nicola ha detto:

      Una licenza w10 si può acquistare con 20 € se uno ha la volontà di aggiornare :)

      • RafaStyle ha detto:

        Calcola che la maggior parte delle persone compra ancora in negozio. E li sappiamo quanto costa la licenza

        • MV Nicola ha detto:

          Vero, e difficilmente le persone che comprano in negozio pensano a comprare w10, finchè il pc non si ”inchioda” lo tengono, poi magari lo portano ad un tecnico che gli monta w10 o ne comprano uno nuovo :)

  2. ermedir ha detto:

    Plaffi avete visto l’ultimo tweet di @evleaks ?

  3. corrado06 ha detto:

    Non mi sembra assolutamente strano, il mercato dei pc é in forte calo, cosa risaputa. Io sono il primo a farmi un buon pc che duri almeno 5 anni. Bravo chi ha segnalato che con 25 euro lo comperi, oltretutto la versione Pro. King..n ad esempio.

  4. GiobyOne ha detto:

    Strano, molti che conosco hanno comprato ultimamente nuovi portatili, tutti con w10. E devo dire da settembre, complice forse i prezzi veramente appetibili, non pochissimi, in confronto agli ultimi 2/3 anni. Boh.

    • floriano ha detto:

      la gente ormai il computer lo usa meno assiduamente di prima, per gli altri usi ci sono vari strumenti alternativi. probabilmente cambia il pc solo in caso di grave rottura hardware…

  5. sgrips ha detto:

    per forza la Microsoft non ha forzato la mano , con le aziende che hanno sempre timore di passare alla versione più recente di Windows. MI spiace ma anche da noi il passaggio è stato fatto da XP a WINDOWS 7 invece dovevano loro stessi pubblicizzare e soprattutto fare molti eventi dove invitare le maggiori aziende per mostrare le grandissime opportunità date dal sistema Windows 10 sia in termini di sicurezza che di sviluppo vedi STORE AZIENDALE.

  6. King Gixi ha detto:

    Io ho aggiornato un PC l’altro ieri ed è sempre gratis …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *