• 0 commenti

Nuova build di Windows 10 21H2 (19044.1679) per gli utenti Insider, ecco le novità | Release Preview

Nonostante la disponibilità ormai da diversi mesi di Windows 11, lo sviluppo di Windows 10 continua e proprio in queste ore ecco arrivare un aggiornamento dedicato agli utenti Insider iscritti al programma Release Preview.

La build in fase di rilascio oggi viene identificata dal numero 19044.1679 e porta le seguenti novità:

  • Nuovo! Sono stati apportati miglioramenti per la manutenzione del componente Secure Boot di Windows.
  • È stato modificato il timeout per la registrazione di Azure Active Directory (Azure AD) da 60 minuti a 90 minuti per gli scenari ibridi aggiunti ad Azure AD Autopilot. Questo risolve anche una race condition che causa un’eccezione al timeout.
  • È stato risolto un problema che causava la chiusura di una sessione del desktop remoto o il blocco di una riconnessione durante l’attesa del gestore del collegamento di accessibilità ( sethc.exe ).
  • Abbiamo risolto un problema che ritardava l’avvio del sistema operativo di circa 40 minuti.
  • Abbiamo risolto un problema che restituisce erroneamente le impostazioni dei criteri di esecuzione dal registro.
  • Abbiamo risolto un problema che causava l’interruzione del funzionamento di Internet Explorer quando si copia e si incolla il testo utilizzando un Input Method Editor (IME).
  • Abbiamo risolto un problema che mostrava una schermata nera per alcuni utenti quando accedono o si disconnettono.
  • Abbiamo risolto un problema che causava il fallimento dell’autenticazione Kerberos e l’errore era “0xc0030009 (RPC_NT_NULL_REF_POINTER)”. Ciò si verifica quando una macchina client tenta di utilizzare il protocollo RDP (Remote Desktop Protocol) per connettersi a un’altra macchina mentre Remote Credential Guard è abilitato.
  • Abbiamo risolto un problema che impediva di modificare una password scaduta quando accedi a un dispositivo Windows.
  • È stato risolto un problema che poteva causare l’interruzione del funzionamento di Windows quando si applica un criterio WDAC (Windows Defender Application Control) che non richiede il riavvio.
  • Abbiamo risolto un problema che poteva non riuscire a copiare la parte di sicurezza di un criterio di gruppo su una macchina.
  • È stato risolto un problema per cui il codice KDC (Key Distribution Center) restituiva in modo errato il messaggio di errore “KDC_ERR_TGT_REVOKED” durante l’arresto del controller di dominio.
  • Abbiamo risolto un problema che poteva impedire il corretto funzionamento del bilanciamento del carico dell’unità di elaborazione grafica (GPU) su Desktop remoto.
  • È stato risolto un problema che impediva la creazione di un’istanza del controllo client Microsoft RDP, versione 11 e successive, all’interno di una finestra di dialogo Microsoft Foundation Class (MFC).
  • Abbiamo risolto un problema che poteva causare la perdita dello stato attivo di un file Microsoft OneDrive dopo averlo rinominato e aver premuto il tasto Invio.
  • Abbiamo risolto un problema che faceva apparire il pannello delle notizie e degli interessi quando non ci hai fatto clic, toccato o passato il mouse sopra.
  • È stato risolto un problema che non riusciva a trasmettere l’evento Shift KeyUp a un’applicazione quando si utilizza l’IME coreano.
  • È stato risolto un problema che poteva verificarsi quando si utilizza Netdom.exe o lo snap-in Domini e trust di Active Directory per elencare o modificare il routing dei suffissi dei nomi. Queste procedure potrebbero non riuscire. Il messaggio di errore è “Esistono risorse di sistema insufficienti per completare il servizio richiesto”. Questo problema si verifica dopo l’installazione dell’aggiornamento della protezione di gennaio 2022 nell’emulatore di controller di dominio primario (PDCe).
  • Abbiamo risolto un problema che mostrava l’indicatore della modalità IME errato quando il criterio di mitigazione dei caratteri è abilitato.
  • È stato risolto un problema per cui il controller di dominio primario (PDC) del dominio radice generava eventi di avviso ed errore nel registro di sistema. Questo problema si verifica quando il PDC tenta in modo errato di analizzare i trust solo in uscita.
  • Abbiamo risolto un problema che riguarda una connessione multicanale Server Message Block (SMB) e potrebbe generare un errore 13A o C2.
  • È stato risolto un problema che si verifica quando si esegue il mapping di un’unità di rete a una condivisione Server Message Block versione 1 (SMBv1). Dopo aver riavviato il sistema operativo, non è possibile accedere a tale unità di rete.
  • È stato risolto un problema che causava un errore nelle impostazioni della password dell’oggetto computer virtuale (VCO) su una risorsa nome di rete distribuita.
  • È stato risolto un problema che danneggiava un pool quando un metodo di pulizia CSC (Client-Side Caching) non riusciva a eliminare una risorsa creata.
  • Abbiamo risolto un problema che poteva causare il blocco del server perché il pool non di paging cresce e consuma tutta la memoria. Dopo un riavvio, lo stesso problema si ripresenta quando si tenta di riparare il danno.
  • Abbiamo ridotto il sovraccarico della contesa delle risorse negli scenari IOPS (High Input/Output) che hanno molti thread in competizione su un singolo file.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *