• 1 commento

Disponibile un secondo aggiornamento cumulativo (Ottobre 2021) dedicato a Windows 11 | KB5006746

Microsoft ha provveduto da pochi minuti a rilasciare un nuovo aggiornamento cumulativo per la versione stabile di Windows 11 su PC e Tablet.

La nuova versione disponibile al download per tutti gli utenti che utilizzano la versione stabile di Windows 11 viene identificata dal numero di build 22000.282 (KB5006746), come ogni aggiornamento cumulativo non porta nessuna nuova funzione ma solo ottimizzazioni e correzione di bug (compreso il bug con i processori AMD). In particolare Microsoft segnala:

  • Risolve una race condition che si verifica durante la prima parte dell’avvio e che potrebbe causare un errore di interruzione.
  • Risolve una regressione che potrebbe causare l’errore di interruzione 0x38 su alcune configurazioni di computer che utilizzano testo non ASCII nel registro.
  • Risolve un problema per un numero limitato di utenti che impedisce il funzionamento del menu Start e impedisce di visualizzare il design della barra delle applicazioni aggiornato dopo l’aggiornamento a Windows 11 (versione originale).
  • Risolve un problema di memorizzazione nella cache L3 che potrebbe influire sulle prestazioni in alcune applicazioni su dispositivi con processori AMD Ryzen dopo l’aggiornamento a Windows 11 (versione originale).
  • Risolve un problema con la gestione degli interrupt di determinati processori che potrebbe causare l’interruzione della risposta dei dispositivi.
  • Risolve un problema che fa sì che PowerShell crei un numero infinito di directory figlio. Questo problema si verifica quando si utilizza il comando Move-Item di PowerShell per spostare una directory in uno dei relativi elementi figlio. Di conseguenza, il volume si riempie e il sistema smette di rispondere.
  • Risolve un problema che causa la scomparsa dell’applicazione Server Manager dopo averla utilizzata per rimuovere le funzionalità di Hyper-V. Questo problema si verifica quando si installa Server Manager su client Windows 11 (versione originale) utilizzando Remote Server Administration Tools (RSAT).
  • Risolve un problema di threading che potrebbe causare l’interruzione del funzionamento del servizio Windows Remote Management (WinRM) quando è sottoposto a un carico elevato.
  • Risolve un problema che causa l’interruzione del funzionamento del processo host del provider Strumentazione gestione Windows (WMI). Ciò si verifica a causa di una violazione di accesso non gestito che si verifica quando si utilizza il Desired State Configuration (DSC).
  • Risolve un problema che impedisce a un dispositivo di rispondere quando si spegne forzatamente il dispositivo durante l’aggiornamento di Criteri di gruppo.
  • Risolve un problema che causa l’esito negativo della migrazione dei file tra i percorsi del file system distribuito (DFS) archiviati su volumi diversi. Questo problema si verifica quando si implementa la migrazione utilizzando script PowerShell che utilizzano il comando Move-Item .
  • Risolve un problema che impedisce di scrivere in un repository WMI dopo che si verifica una condizione di memoria insufficiente.
  • Risolve un problema con un carattere hardcoded nel file di collegamento di PowerShell che distorce i caratteri in lingua giapponese, cinese e coreana. Questo aggiornamento risolve questo problema per tutti gli utenti appena creati sulla macchina. Gli utenti esistenti possono utilizzare il file C:\Users\Default\AppData\Roaming\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\Windows PowerShell\Windows PowerShell.lnk per aprire PowerShell e risolvere il problema. In alternativa, gli utenti esistenti possono creare un collegamento a questo file sul desktop e utilizzare il collegamento per aprire PowerShell.
  • Risolve un problema con l’analisi dei formati di tempo negli eventi quando i millisecondi sono esclusi.
  • Risolve un problema che esegue il rendering errato di alcuni file EMF (Enhanced Metafile Format). Questo problema si verifica se si creano i file EMF utilizzando applicazioni di terze parti con ExtCreatePen() e ExtCreateFontIndirect() .
  • Fornisce agli amministratori l’opzione per reimpostare lo zoom sui valori predefiniti per le finestre di dialogo HTML in modalità Microsoft Edge Internet Explorer.
  • Risolve un problema con il reindirizzamento dell’elenco dei siti in modalità Enterprise da Internet Explorer 11 a Microsoft Edge. In determinate circostanze, il reindirizzamento apre un sito in più schede in Microsoft Edge.
  • Risolve un problema che impedisce a Internet Explorer di funzionare quando si immettono determinati caratteri nell’Input Method Editor (IME).
  • Risolve un problema con PropertyGet in JScript9.dll .
  • Risolve una perdita di memoria che si verifica quando si utilizzano classi nidificate all’interno di VBScript .
  • Risolve un problema che non riesce a mantenere lo stato Bloc Num dopo un riavvio di avvio rapido.
  • Risolve un problema con lo spostamento di determinate finestre dell’app. Lo spostamento di queste finestre dell’app potrebbe essere insolitamente lento se una finestra di Esplora file è visibile sullo schermo.
  • Risolve un problema che impedisce in modo intermittente all’app di posta di accettare l’input della tastiera nelle caselle dell’indirizzo e dell’oggetto.
  • Risolve un problema con l’interfaccia utente per la ridenominazione dei file utilizzando la visualizzazione delle cartelle in Esplora file. L’interfaccia utente non riesce a gestire correttamente la composizione in linea utilizzando il nuovo IME giapponese.
  • Risolve un problema in cui l’uso di App-V provoca la visualizzazione intermittente di schermate nere durante l’accesso alla pagina delle credenziali.
  • Risolve un problema noto che impedisce a un server di stampa Internet di impacchettare correttamente le proprietà della stampante modificate prima di inviare il pacchetto al client. .
  • Implementa un’impostazione di Criteri di gruppo per il seguente valore del Registro di sistema:
    • Posizione del registro: HKLM\Software\Policies\Microsoft\Windows NT\Printers\PointAndPrint
    • Nome valore: RestrictDriverInstallationToAdministrators
    • Dati valore: 1
    • Per ulteriori informazioni, vedere KB5005652 .
  • Risolve un problema che potrebbe impedire la disponibilità delle funzionalità di registrazione della Xbox Game Bar.
  • Risolve un problema che potrebbe causare distorsioni nell’audio acquisito dagli assistenti vocali.
  • Risolve un problema che causa una perdita di memoria in lsass.exe quando il buffer pTokenPrivileges non viene rilasciato.
  • Risolve un problema che potrebbe causare l’ interruzione del funzionamento di Kerberos.dll all’interno del servizio del sottosistema dell’autorità di sicurezza locale (LSASS). Ciò si verifica quando LSASS elabora richieste simultanee Service for User (S4U) da utente a utente (U2U) per lo stesso utente client.
  • Risolve un problema con una perdita di pool non di paging (NPP) dal tag pool UxSF. Questa perdita si verifica quando lsass.exe interrompe l’elaborazione delle chiamate asincrone Security Support Provider Interface (SSPI).
  • Risolve un problema che impedisce di abilitare BitLocker su una macchina virtuale (VM) con thin provisioning. L’errore è “Un dispositivo collegato al sistema non funziona” e il registro di sistema “STATUS_UNSUCCESSFUL”.
  • Migliora le prestazioni di MsSense.exe in ambienti con applicazioni UDP (User Datagram Protocol) che richiedono elevate quantità di larghezza di banda.
  • Risolve un problema in Windows Defender Exploit Protection che impedisce ad alcune applicazioni di Microsoft Office di funzionare su computer con determinati processori.
  • Abilita le credenziali per gli utenti di Azure Active Directory (Azure AD) Active Directory Federation Services (ADFS) in Assistenza rapida.
  • Risolve un problema che a volte impedisce agli utenti di Assistenza rapida di utilizzare la visualizzazione a schermo intero dopo aver avviato una sessione di assistenza remota.
  • Risolve un problema in cui Set-RDSessionCollectionConfiguration non imposta la proprietà personalizzata camerastoredirect:s:value .
  • Risolve un’instabilità della modalità IME nello scenario RemoteApp. È necessario installare questo aggiornamento sul server Desktop remoto e sul client Desktop remoto.
  • Risolve un problema che causa la visualizzazione della barra degli strumenti IME anche quando RemoteApp è chiuso.
  • Risolve una perdita di memoria del pool di paging delle chiavi del Registro di sistema per l’ID desktop virtuale che si verifica in explorer.exe .
  • Apporta piccole modifiche ai colori del tema del contrasto, ad esempio rendendo i collegamenti ipertestuali più distinti quando ci passi sopra con il mouse mentre utilizzi il tema del deserto.
  • Risolve un problema che impedisce all’Assistente vocale e ad altri lettori dello schermo di annunciare quando il menu Start è aperto in alcuni casi.
  • Risolve un problema che si verifica se l’indice di ricerca è danneggiato in determinati modi; i tentativi di ricerca utilizzando la barra delle applicazioni o Esplora file non riescono.
  • Risolve un problema che impedisce la visualizzazione della finestra di ricerca su un monitor secondario.
  • Risolve un problema che potrebbe causare la perdita dello stato attivo della finestra Esplora file quando si mappa un’unità di rete.
  • Risolve un problema che a volte fa apparire nera la schermata di blocco se imposti una presentazione.
  • Risolve un problema di affidabilità con LogonUI.exe , che influisce sul rendering del testo dello stato della rete nella schermata delle credenziali.
  • Risolve un problema che impedisce di aprire più istanze di un’app utilizzando Maiusc e facendo clic sull’icona dell’app nella barra delle applicazioni.
  • Aggiorna il design visivo e le animazioni dell’icona Chat sulla barra delle applicazioni.
  • Rimuove l’avviso sulla perdita del lavoro non salvato di altre persone all’arresto o al riavvio se nessun altro utente ha effettuato l’accesso.
  • Risolve un problema che potrebbe verificarsi quando si configura il criterio “Elimina i profili utente più vecchi di un numero specificato di giorni al riavvio del sistema”. Se un utente ha effettuato l’accesso per un periodo di tempo superiore a quello specificato nel criterio, il dispositivo potrebbe eliminare inaspettatamente i profili all’avvio.
  • Risolve un problema che non riesce a stabilire una connessione al servizio Remote Desktop Protocol (RDP) o interrompe immediatamente una connessione RDP in determinate circostanze.
  • Risolve un problema che potrebbe causare ritardi di input per determinati mouse e tastiere Bluetooth.
  • Risolve un problema che impedisce l’apertura del menu Start dopo un aggiornamento del driver video.
  • Migliora la precisione delle stime per i tempi di inattività quando le stime sono di almeno due minuti o più.
  • Risolve una perdita di memoria del controller di dominio LSASS (Local Security Authority Subsystem Service) segnalata nelle distribuzioni di Privileged Access Management (PAM).
  • Risolve un problema che si verifica quando la cache di binding LDAP (Lightweight Directory Access Protocol) è piena e la libreria client LDAP riceve un riferimento.
  • Risolve un problema in Adamsync.exe che influisce sulla sincronizzazione di sottostrutture di Active Directory di grandi dimensioni.
  • Risolve un problema che causa un deadlock quando i file offline sono abilitati. Di conseguenza, CscEnpDereferenceEntryInternal mantiene i blocchi padre e figlio.
  • Aggiunge la possibilità di configurare indirizzi IP delimitati da punto o punto (.) in modo intercambiabile con nomi host completi nelle seguenti impostazioni di Criteri di gruppo:
  • Risolve un problema noto che potrebbe impedire ai dispositivi di scaricare e installare i driver della stampante quando i dispositivi tentano di connettersi a una stampante di rete per la prima volta. Abbiamo riscontrato questo problema sui dispositivi che accedono alle stampanti utilizzando un server di stampa che utilizza connessioni HTTP.
  • Risolve un problema noto che potrebbe impedire la corretta installazione delle stampanti tramite Internet Printing Protocol (IPP).

Risolve un problema noto che potrebbe richiedere credenziali amministrative ogni volta che si tenta di stampare. Ciò si verifica in ambienti in cui il server di stampa e il client di stampa si trovano in fusi orari divers

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Cicciobello ha detto:

    Per passare a Windows 11 aspetto almeno 1 anno…. devono risolvere la maggior parte dei bug prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *