• 35 commenti

Trapela un video di Windows 10X su PC a singolo schermo [AGG. x3 – Rilascio entro fine anno]

Come abbiamo visto nei mesi scorsi come Windows 10X sarà disponibile inizialmente su device a singolo schermo e non come inizilmante preventivato su quelli a doppio schermo come Surface Neo (Surface Neo rimandato al 2022? Windows 10X prima su device a schermo singolo | AGG. x5).

I ragazzi di WindowsCentral nella giornata di oggi sono riusciti a mettere le mani su una build quasi finale di Windows 10X dedicata ai PC a schermo singolo mostrandone l’interfaccia utente tramite un video dedicato che vi proponiamo in questo articolo. Confermata la mancanza del supporto (almeno inizialmente) alle app Win32 (Windows 10X sarà lanciato senza il supporto alle app Win32?).

Ricordiamo che i primi device con Windows 10X dovrebbero arrivare sul mercato questa primavera, ci aspettiamo di conseguenza informazioni ufficiali da parte di Microsoft già nelle prossime settimane.

 

Aggiornamento x1 – 18/01/2021

Dopo il video, grazie ad Albacore, ecco trapelare anche una build di Windows 10X (versione 20279) che è possibile provare in virtualizzazione tramite la Console di gestione Hyper-V su un PC Windows 10 (Pro o Enterprise). Se siete interessati trovate il file immagine a questo link

Aggiornamento x2 – 19/01/2021

Con il rilascio (non ufficiale) della build dedicata a Windows 10X sono molti gli smanettoni che hanno già provato ad installare con successo questo OS sui nuovi Mac con processore M1, Surface Go e addirittura sugli smartphone Lumia (con tutte le limitazioni del caso ovviamente):

Aggiornamento x3 – 18/03/2021

Stando alle fonti di Zac Bowden di WindowsCentral, Microsoft ha deciso di ritardare il lancio di Windows 10X per garantire un prodotto più completo e affidabile. Una versione finale di Windows 10X dovrebbe essere inviata ai costruttori OEM questa primavera con i primi device ad arrivare sul mercato entro la fine del 2021.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. yepp ha detto:

    😲😲😲
    A singolo schermo…
    Questa è la conferma che W10M💙Versione 2021 è in arrivo! 🥂🍾

  2. daniele ha detto:

    Si inizia vagamente a capire cosa hanno in mente con questo 10X forse?
    Pensato per “nuovi PC con schermo piccolo”, per chi è abituato a chromebook o Ipad … Insomma è un windows RT orientato al touch? O forse una specie di w10m migliorato per tablet? Non capisco soprattutto in che modo sarebbe diverso dai progetti per un windows limitato che hanno fatto fallire finora.

    • Il busca ha detto:

      è un windows decisamente limitato. l’obiettivo è ChromeOS e si scontra su quel terreno. Nulla di più.

      • daniele ha detto:

        Resto perplesso: Per competere su quel terreno non sarebbe meglio non avere limitazioni? Anche perché siamo sicuri che costerà tanto meno di w10home? Ad ogni modo allora è un sistema che non sarà di massa, magari destinato solo a una nicchia negli USA.

        • Il busca ha detto:

          Potrebbe essere il nuovo punto di partenza che crescerà un pochino alla volta. Oppure un giocattolo che durerà poco. Molto poco. A parte un uso decisamente scolastico… non vedo alcun beneficio neppure con ChromeOS.

          • Arcturus ha detto:

            @il busca

            Perché un colosso come Microsoft dovrebbe far crescere poco alla volta i propri progetti? Mica è una start-up.

          • Il busca ha detto:

            @Actarus, ti rispondo qui perchè non mi consente altrove. E’ saggio. In questo momento non ne hanno bisogno ma il mercato ha un nuovo competitor. Devono partecipare. Il mercato è quello student (giovani che si adeguano in fretta), interessante per il futuro. Il nuovo windows può crescere con la nuova generazione senza fretta alcuna. Non male direi. Non penso sia stato sviluppato per i foldable, mercato già morto ancora prima di esplodere. Ovviamente è solo un mio punto di vista.

          • Arcturus ha detto:

            @il busca

            Potrebbero sempre farla “esplodere” loro la moda, non è per forza detto che debbano farla evolvere man mano. Apple ad esempio è maestra in questo, mi stupisce che un colosso da 1000 miliardi di dollari non riesca allo stesso modo.

          • Il busca ha detto:

            @Actarus. Apple non è più innovativa da iphone4. Non inventa più nulla di realmente utile ed è estremamente in ritardo rispetto ai competitor (si anche rispetto ad Android, e non poco). Detto questo, perchè rischiare? Una creatura deve crescere un poco alla volta. Più forzi i tempi e più la consumi. A MS non importa certamente essere alla moda, importa vendere i servizi, neppure più i sistemi operativi. Ma da qualche anno si sono resi conto che Win10 si è rivelato ancora una piattaforma formidabile per i loro servizi. Hanno riconquistato molti che si erano persi per strada (tanti fan di Linuz sono tornati grazie a WLS2). Un passo alla volta.

          • Arcturus ha detto:

            @il busca

            Tutto quello che vuoi, sta di fatto che Microsoft rimane una tartaruga dove altri riescono a superarla in rapidità e risultati positivi. Se colossi come Huawei o Google avessero fatto come lei, a quest’ora saremmo ancora fermi a 5 anni fa. Poi ognuno lavora come vuole eh…ci mancherebbe.

            P.S: M1 nel suo settore ha innovato, spingendo a migrare dal vetusto x86 al ben più efficiente Arm.

          • Il busca ha detto:

            ARM non è assolutamente più efficiente. ma dove l’hai letta questa informazione? ARM ha solo un set di istruzioni ridotto. è un RISC. e non ha innovato nulla, ha efficientato dove poteva e rifatto ex-novo dove voleva. Il risultato è che il software va riscritto. E’ innovazione secondo te? AMD, con supporto di DDR5 e PCI5, questo è il vero futuro. Non apple. Google in che cosa avrebbe innovato secondo te?

          • Arcturus ha detto:

            @il busca

            Praticamente hai saltato la presentazione di M1:

            https://tinyurl.com/y4eqzzrp

            Ed anche i punteggi Geekbench, che fanno vincere l’M1 rispetto un i9 9880H (https://browser.geekbench.com/v5/cpu/5979776, https://browser.geekbench.com/v5/cpu/5979764)

            Praticamente rispetto standard come DDR5 e PCI-E 5, che non stravolgono l’attuale paradigma PC che va avanti a di aggiornamento in aggiornamento da 30 anni, il passaggio ad ARM riesce a spezzare questo vincolo ripartendo da zero, con tutti i benefici del caso.

          • Il busca ha detto:

            PCI 5 e DDR5 non stravolgono il paradigma ( memoria, cpu) è vero, ma consentono prestazioni enormemente superiori. La velocità del processore conta relativamente se ram, dischi e altre perifirefiche non hanno bus sufficientemente dotati per approfittarne. Inoltre, come ti ho detto, la potenza del processore M1 pro è ottima. Un bel lavoro che include anche la GPU. Detto questo, lo puoi testare solo con benchmarker che verificano solo quello. Geekbench, Cinebench e cosi via. Appena i test sono fatti sulla produttività (come si comporata il tuo pc con un utilizzo normale o avanzato) crolla. Crolla perchè è in completa emulazione. E lo sarà per parecchio tempo. Allora cosa stai acquistando oggi? un i7 7700. Purtroppo è cosi. Inoltre, se proprio vuoi compararlo con un processore attuale al di sotto di 500 euro…
            https://www.cpu-monkey.com/it/compare_cpu-apple_m1-1804-vs-amd_ryzen_9_5900x-1748

          • Arcturus ha detto:

            @il busca

            Chiaramente non sto affermando che M1 sia più potente di un Ryzen, sarebbe da pazzi pensarlo visto che quest’ultimo ha un die ben più grande e con molti più transistor. Comunque sia immagino che se, e quando, le soluzioni Arm arriveranno anche sui PC desktop, ci saranno magari anche rivisitazioni degli attuali slot ram/pci-e, che faranno fare balzi in avanti ben più notevoli.

          • Il busca ha detto:

            su questo concordo con te. infatti AMD ha già pronto addirittura il progetto di un FPGA integrato. sarebbe fantastico se programmabile. Vorrebbe dire che un risc ad altissime prestazioni è presente per affiancare la CPU in determinati task. tutto questo è ancora da vedere.

          • Arcturus ha detto:

            @il busca

            Non so… Se con un RISC si riuscisse ad eseguire qualsiasi tipo di task comune (come l’editing di foto o di video, per dirne uno), non servirebbe neppure abbinarlo come co-processore. Poi vedremo…

    • Miki73 ha detto:

      A me sembra strano, l’interfaccia (tanto per cambiare) anche in questo caso mi sembra tutt’altro che pratica per il touch, specie su schermi piccoli. Oltretutto queste nuove icone proprio non mi piacciono, mi ricordano quelli dei Tablet Fire di
      Amazon

      • Il busca ha detto:

        Questo sistema operativo non è specifico per il touch, ne per i foldable, e nemmeno per i cellulari. Non ha mai voluto esserlo davvero. E’ un nuovo sistema operativo a tutti gli effetti con un nuovo concetto alla base: abbandonare tutto il mondo legacy di windows (com e com+ in primis, user32, win32). E’ un nuovo windows che giovani testeranno a dovere su device a basso costo

        • Arcturus ha detto:

          E allora, se non è specifico per il touch, smettessero di spacciare i Surface per tablet. Molto semplice.

    • yepp ha detto:

      Interessante notare che manca la possibilità di ridimensionare le finestra cioè le app vengono aperte a tutto schermo, quindi si può solo minimizzarla ad icona o chiuderla => Altro segno che potrebbe essere il successore di W10M💙 che, come ben sappiamo, esegue le app a tutto schermo.
      Non capisco però il senso del Menù da aprire ogni volta, potevano usare direttamente lo “sfondo” come in W10M ovvero una Schermata di Start e non un Menù di Start

      • Il busca ha detto:

        Lo start menu menu sarà ancora una volta rivisto. E i tile (assolutamente inutili) potranno essere totalmente rimossi. Con buona pace di tutti

    • Miki73 ha detto:

      Il problema però rimane lo stesso degli ultimi 11 anni, dal lancio di Windows phone 7 e successivamente windowsRt e tutti gli altri tentativi: mancano le app con cui usarlo

      • Il busca ha detto:

        la moda (e la febbre) delle app è già finita. grazie al signore

        • Arcturus ha detto:

          Talmente finita da essere ancora in pole position su smartphone e tablet. P.S: Secondo me o trolli o sei sconnesso dalla realtà. In ogni caso è una scemenza xD.

          • Il busca ha detto:

            Ignori il fatto (abbastanza evidente) che su smartphone e tablet non esiste alternativa. che ci fai senza? il caffe? e, anche li, l’architettura ha già segnato il passo. da almeno 5 anni. nulla di nuovo. e nulla di nuovo ci sarà in futuro. il device è limitato ed ha una caratteristica casual imprescindibile. la media delle app installate e usate é di 10. su milioni. fai tu

          • Arcturus ha detto:

            @il.busca

            Vallo a dire ad app come Krita, se hanno segnato il passo o meno. 😁

  3. Il busca ha detto:

    come volevasi dimostrare. non ha mai avuto troppo senso se non dal punto di vista marketing. stanno cambiando la shell di windows 10 per accomodare per l’ennesima volta gli applicativi hidpi e touch friendly. Vediamo come andrà a finire. Rifare Windows ha davvero poco senso. Soprattutto ora.
    @Arctarus sembra proprio che Windows Explorer non ci abbandonerà dopotutto ;)

    • Arcturus ha detto:

      Finché le aziende baseranno il loro lavoro su quello evitando di aggiornare le proprie piattaforme, Internet Explorer non se ne andrà via tanto facilmente.

      • Il busca ha detto:

        Adesso la colpa è delle aziende? non è più di MS? sei abbastanza incoerente. Poi IE non c’entra molto con Windows Explorer che è il client per accedere alle funzionalità di file system. Stai facendo confusione, come al solito.

        • Arcturus ha detto:

          Ahhh…ma tu intendevi l’Explorer di Windows, non Internet Explorer. Ok…ho frainteso io. A questo punto correggo il tiro ricordandoti che non è tanto il File Explorer nella sua interezza a dover essere dismesso, quanto la sua parte estetica, che potrebbe benissimamente cambiare (seguendo i dettami di Project Reunion) senza sacrificare la compatibilità. Ma a Microsoft non interessa dare un senso alle cose, e lo stesso dicasi per la tua inesauribile devozione verso la suddetta.

          • Il busca ha detto:

            La compatibilità per MS viene prima di tutto. E la comprendo bene. Gran parte della sua fortuna dipende da quello. Ma su questo sito, ci siamo solo noi due???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *