• 4 commenti

Microsoft licenzia alcuni dipendenti di Microsoft News e MSN per sostituirli con l’intelligenza artificiale? [AGGIORNAMENTO – x1]

In maniera più o meno palese, l’intelligenza artificiale fa sempre più parte della nostra vita, questo secondo alcuni analisti porterà in moltissimi settori a licenziamenti di massa in quanto professioni facilmente sostituibili da robot.

Stando alle info ricevute da TheGuardian e TheVerge, Microsoft avrebbe licenziato in questi giorni diversi dipendenti che si occupavano delle notizie presenti sul portale MSN e Microsoft News, si parla al momento di 50 persone negli Stati Uniti e 27 nel Regno Unito. Stando alle informazioni trapelate, Microsoft avrebbe deciso di licenziare questi dipendenti in quanto vuole fare affidamento maggiormente sull’intelligenza artificiale per raccogliere notizie e contenuti da offrire ai propri utenti.

Già da tempo Microsoft utilizza l’intelligenza artificiale combinata con gli editor reali per trovare i migliori contenuti, elaborarli e fornire foto da abbinare, probabilmente il miglioramento di questa tecnologia ha portato l’azienda a ridimensionare il capitale umano impiegato in questo campo.

In merito a questa notizia un portavoce di Microsoft ha dichiarato: “Come tutte le aziende, valutiamo la nostra attività su base regolare. Ciò può comportare maggiori investimenti in alcuni settori a discapito di altri. Queste decisioni non sono il risultato dell’attuale pandemia.”

Aggiornamento x1 – 15/07/2020

A tornare sull’argomento arriva ora anche il portale GeekWire che scrive di come Microsoft, dopo i primi licenziamenti avvenuti nel mese di maggio, stia ulteriolmente tagliando il personale che lavora su MSN per incrementare il passaggio all’automazione utilizzando l’intelligenza artificiale.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Lolloso ha detto:

    e pensare che poco tempo fa avevano annunciato in pompa magna l’arrivo del nuovo settore “news” gestito dalle persone
    LOOOL

  2. Emanuele88 ha detto:

    Purtroppo non mi stupisce… Già i classici macchinari hanno tagliato tantissima forza lavoro, per dire una piccola azienda che piegava il cartone per fare le cassette per la frutta, prima erano in 20 a lavorare, ora tutto automatizzato, sono in 6 e producono moltissimo di più.

  3. il busca ha detto:

    Il mondo dell’informazione ha segnato il passo. Questo non è una novità. L’incompetenza regna sovrana, basta leggere gli stessi giornali (se mai valga ancora la pena e la penna). Questa è la punta dell’iceberg. La competenza artificiale può essere allenata e sviluppata senza sosta….e chiaramente controllata. E’ il mondo che ci siamo scelti, mascherato da social network e chat varie. Si, lo abbiamo definitivamente costruito noi. Ora non possiamo lamentarci più di troppo e comunque non abbiamo più alcuna voce in capitolo. L’automatismo in fabbrica è sempre esistito e non è quello che spaventa di più. Ha un adozione lineare. La competenza artificiale quando sviluppata consterà il posto di lavoro di chi abitualmente la utilizza in maniera inconsapevole (es: avvocati, medici,…). Non parlo certo di chi utilizza il bisturi, ma tutti i medici di base saranno totalmente inutili in breve tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *