• 0 commenti

Microsoft non venderà la propria tecnologia per il riconoscimento facciale alla polizia

Il presidente di Microsoft Brad Smith, parlando con i giornalisti del Washington Post, ha voluto chiarire la posizione dell’azienda in merito alla fornitura della propria tecnologia dedicata al riconoscimento facciale alla polizia americana.

Smith spiega che Microsoft ha deciso che non venderà il proprio software di riconoscimento facciale ai dipartimenti di polizia fino a quando non ci saranno leggi nazionali basate sui diritti umani che regolarizzeranno l’utilizzo di questa tecnologia. La paura di Microsoft, come altre aziende che hanno deciso di non vendere questa tecnologia (tra queste IBM e Amazon), è quella che possa essere utilizzata per la “sorveglianza di massa, profilazione etnica e violazione dei diritti umani”.

Chiaramente la presa di posizione da parte di questi colossi hi-tech sarà efficace se anche altre società che hanno una tecnologia avanzata nel riconoscimento facciale prenderanno una decisione simile.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *