• 0 commenti

Microsoft con Windows 10 May 2020 Update non fornirà più agli OEM la versione a 32 bit

Lo scorso mese abbiamo visto come lo sviluppo di Windows 10 May 2020 Update, il prossimo “grande” aggiornamento dedicato a Windows 10 conosciuto con il nome in codice 20H1, è terminato (Microsoft segnala che lo sviluppo di Windows 10 May 2020 Update è terminato!).

Microsoft ha provveduto ora ad aggiornare la pagina dedicata ai requisiti minimi per utilizzare Windows 10 May 2020 Update includendo i nuovi processori Ryzen 4000 di AMD e segnalando che a partire da Windows 10 May 2020 Update le licenze per i fornitori OEM saranno esclusivamente build a 64 bit, le versioni a 32 bit saranno comunque ancora supportate e disponibili fuori dai canali OEM.

Di seguito la nota rilasciata:

Beginning with Windows 10, version 2004, all new Windows 10 systems will be required to use 64-bit builds and Microsoft will no longer release 32-bit builds for OEM distribution. This does not impact 32-bit customer systems that are manufactured with earlier versions of Windows 10; Microsoft remains committed to providing feature and security updates on these devices, including continued 32-bit media availability in non-OEM channels to support various upgrade installation scenarios.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *