• 0 commenti

Microsoft ha esposto i dati di 250 milioni di utenti? Facciamo chiarezza

E’ notizia di oggi che Microsoft ha esposto in maniera accidentale i dati di ben 250 milioni di utenti a causa di un errore di configurazione del proprio database.

Si tratta di informazioni a disposizione del supporto tecnico che sono stati esposti erroneamente in rete per almeno 2 giorni. Ma che tipo di informazioni erano presenti? Fortunatamente i dati più sensibili sono gestiti da un livello di sicurezza maggiore e non sono stati esposti (come il numero di telefono o carta di credito).

I dati trapelati contenevano le seguenti informazioni:

  • Indirizzi email
  • Indirizzi IP
  • Informazioni sulla località
  • Descrizioni dei casi relativi al supporto
  • Email dell’agente di supporto Microsoft
  • Numero del caso e dettagli sulla risoluzione
  • Note interne contrassegnate come “riservate”

Il problema risale al 28 dicembre 2019 e Microsoft ha corretto la falla tra il 30 e 31 dicembre, subito dopo che gli esperti di sicurezza di Comparitech segnalassero il problema alla casa di Redmond. I rischi per l’utente sono quindi principalmente legati ad eventuali tentativi di phishing da parte di un falso supporto tecnico Microsoft che potrebbe ingannare l’utente viste le info in loro possesso.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *