• 13 commenti

Il tuo telefono (Your Phone): Microsoft inizia a testare il pieno supporto alle chiamate [AGG. x1 – Video]

Dopo aver implementato il supporto alle notifiche, Microsoft si prepara ad aggiungere nuove caratteristiche alla propria applicazione Il tuo telefono (Your Phone) per portare una maggiore integrazione tra PC e dispositivi mobile.

Microsoft sarebbe a lavoro per implementare il pieno supporto alle chiamate telefoniche in modo da ricevere o effettuare chiamate utilizzando lo smartphone direttamente dal nostro PC. Questa nuova opzione sarebbe attualmente in fase di sviluppo, una prima implementazione potrebbe arrivare a breve per gli utenti Windows 10 Insider.

Se siete utenti Windows 10 e utilizzate uno smartphone Android, potete sfruttare l’integrazione dell’app “Il tuo telefono” semplicemente installando sul vostro dispositivo mobile l’applicazione Companion ufficiale Microsoft che trovate a questo link.

Aggiornamento x1 – 12/09/2019

I colleghi di WindowsCentral hanno ora pubblicato un video per mostrare come sarà possibile effettuare e gestire chiamate telefoniche tramite l’app “Il tuo telefono”:

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Riccardo ha detto:

    Ottima implementazione! Poter gestire lo smartphone direttamente dal pc è una gran comodità quando si è a lavoro

  2. Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

    Ad oggi totalmente inutile.

  3. Ritornoalfuturo ha detto:

    Ancora non hai capito che telefoni come il lumia non sono piaciuti ..cosa vuoi che implementavano !! con le vendite al ribasso anno dopo anno ….a parte un picco in positivo ma poca roba …
    Sono le vendite che stabiliscono molte cose tra cui avanzare con novità le app o meno …
    Prima di arrivare alle app …dovevano presenterà meglio i propri prodotti con stand nei centri commerciali, far provare continuum ecc ecc ..invece ero buttali lì a se stessi in un angolo .
    Marketing a livello social ..TV , radio ecc .. una volta che vendevano come il pane vedi come miglioravano le proprie app

    • Luca Serri ha detto:

      Era un po’ un circolo vizioso: vendevano poco perché c’erano poche app, e c’erano poche app perché vendevano poco. Poi sì, Microsoft ha sicuramente commesso errori che hanno contribuito al fallimento commerciale di WP (senza alcun bisogno di ipotesi “complottistiche” come i presunti accordi con Google).

  4. Ritornoalfuturo ha detto:

    Te non lo sai, io non lo so .
    Ma un cosa la so. Hp produce PC con Windows… Quindi ….

  5. Luca Serri ha detto:

    Semplicemente, Microsoft ad un certo punto ha capito che non le conveniva continuare a puntare su WP perché era in pesante perdita e non otteneva vantaggi sufficienti da giustificare le risorse impiegate, e quindi ha scelto un’altra strada. I vantaggi si sono visti, per esempio gli abbonati ad Office 365 sono aumentati molto da quando sono arrivate le app su iOS e Android.
    Capisco che possa dispiacerti, ma dovresti accettare la realtà che la maggior parte degli utenti ha preferito altro e le aziende giustamente si adeguano.

  6. Ritornoalfuturo ha detto:

    Quindi ?

  7. Ritornoalfuturo ha detto:

    Quindi vuol dire che sono stati furbi … E si sono tenuta alla larga .

  8. Ritornoalfuturo ha detto:

    Yepp. Lui si diverte un sacco è lui il vincitore

  9. Sandro Pignatti ha detto:

    hanno accordi commerciali per non ledersi a vicenda.
    NOn se sei sei fumatore ma ad esempio ci sono due marche Smoking e OCB. Entrambe fanno cartine e filtri, ma le cartine Smoking fanno abbastanza schifo (si strappano, la colla a volte non funziona) mentre i loro filtri sono ottimi (cartoncino rigido e resistente). OCB invece fa delle ottime cartine, le migliori a mio parare, ma fa dei filtri scarsi.
    Come te lo spieghi? Come può ad esempio OCB non riuscire a fare dei fott**** filtri decenti? Come?
    L’unica spiegazione che mi è venuta in mente è che hanno un accordo, altrimenti una delle due fallirebbe.

  10. Luca Serri ha detto:

    Cosa ti devo dire, illuditi pure se ti fa sentire meglio :D

  11. Luca Serri ha detto:

    Nessuno può dimostrarti in modo incontrovertibile l’inesistenza di quei presunti accordi, devi essere tu a convincertene, guardando i dati oggettivi e mettendo da parte quelli soggettivi.

  12. Luca Serri ha detto:

    Scusa ma non mi piace mentire alle persone per farle felici, generalmente preferisco essere sincero. :P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *