• 8 commenti

Samsung Galaxy Fold, lancio rinviato per problemi allo schermo!

Durante l’evento Galaxy Unpacked 2019 di febbraio, oltre alla presentazione dei nuovi smartphone Galaxy S10, Galaxy Watch Active, Galaxy Fit e Galaxy Buds, l’azienda sudcoreana ha annunciato ufficialmente Galaxy Fold, il proprio smartphone con schermo pieghevole (Samsung annuncia il proprio smartphone con schermo pieghevole, dal 26 aprile a 1.980$ | Galaxy Fold).

Se il dispositivo pieghevole di Microsoft stando a numerose fonti è stato posticipato in quanto l’azienda ha deciso una completa revisione del prodotto (Andromeda – Il dispositivo Mobile di Microsoft cancellato o posticipato? | Rumor [AGG. x2]), Samsung aveva previsto il rilascio per il 26 aprile, purtroppo in queste ore è arrivato il comunicato che annuncia il rinvio delle vendite.

La motivazione sarebbe legata proprio allo schermo pieghevole, infatti diversi recensori hanno riscontrato la rottura dello schermo solo dopo pochi giorni di test. Se in alcuni casi il problema è emerso con la rimozione del layer protettivo, in altri la problematica si è presentata senza apportare nessuna modifica.

Di seguito il comunicato di Samsung tradotto in italiano:

Di recente abbiamo presentato una categoria di dispositivi mobile completamente nuova: uno smartphone che utilizzando tecnologie e materiali inediti crea un display tanto flessibile da potersi piagare. L’entusiasmo in merito al Galaxy Fold ci ha incoraggiati.

Sebbene molte delle prime recensioni hanno condiviso con noi l’enorme potenziale del device, alcune ci hanno mostrato come necessiti di ulteriori perfezionamenti così da garantire la migliore esperienza utente possibile.

Al fine di valutare meglio questi feedback e condurre altri test interni abbiamo deciso di rinviare la commercializzazione del Galaxy Fold. Prevediamo di annunciare la nuova data entro le prossime settimane.

Dai primi risultati delle indagini in merito ai problemi del display riportati è emerso che potrebbero essere associati alle aree esposte al di sopra e al di sotto della cerniera. Si è anche verificato un caso in cui sostanze presenti nel dispositivo hanno influenzato le performance dello schermo.

Prenderemo le misure necessarie per rafforzare la protezione del display. Miglioreremo anche le linee guida relative a cura e utilizzo del display, incluso lo strato protettivo, così che i nostri clienti possano ottenere il massimo dal loro Galaxy Fold.

Diamo valore alla fiducia che i nostri clienti ci riconoscono e li consideriamo come sempre una priorità assoluta. Samsung si impegna a lavorare a stretto contatto con clienti e partner al fine di far evolvere l’intero settore. Vogliamo ringraziarli per la pazienza e la comprensione.

Il dispositivo ricordiamo, nato stando alle parole di Samsung dal risultato di ben 8 anni di ricerca, doveva arrivare sul mercato il 26 aprile 2018 al prezzo di 2.050€.

Di seguito vi proponiamo il video spot dedicato al Galaxy Fold:

via

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Daniele

    Se Samsung blocca le vendite qualche problema reale da sistemare ci sarà…

    Ma i recensori che hanno rimosso la pellicola e poi vista la rottura se ne sono lamentati sono proprio dei pirla!

  • Alexandro

    Credo che voler essere la prima a rilasciare un dispositivo di questo tipo abbia influito. Ora vedremo huawey che monta lo schermo in esterno (ed essendo per ovvi motivi in plastica e non vetro… sarà molto dura non avere graffi a non finire).

    Per il momento, indipendentemente dal prezzo, i piegabili non convincono.

  • Cicciobello

    Galaxy Flop ahah

  • Alexandro

    Porca miseria, qui neanche immedesimandomi nel più fanatico dei fan riesco a cogliere in nesso. Ma mi fido di lei signor yepp

    • Luca Serri

      Ormai non sa più cosa inventarsi per trollare…

  • Dexter

    Come può avere lunga vita un qualcosa che è già morto?

  • Plaffo

    1- Perchè non era specificato da nessuna parte, alcuni giornalisti hanno dato per scontato che fosse la classica pellicola pre-applicata dal costruttore e hanno fatto il danno
    2- Aprire e chiudere un dispositivo in maniera controllata applicando sempre la stessa forza è sicuramente diverso da un utilizzo quotidiano reale… sull’affidabilità a lungo termine è ancora un punto interrogativo.

  • Luca Serri

    Da quanto ho capito, sembra che non tutti gli esemplari distribuiti contenessero l’avviso di lasciare quella pellicola.