• 3 commenti

Microsoft annuncia Microsoft Game Stack e il supporto Xbox Live sui giochi Android e iOS!

Lo scorso mese abbiamo visto come stando alle fonti di WindowsCentral, Microsoft era pronta a rilasciare una nuova piattaforma di sviluppo con l’obiettivo di portare il supporto a Xbox Live su Android, iOS e Nintendo Switch, oltre chiaramente alla console Xbox e PC (Microsoft: Supporto Xbox Live in arrivo sui giochi Android, iOS e Nintendo Switch?).

Microsoft ha annunciato oggi una nuova iniziativa, Microsoft Game Stack, che riunirà tutti i tool e i servizi di Microsoft dedicati agli sviluppatori in un unico ecosistema alla portata di tutti.

Microsoft Game Stack è basata sulla piattaforma Cloud Microsoft Azure, che offre la potenza di calcolo e lo spazio di archiviazione essenziali per il futuro del gaming, oltre a servizi basati sull’Intelligenza Artificialee sul Machine Learning.

Game Stack integra PlayFab, un servizio completamente backend per la creazione e la gestione di titoli basati sul Cloud, che entra così nella famiglia Azure, beneficiando dell’affidabilità, della scalabilità e della sicurezza della piattaforma.

Microsoft ha inoltre annunciato 5 nuovi servizi PlayFab, ora disponibili in preview:

  • PlayFab Matchmaking: potente soluzione per il matchmaking nei titoli multiplayer, da oggi in preview pubblica.
  • PlayFab Party: servizi di comunicazione vocale e via chat ora disponibili per tutti i giochi e dispositivi. Party sfrutta gli Azure Cognitive Services per la traduzione e la trascrizione simultanea, rendendo i giochi ancora più accessibili.
  • PlayFab Game Insights: combina la telemetria in tempo reale con i dati di gioco provenienti da diverse fonti per misurare le performance di gioco e creare insight azionabili.
  • PlayFab Pub Sub: un sistema flessibile per trasmettere informazioni in tempo reale tra servizi e client.

·       PlayFab User Generated Content: permette di coinvolgere la community consentendo ai giocatori di creare e condividere in sicurezza contenuti generati dagli utenti.

Infine, anche Xbox Live entra a far parte di Microsoft Game Stack, offrendo servizi per la gestione sicura dell’identità e per il coinvolgimento della community. All’interno di Game Stack, Xbox Live estenderà le proprie funzionalità cross-platform grazie all’introduzione di un nuovo SDK che porta la community anche sui dispositivi iOS e Android.

La casa di Redmond ha già alcuni giochi con supporto a Xbox Live su dispositivi Mobile (in particolare Minecraft), con il nuovo SDK questa possibilità sarà estesa a tutti gli sviluppatori. In questo modo sarà possibile per chi crea giochi mobile aggiungere con facilità achievements, lista amici, statistiche, club e impostazioni famiglia. Microsoft vuole che gli sviluppatori di giochi adottino in pratica un approccio simile a Minecraft, creare un’unica grande community indipendente dalla piattaforma utilizzata.

Per quanto riguarda Nintendo Switch? Kareem Choudhry, a capo dei giochi cloud di Microsoft, spiega che il loro obiettivo è quello di unire davvero i 2 miliardi di giocatori del mondo, ma che al momento non hanno annunci in merito, stessa cosa per PS4 (anche se Sony difficilmente aprirebbe a questo genere di integrazione).

Maggiori dettagli in merito dovrebbero comunque essere rivelati durante la GDC 2019 (Game Developers Conference) in programma dal 18 al 23 marzo.

via

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Mirko

    Interessante ma MS è anche un protagonista del mondo gaming, per forza che Sony non acconsentirà mai su PS4.

    • Nalin

      Se il game pass sarà anche su Switch alla fine chi ci perderà sarà solo Sony dal momento che Ms guadagnerà dall’abbonamento dei giocatori Nintendo. La stessa Nintendo venderà più console e di conseguenza più giochi proprietari. E’ un win-win considerando che Nintendo ha un catalogo titoli che non andrebbe in alcun modo a scontrarsi con quello Ms.

  • War 78

    Non riesco a farmi un idea di come si integrerà su smartphone