• 24 commenti

Enpass dice addio a Windows Mobile

Gli sviluppatori di Enpass, nota applicazione per la gestione delle password, carte di credito, licenze e note private, ha annunciato la decisione di abbandonare il supporto a Windows Mobile.

Gli sviluppatori nel mese di dicembre hanno annunciato la versione 6 di Enpass su tutte le piattaforme tranne appunto Windows Mobile, alla richiesta di informazioni da parte degli utenti il team di sviluppo ha dichiarato che l’app con la nuova versione è stata riscritta da zero, considerando che la piattaforma Windows 10 Mobile è quasi morta e che la stessa Microsoft ha già annunciato che non ci saranno nuovi sviluppi, la loro decisione è stata quella di abbandonare il supporto a questa versione.

Nessun problema invece per gli utenti Windows 10 su PC, l’app Enpass 6 è infatti ufficialmente disponibile presso il Microsoft Store a questo link.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. sigfrid696 ha detto:

    ma potrà continuare ad essere usata ? Io fino ad ora la uso senza problemi…

  2. Dexter ha detto:

    “Mai usata”
    “Mai sentita”
    “Ah perchè? Qualcuno la usava?”
    “Tanto era inutile”
    “ma dai, c’è OneNote che lo fa meglio… diciamo che non se li filava nessuno”
    “Peggio per loro, passerò ad altro e boicotterò l’azienda”
    “C’è il browser”
    **pick one**

  3. danieledettodani ha detto:

    io la uso. è ottima. Mi aspettavo questa cosa vista la fine di W10M

  4. Carmelo ha detto:

    infatti essendo universali potrebbero lasciarle attive tranquillamente… gli sviluppatori le rimuovono solo per una questione di mercato.. cosa sbagliata…

    • BULABULA ha detto:

      Eh si, proprio per una questione di mercato. Sia mai qualcuno (magari uno che la pensa come te) si accorgesse che questa tanto elogiata universalità, necessita comunque di manutenzione al codice. Eh… Che scherziamo ahahaha

    • ilmondobrucia ha detto:

      Un’applicazione scritta per il desktop non può girare su mobile.. Evidente levano il codice per il mobile meno manutenzione da fare è poi anche fosse la stessa app per assurdo i programmatori devo garantire il funzionamento su wp10m cosa orami improbabile visto che in commercio non esistono più lumia…. Ergo yepp ha torno e non sa di quello che parla

  5. ilmondobrucia ha detto:

    “un’app talmente semplice” … la dice lunga sulla tue competenze informatiche….

  6. Dexter ha detto:

    La stessa Microsoft che sta dismettendo Office mobile? e che dichiara: “Attualmente stiamo dando priorità alle versioni per Android e iOS; su Windows diamo priorità alla versione Win32 e alle versioni web”

  7. Raxien ha detto:

    Come fai a dire che non richiede alcuno sforzo? Come fai a dire che non ha bisogno di API?

    Quali competenze o lauree hai per dire ste c….e?

  8. MatitaNera ha detto:

    Nessun problema invece per l’app in Windows 10, dove le app non le usa nessuno

  9. I<3Microsoft ha detto:

    Mai usata, c é onenote

  10. BULABULA ha detto:

    Universale è il codice dell’interfaccia e del sistema di notifiche, non il codice relegato al funzionamento dell’app (che può anche differire da piattaforma a piattaforma, in base alle necessità).

    Ma te sei quello che finge di non avere Android. Scemo io che ti rispondo seriamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *