• 7 commenti

Ecco un rendering del brevetto Intel relativo allo smartphone con schermo pieghevole

Se il dispositivo pieghevole di Microsoft stando a numerose fonti è stato posticipato per una completa revisione del prodotto (Andromeda – Il dispositivo Mobile di Microsoft cancellato o posticipato? | Rumor [AGG. x2]), altri costruttori sembrano essere più agguerriti, tra questi non manca Intel che ha presentato diversi brevetti in merito.

Il rendering, realizzato da Letsgodigital, si basa sul brevetto Intel di uno smartphone pieghevole presentato dall’azienda a metà 2017 che vede una soluzione diversa rispetto a quanto visto da altre aziende (trovate il pdf a questo link). Infatti il device mostrato nel brevetto è in grado di ottenere una doppia piegatura (questo chiaramente lo renderebbe più spesso di altre soluzioni) in modo da portare lo schermo ad una dimensioni maggiori una volta aperto, ovviamente è possibile utilizzarlo anche con aperture parziali. Da segnalare inoltre la presenza del pennino che va ad incastrarsi proprio nello spazio laterale lasciato dalla piegatura del dispositivo.

Di seguito il rendering del device:

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Emanuele88 ha detto:

    A livello di design uno spettacolo, dubito fortemente che si possa realizzare ad oggi un device di quel di tipo.

    • Nick ha detto:

      Concordo…
      Design superbo…
      Peccato che veda un altoparlante da Smartphone…che vogliam fare, torniamo al Windows Mobile 3.0?

    • I<3Microsoft ha detto:

      Le uniche pieghe che possono formarsi senza rovinarsi sono unicamente di origine organica (esempio la pelle), che durano anche 50/70 anni senza produrre alcun tipo di piega o usura.
      Tutto il resto é fantasia.
      Tutti questi dispositivi che stanno brevettando pieghevoli, vedrai che succede se lo dai in mano a un tizio frenetico che lo apre e chiude in continuazione. Nel giro di neanche un anno si ritrova una piega che distorce l’immagine.
      Anche con i polimeri dopo un po si rovinano, per cui non saprei.
      Potrebbero usare la carta (cellulosa) o un tessuto vegetale.
      Oppure le ragnatele dei ragni, quelle sono formidabili se riuscissero a riprodurle.

  2. MatitaNera ha detto:

    con i render siamo fortissimi

  3. ilmondobrucia ha detto:

    Sei peggio della pubblicità di Adrian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *