• 45 commenti

Panos Panay conferma, ci saranno nuove categorie di prodotti a marchio Surface!

Già nel mese di luglio abbiamo visto Panos Panay, a capo della divisione Device Microsoft, dichiarare che ci saranno nuovi fattori di forma per la linea Surface ma nessun Surface Phone (Panos Panay: Ci saranno nuovi fattori di forma ma niente Surface Phone!).

Panos Panay torna ora a parlare del futuro della linea Surface, in particolare il dirigente conferma che la linea di prodotti Surface è al centro della strategia di Microsoft, ormai aggiunge è una parte fondamentale per l’azienda. Alla domanda se ci saranno nuovi fattori di forma la risposta è stata “assolutamente si”, ovviamente al momento non può rivelare la roadmap dei prodotti in arrivo, la promessa è che comunque sono in sviluppo (uno dei più ovvi è il tanto discusso device pieghevole).

Panos parla anche degli smartphone Lumia e di come quella esperienza sia stata una grande sfida: “possiamo imparare molto dai nostri successi ma soprattutto dai nostri fallimenti, quando non ci riesci, sei in una modalità di apprendimento che devi saper ascoltare per non ripetere gli stessi errori”.

Ricordiamo che numerose fonti autorevoli parlano di come il progetto Andromeda sia in revisione e per questo motivo il suo annuncio arriverà solo il prossimo anno (Andromeda – Il dispositivo Mobile di Microsoft cancellato o posticipato? | Rumor [AGG. x2]).

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Signor Citrus ha detto:

    Fine Windows Mobile = Inizio nuovo device tascabile

    • Miki_73 ha detto:

      Quindi altri due anni? Per allora non penso ci sarà più spazio in ambito Mobile neppure se sfornassero uno smartphone quelli della Stark Industries

  2. Luca ha detto:

    Eh, speriamo si sbrighino che il mio 930 non ce la fa quasi più…

    • Lolloso ha detto:

      pure il mio 925 sta mollando eccheccazzo

    • Miki_73 ha detto:

      Avete tutta la mia comprensione, io sono passato alla “concorrenza” ormai a novembre dell’anno scorso e onestamente non so come facciate al giorno d’oggi ad usare uno smartphone praticamente senza le app.

      • Lolloso ha detto:

        Semplicemente perché schifando l’ecosistema google e ritenendo Apple troppo costosa vado avanti così per il momento, sperando. Ho le gambe segate vero, ma finché dura il 925 mi va bene così

        • Signor Citrus ha detto:

          Il telefono che hai comprato ti piace, perché dovresti cambiarlo?
          Io ho sempre ragionato così con gli oggetti e mi sono sempre durati anni e anni e anni.
          Facendomi risparmiare migliaia di euro che li investo in cibo di qualità o me li tengo per qualche occasione speciale.
          Ho una casa, ho cibo di qualità (locale e biologico), ho montagne vicino. Non desidero altro.

      • Signor Citrus ha detto:

        Le appe che mi servono (servizio mezzo di trasporto urbano, messaggistica, accordatore strumento musicale, traduttore bing e con tutte le app e servizi Microsoft) ci sono tutte.
        Se non c’è (esempio l’app di Iliad), mi metto la pagina del sito nello start ed è come se fosse un’app. Etc.
        Poi davvero, non capisco cosa ci fate con gli smartphone voi…

        • Miki_73 ha detto:

          Lo stesso discorso che facevo io finché ho resistito con un Windows phone. Poi sono dovuto passare ad un altro Os ed a quel punto ho capito davvero a cosa servono le app e quanto si era evoluto il mondo informatico nel frattempo. Io mi sono reso conto solo a quel punto di essere rimasto indietro di sei anni…

          • Signor Citrus ha detto:

            Si ma non mi hai ancora detto la risposta…
            Ogni volta rispondete così, ma non dite cosa ci fate con lo smartphone.
            Perché a me di recensire per esempio un ristorante dove vado a mangiare non mi interessa, non vengo pagato per farlo.
            Avere l’app che mi dice quanto devo dormire, quanti esercizi devo fare non sono un disabile che non riesce ad organizzarsi da solo queste piccolezze.
            Per cui secondo me voi vedete delle patate arrosto che non esistono.

          • Luca Serri ha detto:

            Io e altri ti abbiamo già fatto diversi esempi di cosa si può fare con uno smartphone non W10M, il problema è che ogni volta dici che sono inutili pretendendo di generalizzare le tue preferenze personali.

          • Signor Citrus ha detto:

            No vabbè non ho detto che sono inutili. Sono un modo diverso di fare prenotazioni e di controlli su un servizio.
            Ma non è l’unico modo. Io ad esempio le prenotazioni le faccio da telefono, spesso se c’è un problema vado direttamente a parlare con la persona interessata. I siti hanno spesso tutte le funzioni (esempio telefonia, banca, rete internet etc.).
            Sono modi diversi e sono solo abitudini.
            Perché dovrei spendere 500 euro per prendermi un telefono quando le cose le sto facendo tranquillamente anche già ora? Quei 500 euro me li spendo in altro.
            Perché dovrei cambiare solo abitudine nel fare queste operazioni, quando le mie già attuali abitudini vanno benissimo grazie al telefono e a un pc?
            E’ solo abitudine, non c’è stata nessuna rivoluzione come sostiene un utente sopra di me.

          • Luca Serri ha detto:

            Nessuno ha detto che devi cambiare telefono, anzi se il tuo funziona e fa ciò che ti serve non ne hai motivo (che poi bastano molto meno di 500€ per prenderne uno buono). E nessuno ha detto che devi cambiare le tue abitudini se stai bene così. Basterebbe evitare di generalizzare la tua esperienza e di tirar sempre fuori le scuse tipo “da browser/PC si fa tutto”, perché ce ne sono di cose che senza app o non fai o fai peggio, se poi non ti interessano è un altro discorso.

          • Signor Citrus ha detto:

            Ci sono ma per il singolo individuo poi non cambia una mazza.
            Su 10/20 cose che fai su internet, al massimo una ti serve obbligatoriamente l’app. Per questo che, per il singolo individuo, cambia poco. Poi certo, se prendiamo tutti i servizi esistenti al mondo ci sarà una percentuale utilizzabile da browser, una con le chiamate vocali, una con l’incontro di persona, una con i programmi exe e infine una con le app.

            Queste sono cose dette anche da voi stessi eh. Poi se vuoi smentirmi e dire non è vero fammi un elenco di quello che fai con le app e poi quelle stesse operazioni dimmi se non le puoi fare in altri modi più semplici senza occupare memoria nei dispositivi o avere dati in locale.

          • Luca Serri ha detto:

            Vedi? Continui imperterrito a negare, quando probabilmente nemmeno le conosci quelle cose. Facciamo così: io ripesco gli esempi che ti avevo scritto tempo fa, e tu mi dici per tutte le cose come si possono “farle in altri modi più semplici senza occupare memoria nei dispositivi o avere dati in locale”.

            Puoi dare un’occhiata alle cose che fa IFTTT, in particolare quelle integrate con il sistema operativo (Android o iOS) e quindi non sostituibili dal browser. Oppure alcune app di messaggistica, come Wechat o Snapchat (che da noi non sono così popolari ma altrove sono usatissime). O gli impianti di sorveglianza/allarme gestibili da app. O le fotocamere Canon che tramite app possono essere comandate dal telefono e anche inviare a questi ultimi le foto scattate (utile per chi è in vacanza o comunque non ha dietro il PC). Oppure alcune promozioni usufruibili solamente tramite app mobile (al volo mi vengono in mente Roadhouse e Foodora). O la domotica configurabile solo tramite app. O determinate operazioni che in qualche modo richiedono un’app e non sono fattibili tramite browser (per esempio la generazione di token per operazioni bancarie). O anche alcune cose dipendenti dai permessi offerti dal sistema operativo (per esempio gli oggetti flottanti in Android).

          • Signor Citrus ha detto:

            Allora queste cose che hai detto sono controlli da remoto. Ci sta.
            Ma io parlo di una persona comune, che vive normalmente.
            Definisco normale: casa piccola medie dimensioni senza impianti elettronici/informatici complessi ma semplici col fine di avere luce in casa, stile di vita tranquillo a contatto sia con città sia con la natura. Una persona normale, che ha un telefono e lo usa per svariati compiti ma passandoci solo poche ore al giorno (giusto il necessario), così anche con il computer o un tablet. Persona economicamente stabile ma che non cede negli eccessi delle spese.

            Di quello che hai detto se hai quelle cose può anche tornare utile. Ma di persone che vogliono le cose che hai detto non sono molte perché sono impegnative da mantenere e controllare.

          • Luca Serri ha detto:

            Non ho menzionato solo controlli remoti, lol. Ho fatto esempi diversificati per far capire che sono svariati i possibili utilizzi delle app, e che per una persona “normale” è molto più facile di quanto tu creda trovarsi ad aver bisogno di qualche app.
            Certo, potremmo dire che non sono indispensabili e che si vive anche senza, ma allora con lo stesso ragionamento si vive anche senza uno smartphone, e persino senza un telefono.

          • Signor Citrus ha detto:

            Mmh insomma.
            Queste cose sono per te stesso.
            Il cellulare é invece uno strumento per comunicare informazioni importanti ad altre persone distanti.
            Non é proprio la stessa cosa.
            Comunque comunque capisco che chi é fissato con la tecnologia possano piacere queste cose.

          • Luca Serri ha detto:

            Guarda, una volta pensavo pure io che la persona media usasse solo le solite 3-4 cose “standard”, ma mi sono dovuto ricredere, anche tanti utenti non appassionati di tecnologia si ritrovano ad usare varie app, per i motivi che ho spiegato prima.

          • Miki_73 ha detto:

            Non sono neppure io un fanatico esasperato dell’uso di app ma obiettivamente mentre per anni resistevamo senza poterne usare sui nostri Windows phone la vera rivoluzione informatica degli ultimi 10 anni sono state proprio le app ed il fatto che hanno permesso a chiunque, dal ragazzino di otto anni alla nonna di 90 di poter installare un software con un click. Le app si sono talmente radicate nella vita comune che ormai si usano per controllare la pagella dei figli alle medie, per configurare il nuovo router di Fastweb, per pagare multe e bollette tramite app SysalPay scattando semplicemente una foto. Per configurare e gestire qualunque apparecchio domotico (dall’aspirapolvere robot alle lampadine smartphone) si può solo tramite app, non esiste farlo tramite sito né néftware xPC. Prenotare una qualunque carsharing, bikesharing, inviare denaro con PayPal, più altre centinaia di cose

          • Signor Citrus ha detto:

            Veramente esiste anche tramite siti per cui.
            Non esiste piuttosto che le cose si possono fare solo su app.
            Ristoranti, hotel, viaggi, il tutto organizzato tramite le dirette persone interessate. Semplicemente è un modo diverso di fare delle prenotazioni.
            Non c’è stata nessuna rivoluzione.
            Confondi il termine. Rivoluzione è uno stravolgimento radicale e repentino di un evento, un idea, una teoria, un settore.
            Io per quanto mi riguardo, le cose che dici le faccio da internet e ci metto lo stesso tanto con la stessa comodità.
            LE differenze sono minime.

    • Max ha detto:

      Ma che vuoi sperare?

    • Signor Citrus ha detto:

      Dovrai attendere la fine del supporto a Windows Mobile per avere un nuovo device targato Microsoft.

  3. Lolloso ha detto:

    La piattaforma uwp matura ok, ma non se la cag4 nessuno

  4. Lorenzo ha detto:

    …si….certo…..e anche se lo facessero?chi se li caga ormai a parte te e un altro paio?

    • ilmondobrucia ha detto:

      Lui è un troll che usa androd .. A volte si sbaglia e dice che usa Google… Poi modifica con Bing… Poverello non ci capisce più niente manco lui

  5. Cosmocronos ha detto:

    Migliorare inteso come creare un OS a 64 invece dell’ attuale? Aspetta e spera che già l’ ora e’ avvicina… anzi no, si allontana.

  6. Max ha detto:

    Insisti? Ma anche se lo presento oramai sono fuori dai giochi.

    • radios ha detto:

      fuori dal gioco ormai sono i soliti smartphon che ci propongono già da un po’..a 1000 euro e più per la solita minestra.
      non so più che comprare , tanto sono tutti uguali .in questo campo l’evoluzione e ferma..
      che sia Microsoft o altra casa a evolversi nel campo ben venga ….
      forse e dico “forse” l’unica a poter piazzare nel mercato un dispositivo più evoluto nel mobile oggi è Microsoft .

  7. Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

    A me sembra che stiano facendo gli stessi errori su Windows. Lo store è vuoto.

    • Signor Citrus ha detto:

      In che senso vuoto?
      Perché di applicazioni ce ne sono parecchie, stanno cambiando e mettendone di nuove.

      • Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

        Non vedo lo store come accesso principale al download dei programmi Windows, inoltre le app e i giochi che su iOS/Android escono in concomitanza su Windows se escono lo fannoolto in ritardo spesso limitate.

  8. Flavio Rausa ha detto:

    Tutti e tre i punti che hai elencato sono sbagliati.

    • Signor Citrus ha detto:

      No.
      l’esigenza di avere un telefono in tasca rimane inalterata

      Questo è sacrosanto.
      Padelle non ne vogliamo, ci sono i tablet e i pc per questo.

  9. MatitaNera ha detto:

    stra-matura ma non stra-utilizzata

  10. MikaHakkinen ha detto:

    Non ha di certo detto che arriveranno smartphone o similari con Windows. Semplicemente ha detto che in futuro arriveranno dei surface con form factor diverso. Poi se qualcuno vuole sognare il surface phone, faccia pure, c’è addirittura chi ci ha pure creato un blog per nulla, figuriamoci

  11. massimo ha detto:

    secondo me fino a quando non si sarà diffusa parecchio la tecnologia PWA non rientreranno nel settore con uno smartphone, avrebbe uno store troppo limitato

    quanto tutte le maggiori app saranno in PWA allora potranno tranquillamente rientrare, niente gli impedirà di vendere uno smartphone

    certo ormai si sono spu$$anati nel settore smartphone quindi probabilmente faranno un dispositivo high end dal costo alto tipo Surface in modo da coprire i costi anche con vendite modeste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *