• 2 commenti

Samsung aggiorna il proprio visore dedicato alla Windows Mixed Reality | Odyssey+

Una delle novità più interessanti arrivate lo scorso anno con l’aggiornamento a Windows 10 Fall Creators Update, è l’apertura al grande pubblico della Windows Mixed Reality, la piattaforma che permette di integrare oggetti virtuali nel mondo reale tramite l’utilizzo di appositi visori.

In particolare Samsung ha realizzato uno dei più interessanti visori dedicati alla Windows Mixed Reality chiamato Odyssey anche se purtroppo non ufficialmente in vendita nel nostro paese. L’azienda proprio in queste ore ha annunciato un aggiornamento al proprio visore che va a portare una serie di piccole migliorie rispetto alla versione precedente. In particolare il visore Odyssey+ utilizzerà due schermi AMOLED da 3.5 pollici con risoluzione 1440 x 1600 pixel per occhio, un campo visivo da 110 gradi, un design ottimizzato per evitare l’appannamento delle lenti e nuove tecnologie per migliorare la visualizzazione.

In particolare Samsung utilizza una tecnologia chiamata Anti-Screen Door Effect (Anti-SDE) che permette di rendere meno visibili gli spazi tra i pixel e quindi aumentare il numero di PPI percepiti da 616 a 1233 ppi. Altra modifica riguarda la possibilità di regolare la distanza tra le lenti tramite apposita rotellina in modo da adattarla al meglio ai nostri occhi.

Il nuovo visore Odyssey+ è disponibile da oggi presso i Microsoft Store e sul sito Samsung.com a 499$, al momento non è stato comunicato se questa versione arriverà anche in Italia.

via

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Emanuele88

    Si ma uno dovrebbe comprarlo ad occhi chiusi? Non ho mai visto nei centri commerciali postazioni demo dove poter provare questi visori ( in realtà non ho visto nemmeno i visori). Mi sembra che al momento non vogliono venderli alla massa ma solo ai super appassionati, magari si rendono conto che ancora la tecnologia non è pronta.

    • MatitaNera

      Esatto