• 7 commenti

Addio a Paul Allen, il co-fondatore di Microsoft, muore a 65 anni

ARTICOLO IN PRIMO PIANO

Il mondo della tecnologia perde un altro nome illustro, questa notte Paul Allen, co-fondatore di Microsoft, dopo una lunga malattia si è spento all’età di 65 anni a Seattle, negli Stati Uniti.

Ventunesimo uomo più ricco del mondo secondo la lista redatta annualmente dalla rivista Forbes, ha fondato insieme a Bill Gates (compagno di scuola) la “Microsoft” nel 1975, azienda che più di tutte ha scommesso nell’idea di portare un PC in ogni casa.

Purtroppo la vita di Allen non ha visto solo grandi successi, già all’età di 29 anni si era allontanato per la prima volta dall’azienda a causa di un tumore che gli era stato diagnosticato anni prima, curato più volte, purtroppo il male si era sempre ripresentato portandolo alla morte a 65 anni.

Jody Allen, sorella di Paul, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Mio fratello era un individuo straordinario a tutti i livelli. Mentre la maggior parte delle persone conosceva Paul Allen come tecnologo e filantropo, per noi era un  fratello e uno zio molto amato e un amico eccezionale.

La famiglia e gli amici di Paul sono stati benedetti nell’esperienza del suo spirito, calore, generosità e profonda preoccupazione. Nonostante le richieste e i suoi programmi, aveva sempre tempo per la famiglia e gli amici. In questo momento di perdita e dolore per noi – e così per tanti altri – siamo profondamente grati per la cura e la preoccupazione che ci ha dimostrato ogni giorno “. 

Satya Nadella, CEO di Microsoft ha voluto ricordarlo con queste parole:

I contributi che ha portato Paul Allen alla nostra azienda, al nostro settore e alla nostra comunità sono indispensabili. Come co-fondatore di Microsoft, nel suo modo silenzioso e persistente, ha creato prodotti magici, esperienze e istituzioni, e così facendo, ha cambiato il mondo. Ho imparato tanto da lui: la sua curiosità, spinta verso standard elevati è qualcosa che continuerà a ispirare me e tutti noi in Microsoft. I nostri cuori sono con la famiglia di Paul e i suoi cari. Riposa in pace.

Addio Paul…

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Riccardo ha detto:

    Mannaggia, ste cacchio di malattie :(

  2. Daniele ha detto:

    Visto un articolo pubblicato dopo l’1 di notte e mi ero stupito… R.I.P.

  3. Omar ha detto:

    povero o ricco,il destino non fa sconti a nessuno

  4. Francesco ha detto:

    Rip

  5. Lorenzo Baroni ha detto:

    Riposi in pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *