• 69 commenti

Microsoft vuole riconquistare i consumatori che ha deluso!

Sono ormai anni che Microsoft ha chiuso diversi servizi consumer a favore di quelli aziendali, questo ha portato alcuni a pensare che l’azienda di Redmond potesse trasformarsi in un nuova IBM.

Negli ultimi anni Microsoft ha eliminato il proprio servizio Groove Music, interrotto il progetto Kinect, dismesso il Microsoft Band e abbandonato il mercato mobile mettendo da parte Windows Mobile. Tutto questo ha portato molta insoddisfazione da parte degli utenti e un fatturato da record in quanto l’azienda ha potuto concentrare il suo sviluppo nei prodotti più redditizi.

Mary Jo Foley di ZDNet riporta ora che il dirigente Microsoft Yusuf Mehd, durante una conferenza Inspire 2018 intitolata “Modern Life”, abbia ammesso i problemi dell’azienda con i consumatori dichiarando: “Negli ultimi due anni, abbiamo perso un po’ di quella magia con i consumatori… quest’anno inizieremo il viaggio per riconquistare i consumatori con la nostra visione”.

Mehdi ha dichiarato che la maggior parte delle aziende di consumo sono concentrate su una cosa: Amazon sullo shopping, Spotify sulla musica, Netflix sui film e cosi via. La proposta chiave di Microsoft è la produttività, per questo punta molto sui “consumatori professionisti” (detti anche prosumer), persona che sanno già utilizzare la tecnologia ma devono capire come usarla al meglio per essere più produttivi.

La stessa app “Your Phone” su Windows 10 presentata durante la conferenza Build 2018, utile per consentire agli utenti di rispondere ai messaggi dal proprio PC, gestire foto, video e documenti e ricevere notifiche senza accedere fisicamente al proprio smartphone nasce per questo scopo.

Non ci resta che attendere le prossime mosse di casa Microsoft per scoprire insieme in che modo riconquisteranno (si spera) la fiducia dei consumatori.

via

Per restare sempre aggiornato su tutte le notizie relative a Windows Phone puoi seguirci anche tramite la nostra app ufficiale , dal nostro canale Twitter e dalla nostra pagina ufficiale Facebook

  • Riccardo

    Era ora!
    Ok che fa palate di soldi, ma il consumer lo hanno messo da parte in maniera pesante negli ultimi anni.

    • minzi

      e non esisterà mai ne nel presente ne nel futuro un consumer per Microsoft…nemmeno come ipotetico interesse

      • Stefano Cancelli

        Secondo me invece hanno una voglia matta, ma non hanno una strategia chiara che possa essere vincente, quindi si tengo alla larga dopo esserci scottati. L’interesse c’è sicuramente!

        • minzi

          ma sicuramente a chi non piacerebbe,,,fortunatamente non tutte le aziende fanno e debbono fare e occuparsi della stessa cosa nello stesso ambito, e quelle che lo fanno se sono abbastanza solide diversificano

          • Stefano Cancelli

            Però in un mercato dove ha solo due competitor (iOS e Android) si tratta anche di prestigio e di dimostrazione di forza. Fallire deve aver impattato molto anche sul piano del morale! Sono ferite che rimangono cmq aperte. Chi non vorrebbe trovare un modo per rifarsi!

          • minzi

            infatti gli azionisti hanno cambiato e fatto fuori il ceo (e anche maggior azionista della società) e cambiato profondamente cda per trasformare totalmente l’azienda dalle fondamenta….proprio per punire certe scelte e anche per evitare il rischio infuturo di tentativi di rifarsi su un campo dove chi ha il potere ha deciso che non si potesse più correre il rischio di fallire nuovamente

  • Miki_73

    Difficile riconquistare la fiducia quando anche i tuoi più fedeli clienti che ti sostengono da oltre trent’anni hanno capito che sei tanto innovativo quanto totalmente inaffidabile.
    Ormai anche io che ero accanito fanboy ho capito il “giochino”: quando acquisti un loro nuovo prodotto o quando ti abboni a qualche loro nuovo servizio è sempre una grande incognita. Un bell’esperimento che parte col migliore entusiasmo ma che può essere dismesso da un giorno all’altro.

    • Miki_73

      Ed in generale, fatta esperienza ormai con anni e anni di WindowsPhone, Windows sul PC e sul tablet, utilizzando i loro dispositivi (che per inciso masochisticamente continuo ad usare tutt’oggi) passi sostanzialmente la vita ad aspettare… Aspettare che vengano implementate banalità che ne permetterebbero un utilizzo decente, aspettare che miracolosamente vengano sviluppate le app che ti servirebbero, aspettare che un dispositivo che vorresti acquistare venga supportato ecc ecc. Tutta questa esasperata attesa finisce col farti credere che sia giusto così, che siano cose complicatissime da fare salvo poi accorgerti che nel frattempo, mentre aspettavi, il mondo tecnologico al di fuori dell’ecosistema Microsoft si è evoluto ed è avanti di decenni.

      • minzi

        Il fatturato totale su base trimestrale è stato di ben 30.1 miliardi di dollari (superando anche le aspettative degli analisti che avevano previsto ricavi per 29 miliardi), in netta crescita rispetto lo stesso periodo dello scorso anno che si era fermato a 23.3 miliardi di dollari.
        Per quanto riguarda i settori principali si registrano:
        Il fatturato di Surface è aumentato del 25%
        I ricavi di Windows OEM sono aumentati del 7% (del 14% per gli OEM Pro)
        I ricavi nel settore Gaming sono aumentati del 39%
        I ricavi Search advertising esclusi i costi di acquisizione traffico sono cresciuti del 17%
        I ricavi Azure sono saliti dell’89%
        Server & Cloud – Il fatturato è cresciuto del 26%
        I prodotti commerciali e dei servizi cloud Office sono aumentati del 10%
        Gli abbonati a Office 365 sono aumentati a 31,4 milioni
        Il fatturato su LinkedIn è aumentato del 37%
        Considerando i 12 mesi che terminano il 30 giugno, Microsoft ha totalizzato ricavi per 110.36 miliardi di dollari, un aumento del 14% rispetto lo scorso anno che aveva raggiunto i 96,57 miliardi.

        Risultati di questa politica? Sul podio delle migliori aziende tech del pianeta
        Quindi non ha importanza di quello che uno creda o meno, è giusto così come modus operandi e questi sono i risultati come lo sono stati positivi da almeno a 2 anni a questa parte con lo stesso modus operandi.

        • Miki_73

          Si si assolutamente, una delle aziende più solide in questo momento dal punto di vista della crescita e fanno una montagna di soldi.
          Il mio era un commento rispetto alle loro parole “Negli ultimi due anni, abbiamo perso un po’ di quella magia con i consumatori… quest’anno inizieremo il viaggio per riconquistare i consumatori con la nostra visione”.
          Ecco sappiano che difficilmente li fregheranno ancora, visto che la fiducia se la sono completamente giocata nell’ultima manciata di anni. Diventeranno sostanzialmente una sorta di IBM che offre un certo tipo di servizi (gli stessi che di fatto gli stanno gia facendo fare profitti da capogiro) mentre per tutto il resto gli utenti passeranno ad altro.

          • minzi

            si ma Microsoft come consumatori a cui si vuole rivolgere intende e specifica che sono i “consumatori professionisti” (detti anche prosumer), persona che sanno già utilizzare la tecnologia ma devono capire come usarla al meglio per essere più produttivi.
            Quello che Microsoft fornirà per questi prosumer è un insieme di esperienze software, come app, servizi e funzioni di Windows (basati su infrastruttura cloud), Outlook e Office utili a semplificare la vita dei cosiddetti “consumatori professionisti”, il target di riferimento per Microsoft. Per Microsoft, dice Mehdi, il valore fondamentale è la produttività: il lavoro della sua azienda è rendere la produttività “più sexy”

            E’ ovvio e ben specificato che l’85% dei suoi ex clienti e dei consumatori attuali ovvero i consumer non rientrano nei piani di Microsoft ne Microsoft stessa ha interesse verse di loro ne per il presente ne per il futuro ne ci vuole provare a cavare nemmeno 1 dollaro….la magia che Ms vuole migliorare è verso i prosumer professionisti e non verso i consumer

          • Cosmocronos

            Vuole o può?…

          • minzi

            è la stessa cosa…le aziende non scelgono le azioni e piani a sentimento
            se può far altro molto proficuamente perché non deve anche volerlo? E alla luce di tutto ciò perché dovrebbe volere anche qualcosa che non potrebbe fare?

  • minzi

    Parole di facciata, non torneranno ad essere un baraccone disorganizzato e bruciasoldi solo perché per gli utenti era magico…così magico che ci sputavano sopra alla minima differenza con la concorrenza
    Continueranno sulla strada intrapresa, è il futuro

  • Emanuele88

    Ti sei dimenticato di dire che rilasceranno nuovamente il Band 1 e Kinect sarà l’unico dispositivo di input di Xbox 😀

  • Eugenio Volcov

    MS … Dopo anni a difenderti a spada tratta da troll credendo nella tua visione , per ora , ti lascio questo saluto ..!., . Difficilmente torno indietro. Al più se voglio far vintage trovo un 1520 , ma da come hai abbandonato i tuoi lumia 950 e w10m con me hai chiuso.

    • MA22

      Io sono passato da un Lumia a un iPhone 7. Ora aspetto settembre e vedo cosa tira fuori Apple. Se non mi soddisfano i nuovi prodotti passo a mate 20…

    • ILCONDOTTIERO

      Anche io ho cambiato da settembre .
      Dal lato opposto sarai abbandonato sempre dopo uno o due anni o tre se compri un topo di gamma . Eugenio noi siamo oggetti del mercato . Purtroppo non li posdo difendere e nemmeno disprezzare dato che come dice il buon Pasquale Gira che trovi 😉 .

  • ilmondobrucia

    Veramente l’articolo dice che è stato abbandonato Windows mobile.

  • Max

    Ao la vuoi smettere, cioè mi stai facendo inervosire.

    • Nalin

      Così tanto che neanche le doppie escono più 😀

  • carmynization

    la maggior parte delle aziende di consumo sono concentrate su una cosa: Amazon sullo shopping, Spotify sulla musica, Netflix sui film, apple su dispositivi e mobile, sony su console perciò microsoft per te non c’è piu spazio in questi campi…devi restare a fare ciò che fai e sviluppare sistemi operativi, infrastrutture server cloud e software punto.
    detto da un fanatico microsoft che ormai acquista solo piu windows per desktop, ed ha abbandonato samsung omnia windows mobile, nokia lumia 800 windows phone e microsoft lumia 640 lte windows phone, essere preso in giro cosi tante volte brucia, ho aperto occhi e son passato a apple per il mobile.

    • minzi

      ma Microsoft ha appena confermato per l’ennesima volta che non ha nessuna intenzione di provarci in quei campi…..il campo dove vuole stare è produttività, per questo punta molto sui “consumatori professionisti” (detti anche prosumer), persona che sanno già utilizzare la tecnologia ma devono capire come usarla al meglio per essere più produttivi. Quello che Microsoft fornirà per questi prosumer è un insieme di esperienze software, come app, servizi e funzioni di Windows (basati su infrastruttura cloud), Outlook e Office utili a semplificare la vita dei cosiddetti “consumatori professionisti”, il target di riferimento per Microsoft. Per Microsoft, dice Mehdi, il valore fondamentale è la produttività: il lavoro della sua azienda è rendere la produttività “più sexy”……..mica dice che che vuole riavvicinarsi alla musica,shopping, film, e dispositivi mobili ne tantomeno a qualsiasi cosa riguardi i consumer

  • Daniele

    Leggendo i commenti noto che molti non seguono il mercato dei competitor, o forse il mobile è molto seguito e quindi il fail di MS lo fa pesare di più.

    Tutte le aziende citate, da amazon a Google e Apple hanno fatto negli ultimi anni fail assurdi, con prodotti abbandonati poco dopo perchè non vendevano o risultati poco utili.

    Fortuna che per un azienda conta il fatturato e da questo punto di vista negli ultimi anni MS non ha sbagliato nulla.

    • Stefano Cancelli

      Manca una cultura generale di fondo. Per poter discutere in maniera obiettiva di Microsoft e dei suoi prodotti non si puó fare a meno di conoscere almeno un minimo di storia dei competitor.

      Ci sono persone che nemmeno sanno che Amazon ha provato ad entrare nel mobile con l’Amazon Fire Phone, ci sono persone che non sanno delle decine di servizi lanciati da Google negli anni e chiusi dopo pochi mesi, ci sono persone che non sanno che nel 1997 Apple era sull’orlo del fallimento e che Microsoft la salvò investendo 150 milioni di dollari.

      Anche MS ha fatto molti errori, anche nel recente passato. Basti pensare al fallimento di Windows RT, al passo falso di Windows 8, al ritiro da settori come mobile e indossabili (Lumia e Band), alla confusione che regna intorno a Windows S.

      Ma ha azzeccato le scelte fatte in ambito cloud ad esempio.

      Quindi nei prossimi anni vedremo ancora un sacco di successi e di meravigliosi fallimenti!

      • minzi

        concordo pienamente

  • Tipo le ex che vogliono una seconda chance … per fregarti ancora una volta :’)

    • BlackLagoon

      #esperienzediunavita

  • minzi

    Attenzione: le dichiarazioni complete del dirigente Microsoft non sono che vuole riconquistare la fiducia di tutti gli utenti che ha deluso ma che vuole riconquistare la fiducia solo di una piccolissima parte degli utenti che ha deluso, il 10% dei suoi ex clienti ovvero i prosumer (non i consumer) con servizi software e infrastrutture che rendano la produttività più magica e basata sul cloud (solo la produttività e solo il cloud)…è incluso anche un gaming (riferiti a console, pc e servizi software legati al gaming…non solo console)

  • Teo

    No grazie già mi ha stupito abbondantemente

  • BlackLagoon

    Ancora co sta storia della produttività… al consumer, di produttività, non gliene può fregar di meno. Al consumer interessa divertirsi, svagarsi.. che è “produttivo” già quando è in azienda.. almeno fuori, durante il tempo libero, impariamo a coltivare anche il dolce far niente che altrimenti qua si schiatta tutti a 50 anni per stress!

    • Luca Serri

      Infatti hanno detto che si rivolgono ai prosumer, non ai consumer, basta leggere.

    • minzi

      e infatti loro intendono rivolgersi solo a quando sei produttivo in azienda e quando ti devi portare il lavoro ed essere produttivo a casa e in giro

  • Luca

    3 anni? perchè così poco? Quello lo puoi dire ai produttori di tablet android che abbandonano il proprio device dopo 1 anno

    Ho il surface Pro 3 uscito 4 anni fa ed è ovviamente ancora pienamente supportato

    • Gino G

      Io invece ho il lumia 950.

      • Teo

        Lo so ti capisco ma non sono andato in cura

  • Luchino

    Da cca 1 mese sono passato ad Android con mate 10 pro, ma non riesco a trovare una app (tipo flvto che avevo su 950 xl) per scaricare le tracce audio da YouTube….. Potete consigliarmi?

    • ILCONDOTTIERO

      Cerca su Windows 10 pc , li troverai tanta roba . La stessa app c’è su wm10 . Su Android ce ne sono e non ho non le uso perchè ti tempestano lo smartphone di pubblicitá

    • moichain

      prova con xdcc downloader

      • ILCONDOTTIERO

        Dalla recensioni non mi pare una grande app , molto criticata e con dei bug , compreso la versione a pagamento. Se ne facessero una seria da comprare la userei anche io , per adesso ripiego sul muletto wm10 & W10 . Se trovi altro su Android fammi sapere . Grazie 🙂

        • moichain

          Vero ce da migliorare le immissioni del testo ma per il resto va bene trovi tutti i bot di mirk compresi quelli del mitico canale #revolution

    • specialdo

      bot telegram VK MUSIC BOT!

  • Napigator

    Quindi continueranno a denigrare yepp.

    • Stefano Cancelli

      Cos’è un yepp?

      • ILCONDOTTIERO

        La Controfigura di Juditta .

        • Stefano Cancelli

          Chi è Juditta?

          • ILCONDOTTIERO

            Sua cuggina , che usa lo smartphone aimul 036 ..:) .

      • Daniele

        Lui @yeppyeppala:disqus

        L’ultimo vero fan di W10M al mondo, gli vogliamo bene

        • Stefano Cancelli

          Ma si può essere fan di W10M anche senza possedere un W10M? Come funziona?

      • ilmondobrucia

        È una persona che dice di usare W10M solo per trollare.. Ma più di una volta ha scritto di usare android… Ma poi cancella i messaggi come fa di solito

    • ILCONDOTTIERO

      Lo appoggiano invece , perchè è un birboncello .

  • Daniele

    Aspetta, immagino si parli di percezione da parte del cunsumer, e per il consumer Amazon è shopping.

    ps. mi sembra leggere i commenti dei troll ai tempi di vista, MS fallirà, 10 anni dopo è record in tutti i settori 😀

    ps2. Microsoft non è mai andata meglio di ora, da come scrive te le azioni MS non le hai viste nemmeno su google

  • Apollo
  • Teo

    Io con gli smartphone ho chiuso i soldi li investo in altre cose. Ms aspetto che crolli in borsa e prima o poi accadrà. Basta che apple in italia abbassi prezzi dei pc

    • minzi

      se apple abbassa i prezzi dei pc, crolla lei in borsa

  • War 78

    Quindi aggiorneranno Age of Empire: Castle Siege? 3 anni suonati che ho il mio clan, da più di un anno e mezzo non fanno più NIENTE, solo aggiornamenti per correzione bug..

    Si sono un consumatore molto deluso, probabilmente in recuperabile, dubito investirò di nuovo in un prodotto Microsoft, se non in ambito lavorativo (praticamente d’obbligo)

    • minzi

      infatti non stanno cercando di recuperare i consumatori ma i pro-consumatori

  • steek

    Non voglio essere riconquistato, grazie.

  • ilmondobrucia

    Peccato che con un Android 7 puoi usare tutte le app del play store.. E il browser Chrome è sempre aggiornato indipendente dal sistema operativo e non con wp10….che quando non riceverà più le pezze di sicurezza edge sarà indifeso….mentre chrome con una vecchio Android 5 sarà aggiornato.

  • minzi

    per saturare il cloud ci vorranno decenni come minimo…stanno iniziando a metterlo ovunque, dalle industrie, ai processi produttivi, al sanitario, alle pa,etc etc

  • minzi

    ma loro non voglio riconquistare la fiducia dei consumatori ne i consumatori 😛
    I prosumer, non sono i consumer 😉

  • Alexv

    “Ci sono telefoni Android 7.1”
    e non ci sono telefoni Windows.

  • Lo sai cosa sono le UWP?

  • ricky1973

    Per recuperare consumatori, Ms dovrebbe fare qualcosa di rivoluzionario, tipo re-inserire Campo Minato o il flipper su pc (anche su WM mi raccomando), magari con universal app cloud based al prezzo di 29,90 €-mese… orde di pro-sumers sbavano nell’attesa

  • Hiroshi Shiba

    In MS, a quanto leggo sopra, non sanno il significato di prosumer, che non è “l’imprenditore che vuole essere più produttivo” ma semmai un utente 2.0, quello che nell’era dei social con le sue conoscenze è in grado di influenzare il mercato 😀
    Cioè usano un termine “cool” fuori contesto per giustificare le loro strategie, giuste o sbagliate che siano. Idoli!

    • minzi

      Tu a quanto leggo non hai ben letto le dichiarazioni originarie… Non hanno mai parlato di imprenditore etc etc… Cioè fammi capire, Ms ha inventato i prosumer e tu vuoi spiegare a loro cosa significa? Gesù ci stanno campando e costruendo su un businesses enorme sui prosumer con risultati eccellenti…. E tu scrivi che non sanno chi sono sti clienti e il loro target da cui guadagnano…. Ma sei serio o cosa?
      Assurdo

      • Hiroshi Shiba

        Yusuf Mehdi, Corporate Vicepresident of Modern Life and Devices: “il valore fondamentale è la produttività”.
        Fanboy, ora ricordo perché ho smesso di scrivere sui siti MSFT (pur utilizzando tuttora con soddisfazione Surface Pro 4).

  • minzi

    Legato a vita e innamorato perso

  • Hiroshi Shiba

    Va benissimo, ma allora perché l’utente War78 non può essere un “prosumer”? Lui parlava di giochi, e gli hai risposto che la cosa non è rivolta a lui ma ai pro-consumatori…