• 6 commenti

Microsoft: Oltre 110 miliardi di ricavi nell’ultimo anno, ecco i risultati finanziari per il quarto trimestre fiscale 2018

Microsoft ha comunicato in queste ore i risultati finanziari relativi al quarto trimestre fiscale 2018 (aprile, maggio e giugno).

Microsoft

Il fatturato totale su base trimestrale è stato di ben 30.1 miliardi di dollari (superando anche le aspettative degli analisti che avevano previsto ricavi per 29 miliardi), in netta crescita rispetto lo stesso periodo dello scorso anno che si era fermato a 23.3 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda i settori principali si registrano:

  • Il fatturato di Surface è aumentato del 25%
  • I ricavi di Windows OEM sono aumentati del 7% (del 14% per gli OEM Pro)
  • I ricavi nel settore Gaming sono aumentati del 39%
  • I ricavi Search advertising esclusi i costi di acquisizione traffico sono cresciuti del 17%
  • I ricavi Azure sono saliti dell’89%
  • Server & Cloud  – Il fatturato è cresciuto del 26%
  • I prodotti commerciali e dei servizi cloud Office sono aumentati del 10%
  • Gli abbonati a Office 365 sono aumentati a 31,4 milioni
  • Il fatturato su LinkedIn è aumentato del 37%

Considerando i 12 mesi che terminano il 30 giugno, Microsoft ha totalizzato ricavi per 110.36 miliardi di dollari, un aumento del 14% rispetto lo scorso anno che aveva raggiunto i 96,57 miliardi.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. ILCONDOTTIERO ha detto:

    Hanno fatto bingo in tutti i settori , si stanno avvicinando a 1000 miliardi e qualcuno dice stanno fallendo ….

  2. yepp ha detto:

    Ci sarebbe da fare l’articolo del ritorno di Twitter in versione 6.1 su W10M AU.
    E’ una notizia importante perchè rimette in gioco tantissimi telefoni Windows “fermi” ad Anniversary Update.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *