• 17 commenti

Surface Book 2 – Disponibile da oggi in Italia la versione da 15 pollici, si parte da 2.899€

Il 17 ottobre abbiamo assistito all’annuncio di Surface Book 2, la nuova versione del notebook Microsoft di fascia alta con funzioni tablet molto apprezzato dagli utenti (Ufficiale: Surface Book 2 in arrivo il 16 novembre nella versione da 13 e 15 pollici! Ecco tutte le specifiche).

Surface Book 2 è disponibile in vendita in Italia dal 15 marzo nella versione con schermo da 13 pollici, da oggi 6 aprile arriva in Italia anche la variante con schermo da 15 pollici. Si tratta di una configurazione di fascia alta con processore Intel Core i7 di ottava generazione (8650U), scheda video NVIDIA GeForce GTX 1060 con 6 GB di memoria GDDR5, 16 GB di memoria RAM e memoria interna SSD da 256 GB fino a 1 TB.

Surface Book 2 nella versione da 15 pollici è disponibile presso il Microsoft Store (link) e Amazon Italia (link) a partire da 2.899€ per la versione da 256 GB di memoria interna fino ad arrivare ai 3.899€ per la versione con 1 TB di memoria interna.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Shalashaska ha detto:

    “Ahahah Apple ladra” (cit.)

  2. Tom Bombadil ha detto:

    Nessun prodotto della linea Surface (o della linea Apple) vale questi soldi, se si guarda la configurazione hardware.

    Un notebook con la stessa configurazione si trova giá a 1500/1600€.

    Tutto sta a noi. Le rifiniture, il design, il fatto che lo schermo si stacchi diventando un tablet, la penna, l’esclusivitá del prodotto valgono questi 1400/1500€ in piú? Con 1400/1500€ si possono fare molte cose!

    Lo trovo un bel prodotto, ma come evito Apple per la loro politica dei prezzi, evito anche la linea Surface per lo stesso motivo.

    Poi aspetto che esca il fantomatico Surface Phone per vedere molta gente piangere davanti ai prezzi!

  3. Daniele ha detto:

    Non è un dispositivo per la massa, è un device di fascia alta che parte nel modello base con i7 di ottava generazione, 16 GB di RAM, nvidea 1060 e schermo utilizzabile con la penna per architetti o ingeneri.

    Ovvio che a quel prezzo puoi prendere o un desktop della madonna o un classico notebook (molto più pesante e spesso) più prestante. Sono per una fascia di utenti diversi

    • Tom Bombadil ha detto:

      Ti posso assicurare che il 95% degli architetti ed degli ingegneri non usa questi prodotti. Sono molto diffusi i Mac perché c’é la convinzione (errata) tra molti studenti di architettura (che poi diventano professionisti) che siano i prodotti piú adatti ad un uso artistico/professionale (e peché fa figo).

      Oppure sono diffusi notebook gaming con elevate prestazioni dal punto di vista hardware o, per i piú scafati soluzioni con schede video Quadro!

      Tutto, ma di sicuro non Surface, o almeno non in volumi rilevanti.

      • Daniele ha detto:

        Quindi non si rivolgono a nessuno? Li fa solo per passatempo? Ovvio che non siano per grandi volumi, ma il target è proprio il professionista, lo stesso a cui si rivolge Apple. Parliamo di un device da 3000€, non lo compra di certo il ragazzino o lo studente

        • Tom Bombadil ha detto:

          Non saprei dirti quale sia esattamente il target. Ma da quando frequento e lavoro nell’ambito non ho visto nemmeno un professionista o uno studente con un Surface.

          Sei mai entrato in un’aula di Architettura o Ingnegneria (per esempio al Politecnico di Milano?). Io ci ho fatto 5 anni e posso assicurarti che di ragazzini o studenti con macchine da 3000€ ne ho viste moltissime.

          Io ho cambiato due notebook da 1500€ ciascuno.

          Negli studi seri le macchine sono Workstation con CPU Xeon e schede video Quadro, oppure Mac che fa tanto design e arredo!

        • Tom Bombadil ha detto:

          Questa è una foto che ho fatto io in un’aula di architettura del Polimi.

          6 Mac ed un Notebook HP (probabilmente).

          https://uploads.disquscdn.com/images/fbefd9d2667687fc914b01dfc6e360092305414f3df33031df641469fccc0ded.jpg

          • Daniele ha detto:

            Nemmeno un Macbook Pro (per lo meno di quelli degli ultimi anni)

            Cmq ti ho scritto prima che “non lo compra di certo il ragazzino o lo studente”, si parla di prodotti da 3000€ (per carità qualche figlio di papà ci sarà che spende queste cifre).

            Nella mia università, unict, ci sono diversi utenti che hanno Surface Pro.

            ps. Che apple venda di più è noto, ma ora esiste un alternativa (più prestante) per i professionisti.

            Per quanto mi riguarda, è già tanto se spendo 1500€ per il notebook principale.

          • Tom Bombadil ha detto:

            Sono del tuo stesso parere. Il Surface mi piace molto e nonstante io me lo possa permettere, andare a spendere 1400/1500€ in piú rispetto ad una soluzione analoga (per prestazioni), mi tiene abbastanza lontano. Forse con qualche offerta particolare, ma a prezzo pieno per me in questo momento é no!

      • ILCONDOTTIERO ha detto:

        Purtroppo hai pienamente ragione . Nemmeno guardano altro perchè sono convinti che non cè altra alternativa .

    • Cosmocronos ha detto:

      La penna e’ inclusa o si deve comprare a parte?

    • marco renna ha detto:

      Si, ok che é per il professionista e quasi sicuramente i 4mila € verranno pagati con della “ditta” non di certo con la paghetta o lo stipendio di un comune mortale,ma voglio dire, oggi esce tra 1 o 2 anni sara gia vecchio. A vederlo non mi pare che si possa aprire e cambiare i componenti Hardware per ridargli vita.poi non so. Sono sempre 4000 euro. Sono rimasto allibito dal prezzo tutto qui.

  4. Tom Bombadil ha detto:

    Bhe, se fará parte della linea Surface penso che ne erediterá finiture, design, materiali ed esclusivitá. Ne erediterá quindi di conseguenza anche la politica sui prezzi.

    Mi sembra che Microsoft non sia interessata a fare grossi volumi con i suoi prodotti.

    Se mantengono la stessa politica creeranno un prodotto di vetrina che potrebbe fare da modello per i partner.

    Ovviamente la mia é un’ipotesi basata sulla pura logica e senza nessun dato a supportarla.

  5. Miki_73 ha detto:

    Non so se i componenti valgano il costo ma di certo sono convinto che non convenga mai spendere cifre del genere per dispositivi che tra 2 o 3 anni non dico saranno obsoleti ma comunque saranno macchine tecnicamente datate.

  6. marco renna ha detto:

    resta il fatto che 4 mila euro sono veramente tanti per l’hardware che ha. come già detto tra 1 o 2 anni con la velocità che c’è a sviluppare nuovi processori e vario hardware diventerà una cosa un po “non” vecchia però…anche perché non solo l’hardware corre ma anche i software. almeno che si possa aprire e cambiare i componenti per qualche upgrade ma a vederlo non penso proprio sia fattibile.ok non è un prodotto destinato alla massa. ma non so ora qual’è il confine tra investimento nel progettare questo prodotto e il ricavato che vorranno ottenere o che sperano di raggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *