• 9 commenti

API relative alle funzionalità telefoniche aggiunte nell’ultima build di Windows 10 Redstone 5

Alla fine della scorsa settimana abbiamo assistito al rilascio per gli utenti Insider della nuova build dedicata a Windows 10 su PC e Tablet (Nuova build di Windows 10 Redstone 5 (17650) disponibile per gli Insider su PC e Tablet!).

Oltre alle novità segnalate da Microsoft, nella nuova build 17650 sono state introdotte nuovamente alcune API relative alle funzioni telefoniche (per la prima volte aggiunte e poi rimosse in Windows 10 Fall Creators Update).

Queste nuove API, disponibili a questo link, non sono ovviamente ancora state ufficializzate da parte di Microsoft, per questo non sono presenti nella documentazione ufficiale. Ovviamente l’implementazione di questa caratteristica fa subito pensare al progetto Andromeda, il dispositivo mobile di Microsoft che dovrebbe utilizzare Windows Core OS e che implementerà funzioni telefoniche nonostante si concentrerà su una nuova categoria di device mobile rispetto ai classici smartphone.

Cosa ne pensate?

via via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Alessio88 ha detto:

    Visti tutti i brevetti io credo qualcosa arrivi (ovviamente non si chiamerà surface phone). Il problema è che non avrà un parco app importante lato mobile, e questo per i tempi di oggi complica la cosa e di brutto.

    Vedremo se le PWA prenderanno veramente piede, altrimenti la vedo dura lo stesso.

    • Tom Bombadil ha detto:

      Se credessimo a tutti i brevetti a quast’ora ci sposteremmo con il teletrasporto e avremmo colonizzato marte.

      Ho paura che potremmo rimanere delusi o che dovremmo attendere ancora a lungo!

    • Luca Serri ha detto:

      I brevetti non vogliono dire nulla in tal senso. Può darsi che ci sia un’intenzione di usarli per cose proprie, ma anche che si voglia solo avere la possibilità di farsi pagare da chi avesse intenzione di sfruttarli. Mai sentito parlare di “patent troll”?

      • Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ ha detto:

        I brevetti contano, significa che l’azienda ha know-how e sta sviluppando in quella direzione, queste due cose richiedono investimenti seri non solo schizzi e carta blu. Alle volte si arriva persino a prodotti finiti per poi cestinarli come il nokia smartwatch.

  2. ILCONDOTTIERO ha detto:

    Lunga vita alle api …. Faranno il miele …renderanno il Nutella piü dolce e magari sfornerá uno nuovo alveare per un nuovo dispositivo .

  3. yepp ha detto:

    Altra prova che W10M sopravviverà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *