• 28 commenti

Microsoft Band 3: Maggiori info e foto sulla smartband Microsoft mai arrivata sul mercato!

Già nel mese di ottobre 2016 vi abbiamo parlato e mostrato diverse foto reali del Microsoft Band 3, la nuova versione della smartband realizzata da Microsoft mai arrivata sul mercato in quanto il colosso di Redmond ha deciso di abbandonare questo mercato (Microsoft Band 3, trapelano le foto di un prototipo? [Nuove foto]).

Zac Bowden di WindowsCentral, ha ora pubblicato una recensione di questo dispositivo mai arrivato sul mercato essendo riuscito ad ottenere un prototipo di questo device. Se dal Microsoft Band 1 al Microsoft Band 2 sono state apportate numerose modifiche nella progettazione del dispositivo, Microsoft con la 3° versione aveva in programma miglioramenti minori dal punto di vista estetico ma diverse nuove feature: Esercizio nuoto, Impermeabilità, EKG (elettrocardiogramma) per il monitoraggio della pressione arteriosa (fornendo livelli di stress, respiri al minuto, temperatura e altro) e supporto tag RFID (radio frequency identification).

Di seguito le specifiche tecniche del Microsoft Band 2 a confronto con il 3:

Dal punto di vista estetico la differenza principale tra la 2° e 3° versione riguarda la parte della fibbia (design diverso e spessore ridotto) e il tastino a sinistra ora non più di colore nero, per il resto i due device sono praticamente identici.

Uno dei problemi più grossi riscontrati sul Microsoft Band 2 è stata la fragilità del cinturino, moltissimi utenti infatti hanno riscontrato rotture o lacerazioni sul proprio dispositivo dopo soli pochi mesi, sulla nuova versione il materiale sembra identico, tuttavia le curve della gomma sono più robuste.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. stefano ha detto:

    Non ho mai capito perchè hanno utilizzato uno schermo a colori, mettevano un e-ink stile pebble avrebbero avuto un dispositivo con spessore ridotto e una batteria che durava 2 settimane. In quel modo si che era interessante…

    • minzi ha detto:

      dissento, ho avuto il band 2, lo schermo oled a colori era comodissimo e spettacolare
      caricavo senza problemi ogni 2 gg, non lo avrei comprato con un e-ink

  2. Mirko ha detto:

    Avrei preferito un classico smartwatch, band non mi ha mai convinto. Fatto bene ad annullare tutto

  3. minzi ha detto:

    quindi non avevano risolto il problema critico strutturale del cinturino, allora hanno fatto bene a chiudere il progetto soprattutto vista la decisione su wp e i lumia

    • Cosmocronos ha detto:

      Quello che non capisco e’ come sia possibile che il problema del cinturino sia stato “insormontabile”; altri, Fitbit per esempio, lo hanno risolto. Posso capire il problema con la Band 1 ma rilasciare la 2 con queste criticità addirittura peggiorare e’ incomprensibile.

  4. maxmax ha detto:

    Ho il band 2 e tutt’ora lo utilizzo quotidianamente nelle varie attività. E’ fantastico e in tre anni che lo uso, mai nessun problema, cinturino ok. E’ nonostante usi spesso il gps ed è sempre connesso al mio lumia, lo carico ogni due giorni. Efficientissimo.

  5. Diego ha detto:

    Lato consumer ha fatto diversi errori, ma in generale sta andando molto bene. Negli ultimi 5 anni ha avuto una crescita impressionante MS in borsa. Le idee incomprensibili di Nadella per gli investitori che stanno facendo gran soldi sono ottime

  6. mappao ha detto:

    Scusate ma il sensore di temperatura sul Band 2 dov’è? Mai visto!

  7. Alberto B. ha detto:

    Ci sarà mai un titolo “nuovo dispositivo in uscita” invece che “mai arrivato sul mercato”…??

  8. Provorlaf ha detto:

    Basterebbe avere le idee chiare, così si eviterebbero nuovi fail inutili da sprovveduti (ne hanno fatti più di qualsiasi altro competitor solo in 3 anni).

  9. steek ha detto:

    La migliore smartband di sempre!

  10. MappAo ha detto:

    Io ho un Band2 ma nessuna app che ho provato rileva la temperatura corporea.

    • minzi ha detto:

      si c’era, era di un italiano l’app veramente completa che lo faceva chiamata band my sensor monitor
      http :/ /allaboutwindowsphone. com/ features/item / 20701_The_top_10_Microsoft_Band_appl.php

      ma ce n’erano tante altre anche sia in farenheit che in celsius

  11. MappAo ha detto:

    Se ti ricordassi il nome di qualcuna di esse mi faresti una cortesia

  12. minzi ha detto:

    ma è così difficile da leggere?
    Se hanno deciso di abbandonare il settore hw consumer spostandosi sul settore software non consumer come fai a dire “quanti prodotti ms vedi in giro”?

    I loro prodotti sono front end software enterprise e business, se sei un consumer non puoi vederli ne software ne hardware, non è il consumer hw il loro target
    Ma hai visto quanti prodotti software lato front end enterprise stanno lanciando e quanti clienti stanno aderendo?
    Sono in crescita fortissima sia in vendita che guadagni su questi prodotti

    Non è che il loro operato allontana le masse e i consumatori finali, Microsoft non vuole più rivolgersi a quel target ne è più interessata a farlo.

    L’andamento di un’azienda va contestualizzato alla sua strategia e al suo business, non con quello di altre
    Non si può più analizzare l’operato di Ms per l’hw e per il consumer dato che non se ne occupa più da anni, come voler analizzare Nokia ora sul mercato e sulla loro politica verso la produzione e vendita di stivali in gomma.
    Non ha senso

    Le mie non sono deduzioni di qualsiasi genere, sono fatti reali e ogettivi, non sono mie deduzioni, sono dichiarazioni della strategia industriale di ms, del board e del ceo pubbliche e liberamente consultabili, fatte più volte con annessi bilanci pubblici

  13. Del Fante Guido ha detto:

    Direi che è più corretto ha smesso di produrre hardware che non porta profitto. I Surface seppur con vendite normali sono prodotti consumer e di massa.

    • Truko ha detto:

      Sono più di massa i dispositivi dei partner oem…

    • minzi ha detto:

      non sono d’accordo Guido, i Surface sono reference design di nicchia
      hanno smesso di essere di essere di massa e consumer quando in Ms hanno deciso di cancellare qualsiasi contratto di sponsorizzazione nei vari store fisici di elettronica e supermercati, quando hanno tagliato tutti i promoter incentivandoli a passare a lenovo/hp e asus, quando hanno deciso di ridurre fino al 70% le forniture di Surface nei supermercati e store fisici di elettronica, quando hanno deciso di non presentarli più nella conferenza ad ottobre ma di lanciarli in sordina tramite solo comunicato su Windows blog
      (tranne che negli usa)

      Gli ultimi e unici Surface di massa e consumer sono stati sp3 e sp4 (seppure sempre reference design)

      L’unico hw di massa consumer di Ms attualmente è xbox ed infatti ha una divisione separata e autonoma dal quella hw.

      Hanno smesso di produrre l’hw che non porta profitto, ma hanno tagliato anche qualsiasi hw consumer che esista mantenendo in attività solo i Surface con produzione e presenza fortemente ridotta e con un obiettivo di clientela e target completamente diverso rispetto ai Surface fino a sp4, mantenendo in piena operatività e target precedente solo xbox dandogli però una forte autonomia decisionale rispetto tutto il resto aziendale
      Così è più corretto

      Cos’è Microsoft da 1 anno e mezzo e oltre ad oggi? Una compagnia di software enterprise basata su intelligent cloud,azure,skype e office (usato per inerzia da tanti consumer anche) che ha ancora diversi strascichi dovuti a passate strategia aziendale ma a cui non è possibile rinunciare nell’immediato causa clientela tipo un os come Windows che però è largamente usato ma non più largamente apprezzato anche a livello consumer e una divisione hw che realizza reference design in piccola quantità per dimostrare funzionalità di Windows e per guidare gli oem partner (non gli utenti consumer di massa) a copiare e innovare, in aggiunta ha anche una divisione a se stante consumer di massa come xbox.

      Non hanno tagliato la divisone hw quindi ci tengono a continuare a guidare gli oem per prodotti loro di massa consumer con Windows, quindi una qualche strategia per mantenere Windows di massa consumer anche ce l’hanno almeno finchè gli oem lo vorranno..ora la domanda è: si scocceranno prima di guadagnarci poco gli oem rispetto agli Smartphone puntando su altri os più semplici per i propri pc simil Smartphone per l’utenza di massa consumer ( e quindi ms uscirà pian piano dal mercato di massa consumer con Windows e quindi pian piano taglierà ancora di più la divisione hw per i Surface) oppure Ms proporrà una variante di Windows molto più semplice e simil Smartphone os più adatta al mercato consumer di oggi?

      Non possiamo saperlo ancora,certo i rumour su polaris e core os fanno pensare che Ms voglia far rimanere per i consumer di massa Windows rifondandolo ma leggendo dai bilanci si vede anche che Windows partecipa ai profitti totali solo con l’11% (enterprise, business e consumer) quindi non mi stupirei che se Windows dovesse stagnare ancora dopo polaris dal 2020 sarà in primis la stessa Microsoft a incentivare gli oem a buttarsi su altri os per l’utenza consumer di massa

  14. minzi ha detto:

    vero, ma è da miopi efferati giudicare un libro best seller di 1000 pagine da un capitolo di 20 pagine
    L’informatica passata e odierna esiste e funziona solo grazie a Microsoft
    l’operato e il peso vanno giudicati nell’interezza, non soltanto in piccolo aspetto passeggero
    o pensi che gli huawuei li progettino, li sviluppino, li costruiscano,li producano, li vendono e li supportano con piattaforme Google e android?
    Anche gli iphone sono prodotti grazie a windows

    • Teo ha detto:

      Secondo me google gli farà le scarpe. Bisogna solo attendere. Da quello che sento molti parlano male di ms e della sua inaffidabilita anche su pc

      • minzi ha detto:

        potrebbe nel lunghissimo periodo
        ma secondo me è più probabile che sarà Ms stessa a ritirarsi lentamente dal mercato pc e Windows per i consumer di massa lasciando spazio a chi volesse rimanendo in quello enterprise, gli stessi oem che useranno software Microsoft per produrre pc con os Google e ms ci guadagnerà lo stesso senza gli sbattimen attuali

  15. minzi ha detto:

    meno male che tutte le aziende con proprietari e amministratori e annessi non la pensano come te
    vivremmo in una corea del nord nel paleolitico
    ma il mondo è bello perché vario e funziona soprattutto perché c’è gente come te

  16. minzi ha detto:

    aridaje. Ms non si occupa più di prodotti hw!!!!!!
    Si occupa di software back end vendendo questi prodotti sw ad altre compagnie che ci realizzano software front end e prodotti hw

    Questo è il focus del business di Ms e su questo ci guadagnano e crescono

    Perché dovrebbero fare lo stesso lavoro dei propri clienti? Per perdere quei clienti?
    Soltanto per far vedere agli utenti come me, te e gli altri consumer di massa il loro simbolino e logo aziendale?

    L’evidenza è che hanno cambiato strategia aziendale occupandosi di altro guadagnandoci e tu pretendi che quest’altro non ha senso ne valore ne guadagno perché ha soltanto valore e fa profitto per te un prodotto materiale nelle tue mani con un logo

    Ma sei tu l’azienda che decidi come uno debba lavorare e dove debba investire e cosa debba fare?
    Sei un cliente consumatore, cerca e compra prodotti dalle aziende che si occupano di te e delle tue esigenze e se proprio vuoi domandarti come queste aziende sono riuscite e darti quel prodotto scoprirai magari che ci sono riuscite grazie ad altre aziende come Microsoft per esempio. Sul tuo prodotto o software non ci sarà scritto Microsoft ma il nome di un’azienda:

    tu hai il prodotto e hai soddisfatto la tua esigenza, questa azienda ha te come cliente e ci ha guadagnato, Microsoft ha come cliente questa azienda e ci ha guadagnato, altre aziende avranno avuto Ms come cliente per i loro prodotti e ci avranno guadagnato, azionisti e investitori ci avranno guadagnato investendo e partecipando in aziende che guadagnano e crescono etc etc…..
    tutti contenti, quindi dove sta il problema?

    Non ti sta bene la politica societaria di un’azienda perché vorresti che facesse altro? Bene, allora comprati le quote di maggioranza, convinci gli altri proprietari e cambiala come vuoi come più ti soddisfa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *