• 8 commenti

A 5 anni dal primo Surface con Windows RT

Ebbene si, presentato per la prima volta il 18 giugno 2012, Microsoft Surface viene inizialmente proposto in due versioni: Surface con Windows RT a bordo (basato su processore ARM) e Surface con Windows 8 Pro a bordo (basato su processore Intel x86).

Surface con a bordo Windows RT è stato rilasciato sul mercato il 26 ottobre 2012 in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti, solo il 14 febbraio 2013 la vendita del prodotto è stata estesa anche nel nostro paese.

A 5 anni esatti dal rilascio, la linea di dispositivi Surface è cresciuta molto, dalle nuove versioni del 2-in-1 di Microsoft fino ad arrivare a Surface Book, Surface Laptop e il nuovo Surface Studio. Di tutta la linea Surface, proprio quella con Windows RT è stata la più deludente, il mancato supporto alle applicazioni di tipo desktop x86/x64 (vista l’architettura ARM) e la mancanza di applicazioni sullo Store, ha portato molti utenti a scegliere la versione basata su processori x86, questo ha contribuito a chiudere il capitolo Windows RT il 16 settembre 2015 con il rilascio di Windows 8.1 RT Update 3, l’ultimo update dedicato a questo OS.

Il primo Surface ha comunque contribuito moltissimo alla crescita hardware di Microsoft e dei 2-in-1 in generale, la presenza di una tastiera cover, unita allo stand per mantenere il dispositivo in posizione da scrivania, sono caratteristiche ancora oggi presenti nella linea Surface (nella sua evoluzione) riprese anche da altri costruttori.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Luca90 ha detto:

    Presente, ancora oggi perfettamente funzionante! Utilizzo attaccato alla tv con l’app “TV Online Univ” o con il browser per vedere film (supporta anche flash xD).

  2. Miki_73 ha detto:

    Cinque anni, due sistemo operativi, tre red stone solo in Windows10 e in modalità Tablet Microsoft non ha praticamente cambiato una virgola per renderci utilizzabile l’Os in modalità Tablet. Tempi. BIBLICI!

    • minzi ha detto:

      Miki la parte legacy di Windows non potrà mai essere trasportata e resa utilizzabile per tablet.
      La parte dell’os invece non legacy è usabilissima in modalità tablet…ovvero in tablet mode usi start screen, impostazioni, cortana, centro notifiche, control center e app
      Tutto il resto in modalità pc e solo pc e mai potrà essere portato e ristrutturato per la modalità tablet
      Non è questione di tempi biblici, Windows è un collage di Subsystem, di cui la maggior parte deve restare non tablet e non aggiornato per retrocompatibilità con tutto quello che è stato ed è Windows fino al 7
      Le macchine a controllo numerico cnc non le puoi gestire con ipad , se interessa un os monolitico coerente in tutto si va di mac

      • Miki_73 ha detto:

        Grazie, risposta molta esaustiva. A questo punto vista l’impossibilità e vedendo la fine che abbiamo fatto anche con WindowsPhone siamo proprio sicuri che la mossa della concorrenza (un iOs specifico per ogni dispositivo) sia ancora sbagliata?

  3. marcoesseBg ha detto:

    lo “zio” del mio ottimo Surface3 :)

  4. Alexv ha detto:

    Quindi Microsoft si era messa in testa di innovare e gli azionisti si imbufalirono.

  5. marcof ha detto:

    Ah.. il mio buon vecchio RT.. preso non mi ricordo più con quale offerta, era perfetto per utenza “domestica”.. veloce, Office preinstallato, internet ed email.. immune alla maggior parte dei virus (gira sua arm, sistema chiuso, installi solo app dallo store Microsoft..). Leggero e silenzioso.. peccato lo abbiano voluto uccidere così.. poi oggi quando sento di nuovo parlare di Windows 10 per Arm mi da ancora più fastidio! Ma cavolo, avevano una base di partenza così buona.. vabbè…

    • minzi ha detto:

      attenzione che ora ti sbranano dicendo che Windows rt è stato il peggior sbaglio, un obrobrio inutile che nessun utente voleva etc etc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *