• 4 commenti

Ufficiale: Microsoft pronta a licenziare altri 3.000 dipendenti

Brutte notizie per i dipendenti Microsoft, il colosso di Redmond ha infatti comunicato oggi che è pronta a licenziare 3.000 nuovi dipendenti legati principalmente alla propria divisione vendite.

microsoft_black

I licenziamenti in programma avranno un impatto su circa il 10% del personale addetto alla vendita, la decisione sembra essere nata per la scelta di Microsoft di concentrare le proprie risorse sui servizi cloud in modo da guadagnare terreno sui propri competitor del settore come Amazon e Google.

Non si tratta del più grande programma di licenziamenti di Microsoft, infatti ricordiamo come nel 2014 il colosso di Redmond ha deciso di eliminare ben 18.000 persone della propria forza lavoro (Microsoft: In programma 18.000 licenziamenti entro il prossimo anno!).

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. minzi ha detto:

    beh se non hanno più intenzione di vendere hardware o di ridurre fortemente la vendita di hardware per concentrarsi su cloud e servizi mobile e non, ovvio che dipendenti per vendere hw non servono più
    Se non vuoi più produrre hw non ti serve più venderne e quindi non ti serve più gente per venderlo

    scontato, non è che li tengono per il parco giochi aziendale o per fare giardinaggio, pane e corsi di pittura

  2. Domenico ha detto:

    E’ sempre una brutta cosa vedere licenziamenti da aziende che comunque fatturano un casino. E’ anche vero che MS ha oltre 120 mila dipendenti sparsi in tutti i paesi, lo stesso in Italia la presenza di MS è molto più alta di quella di Google o ancora peggio Apple

  3. Luca Serri ha detto:

    Puoi anche licenziare gente se non hai più bisogno di quel personale, mica devi farlo solo in base a quanto fatturi. Dal loro punto di vista, perché dovrebbero spendere di più se possono risparmiare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *