• 130 commenti

Joe Belfiore: Il mondo sta lentamente andando su qualcosa che va oltre il semplice PC e Smartphone

Joe Belfiore, uno dei volti più conosciuti in Microsoft (almeno per gli utenti Windows Phone di vecchia data), nel mese di ottobre 2015 aveva annunciato un congedo dal proprio lavoro per un lungo periodo (Joe Belfiore prende un congedo da Microsoft, tornerà nell’estate 2016!), tornando operativo alla fine dello scorso anno.

Il sito businessinsider ha avuto modo di parlare con Joe Belfiore, ora con il ruolo di Vice Presidente Corporate Operating Systems Group, dichiarando alcune cose interessanti in merito al futuro di Windows. In particolare, alla domanda sull’attuale situazione mobile dichiara:

Abbiamo in programma di supportare Windows Phone. Windows sta aprendo i suoi confini, siamo consapevoli che le persone utilizzano più dispositivi che funzionano con una varietà di sistemi operativi. Windows è una piattaforma che guida l’esperienza in una vasta gamma di device, viviamo in un mondo molto diverso.

E nel futuro?:

Il mondo sta lentamente, ma inesorabilmente, andando su qualcosa che va oltre il semplice PC e Smartphone. Con la potenza di calcolo che diventa più economica, il cloud più potente e l’intelligenza artificiale più “intelligente”, il computer avrà diverse forme (per non parlare dei visori di realtà aumentata). Windows è in continua evoluzione per seguire questo cambiamento, lo stesso nuovo design language visto al BUILD 2017 (Fluent Design language – Ecco il video ufficiale dedicato al nuovo design language di Windows 10 Fall Creators Update), nasce per permettere di interfacciarsi a Windows da tutti i dispositivi, non è più possibile dare per scontato che gli utenti dispongono di un mouse e una tastiera.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. Davide ha detto:

    Per farla breve gli utenti vogliono sapere se Windows 10 mobile cederà il posto a Windows of arm oppure è solo uno step evolutivo.
    Finché questa cosa non sarà Chiara nessuno investirà nulla per gli Smartphone.

  2. Freerider ha detto:

    Ma quindi questo fluent design è la cshell che parlavano mesi e mesi fa? Non ho capito se la caratteristica “scale” citata durante la build si riferisce alle sole app o anche all’OS. Se cosi fosse allora hanno in mente qualcosa se no, L’attuale interfaccia di Windows non è cosi adattiva per poter essere portata su chissà quali device. Detto questo, MS ora mai sembra una bella donna, prima ti illude, poi di scarica e poi ti illude di nuovo. Quindi cosa cazz0 hanno intenzione di fare? Windows phone ancora supportato? Per due dispositivi in croce? Il mondo sta cambiando ok ma hanno un po rotto con sta storia che il prossimo device sarà oltre lo smartphone, sembra una presa per il cul0 se non iniziano a far capire cosa hanno in mente. Comunque, nel breve periodo quale sarà la proposta mobile di MS? Con hand-off su tutti gli OS rendono molto interessanti android e iOS (ammettendo che gli sviluppatori rilasciano app anche per Windows, se no l’hand-off rimane un’ottima funzione sulla carta), però io voglio un’ecosistema omogeneo! Non voglio impazzire a configurare diversi device per farli parlare tra di loro.

    • GiobyOne ha detto:

      e’ quello che fa Apple, il 90% dei possessori di iphone poi prendono un mac e pochissimi tornano indietro poi.

      • Freerider ha detto:

        Nell’ultima build mi hanno dato l’impressione che a loro interessa riempire lo store su desktop e 2in1 e far utilizzare il loro servizi di IA agli sviluppatori lasciando da parte l’OS mobile. Alla fine hand-off è l’ennesimo tentativo di far sviluppare app per Windows perché, se si vuole sfruttare questa nuova funzione, bisognerà necessariamente avere la stessa app su mobile (android e iOS) che su Windows 10 e parallelamente cercheranno di espandere Cortana visto che per utilizzare hand-off bisogna installarla necessariamente anche su altri OS e quindi Bing. Mentre per i servizi di IA, non è importante la piattaforma, perché basta che un qualsiasi linguaggio si interfacci alla loro IA per farla crescere, quindi, se queste sono le loro priorità, il mobile è praticamente inutile. Solo che sembrano non pensare che il PC non lo usa praticamente nessuno o che chi lo usa sembra che abbia in mano ancora un XP e non 10. Quindi hand-off è solo un progetto da “n3rd” e solo i “n3rd” sapranno installarlo ed utilizzarlo fuori dall’ambiente Windows, mentre, con un Windows mobile tutti gli utenti avrebbero trovato l’ambiente proto per essere usato.

      • Luca Serri ha detto:

        90% è decisamente esagerato, anche se alla fine non sono così pochi.

    • RafaStyle ha detto:

      Aspettiamo l’evento di fine mese, qualcosa in piu si sapra

  3. GiobyOne ha detto:

    Sinceramente la trovo una visione “sprovveduta”, Apple fa il 60 dall’Iphone, e in un anno a’ passata da 89 ad oltre 150 dollari al NASDAQ solo nell’ultimo anno. Mi sembrano i discorsi di Castigline, proprietario Cagiva quando affermava che lui gli scooter non li avrebbe mai fatti perché solo moda, infatti abbiamo fisto che fine ha fatto la Cagiva, ex primo produttore di moto europeo. Io credo che bisogna dare quello che la massa vuole, e velocemente passare ad altro se non funziona piu’. Questo e’ quello che penso io naturalmente.

    • RafaStyle ha detto:

      Perché tu hai la visione ristretta al mobile, che é sostanzialmente l’unico ambito dove apple dice la sua. Qui il discorso é piu generico ma proprio perché i prodotti ed i servizi sono innumerevoli ed estremamente differenziati tra loro

      • GiobyOne ha detto:

        Sinceramente parlavo di prime posizioni perse a favore di altre aziende.
        Capitalizzazione -> Apple, Google
        Internet Explorer -> Chrome
        Windows Movile 6.5 -> Android, iOS
        Skype -> WhatsApp
        Hotmail -> Gmail
        XBOX 360 -> PS4

        SO ha il suo windows lato desktop , ma statisticamente perde di anno in anno in %.
        (vedi OSX e Chromebook)

        poi dove cerca di arrivare …
        Motore di ricerca Google / Bing
        Store App Store e PlayStore con il suo (vorrei veder ei numeri)

        Le nuove generazioni per prima cosa prendono uno smartphone, e ti posso garantire che se non fosse un problema di costo si prenderebbero un mac.
        Questa e’ la mia percezione.

        • Luca Serri ha detto:

          Veramente macOS non ha una gran crescita, anzi da vari anni è abbastanza stagnante, e Chrome OS lo vedo sempre in mezzo agli “Altri” nelle percentuali. Però la cosa del Mac non mi sembra così lontana dalla realtà, anche perché ci sono ancora luoghi comuni come quello del Mac perfetto e immune ai malware.

          • CarMan ha detto:

            Sarà un luogo comune, e non ne dubito, ma tant’è: mai beccato un virus, di nessun tipo.

          • Luca Serri ha detto:

            Potrei citare tanti casi di gente con Windows che non ha mai beccato virus e volendo anche qualcuno di gente che li ha presi con Mac, ma non è quello il punto. macOS è più sicuro di Windows grazie alla bassa diffusione ma bisogna comunque fare attenzione, perché da quando un minimo di quote le ha sono arrivati come prevedibile anche un po’ di malware.

          • CarMan ha detto:

            Luca, il malware per Mac esiste, lo sappiamo. Ma bisogna essere proprio tonti per beccarselo. Comunque è giusto quello che dici sulla dffusione di OSX, e di conseguenza sui relativi virus.

          • Freerider ha detto:

            Anche io su Windows 10 non ho mai beccato un virus, eppure esistono. Su Mac sicuramente sarà più difficile e sono meno diffusi, ma se fai qualche cagat4 te li prendi anche li. MS finalmente ha deciso di prendere una posizione “forte” per rendere Windows più sicuro facendo passare tutto dallo store ma trova sempre l’ostruzionismo di chi vuole usare i pc ancora come se fossero degli XP.

        • ILCONDOTTIERO ha detto:

          Windows oggi ha il 93% del mercato desktop in rialzo a due anni fa che era al 91% . Poi personalmente che vinca uno o l’altro l’importante é essere soddisfatti di quello che si compra che di chiacchiere da bar le possiamo leggere e sentire tutti i giorni .

    • Miki_73 ha detto:

      Hai perfettamente ragione! Fanno questi proclama da un po’ ormai senza mai essere chiari, nel frattempo pero’ un OS per “semplici Smartphone” ce l’hanno ancora ed è ridotto allo 0,4% del mercato quando la concorrenza guadagna milioni di dollari porprio con quelli!

  4. ermedir ha detto:

    La vera domanda è: vi farete trovare pronti stavolta?

  5. yepp ha detto:

    Prima c’era solo il PC o solo lo smartphone in 2 mondi isolati. Da quando è nata la piattaforma Windows 10, i 2 mondi si incontrano: i dispositivi comunicano fra di loro in maniera intelligente per compiere azioni anche su altri dispositivi, pensate ad esempio al caso banale, ma significativo, di una notifica che una volta soppressa da un dispositivo ve la ritrovate soppressa anche in tutti gli altri. La continuità del vostro lavoro o divertimento non viene mai interrotta al cambio del dispositivo, perchè le app sono in grado di farvi riprendere il vostro lavoro allo stesso punto in cui lo avevate interrotto, ecc.

  6. yepp ha detto:

    Prima c’era il PC e lo smartphone in 2 mondi isolati fra di loro. Da quando è nata la piattaforma Windows 10, i 2 mondi si incontrano: i dispositivi comunicano fra di loro in maniera intelligente per compiere azioni anche su altri dispositivi, pensate ad esempio al caso banale, ma significativo, di una notifica che una volta soppressa da un dispositivo ve la ritrovate soppressa anche in tutti gli altri. La continuità del vostro lavoro o divertimento non viene mai interrotta al cambio del dispositivo, perchè le app e il mondo in cui sono immerse sono in grado di farvi riprendere il vostro lavoro allo stesso punto in cui lo avevate interrotto, come se il dispositivo fosse unico.
    => I dispositivi Windows 10 li potete pensare come giocatori di calcio che non tirano semplicemente calci ma sono in grado di giocare una partita assieme

  7. Avida Divita ha detto:

    Questi manager sognano,hanno visioni tutte loro ma pare non comunichino tra di loro.Si ha come l impressione che manchi una politica aziendale chiara,univoca,definita.Evidentemente alla Microsoft hanno miliardi da perdere.I cambiamenti sono lenti é vero,ma come insegna Apple se dai uno scossone al mercato fai soldi vendendo fumo…

  8. Alberto Paolucci ha detto:

    Sono mesi che straparlano di questo dispositivo mobile definitivo che andrà oltre lo smartphone e il pc, ho paura che sarà un enorme fail se farà la fine di tante idee buone sulla carta ma abbandonate a loro stesse

  9. acrixx ha detto:

    L’intento di una multinazionale è far soldi. Per MS è più facile fare soldi nel mobile con le royalties sui brevetti di android, sui servizi cloud all’utente e sui servizi cloud agli sviluppatori, punto. Terranno un piede negli os, ma non nulla di più.

  10. Gino G ha detto:

    Supportare Windows Phone?
    In arrivo 8.2!!!!!!

  11. GiobyOne ha detto:

    Quello e’ successo a settembre, e solo per il note. guarda il NASDAQ negli ultimi 3 mesi.

  12. Andrea ha detto:

    A me basterebbe un nuovo Esplora Risorse, l’eliminazione dei vecchi programmi come Pannelli di Controllo, Media player, Internet Explorer ecc…

    • Gino G ha detto:

      Io vorrei tanto che il vecchio pannello di controllo restasse lì dov’è…
      Già solo per il fatto che in “Impostazioni” non si possano fare due cose contemporaneamente.

  13. Fede64 ha detto:

    A Nadella interessa solo piazzare il proprio software sui telefoni della concorrenza. Impossibile dargli torto

    • Gino G ha detto:

      A Nadella interessa solo titillare gli azionisti facendo vedere loro numeri. Tipo tagliando interi settori.

      • bruno ha detto:

        a nadella interessa fa guadagnare la micrsoft e per ora lo sta facendo alla grande.
        il resto sono solo chiacchiere da bar.

        • MatitaNera ha detto:

          tu invece ci infondi la tua verità…non vedi al di là del tuo naso, ma guardati i valori azionari lì nella tua cantinetta…

          • bruno ha detto:

            qualcuno ha chiesto il tuo parere demente?
            non mi risulta.
            storto, i bilianci sono in positivo da parecchi anni,e sono aumentati ,molti campi sono aumentati anche del 400%.
            solo l’ultimo bilacio c’e’ stato uan flessione per i Surface e basta.
            le perdite sul mobile sono già state messe in conto da almeno 5 anni ritardato.
            se stava sul lastrico ti credi che Microsoft avrebbe continuato a svilupparlo?
            tu al massimo vedi i peni ad altezza bocca.
            devi per forza commentare vero?senno non puoi sparare le tue cazza.e quotidiane?

          • MatitaNera ha detto:

            come al solito hai ragione, sei sempe illuminante

  14. garulazzz ha detto:

    ecco la cronostoria delle + grandi dichiarazioni Ms di tutti i tempi giusto per farvi capire quanto ne capiscono in ambito consumer:

    2006 Zune sará il lettore MP3 + usato nel giro di 2 anni…(credo che la maggior pate delle persone non sappia cosa sia zune)

    2007 iPhone una moda passeggera… tra 2 anni vi sarete dimenticati che esiste!!!(apple in 3 anni supera MS come valore azionario…)

    2010 si puó programmare x WP7 con c# nel giro di 2 anni avremo lo store + fornito in ambito mobile…(wp7 abbandonato dopo 2 anni)

    2012 Windows RT sará il futuro, molte persone usano il pc solo x browser e office e in poco avremo uno store all’altezza della concorrenza…(progetto chiuso dopo un anno)

    2013 nel giro di un paio di anni l’app gapp sará annullato, arriveremo nel 2015 al 15% del mercato mondiale(cosa dire FAIL!!!)

    2015 PS4 non ci preoccupa(e cosí Ms riesce nell’impresa di rilanciare la moribonda Sony)

    2017 gli smartphone sono il passato il futuro é qualcos’altro (forse aspettano che apple lo presenti per capire cosa sia e dire che é una moda passeggiera)

    • bruno ha detto:

      La misura giusta per i telefono sono 4 pollici.
      Mai piu grandi.

      IPad pro
      Sostituisce il pc.

      La batteria non serve piu grande,senno l’iphone non é piu cool.

      Diciamo che bastano queste per vincere e amani basse.

      • garulazzz ha detto:

        ceeerto battono a mani basse “gli smarthphone sono una moda passeggiera” stai scherzando..
        hai dimentica ahahahahaha e un commento su virusdroid e samboom!!!! cmq apple almeno si é corretta e ha venduto ancora parecchio(e io non sono un apple fan, anzi trovo ios un sistema pessimo)… come é andata a ms con wp? e con RT? e con Zune? fanno buoni sistemi poi appena gira male cambiano rotta… e nel consumer infatti non riescono a sfondare perché non sanno mai leggere il mercato.

        • bruno ha detto:

          Non ho mai sentito dire rt il miglior os al mondo compratelo e vincete quaqquequosa.
          Apple be ha dette tantissime di altre chicche.
          Osx non prende virus.
          Ahahahhahaha

          • Michele M. ha detto:

            “abbiamo introdotto”. La prossima volta che usi il plurale ricordati di essere un consumatore, uno che da soldi ad un’azienda per ottenere in cambio un prodotto. I tifi da stadio col plurale lasciamoli appunto negli stadi.

          • bruno ha detto:

            Abbiamo, era riferito a Samsung.
            Nel senso che loro si sono vantati di una cosa che non esiste dato che si sono appropriati di una cosa mai introdotta da loro ma da Microsoft due anni prima.

          • Luca Serri ha detto:

            Inutile perderci tempo, hai ben visto che fanatico è.

          • bruno ha detto:

            si fanatico della verità.
            strano vero?

          • MatitaNera ha detto:

            della tua verità da cantinaro (dove fingi di avere una caterva di clienti)

          • bruno ha detto:

            dove non ti batte il sole

          • MatitaNera ha detto:

            meglio che te ne stia zitto, te lo dico spassionatamente

          • bruno ha detto:

            falla finita ameba.
            se ti da tanto fastidio w10m cosa caz.o ci fai ancora qui?
            sfanculati dove parlano di quell’aborto di androdi e cos ci fai e ti fai un bel favore.
            https://www. plaffo .com/2017/04/android-nel-primo-trimestre-2017-individuati-oltre-750-000-nuovi-malware-uno-ogni-dieci-secondi/
            notiziona android non prende virus.
            android proprio che e’ un grosso virus.
            soprattutto su quella latrina di store che si ritrova.
            ahahahahhah
            pussa via insetto.

          • MatitaNera ha detto:

            (guarda come ti consaiderano anche gli altri utenti e capirai molte cose)

      • floriano ha detto:

        apple è una religione, i fanboy Apple Microsoft se li sogna….

      • MatitaNera ha detto:

        la giusta misura è quella che gli utenti comprano, poi magari puoi passare porta a porta e convincerli tutti

    • Teo ha detto:

      Devono stare zitti e non parlare piu di Smartphone. Zero app zero Smartphone.

  15. Vincenzo Corsaro ha detto:

    Ragazzi, vorrei ricordare a tutti che Microsoft ha inventato lo standard 2 in 1, questo potrebbe sembrare una cavolata, ma ciò è indice del fatto che stanno incominciando a smettere di seguire la strada tracciata dagli altri (ed ecco il perché di tutti quei fallimenti citati) e stanno FINALMENTE incominciando a tracciare loro la NUOVA strada, ulteriore riprova è Continuum (che Samsung si è fatta implementare da MS sul suo S8), il monitor reclinabile con il Surface Dial del Surface Studio, HoloLens, per non parlare di Windows 10 IoT, insomma…..sono tutte cose che danno l’impressione di avere capito gli errori del passato e di avere voltato pagina, davvero, ora riguardo a questo presunto dispositivo mobile definitivo, sono già da circa 3 anni che ci stanno lavorando, è ancora evidentemente non è pronto, ma questo secondo me è indice che qualcosa di davvero grosso si sta muovendo..

    • garulazzz ha detto:

      ma basta con sto standard 2in1 l’anno scorso ne hanno venduti globalmente 26 ml(11% del mercato pc) tra tutti i produttori… Samsung ha venduto 27 Mln di tablet android quindi + dei 2in1… il mercato pc é in continuo calo, i 2in1 sono un buon prodotto ma non hanno avuto un successo cosí straordinario come si crede(anzi la crescita é sotto le aspettative nel primo trimestre di quest’anno) e se ne parla perché sono l’unico settore in crescita nel segmento(e questo grazie a MS che ancora non é riuscita a creare un interfaccia tablet decente, tanto vedo usare i 2in1 solo con tastiera attaccata) e comunque gli analisti contano vadano a stabilizzare sul 20% del mercato… tutt’altro che una rivoluzione!

      • Davide ha detto:

        I prodotti Microsoft sono stati realizzati con lo scopo di non entrare in competizione con i partner ma per dettare le linee guida da seguire e sul “mobile” credo si utilizzerà la stessa strategia.

        • garulazzz ha detto:

          forse non hai capito MS+HP+Acer+…. = 26Ml meno dei tablet android venduti da samsung(e il settore tablet non é certo florido)

          • Fede64 ha detto:

            Il Surface e in genere tutti i dispositivi Microsoft hanno un prezzo alto e producono reddito. Gli smartphone e i tablet venduti a prezzo di mercato non rendono niente, a meno di venderne vagonate al giorno. Purtroppo è un utopia per un terzo OS sul mercato, bisogna crederci nella speranza che arrivino le app che non arriveranno mai. Un film già visto con Windows Mobile. Che senso ha continuare coi Lumia o altro?
            Meglio lasciare la fatica agli altri e poi piazzargli sopra i propri software, anche se hanno OS che non piacciono

          • floriano ha detto:

            finora Microsoft poteva sfruttare la diffusione del suo sistema operativo per vendere anche altro (office, dbms, visual studio,..). se perde questo privilegio non è detto che riesca a vendere gli stessi prodotti sulle piattaforme concorrenti.

            già adesso Google docs in alcuni ambiti ha soppiantato per esempio word…

          • bruno ha detto:

            quali ambiti?

          • floriano ha detto:

            nella modifica di documenti condivisi in alcune organizzazioni

          • Riccardo ha detto:

            Bhe ma in fondo i tablet a cosa servono?

            Sono semplicemente uno sfizio.

            Non ho voglia di alzarmi dalla poltrona per andare al pc? Navigo dal tablet.

            Devo giocare ai giochini sdraiato sul letto ma il mio telefono ha lo schermo troppo piccolo? Uso il tablet.

            Quanti usano il tablet in maniera professionale? E non parlo delle presentatrici di Sky calcio e Mediaset premium…e nemmeno degli utilizzatori come il sottoscritto che ci fanno qualche foglio Excel per le spese a tempo perso…

            I prodotti sono simili ma le destinazioni d’uso sono completamente diverse.

            2 in 1 per uso professionale mentre tablet per “tempo libero”.

            Logicamente conteremo sempre più “giocherelloni” che professionisti in cerca di una soluzione high tech per lavoro…

          • garulazzz ha detto:

            Io parlo di mercato consumer non professionale. Molti sostengono che i 2in1 sono una rivoluzione per il resto daccordissimo con te tablet uso consumer ultrabook/2in1 professionale, il problema dei 2in1 e che attualmente la parte tablet non é di livello adeguato

          • Riccardo ha detto:

            Il 2in1 non potrà mai essere consumer.
            Chi lo pensa in questa maniera è semplicemente un folle.

            Nelle attività consumer contiamo:
            – Navigazione Web;
            – Ascolto Musica;
            – Visione Film;
            – Gaming (se si può definire tale comunque si gioca);
            – Social.

            Il fattore touch, il fattore comodità e le app immediate e facilmente configurabili con dispositivi appositi come Chromecast o Apple Tv mettono in 8/12 pollici un S.O. pronto a soddisfare ogni esigenza di svago dell’utente senza alzare il sedere dal divano.

            Io in Primis ho proprio ZenPad Asus con Android 5.1 + Chromecast + iPhone 6 Plus. Con queste 3 cose mi siedo sul divano del soggiorno ed ho il mondo nelle mie mani e nella TV.

            Per quanto riguarda il lato professionale un Tablet e un OS mobile non sono minimamente calcolabili.
            Ma come è vero il contrario…quale pazzo userebbe un Surface per navigare mentre è svaccato sul letto? E’ inutilizzabile un OS desktop con touch ed in posizioni che non siano quella seduto alla scrivania con ALMENO un mouse collegato.

            Non so se mi spiego: la destinazione dei dispositivi in questione è estremamente diversa.

          • Gianlu27 ha detto:

            Ma i due in uno vanno solo perché sono dei tablet su cui puoi installare i programmi classici da PC, tra l’altro spesso anche male ottimizzazati a dimensioni di pollici aggiornamenti sotto i 13. Soprattutto​ Windows che è un mix tra un’interfaccia tablet e PC.

            Toglici quello è sono dei normalissimi tablet con una tastiera.

            Alla fine i 2in1 Windows sono più flessibili sull’usabilità, tutto lì

          • Riccardo ha detto:

            Ma un sistema operativo mobile non è nemmeno lontanamente paragonabile ad un O.S. desktop come quello di W10 su Surface…

            Già solo per l’accesso ai file archiviati non c’è il benchè minimo confronto. Per quanto riguarda iOS non ne parliamo nemmeno in quanto i file sono allocabili in cartelle solo su cloud…

            La differenza di prezzo c’è perchè il tablet ha una destinazione consumer mentre il surface ha una destinazione professionale. Salvo casi eccezionali per quale motivo un ragazzino che gioca a Clash Royale dovrebbe avere un Surface?

            “sta alla persona decidere se il prezzo in più vale la spesa” -> Assolutamente falso. Il tutto sta alle esigenze dell’utilizzatore.

            Mettiamo caso che sono un professionista che opera spesso fuori sede e acquisto un iPad:
            1. Non ho applicativi desktop;
            2. Non posso archiviare i file sulla memoria (cartelle e sotto cartelle su iOS non esistono);
            3. Non posso usare il mouse;
            4. Compatibilità limitata con altra strumentazione;
            5. potenza di calcolo inferiore;
            Ecc..

            Idem per android salvo la presenza di un puntatore al collegamento del mouse (praticamente inutile su app pensate per uso con touch) e un gestore delle cartelle molto confusionario e senza un’interfaccia grafica come quella desktop di Windows che comporta:
            – Disordine;
            – Tempi dilatati per il reperimento dei file.

            Sei un lavoratore professionista il cui scopo è quello di avere uno strumento versatile sempre a portata di mano? Surface fa al caso tuo.

            Sei un utente consumer che vuole giocare, scaricare l’app del meteo e usare programmi office base tanto per fare qualche foglio di calcolo al limite del nervosismo (e lo dico perchè ci ho provato sul mio Zenpad da 10″) prenditi un Tablet.

          • Vincenzo Corsaro ha detto:

            “E alla fine anche chi prende un 2in1 ne fa un uso da tablet nella maggior parte dei casi” assolutamente no, ti consiglio di andarti a vedere quanti comprano la tastiera esterna per il Surface.

            Hai detto bene, quello è un OS per telefoni con schermi più grandi, quindi è sostanzialmente un giocattolo, il 2 in 1 è un altra cosa, ovviamente se non hai che farne allora non ha senso prendere il 2 in 1

          • Gianlu27 ha detto:

            Perché ci buttate in mezzo il surface che è un prodotto che costa almeno 700 euro?

            Ovviamente si parla di prodotti consumer, chi spende 700/800 ha delle esigenze particolari e cerca il prodotto che gli serve. E il punto non è la tastiera, che puoi avere anche su un normalissimo tablet. Il punto è puoi usarlo con i programmi da PC: vedi però quanti ne usano.

            Io sceglierei un 2in1 perché è più versatile, ma ovvio che nella stragrande maggioranza dei casi un tablet iOS/Android soddisferebbe le esigenze di chi li usa

          • MatitaNera ha detto:

            cosa ti importa se è uno sfizio o se è professionale ? l’importante è vendere…

          • Riccardo ha detto:

            Certo! ma è come paragonare una stampante ad un plotter professionale di una Tipografia.

            E’ logico che il pubblico disposto ad acquistare una semplice stampante sia ampiamente più vasto del gruppo che invece acquisterà il plotter.

            I motivi?
            1. Il costo
            2. La destinazione d’uso (con la stampante ci stampo due fogli e ci scannerizzo i documenti col plotter professionale stampo in alta definizione e lo uso per scopi, appunto, professionali)

            Un iPad è prettamente uno strumento di gioco e per uso multimediale “base”.
            Un surface da 1200€ è in primis uno strumento professionale che consente di avere compattezza e prestazioni senza occupare spazio e pensato per un uso Business; poi un possibile strumento di svago.

            E’ normale che su 100 persone tutti saranno predisposti all’utilizzo di un tablet.
            E’ anche vero che sulle stesse 100 persone probabilmente solo un 30/40 saranno predisposte all’utilizzo di un Surface.

            Concludo quindi dicendo che farne una questione di percentuali di vendita tra semplici tablet e 2 in 1 non ha senso proprio per la diversa destinazione per la quale il prodotto è stato creato e per l’esperienza richiesta per l’utilizzo (si presume che chi sepnde 700/1200€ per un 2 in 1 sia in grado di sfruttarlo appieno e non di navigare solo su internet).

          • MatitaNera ha detto:

            la % ha invece senso se in ottica futura pensiamo che ci si possa “dimenticare” di MS (soprattutto le giovani generazioni)

          • Riccardo ha detto:

            Dimenticarsi di MS lo trovo impossibile.
            Premessa la mia totale imparzialità sull’argomento Microsoft è la regina indiscussa nel campo informatico.

            Quando si pensa a Windows si pensa al Business, al Gaming ed al Personal Computer da casa.
            Già solo queste 3 cose consegnano nelle mani di MS il mondo.

            Microsoft è Xbox One che nonostante sia indietro rispetto a Playstation ha comunque venduto più di 11 milioni di console.

            Microsoft è software, applicativi, gestione server, sicurezza informatica…

            La concorrenza nel mondo desktop è praticamente inesistente se non per lavori professionali specifici come gestione server (Linux) o audio e design (Apple).

            L’unico comparto che non sfonda è windows phone; comparto che non è volutamente finanziato e portato avanti dalla casa.

            Concludo col dire che il 2 in 1 è una soluzione specifica e pensata per scopi mirati (Motivo per il quale l’Home PC di praticamente 9 persone su 10 è Windows e non un’iMac) che si rivolge ad una fetta di mercato di utenti esperti con scopi professionali ben definiti.
            E’ un pò come stupirsi del fatto che ogni giorno vendano più penne a sfera che Ferrari…

          • MatitaNera ha detto:

            spero sia volutamente ironica questa spiegazione…

          • Riccardo ha detto:

            Non è una spiegazione; è la realtà. Guardati intorno

          • MatitaNera ha detto:

            lavoro da sempre con Microsoft ma ultimamente vedo qualche scricchiolio…

          • Riccardo ha detto:

            bhe penso sia normale.

            Esempio stupido: Samsung con il Note 7 ha “scricchiolato” ma mi sembra rimasta leader nel mercato Android…

            A mio avviso ci sono brand difficili da abbattere..

          • Vincenzo Corsaro ha detto:

            Vabbè pensi che questo “scricchiolio” sia dovuto al fatto che piano piano molti ormai usano lo smartphone/tablet anche per fare le cose che tradizionalmente facevano su PC, è infatti la Android ha appena superato Windows in termini di diffusione dell’OS, ma ciò non toglie nulla alla qualità del comparto Windows Desktop.

          • bruno ha detto:

            lasciali perdere hanno i sassi nel cervello.
            sono troll professionisti.
            tu gli parli del sole che sta fermo e la terra gli gira intorno e loro se ne escono ,ma la luna gira intorno alla terra 1+1 fa 2
            parlano del dito nel loro culo non della luna.
            ora i 2 in 1 non servono,fanno schifo bla blablase era stat Google o appleora stavano sbavando coe delle mignotte.

          • Riccardo ha detto:

            Sarò sincero un 2 in 1 non lo comprerei mai nemmeno io in quanto non lo userei per scopi professionali e quindi mi spiacerebbe spenderci tanto per avere uno strumento che non sfrutterei.

            Per quanto riguarda i tablet di casa Apple è roba da ricchi milionari nel senso che per sfruttare appieno il dispositivo devi pagare servizi su servizi.

            Con Android ed un chromecast puoi piratare qualsivoglia servizio multimediale e ridirigerlo su tv, proiettori, impianti audio ecc..

            Infatti possiedo un iphone 6 ed uno zenpad 10.1 con il quale faccio QUALSIASI cosa salvo uso professionale sul quale NON esistono proprio gli strumenti (se non quelli base)

          • Vincenzo Corsaro ha detto:

            Quoto in pieno, purtroppo pochi riescono a vedere aldilà della loro opinione.

          • Vincenzo Corsaro ha detto:

            Quello che dico da sempre, che la maggioranza non capirà mai…
            Come quelli (avvocati, ingegneri, medici, ecc….) che comprano l’iPad solo per camminare per strada mettendo bene in vista la”mela morsicata”, come se questo bastasse per essere produttivi…

      • Luca Serri ha detto:

        Gli analisti lasciali perdere, hanno previsto anche delle cavolate assurde, come un WP7 al 15% del mercato nel giro di pochi anni dalla sua uscita.

        • garulazzz ha detto:

          d’accordo allora guardiamo i dati odierni 11% del mercato PC(che é in caduta)… non certo la rivoluzione planetaria che molti dipingono. cmq i 2in1 e i convertibili a mio parere hanno poco senso fino a quando l’interfaccia touch non avrá qualche utilitá(se mai ms si deciderá finalmente a completarla e dargli un senso), hanno principalmente successo xké come gli ultrabook sono effettivamente sulla fascia alta ottimi strumenti professionali(leggeri completi permettono di non rinunciare anche in mobilitá a un pc completo e potente senza avere un 15″ ingombrante) ma a livello consumer i modelli economici(- di 500 euro) sono poco utili: inadatti al gaming, inferiori ai tablet a livello di autonomia e multimedialitá(almeno usando il touch) e tendenzialmente + pesanti, poche app che la sfruttano le eventuali potenzialitá.

          • Luca Serri ha detto:

            Ma infatti su alcune cose sono d’accordo con te, per esempio sul fatto che i 2-in-1 di fascia bassa non sono molto utili se non per una nicchia di utenti. Però non ha senso dire che non sono una rivoluzione guardando solo alla diffusione: concettualmente lo sono, perché si tratta di dispositivi unici. Ciò che li limita a mio parere è essenzialmente la resa quando vengono utilizzati come tablet, vale a dire lo store inferiore ai concorrenti, e il fatto che non sono molti gli utenti che sentono il bisogno di questa categoria di device.

          • garulazzz ha detto:

            Credo che + o – stiamo dicendo la stessa cosa… i 2in1 sono ottimi come pc molto meno come tablet… siamo solo in disaccordo solo sul fatto che concettualmente io non la vedo una grande rivoluzione anche perché vengono usati principalmente come mini netbook + potenti(e sia tablet che netbook esistevano giá) mentre non sono riusciti a creare un utilitá alla parte tablet.

          • Luca Serri ha detto:

            Questo però è un aspetto pratico, con “concettualmente” io intendo nel caso tutto funzioni al meglio, mentre sappiamo che allo stato attuale per un utilizzo da tablet iPad e i vari Android rendono ancora meglio. Magari in futuro cambierà, questo non lo possiamo sapere.

          • Vincenzo Corsaro ha detto:

            Come già detto qualcuno, non è un demerito del 2 in 1 in sé, ma dello store Windows, stesso motivo per cui non esiste quasi più la piattaforma di Windows 10 mobile per smartphone.

      • Vincenzo Corsaro ha detto:

        I 2in1 hanno un ottica di utilizzo completamente diversa rispetto ai tablet Android, quelli sono pensati per la produttività in mobilità quindi è ovvio che c’è ne siano di meno rispetto ai tablet Android, ma non per questo significa che siano un fallimento ! Anche perché sono dei veri PC, quindi sono più performanti, ecc… Inoltre è ovvio che li vedi sempre con la tastiera stiamo parlando di produttività, e qual’è il primo applicativo pensato appunto per la produttività ? Office ! È quindi è altrettanto ovvio che su Office ci scrivo con la tastiera fisica.

        I tablet Android pur avendo lo stesso form factor sono davvero un altra galassia, quelli sono sostanzialmente dei giocattoli, ci puoi giocare, ascoltare musica, guardare video, prendere qualche appunto, e qualche altra cosa, ma niente rispetto a ciò che puoi farci con 2in1

    • Luca ha detto:

      Che Microsoft stia innovando come nessun’altra azienda ormai fa da anni è fuori discussione, ma non si è allontanata mai troppo da ciò che ormai utilizziamo da tempo, seguendo una linea bene o male familiare alle nostra abitudini… Riuscire a togliere dalle mani delle persone gli attuali smartphone sarà un’impresa decisamente più ardua, a prescindere da quanto innovativa, utile e user-friendly possa essere la sua soluzione… Staremo a vedere :)

      • CarMan ha detto:

        Stanno lavorando all’interfaccia virtuale per togliere il telefono di mano alla gente…

      • Vincenzo Corsaro ha detto:

        Questo è molto vero, però è vero pure che il mondo si è sempre evoluto e chi storicamente ha guidato questo cambiamento è sempre stato apprezzato, certo sarebbe traumatico, come lo è stato il passaggio da ai featured phone agli smartphone.

    • Riccardo ha detto:

      Fino a che si sta lontani dalla parte mobile ti do ragione ahahaha

    • MatitaNera ha detto:

      infatti è una cavolata, il 2in1 è un pc con windows, oltretutto diffuso solo come nicchia…

      • Vincenzo Corsaro ha detto:

        Nicchia ??? Mi pare un po’ azzardato, di certo non come i tablet Android di 80 €, ma questo mi sembra ovvio; ma nicchia no.

    • MatitaNera ha detto:

      o non è pronto o non esiste

    • Gianni ha detto:

      ..anche perché parliamoci chiaro…iPhone / Apple e Android /Samsung & co…non stanno apportando novità e WoW effect…il primo che uscirà con una novità vera inizierà ad erodere le loro fette di mercato….vediamo….
      Io intanto continuo ad essere schifato da questa corsa agli iPhone 8 / S8 etc…a prezzi indecenti….

  16. CarMan ha detto:

    O.T.: Intanto stamattina, per la prima volta nella storia, un riavvio spontaneo del mio 950 con l’ultima versione dell’OS, quella ufficiale.
    Mai successo…

  17. Davide ha detto:

    La strada verso l’unificazione tra desktop e mobile per quanto riguarda l’os credo sia arrivata al termine, speriamo solo che gli ultimi dispositivi non vengano esclusi con la nuova transizione

  18. sgrips ha detto:

    lo sapevo … !!!!

  19. CarMan ha detto:

    Il device definitivo è quindi qualunque dispositivo di qualunque marchio. Addio Surface Phone?

  20. War 78 ha detto:

    Sto trattenendo il fiato . . .

  21. emo ha detto:

    E nel futuro?
    Convertiremo l’intero sistema operativo Windows mobile in un app installabile sia su ios che android

  22. Teo ha detto:

    Non sanno piu cosa dire. Adesso le eresie sono andate alle stelle.

  23. slowstart ha detto:

    Tutte chiacchiere per distogliere attenzione dal fallimento in campo mobile, anzi, i ripetuti fallimenti in campo mobile.

  24. Gino G ha detto:

    Un tempo parlavamo di nuove funzioni e nuovi telefoni.
    Ora parliamo di dichiarazioni.
    :(

  25. Robertino ha detto:

    Secondo me un altro errore è Windows 10 S, lo preinstallano sui nuovi Surface ma è una versione ridotta di Windows 10. Non capisco se lo fanno per guadagnare sperando che qualcuno paghi e aggiorni a 10 completo oppure continuano a fare scelte discutibili.

    • Woof ha detto:

      Credo sia per spingere gli sviluppatori a creare app Universal, o almeno ad usare i tool per convertire i programmi .exe, così da riempire lo store. Se la base installata è ampia, in futuro potrebbero arrivare più app. Poi essendo più sicuro(chiuso), per chi naviga solo e usa due app in croce potrebbe andare bene.
      Ovvio per utenti pro, non è altro che un RT 2.0.

  26. ILCONDOTTIERO ha detto:

    Pubblicheranno App di Windows 10 su Android e Ios cosi quando avremo nostalgia supereremo il concetto del mobile .

  27. asca26 ha detto:

    WP8 era snello, semplice, pratico e con un browser efficientissimo. le live tile rivoluzionarie.
    L’errore più grande a quel tempo, avendo inoltre in corpo il marchio nokia, fu di inseguire i top apple e samsung e di non tentare di sostituirsi come sistema dei feature phone, ancora la parte grossa del mercato mondiale. il 520, se poi non si fossero persi a brancolare nel buio tra acquisizioni e marketing inesistente, sarebbe entrato nella leggenda più ancora del 3310.

    • Teo ha detto:

      In questo periodo sto usando dopo tanto 8.1. Uno schifo app che si richiudono da sole ed e pieno di sto caricando e sto riprendendo che caratterizzano lo schifo dei lumia che ho comprato un tutti questi anni.

  28. ricky1973 ha detto:

    non sanno verso cosa il mondo stia virando… di sicuro sanno che non è andato sui lumia e su Windows 10 mobile… uno scempio. E lo dico da utente fedelissimo purtroppo. ah, ogni tanto do un’occhiata sullo store e vedo che diverse app che ho installato (e tuttora funzionanti) sono sparite (vedi tapatalk prima e mtalk adesso)… quindi in caso di formattazione del telefono non potrei più installarle. Che pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *