• 55 commenti

Windows 10 in Italia accelera e arriva al 42,67%, Windows 7 scende sotto quota 40% | Marzo 2017

Secondo i dati rilasciati da Statcounter, misurati in base alla percentuale di utilizzo del web, Windows 10 (PC e Tablet) ha superato la quota di mercato di Windows 7 in Italia nel mese di febbraio e distaccato chiaramente alla fine del mese di marzo.

In particolare considerando i principali sistemi operativi Windows Desktop/Tablet, in Italia nel mese di marzo 2017, l’utilizzo di Windows 10 è stato del 42,67% rispetto al 39,09% misurato con Windows 7. Proprio nell’ultimo mese c’è stato infatti un distacco più marcato da parte dell’ultima versione Windows disponibile sul mercato, vedremo se continuerà questo mese con l’arrivo dell’aggiornamento Windows 10 Creator Update.

Risultati simili anche negli Stati Uniti dove l’utilizzo di Windows 10 è arrivato al 44,06% e Windows 7 al 41,26. E se consideriamo il mercato mondiale? Qui le cose cambiano, Windows 7 si conferma l’OS più utilizzato con il 47,06%, a seguire Windows 10 con il 34,25% e poco sotto quota 10% resiste ancora Windows 8.1.

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. ermedir ha detto:

    Ormai non aggiorna più nessuno. Gli aumenti di Windows 10 saranno lenti e costanti dovuti all’acquisto di nuovi computer/tablet per rimpiazzare i vecchi

    • Davide ha detto:

      In realtà è ancora possibile aggiornare gratis, la scadenza del supporto imminente di vista farà guadagnare sicuramente punti, quello da battere resta Windows 7 e l’unico modo è quello di lavorare bene su interfaccia (facendo sparire i vecchi menù) e su nuove funzioni utili soprattutto per il lavoro.

    • cipo ha detto:

      C’è ancora l’utenza Windows 8/8.1 che francamente non capisco.. o stai con Windows 7 o aggiorni a Windows 10.

      • Luca Serri ha detto:

        Ci saranno anche PC lavorativi li in mezzo, oltre alla gente che non aggiorna perché non sa neanche cosa vuol dire.

        • massimo ha detto:

          Poi ci sono anche i matti da manicomio e fidati che non sono pochi..

          • Luca Serri ha detto:

            Però c’è caso e caso. Escludendo i casi in cui non si può aggiornare (ad esempio per uso lavorativo o incompatibilità), se uno non aggiorna perché è poco pratico e non sa come fare ci sta, ciò che è sbagliato è invece non aggiornare per motivazioni stupide del tipo “W10 è uno spyware”, “se una cosa funziona non c’è motivo di cambiarla” o altro ancora.

          • Gino G ha detto:

            Oddio, in ambito di driver e periferiche il “se una cosa funziona non c’è motivo di cambiarla” non è poi così fuori luogo…

          • Luca Serri ha detto:

            Io parlo di sistema operativo. Non aggiornare se hai qualche motivazione ci sta, non aggiornare per principio secondo me è sbagliato perché indice di chiusura mentale. Se poi sai mostrarmi che non è vero ti ascolto.

          • Gino G ha detto:

            Ah beh, se il riferimento è alle linee di principio concordissimo.

          • massimo ha detto:

            Ho un solo cliente con una decina di pc w7 per via di compatibilità con una vecchia versione di un cad

            Questo è forse l’unico tipo di casistica mezza giustificata

            Il resto è pura follia, chi usa ancora 7 o 8.x è un pazzo da rinchiudere al manicomio e con camicia di forza
            .

          • Gino G ha detto:

            Bah, se uno sa quel che fa non vedo che follia sia. Francamente ed estremizzando potrei mettermi pure ad usare XP: so quel che faccio e come funziona e non correrei alcun rischio.

          • massimo ha detto:

            Nessuno ti rinchiude in manicomio se usi il fax nel 2017, nessuno ti arresta
            Per me puoi usare anche il piccione viaggiatore
            Ma per me, scusa l’ironia, se lo fai sei da rinchiudere al manicomio

  2. Francesco Baldan ha detto:

    Ultimi dati Kantar: Android 4.1.1 supera Windows 10. Android 4.4.2 si conferma invece come l’auto più venduta.

    • Luca Serri ha detto:

      Kantar misura le vendite, non gli utilizzatori. È naturale che in quelle classifiche vinca Android, visto che gli smartphone durano un paio di anni mentre i PC molto di più.

  3. Fabio b ha detto:

    WA non è Microsoft e nemmeno Telegram. Non inserirei mai api terze parti nel mio sistema operativo. Esistono già le applicazioni, lasciagli fare il loro lavoro. Il sistema operativo va benissimo cosi com’è.

    • Gianlu27 ha detto:

      Aspè, non si tratta di inserire api di altri. Si tratta, nella mia idea, di far comunicare le UWP con la people bar. Ad esempio metti che facciano la UWP di WhatsApp, ti arriva un messaggio e tu possa rispondere dalla people bar senza dover aprire l’app. Non sarebbe comodo? :)

      Se tu vuoi attirare, devi fornirgli i motivi. Altrimenti ora come ora certe UWP non arriveranno mai perché allo stato attuale non c’è nessun vantaggio.

      • Fabio b ha detto:

        Certamente. Sarebbe comodo. Tuttavia non dovrebbe farlo Windows. La cosa potrebbe essere già fattibile adesso ma mancano gli elementi principali…le UWP di T. Potrebbero non arrivare mai poiché i client web vanno sufficientemente bene e sono cross platform. Non credo molto nel futuro di UWP ormai.

        • Gianlu27 ha detto:

          Esattamente, hai capito quello che voglio dire. Se MS vuole attirare sviluppatori, deve offrire anche delle soluzioni in più. Anche perché Telegram che faccia il cliente web o l’exe, non è che perde qualcosa rispetto a fare una UWP, anzi, guadagna clienti.

          Sinceramente l’unica idea che potrebbe attirare questo sviluppatori è la people bar al momento, a meno che non possa interagire pure con l’exe per dire.

          Il problema è che MS non ha in mano nulla, non sono gli sviluppatori che devono andare da MS, ma è MS che deve andare dagli sviluppatori, quindi o MS si muove o rimane tutto così. Sul futuro delle UWP, concordo con te.

  4. Fabio b ha detto:

    Il problema dell’interfaccia utente non è un problema. La gente si abitua e al 90% non gliene frega nulla credimi. L’importante è che sia funzionale e che sia disponibile per più form factor possibili.

    • Gianlu27 ha detto:

      Ma se con 8/8.1 la gente ha scassato le balle (purtroppo) proprio per l’interfaccia tanto che MS ha dovuto fare un passo un indietro? :/

      Alla gente frega di come si presenta una cosa, se non gli piace ci si può abituare, ma continuerà a non piacergli. È come quando devi decidere uno smartphone: se non ti piace esteticamente non lo prendi. La fortuna di MS è di essere in posizione dominante e rivali non ne ha, quindi bene o male di questi problemi non ne ha. Ad esempio io ho visto qualche esempio di interfaccia neon e l’interfaccia attuale sembra vecchia di 20 anni a confronto. Sono piccoli dettagli che fanno la differenza verso gli occhi dell’utente :)

      Che sia disponibile su tanti form-factor concordo, il problema è quando si vuole mettere insieme un’accozzaglia di cose. Ad esempio a me sta altamente sulle scatole che su PC abbiano portato un’interfaccia da smartphone e tablet, c’è una gestione degli spazi pessima e risulta pure scomodo in certi ambiti, cosa che almeno con 8.1 era limitata. Un PC NON è uno smartphone, come uno smartphone non è un pc. Ma mi adeguo o mi adeguo, non è che ci siano alternative di reale valore a Windows che mi offrano le stesse prestazioni e la stessa compatibilità.

      Poi comunque, ripeto, meglio tante funzioni in più, poi uno di adegua.

      • Fabio b ha detto:

        Molte persone sanno a malapena cosa sia un pc, e tanti ci lavorano e basta. Se odiano il loro lavoro e probabilmente odiano anche il loro strumento di lavoro, non importa quanto bello sia. Credimi, tutte le persone che non sono coinvolte direttamente nel mondo informatico, se ne fregano abbondantemente. Se lo strumento facesse finire il loro lavoro in 4 ore anziché 8 utilizzerebbero l’MSX o lo spectrum. L’utilità di un’interfaccia grafica “bella” è nullo. La UI deve essere, prima di ogni cosa e assolutamente, funzionale.

      • massimo ha detto:

        Su 8.0 avevano ragione, l’usabilità su pc era zero, nulla a che vedere con w10

        • Luca Serri ha detto:

          Sarò anomalo ma dopo poco tempo di utilizzo di W8.0 trovavo W7 quasi scomodo, e dire che l’avevo usato per anni come unico OS su PC.

        • Gianlu27 ha detto:

          A me sembrava quasi maggiore di 10, pensa te ahaha

          Alla fine cambiava start e quel menù laterale con 8, poi era il classico Windows, con un’interfaccia da PC. Mentre con 10 praticamente è cambiato quasi tutto ed è sempre più un’interfaccia da touch

          • massimo ha detto:

            siamo nell’era dei convertibili è normale che la UI deve andare anche col touch
            w10 ha un ottimo mix
            w8 era un continuo vai e vieni dalla modern alla desktop, una tortura

          • Gianlu27 ha detto:

            Ma anche no. Quanti sono i PC e quanti sono i convertibili?

            Al massimo sviluppi un’interfaccia pensata solamente per convertibili, sinceramente io non capisco perché l’uso PC debba essere così sacrificato che sta divenendo quasi scomodo.

            Si ma in 8.1 la modern era solo sullo start e su quella barra laterale, poi il resto era Windows PC puro. Su W10 praticamente tutto sta diventando touch

          • massimo ha detto:

            noi non possiamo impedire al vento di soffiare

            inoltre l’interfaccia di w10 è molto gradevole alla vista, riscala bene su diversi formati
            le funzioni le stanno aggiungendo, fine della fiera
            tra qualche anno ci saremmo completamente dimenticati del vecchio (e pesante come il piombo) sottosistema w7 tipo il vecchio e faraginoso pannello di controllo

          • massimo ha detto:

            allora non hai proprio capito il concetto di one Windows…
            sigh

          • Gianlu27 ha detto:

            Ho capito, semplicemente lo trovo una cavolata. Un PC non è un tablet e neanche uno smartphone, come uno smartphone non è un PC, cosa che invece ci stanno provando a far buttare.

            Per carità, tutto quello che vuoi, ma avere un’interfaccia touch, con una pessima gestione degli spazi, scomoda pure, su un qualcosa che touch non è, mi pare un’immensa cavolata.

          • massimo ha detto:

            probabilmente ami cercare il contradditorio per il solo puro gusto di contraddire

            la UI di W10 è la più bella di sempre e semplice di sempre, si adatta bene ad entrambi gli usi, tastiera e touch
            e la stanno continuamente migliorando

            mi sembri uno di quei clienti (DIO me ne scampi da trovarne altri..) che usano il vecchio Pentium dual core con 2GB di ram e HDD 5400rpm, gli vendi un nuovo Core I5, 4GB ram, SSD e dicono che non vedono differenza nelle prestazioni, uguale

            delirante
            sigh :(

  5. Gino G ha detto:

    Purtroppo gli annunci con conseguente posticipo sono sempre dietro l’angolo.
    L’interfaccia esteticamente a me garba ma sono d’accordo col fatto che sia ancora un po’ confusionaria (metà Impostazioni e metà Pannello di Controllo, menù in un modo e poi in un altro, barre del titolo altissime).

    • Davide ha detto:

      Esatto c’è ancora parecchia confusione l’ideale sarebbe far confluire tutte le vecchie impostazioni nella nuova interfaccia ed eliminare i doppioni

  6. marcoesseBg ha detto:

    Ottimo Win10 Top! Top!

    • Mattia Borreano ha detto:

      Windows 10 è una merda con la telemetria!

      • Luca Serri ha detto:

        Hai paura per la tua privacy?

        • Mattia Borreano ha detto:

          Bhè,chi non l’avrebbe?Preferisco avere un sistema vecchio ma senza sistemi di spia.

          • Luca Serri ha detto:

            Se davvero tieni alla tua privacy devi eliminare proprio la connessione internet, altro che Windows 10. Il 99% dei siti web ti “spia” allo stesso modo, cioè tracciandoti per raccogliere dati anonimi di vario tipo.
            Poi ovviamente devi anche buttar via il telefono. Magari hai un Android?

          • Gino G ha detto:

            E magari meglio non uscire di casa… con tutte quelle telecamere sparse in giro…

          • Mattia Borreano ha detto:

            Allora:un conto sono i dati su i social e via discorrendo,ma un conto sono i documenti e le informazioni personali che trapelano che mi mettono soggezione.Che sia vero o meno per sicurezza io rimango 7 user,poi quando 7 scadrà passerò a linux.

          • Gino G ha detto:

            Semplicemente: tutto quel che passa per il doppino può finire in mano a chiunque. I documenti si possono quasi sempre consegnare a mano (a persone che chissà cosa ci fanno).

          • Luca Serri ha detto:

            I tuoi file e dati personali non vengono tracciati e trasmessi, solo le solite statistiche anonime. E se pensi che lo faccia di nascosto dovresti applicare lo stesso ragionamento a qualsiasi prodotto tu utilizzi, e quindi non usare nulla. Come fai ad essere sicuro che W7 non lo faccia e W10 sì? Hai letto e analizzato l’intero codice sorgente?

          • Mattia Borreano ha detto:

            Ma come mai ci sono rumor che dicono che il prezzo di Windows 10 è la privacy?Poi se è vero o falso non posso saperlo,in dubbio rimango a 7!

          • Luca Serri ha detto:

            Leggi cose del genere perché scrivere “W10 invade la privacy” attira molti più click di un titolo onesto. Poi se fai un giro nelle impostazioni vedi tante voci disattivabili su telemetria e roba simile. Comunque non hai ancora risposto:
            – Come fai ad essere sicuro che W7 non trasmetta nulla?
            – Che smartphone hai?

          • Mattia Borreano ha detto:

            E Tu come fai a sapere che togliendo quelle voci Windows 10 non succhi informazioni comunque?Secondo me tutti i Windows hanno la telemetria,infatti proprio per questo nel 2020 passerò a linux che non prende dati.

          • Luca Serri ha detto:

            Invece di scrivere solo ciò che ti fa comodo rispondi alla domanda, per dimostrare un minimo di coerenza (anche se a questo punto dubito che tu ne abbia).

          • Mattia Borreano ha detto:

            No,non ne sono sicuro,ma sono sicuro del fatto che linux non succhi nulla.

          • Luca Serri ha detto:

            Neanche di questo puoi essere sicuro, a meno che tu non abbia analizzato l’intero codice di tutti i software che usi e compilato questi direttamente dai sorgenti, ma dalle tue risposte (o forse dovrei dire mancate risposte) sono sicuro che tu non l’abbia fatto.

  7. TurboCobra11 ha detto:

    Sarebbe interessante sapere in quali paesi windows 10 è cosi poco utilizzato da abbassare la media, visti gli ottimi risultati degli usa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *