• 70 commenti

Windows Phone 8.1: Fine supporto a luglio 2017… cosa cambia?

Gli utenti che ci seguono da molto tempo ricorderanno che Microsoft con l’arrivo di Windows Phone 8 ha comunicato che supporterà i propri OS mobile ben 36 mesi dal suo rilascio.

up1

Se inizialmente infatti Microsoft ha supportato il proprio OS mobile solo 18 mesi (vedi Windows Phone 7.8), successivamente ha promesso un supporto maggiore per ogni major release. Come possiamo vedere dalla pagina di supporto ufficiale, la fine del supporto di Windows Phone 8.1 è attesa per l’11 luglio 2017, cosa cambia per l’utente da quella data? In realtà nulla, gli utenti con un dispositivo Windows Phone 8.1 non ricevono aggiornamenti ormai da diverso tempo, certamente l’ufficialità del fine supporto chiuderà definitivamente la porta alla vecchia versione del sistema operativo mobile di Microsoft a favore di Windows 10 Mobile.

via

Nuova pagina Telegram dedicata ESLUSIVAMENTE alla segnalazione di VERE offerte Amazon Italia!

Commenta la notizia

Vuoi un'immagine profilo personalizzata? Impostala su Gravatar utilizzando la stessa e-mail associata ai commenti.


  1. yepp ha detto:

    Stasera ci sarà una sorpresa inaspettata per tutti…
    A stasera!

  2. steek ha detto:

    Esatto, non cambia una mazza dalla presentazione di w10m. Hanno pure tolto il supporto di Skype…Ormai è un os andato. Come w10m(mai nato o che deve ancora nascere) che ha più o meno lo stesso share di tizen o Firefox OS.

    • Daniele ha detto:

      Andato? Stiamo parlando della versione precedente di un nuovo os rilasciato 1 anno fa… Non mi sembra che gli Android 5.1 o 6.0 siano “andati”… Perché con MS succede sempre questo?

      • RafaStyle ha detto:

        Con 7.8 posso capire, ma wp8 ha dispositivi che non sono stati aggiornati al 10 che risalgono a quasi 4 anni fa. Giusto alla fine che non vengano aggiornati, stessa cosa che avviene con android. L’unico errore grave fatto é che lo store cambia, mentre con android se hai le vecchie versioni sempre le app aggiornate hai, perche lo store éunico

    • minzi ha detto:

      Scherzi? W10m ha 10 volte lo share di tizen e firefox os

      • steek ha detto:

        numeroni da brividi :)

        • Passante ha detto:

          Di fatto ne ha di più però.

          • steek ha detto:

            ok ma il risultato è il medesimo attualmente.

          • Passante ha detto:

            Eh purtroppo diciamo che il risultato futuro sarà il medesimo forse. Per ora ci sono ancora sviluppatori app che aggiornano e lo fanno bene (vedi gli operatori come Tre giusto oggi). Credo che gli altri store dei sistemi citati neanche abbiano voce in capitolo.

            Per il futuro chissà. Certamente non è vero che gli utenti europei hanno scelto di non comprare più questo os (come ho letto da parte di MatitaNera qualche giorno fa). Semplicemente Microsoft non poteva continuare a mandare avanti la baracca solo perché in Europa aveva iniziato a vendere più di apple… Nel resto del mondo non vendeva proprio. Sta di fatto che l’interruzione della produzione con l’arrivo dei 3 modelli Windows 10 mobile è stata la vera chiusura di volta.

            Ora attendiamo il W10 RS3 che alla fine “unificherà gli Store”, nel senso che proprio ce ne sarà uno solo (visto che con le Universal non ha avuto successo). E vedremo cosa ne sarà. Quello che è certo è che Microsoft non vuole uscire dal mercato del futuro. Probabilmente pensa che alla fine scompariranno i sistemi mobile in nome di sistemi “desktop” mobili, grazie alla tecnologia che avanza. In teoria dagli snapdragon 835 in poi appunto (con Windows 10 che arriverà su ARM a settembre). Ma chi lo sa.

          • ernestoal ha detto:

            mah… la gente praticamente i pc non li usa più se non per lavoro. secondo me non saprebbe che farsene di un “sistema desktop mobile”. quelli di Microsoft non si vogliono ficcare in testa che lo smartphone è per il 99,999999999% delle persone uno strumento di cazzeggio: social, messaggi, foto dei figli, qualche giochino e stop.

          • Luca Serri ha detto:

            Va bene tutto, ma non sono così scemi da non averlo capito. Tralasciando alcuni errori che hanno commesso (tipo costringere i dev a riscrivere le app ad ogni aggiornamento per renderle native), mica possono pagare ogni azienda perché sviluppi (e soprattutto mantenga) tutte le sue app.

          • floriano ha detto:

            ci sono quelli come me che attualmente usano un pc solo per navigare con lo schermo grande e utilizzare i vari programmi di office, già ora uso soprattutto il cellulare, con qualche schermo dock a basso costo avrai già risolto i miei problemi…

  3. 00SAMU ha detto:

    Finalmente le app cominceranno ad arrivare native per windows 10! E da li in poi la strada sarà spianata. Ah no aspe…

  4. steek ha detto:

    Ma quelli con wp8 come fanno ad accedere a Messenger, fb, IG per esempio?? Diciamo che chi ha w10 m ha tutte le app di wp8. Chi ha wp8 ha le app di wp8 se vengono ancora aggiornate poi.

  5. steek ha detto:

    sto dicendo che le app che ti ho scritto prima non ci sono più per wp8 o sono completamente abbandonate :)
    Poi lo schemino l’ho capito ma se gli sviluppatori fanno l’app solo per w10m e non per wp8, gli utenti wp8 non potranno godere delle app w10m. Invece su android nello store sono usabili dalla 4.4.4 in poi.

    • minzi ha detto:

      Ma non é vero proprio
      Su android ci sono tante app che sono compatibili solo da lollipop in su
      Se un dev facesse un app con le ultime api di nougat e mm gli android sotto mm o nougat se lo scordano dk usarle…altro che store unico e tutti compatibili
      Semplicemente tanti dev sono rimasti a kitkat,android é super frammento e i dev fra 5 anni forse inizieranno ad usare le api di nougat e quindi i vecchi dispositivi android non nougat saranno tagliati fuori

      • Daniele ha detto:

        Tutto vero, tutto bello, ma l’unica cosa che conta è il risultato, e il risultato parla di dispositivi Android 4.4 usciti quasi 4 anni fa che sono ancora assolutamente fruibili, con app che noi ci sogniamo o che anche noi abbiamo ma che funzionano 10.000 volte meglio. Qui invece parliamo di un os che è stato pensionato 1 anno fa è che è già morto. Hai voglia a parlare di developer, store, etc… non credo che alla gente interessino i se e i ma

        • Mariano Mercuri ha detto:

          A conti fatti puoi aver ragione, ma se W8.1 avesse avuto il 60% di share e Android il 5%, a quest’ora avresti avuto poche app Android e al molte magari per 6.0 in poi… non è che Android è magggico, è nato prima e dopo ha avuto una storia diversa

        • MatitaNera ha detto:

          esatto, c’è gente che sta qui a spaccare il capello…e “se” e “ma”…il fatto “pratico” è che MS ha resettato tutto due volte quando nel frattempo le app di Android continuano a funzionare

      • MatitaNera ha detto:

        quante sciocchezze tutte assieme…

  6. RafaStyle ha detto:

    ???? Gli store da quel che so io sono diversi. Semplicemente in quello di w10 convergono molte app di w8.1. Ma se vai a vedere la stragrande maggioranza di app che sono uscite sul 10 per 8.1 non sono disponibili, vedi Instagram ecc. Puoi scaricare dal 10 le app di 8.1 ma viceversa la maggior parte delle nuove app non sono disponibili per 8.1, nel quale potrai trovare tutte le app di 8.1 finche l’os esiste

  7. Raiden ha detto:

    supporto di cosa? La versione di office già ora risale a 2 anni fa.. Skype stendiamo un velo pietoso.

  8. Artur ha detto:

    Dipende che ramo hai scelto,cmq vai negli aggiornamenti

  9. Passante ha detto:

    Cosa cambia? Il flame degli utenti di altri os.

    • El ha detto:

      Hai mai visto qualcuno che non ride ad una barzelletta (anche se questa è rappresentata dal mobile di MS)? Lasciali fare, è naturale visti i risultati scabrosi.

  10. Artur ha detto:

    Finalmente!!!

  11. ilmondobrucia ha detto:

    Che quei pochi neanche se ne accorceranno, e quando si romperà il loro smartphone acquisteranno altro

  12. Gianlu27 ha detto:

    Non credo cambierà molto, tanto l’ultimo aggiornamento fu la GDR2 praticamente due anni fa. Hanno già iniziato a metterci mano, togliendo il supporto a Skype e con i tanti disagi/disservizi che si stanno verificando in questi ultimi giorni.

    A me dispiace, sinceramente c’è ancora tanta gente con Windows Phone 8.1 (a mia madre ho dato il mio 830 facendo il roll back a 8.1 e ne è soddisfatta) e dato il grande fallimento di Windows 10 Mobile, un trattamento migliore sarebbe sicuramente apprezzato

    • El ha detto:

      Ma perchè c’è mai stato un fallimento per MS? Se per loro non esiste, che trattamento migliore vuoi che facciano?

      La realtà è che è meglio fuggire quando la barca affonda ed il capitano dorme, senza aspettare che questo si svegli per dirti cosa fare.

  13. El ha detto:

    Vabbè ma che importanza ha. Tanto quando accadrà, la maggior parte di coloro che a ragion veduta sono rimasti a 8.1, acquisterà altro.

    E giù il marketshare ovviamente, magari si raggiungerà l’agognata soglia dello 0,001%, come la percentuale di sodio dell’acqua Vitasnella.

  14. moichain ha detto:

    questo vuol dire fine del supporto all’80% dei device windows!

  15. Alexv ha detto:

    Cosa cambia? Niente.

  16. Alexv ha detto:

    Quella Windows, appunto… ma neanche se ne accorgeranno, visto che il supporto, di fatto, è finito nel 2015.

  17. Miki_73 ha detto:

    Vuol dire che circa l’80 percento dei Windows Phone verranno pressoché abbandonati. L’80% dell’1% del mercato vuol dire che rimaniamo io e voi che leggete. Direi che ci siamo quasi…tra poco é finita l’agonia.

  18. Daniele ha detto:

    Io sono tornato indietro a 8.1 sul mio 640 LTE, e lo terrò così finche terrà la batteria e mi funzionerà WhatsApp, dopodiché passerò alla concorrenza, ho già buttato via troppo tempo con Microsoft. Cosa preferisco di 8.1? E’ stabile, fluido, sempre veloce, le app si aprono più velocemente, il tutto è molto più reattivo; non ho problemi di notifiche, non devo riavviare di tanto in tanto il telefono, la sveglia suona sempre, la batteria dura di più, la scrittura da tastiera è molto più agevole, i menu e i caratteri sono più grandi ed è meglio ottimizzato per i 5 pollici del mio 640, il calendario e la mail funzionano sempre e graficamente non mi da l’impressione che i da WM10 di essere una brutta copia di Android (a questo punto se devo usare una brutta copia mi compro l’originale).
    Agli intelligentoni che tra poco mi risponderanno “è colpa tua che non lo sai usare”, “fai hard reset”, “WM10 è il futuro, non hai capito niente”, etc… etc…, rispondo che se il mio commento vi urta non siete obbligati a leggerlo.

    • Alessio ha detto:

      Hai pienamente ragione,quando il mio 830 non funzionerà più anch’io mi troverò nella situazione di decidere se rimanere o no con MS. Per fortuna il telefono non ha grossi problemi e dovrebbe andare avanti ancora per un paio di anni cosi avrò il tempo di vedere cosa sarà successo nel frattempo (per W10 vivere o morire)

    • Anto ha detto:

      .. Che problemi avevi con w10m? Um vero peccato tu non possa usarlo, sinceramente mi trovo meglio. Io inizialmente avevo solo un problema con le notifiche di WhatsApp, poi ho canc tutto, anche la Sd, ho reinstallato w10m e fino ad oggi nessun problema (640 lte)

      • Alessio ha detto:

        Anche la mia ragazza a il 640 (dual sim) e non ha nessun problema…è cosi a chi va e a chi va male…

        • Anto ha detto:

          Troppo strana questa cosa, mi sono sempre chiesto il perché…l’unica spiegazione che mi sono dato e la differenza di firmware…magari i primissimi 640 ne avevano uno, quelli prodotti dopo un’altro non aggiornato dal venditore…??

    • Principe Azzurro ha detto:

      Condivido pienamente!

    • Enn3 ha detto:

      Io con l’830 sto usando win10, e non va malaccio. La batteria dura meno. Questo si.
      Certo che certe app sono lentissime, come messenger e WhatsApp ogni tanto crasha.
      È un vero peccato che non riescano a risolvere e sopratutto che abbandonino così gli utenti. Io preferivo Windows ad android. Ma avendo due numeri come primo telefono uso un p9 lite…mi sono convertito ad android

  19. TiaPortal ha detto:

    1) FB non ha mai scritto un app x WP8(era di MS), tantomeno Google e Instagram non é mai andata oltre la prima beta. Quindi cosa hanno riscritto esattamente???
    2) Guarda che per lavorare come sviluppatori in google, MS, FB, Apple… bisogna avere un dottorato di ricerca(quindi 5 + 2/4 anni), quindi sono andati un pó oltre la tua lezioncina da secondo anno di informatica… l’unico a livello di asilo dell’informatica mi sembri tu.
    3) Il “vantaggio” dello store di Google é quello di poter pubblicare un'”unica” app e di poter all’interno tramite metadata abilitare o disabilitare parti di codice in base alla versione di android su cui verrá installata ( con le librerie .NET si puó fare lo stesso ad esempio), ecco xké le app vengono supportate x piú tempo.

  20. TiaPortal ha detto:

    Il mio intervento non era a difesa di Google, ma me le fanno girare quelli come te che si atteggiano a fenomeni come se tutti gli altri fossero idioti(sarei intervenuto anche avessi detto che in ms non sono buoni a far nulla…)
    Cmq nel tentativo di fare il fenomeno hai invece dimostrato quanto le tue conoscienze siano limitate:
    paragoni il codice di intel con quello di google, va bene, detto che non dimostrerebbe nulla, paragoni veramente le librerie o del codice scritto per un microcontrollore o per miroprocessore con il codice scritto per un os mobile? detta cosí é come paragonare il software della centralina dell’auto a quello dell’app …(magari puoi specificare cosa stai paragonando)
    In google scrivono quasi tutto in Javascript? Scrivono cosa poi? le app per android? Le app x Ios? le librerie android? gli algoritmi del motore di ricerca? gli algoritmi di Machine learning? tutte queste cose assieme?
    Giudichi veramente la qualitá del codice in base al linguaggio di programmazione? Per te un codice illeggibile é scritto bene?
    Conosco solo “if ed else”, ma almeno sono conscio dei miei limiti, tu invece credi di essere chissa chi, ma tolto il coperchio c’é ben poca roba, mi fai pena

  21. nap ha detto:

    Sulle api youtube hai totalmente ragione, avevo scritto un app(client youtube completo) usando le api youtube V2 quando la V3 era ancora in fase sperimentale spendendo un infinitá di ore di lavoro e dopo un anno hanno deprecato la versione 2 in favore della 3, tutto il codice scritto era da cestinare perchè tra V2 e V3 non c’è nessuna compatibilità, risultato? ristudiare la versione V3 e spendere un’altra infinità di ore.Fanc*lo google

  22. TiaPortal ha detto:

    1)”Java non é di Google!” io lo so tu avevi dei dubbi? cmq java e javascript non sono la stessa cosa(e tu hai scritto javascript in precedenza). “per le App di Google si usa Java.” – No per le app Android si puó usare il java(ma esistono alternative).
    2)Guarda non mi occupo web: prova a digitare google.it prima con IE, poi con edge e poi con Mozilla e fai quello che mi hai detto… come saprai vieni indirizzato a pagine “diverse” in base al browser. In nessuno dei casi trovo le “if(IE = 5) then” e non trovo nulla di particolarmente scandaloso, probabilmente quel codice era dedicato a browser molto datati e per qualche motivo il tuo browser veniva reidirizzato a quella pagina. Per il resto non capisco quale sia il problema: non ti piace il javascript? Volevi l’ASP.net sulla pagina di google?
    Ti consiglio, quindi ancora una volta a rivedere il tuo atteggiamento e tentare di capire xké e come vengono fatte le cose prima di sparare giudizi che tendono a risultare tecnicamente molto superficiali.

  23. TiaPortal ha detto:

    X l edit: a quelli come me? Chi i programmatori… Io non scambio JavaScript e java, non paragono il sw di un sito web con quello scritto per un Microcontroller, non giudico un sw in base al linguaggio di programmazione con cui viene scritto Google ha le sue magagne ma come ho già detto a me frega il giusto il mio obiettivo era dimostrare quanto tu fossi ignorante… Direi missione riuscita..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *